IL BOLLETTINO DELLA PANDEMIA

Coronavirus, ultimi dati: oggi in Italia 11.252 nuovi casi e altre 237 vittime. Tasso positività risale al 5,3%

I dati del ministero della Salute sulla diffusione del coronavirus in Italia del 31 gennaio sulla base di 213.364 tamponi elaborati con un tasso di positività del 5,27% (rispetto al 4,27% di ieri). Superati i 2 milioni di guariti

Coronavirus: il bollettino del 31 gennaio - I dati di oggi

6' di lettura

I DATI DEL CONTAGIO
Loading...

Sono 11.252 i nuovi casi di coronavirus in Italia alle 17 di domenica 31 gennaio rispetto ai 12.715 di ieri. In 24 ore sono state registrate altre 237 vittime, rispetto alle 421 di ieri 30 gennaio. Questo il quadro che emerge dai dati del report quotidiano del ministero della Sanità sulla base di 213.364 tamponi elaborati (rispetto ai 298. 010 tamponi di ieri) con un tasso di positività del 5,27% (rispetto al 4,27% di ieri).

Considerando solo i tamponi molecolari, ovvero i più attendibili, il tasso di positività è oggi dell’8,80% (7,72% ieri). Per gli antigenici invece è dello 0,58% (0,63% ieri).

Loading...

I casi complessivi sono 2.443032, i morti raggiungono quota 88.516 e le guarigioni totali 2.010.548 (con un aumento nelle ultime 24 ore di 20.396).

Al momento, in Italia, si contano 453.968 malati, 9.384 in meno di ieri.I ricoverati con sintomi sono 20.096 (rispetto ai 20.098 di ieri), mentre in terapia intensiva ci sono 2215 pazienti, 3 in meno rispetto al giorno precedente e si registrano 97 nuovi ingressi in rianimazione (ieri 132). In isolamento domiciliare ci sono 431.657 persone (rispetto alle 441.036 di ieri).

In Lombardia tasso positività in crescita, 24 morti

Con 24.494 tamponi effettuati (di cui 20.858 molecolari e 3.636 antigenici), sono 1.438 i nuovi positivi in Lombardia con il tasso di positività in crescita al 5,8% (ieri 4.6%). Calano i ricoveri in terapia intensiva: 362 (-15, 362 in totale) mentre aumentano negli altri reparti (+49, 3.503). I decessi sono 24 per un totale complessivo di 27.098 morti dall'inizio della pandemia in regione. I guariti/dimessi sono 478. Per quanto riguarda le province sono 363 i nuovi positivi a Brescia, 313 nella città metropolitana di Milano, di cui 127 a Milano città, 112 a Monza e Brianza, 110 a Como, 101 a Mantova, 83 a Bergamo e Pavia, 75 a Lecco, 57 a Varese, 52 a Cremona, 32 a Sondrio e 29 a Lodi.

IL TREND GIORNO PER GIORNO
Loading...

362 positivi nelle Marche in 24 ore

Sono 362 i positivi al covid rilevati nelle ultime 24ore nelle Marche tra le nuove diagnosi. Il Servizio Sanità della Regione ha comunicato che nelle ultime 24ore “sono stati testati 4.227 tamponi: 2.511 nel percorso nuove diagnosi (di cui 968 nello screening con percorso Antigenico) e 1.716 nel percorso guariti (con un rapporto positivi/testati pari al 14,4%)”. Sui 968 test del Percorso Screening Antigenico sono stati riscontrati 27 casi positivi (da sottoporre al tampone molecolare). Il rapporto positivi/testati è pari al 3%. Dei 362 positivi, 152 sono in provincia di Ancona, 85 in provincia di Macerata, 57 in provincia di Pesaro Urbino, 35 in provincia di Fermo, 25 in provincia di Ascoli Piceno e 8 fuori regione. Questi casi comprendono soggetti sintomatici (46), contatti in setting domestico (73), contatti stretti di casi positivi (84), contatti in setting lavorativo (31), contatti in ambienti di vita/socialità (14), contatti in setting assistenziale (4), contatti con coinvolgimento di studenti di ogni grado di formazione (15), screening percorso sanitario (6). Per altri 89 casi si stanno ancora effettuando le indagini epidemiologiche.

Veneto, +499 contagi e 9 decessi in 24 ore

Numeri in netto calo nel bollettino giornaliero sul Covid in Veneto. Il report della Regione segnala 499 contagi e 9 decessi nelle ultime 24 ore. Dati che portano il totale degli infetti dall'inizio dell'epidemia a 312.185 e quello delle vittime a 8.931. Si liberano man mano i posti letto negli ospedali, dove il trend di discesa dei ricoverati Covid è in atto da alcune settimane. I malati nei reparti non critici sono oggi 1.982 (-15), mentre nelle terapie intensive si trovano 254 persone (-7).

TERAPIE INTENSIVE, RICOVERI E ISOLAMENTO DOMICILIARE
Loading...

Peggiorano dati Abruzzo, 402 casi, aumentano intensive

Sono 402 i nuovi casi di coronavirus accertati nelle ultime ore in Abruzzo. Si tratta del dato più alto degli ultimi trenta giorni: il record del mese è del primo gennaio, con 410 contagi. I nuovi casi sono emersi dall'analisi di 3.750 tamponi molecolari: è risultato positivo il 10,72% dei campioni, una delle percentuali più alte registrate a gennaio. Cinque i decessi recenti, che fanno salire il bilancio delle vittime a 1.467. In aumento le terapie intensive, che fanno registrare il valore più alto da metà dicembre ad oggi. La località più colpita è Pescara, con 64 nuovi casi, che salgono a 160 considerando l'area metropolitana e cioè anche Chieti, Montesilvano, Spoltore, Francavilla al Mare e San Giovanni Teatino. E' proprio l'area metropolitana, con numeri in rapida crescita, la zona più colpita nelle ultime settimane. A livello provinciale, l'incremento più consistente si registra ancora una volta nel Pescarese (+145), seguito dal Chietino (+100), dal Teramano (+86) e dall'Aquilano (+59). A questi dati si aggiungono 12 pazienti residenti fuori regione o la cui provenienza è in fase di accertamento. I nuovi positivi hanno età compresa tra cinque mesi e 93 anni. Gli attualmente positivi al virus sono 370 in più e salgono a quota 10.487: 383 pazienti (-6 rispetto a ieri) sono ricoverati in ospedale in area medica e 46 (+3) sono in terapia intensiva. Al momento è occupato il 24,34% dei 189 posti letto di terapia intensiva disponibili nelle quattro Asl. Gli altri 10.058 positivi (+373) sono in isolamento domiciliare. I guariti sono 30.892 (+207). Nelle ultime ore sono stati eseguiti anche 10.178 test antigenici.

Puglia,13 morti e oltre mille positivi,il 13% dei test

Su 8.186 test per l'infezione da Covid-19 coronavirus eseguiti nelle ultime 24 ore in Puglia sono stati registrati 1.069 casi positivi: 354 in provincia di Bari, 321 in provincia di Foggia, 163 in provincia di Taranto, 92 nella provincia BAT, 80 in provincia di Lecce, 59 in provincia di Brindisi,1 residente fuori regione, mentre un caso di provincia non nota è stato attribuito e riclassificato. L'incidenza di positività sui test eseguiti è del 13%, in salita rispetto a quasi il 9% di ieri e anche al 12% del giorno prima. Sono stati registrati 13 decessi: 6 in provincia di Foggia, 5 in provincia di Bari, 4 in provincia di Taranto e uno nella Bat. Tre decessi registrati nei giorni scorsi in provincia di Brindisi sono stati riclassificati e riattribuiti. Dall'inizio dell'emergenza sono stati effettuati 1.312.676 test; 66.971 sono i pazienti guariti e 52.744 sono i casi attualmente positivi. Il totale dei casi positivi Covid in Puglia è di 122.907.

Nel Lazio casi sotto quota mille, 39 decessi

“Oggi su oltre 9 mila tamponi nel Lazio (-3.625) e quasi 14 mila antigenici per un totale di oltre 23 mila test, si registrano 943 casi positivi (-195), 39 i decessi (+12) e +1.498 i guariti. Diminuiscono i casi e i ricoveri, stabili le terapie intensive, mentre aumentano i decessi. Il rapporto tra positivi e tamponi è a 10%, ma se consideriamo anche gli antigenici la percentuale scende a 4%. I casi a Roma città tornano a quota 400”. E' quanto fa sapere l'assessore alla Sanità del Lazio Alessio D'Amato.

In Piemonte 727 positivi e 59 morti

Sono 727 i nuovi positivi al Covid, 59 i morti (2 relativi a oggi) nel bollettino diffuso dall'Unità di crisi della Regione Piemonte. Il rapporto tra i positivi e i 23052 tamponi diagnostici processati (di cui 16919 antigenici) è del 3,2%; la quota di asintomatici è pari al 38.9%. Invariato il numero dei ricoverati in terapia intensiva, in tutto 150, mentre negli altri reparti c'è stato un calo di 36 pazienti e il dato complessivo scende a 2127. Le persone in isolamento domiciliare sono 10.088, i guariti +823, gli attualmente positivi 12368.

167 casi in Sardegna e un decesso, calano ricoverati

Cala a 167 il numero dei nuovi casi Covid in Sardegna anche se in rapporto ai soli 2.203 tamponi effettuati nelle ultime 24 ore il tasso di positività sale al 7,5%. E' quanto emerge dall'ultimo aggiornamento dell'Unità di crisi regionale che registra un decesso (982 dall'inizio dell'emergenza). Diminuiscono anche i ricoverati: sono 446 i pazienti attualmente in ospedale in reparti non intensivi (-4 rispetto al dato di ieri), mentre sono 39 (invariati) i pazienti in terapia intensiva. Le persone in isolamento domiciliare sono 15.495. I guariti sono complessivamente 21.234 (+139), mentre le persone dichiarate guarite clinicamente nell'Isola sono attualmente 341. Sul territorio, dei 38.537 casi positivi complessivamente accertati, 8.861 (+62) sono stati rilevati nella Città Metropolitana di Cagliari, 6.238 (+15) nel Sud Sardegna, 3.158 (+28) a Oristano, 7.707 (+6) a Nuoro, 12.573 (+56) a Sassari.

I dati del 30 gennaio

Ieri 30 gennaio sono stati registrati 12.715 nuovi casi e altre 421 vittime. Record di tamponi, 298.010, per un tasso di positività del 4,27% (rispetto al 5,05% del giorno precedente). I casi complessivi sono risultati 2.541.783, i morti hanno raggiunto quota 88.279 e le guarigioni totali 1.990.152 (con un aumento nel giro di 24 ore di 16.674).

Ieri risultavano 463.352 malati, 4.472 in meno del 29 gennaio. I ricoverati con sintomi erano 20.098 (rispetto ai 20.397 del giorno precedente), mentre in terapia intensiva c’erano 2.218 pazienti, 52 in meno rispetto al giorno precedente con 132 nuovi ingressi. In isolamento domiciliare risultavano ieri 441.036 persone (rispetto alle 445.157 del 29 gennaio).

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti