il dato piÙ alto dal 23 maggio

Coronavirus, in Italia 642 nuovi casi e 7 decessi. Aumentano i tamponi e i malati in terapia intensiva (+8)

I test nelle ultime 24 ore sono 71.095 contro i 53.976 di ieri. Risalgono anche gli attualmente positivi (+271) e i ricoverati con sintomi (+23)

La Polizia di Roma chiede ai turisti di rispettare le norme anti Covid

I test nelle ultime 24 ore sono 71.095 contro i 53.976 di ieri. Risalgono anche gli attualmente positivi (+271) e i ricoverati con sintomi (+23)


3' di lettura

I DATI DEL CONTAGIO
Loading...

In Italia sono 255.278 i casi di coronavirus dall'inizio dell'epidemia: +642 rispetto a ieri, quando erano stati +403 (+320 il 17 agosto). È il dato più alto dal 23 maggio scorso. Lo comunica il bollettino quotidiano del ministero della Sanità e della Protezione civile. I decessi salgono a 35.412: +7 rispetto a ieri, quando erano stati +5 (+4 il giorno precedente), di questi 4 solo in Lombardia. I tamponi processati nelle ultime 24 ore sono 71.095 (per un totale di 7.713.154): in crescita rispetto a ieri, quando i test erano stati 53.976 (30.666 il 17 agosto).

IL TREND GIORNO PER GIORNO
Loading...
TAMPONI GIORNALIERI E CONTAGIATI
Loading...

Continuano a crescere i guariti, giunti a quota 204.506 (+364 con un aumento dello 0,18%), ma sale anche il numero degli attualmente positivi, che ora sono 15.360 (+271 con un aumento dell’1,80%). Leggermente in crescita anche la pressione sulle strutture ospedaliere con il numero dei ricoverati che torna a 866 (+23) e quello dei malati in terapia intensiva che sale a 66 (+8). I positivi in isolamento domiciliare sono 14.428, anche questi in aumento: +240 con crescita dell’1,69%.

Loading...

Regioni con zero contagi

Nessuna regione può vantare oggi zero contagi (ieri solo la Valle d’Aosta). È in Lombardia che si conta il maggior numero di nuove infezioni: 91, seguono Emilia-Romana con 76, Lazio con 75, Veneto con 59 e Campania con 56.

Lombardia

In Lombardia, la regione che rimane la più colpita dal coronavirus, sono 97.564 i casi dall’inizio dell’epidemia: +91 appunto rispetto a ieri, quando erano stati +50 (+43 il 17 agosto). I decessi tornano a salire dopo due giorni in cui sono stati pari a zero e toccano la cifra di 16.844: +4 nelle ultime 24 ore. I tamponi effettuati sono 9.000 (che portano il totale complessivo a 1.432.476), in aumento rispetto ai 5.548 di ieri (il 17 agosto erano stati 4.174). Effetto anche dei controlli negli aeroporti. Giulio Gallera, assessore al Welfare della regione, aveva ieri annunciato: “Il sistema di Regione Lombardia può sostenere, da martedì 18 agosto, almeno 6.000 tamponi aggiuntivi al giorno per chi proviene da Spagna, Grecia, Croazia e Malta, rispetto alla media di quelli realizzati in questo periodo”.

Il totale complessivo di guariti e dimessi sale a 75.398 (+79), mentre quello dei malati in terapia intensiva è di 14: un numero stabile da due giorni. C’è un solo nuovo malato ricoverato, che porta il totale regionale a 151. Milano è la provincia che registra il maggior numero di nuovi contagi: 23, di cui 16 nel capoluogo. Seguono Brescia con 19 e Bergamo con 13.

Lazio

“Sono stati effettuati nei drive-in del Lazio nella sola giornata di ieri un totale di 2.140 test molecolari ai viaggiatori di rientro da Spagna, Croazia, Grecia e Malta ai quali si aggiungono altrettanti test rapidi antigenici effettuati presso gli scali aeroportuali di Fiumicino e Ciampino. Per quanto riguarda i test in Aeroporto hanno permesso di individuare nella giornata di ieri 31 casi positivi: 19 a Fiumicino e 12 a Ciampino”. Lo comunica l'Unità di Crisi Covid-19 della Regione Lazio. “Il 50% dei test sono stati eseguiti su viaggiatori compresi nella fascia di età dai 18 ai 34 anni. Dei 31 positivi circa il 50% risiede nel Lazio, gli altri sono residenti in Toscana, Puglia, Liguria, Abruzzo e in altri Paesi Ue.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti