IL BOLLETTINO

Coronavirus, ultimi dati. In Italia altri 20.884 casi e 347 decessi, tasso di positività risale al 5,8%

I dati del 3 marzo

Coronavirus: bollettino del 3 marzo - I dati di oggi

3' di lettura

I DATI DEL CONTAGIO
Loading...

In Italia si sono registrati, nelle ultime 24 ore, altri 20.884 casi di coronavirus, con 358.884 tamponi (nuovo record) e 347 decessi. Lo rilevano i dati del ministero della Salute. Il saldo delle terapie intensive cresce di 84 unità, con 193 nuovi ricoveri. A livello regionale, si registrano in Lombardia 4.590 casi, in Campania 2.635 e in Emilia Romagna 2.456. Il tasso di positività risale al 5,8%.

Record contagi a Brescia (1.325) e oltre 1000 casi a Milano

Sono 1325 i nuovi positivi al Coronavirus registrati a Brescia, la provincia ora in 'arancione spinto' dove continuano ad aumentare i casi. Si tratta di quasi il 30% dei 4590 contagi da Coronavirus registrati in Lombardia. Anche Milano è oltre i mille casi, esattamente 1026, mentre sono 356 a Monza, 296 a Varese, 295 a Como, 278 a Pavia, 249 a Bergamo, 217 a Mantova, 165 a Cremona, 139 a Lecco, 83 a Sondrio e 63 a Lodi,

Loading...

Toscana, altri 1.163 casi

In Toscana sono 1.163 i positivi al coronavirus in più rispetto a ieri (1.122 confermati con tampone molecolare e 41 da test rapido antigenico). Dall'inizio dell'epidemia in Toscana sono 159.333 i casi di positività al coronavirus. I nuovi casi sono lo 0,7% in più rispetto al totale del giorno precedente. L'età media dei 1.163 nuovi positivi odierni è di 42 anni circa (il 22% ha meno di 20 anni, il 21% tra 20 e 39 anni, il 34% tra 40 e 59 anni, il 17% tra 60 e 79 anni, il 6% ha 80 anni o più).

RICOVERI E TERAPIE INTENSIVE
Loading...

Abruzzo, 85 ricoveri in terapia intensiva

Ospedali sotto pressione in Abruzzo che registra un altro record assoluto negativo con 85 ricoveri in terapia intensiva per Covid-19. La percentuale dei posti letto in rianimazione è del 41 per cento, un punto in più sopra la soglia critica. Dall'Istituto zooprofilattico Abruzzo e Molise chiariscono che sui nuovi casi di contagio, la variante inglese del coronavirus è predominante, riferibile al 75 per cento dei contagi per le province di Chieti e Pescara percentuale e si riduce al 35% dei casi nelle province di Teramo e L'Aquila.

Per la variante brasiliana i casi verificati sono 9 e si concentrano tra Poggio Picenze, nell'Aquilano, e Francavilla, in provincia di Chieti; nessun caso in regione riguarda la variante sudafricana. L'area metropolitana di Chieti-Pescara è ancora la più colpita dai contagi. La provincia di Chieti, però, è la più controllata e testata d'Abruzzo, rassicurano dalla Asl nella riunione del Comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica, convocato dal prefetto di Chieti, Armando Forgione.

Dall'incontro è emersa la necessità d'incentivare la campagna vaccinale nell'area teatina. Il manager della Asl Lanciano, Vasto, Chieti ha chiarito inoltre che dal 21 gennaio al 28 febbraio sono stati eseguiti 137 mila tamponi antigenici in tutta la provincia di Chieti. In tutto sono 204.500 tamponi somministrati, dato che per il manager corrisponderebbe al 50% della popolazione provinciale. I Comuni impegnati nello screening di massa sono stati finora 71, in provincia, per una popolazione complessiva di 322 mila persone di cui 876 risultate positive. Anche in provincia di Teramo aumentano i contagi, ma la situazione è sotto controllo.

RT PER REGIONE
Loading...

In Puglia 1.261 nuovi casi e 29 decessi

Oggi in Puglia, su 11.427 test per l'infezione da Covid-19, sono stati registrati 1.261 casi positivi: 586 in provincia di Bari, 76 in provincia di Brindisi, 103 nella provincia BAT, 112 in provincia di Foggia, 125 in provincia di Lecce, 248 in provincia di Taranto, 12 casi di residenti fuori regione. 1 caso di provincia di residenza non nota è stato riclassificato e attribuito. Notificati 29 decessi: 4 in provincia di Bari, 1 in provincia di Brindisi, 1 in provincia BAT, 11 in provincia di Foggia, 6 in provincia di Lecce, 5 in provincia di Taranto, 1 residente fuori regione. Dall'inizio dell'emergenza sono stati effettuati 1.582.701 test; 112.274 sono i pazienti guariti; 33.668 i casi attualmente positivi.

Fvg, 693 casi su 8.845 test, 10 decessi

Oggi in Friuli Venezia Giulia su 6.276 tamponi molecolari sono stati rilevati 487 nuovi contagi con una percentuale di positività del 7,76%. Sono inoltre 2.569 i test rapidi antigenici realizzati, dai quali sono stati rilevati 206 casi (8,02%). I decessi registrati sono 9, a cui si aggiunge un pregresso afferente al 19 febbraio scorso; i ricoveri nelle terapie intensive sono 62 (ieri 61), mentre quelli in altri reparti risultano essere 386 (ieri 380). Lo comunica il vicegovernatore del Friuli Venezia Giulia, con delega alla Salute, Riccardo Riccardi. I decessi complessivamente ammontano a 2.866, con la seguente suddivisione territoriale: 642 a Trieste, 1.435 a Udine, 597 a Pordenone e 192 a Gorizia. I totalmente guariti sono 62.655, i clinicamente guariti 2.080, mentre le persone in isolamento oggi risultano essere 10.107. Dall'inizio della pandemia in Friuli Venezia Giulia sono risultate positive complessivamente 78.156 persone con la seguente suddivisione territoriale: 14.915 a Trieste, 36.146 a Udine, 16.970 a Pordenone, 9.225 a Gorizia e 900 da fuori regione.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti