I dati della pandemia

Coronavirus Italia: 7.230 casi e 27 decessi. Tasso di positività al 3,41%

L’aggiornamento quotidiano di contagi, ricoveri, vittime e tamponi sulla base delle eleborazioni della Protezione civile

Coronavirus: bollettino del 5 agosto 2021

8' di lettura

I DATI DEL CONTAGIO
Loading...

Giovedì 5 agosto in Italia si registra un incremento di 7.230 casi, rispetto ai 6.596 di mercoledì 4. Ventisette invece i decessi nelle ultime 24 ore, contro i 21 del giorno precedente. L’incremento dei tamponi rispetto a mercoledì risulta di 212.227 e alla luce di questo dato il tasso di positività diventa 3,41% (era del 3,06% il 4 agosto).

Per quanto riguarda la situazione ospedaliera, i ricoverati con sintomi sono 2.409, cento in più delle 24 ore precedenti. Cresce di 8 unità anche il numero di persone ricoverate in terapia intensiva: 68 contro le 60 di mercoledì (25 gli ingressi del giorno registrati).

Loading...

In isolamento domiciliare, invece, ci sono 98.369 persone (erano 94.651 il 4 agosto) e il numero degli attualmente positivi sale a 101.046 rispetto ai 97.220 del giorno prima. Il numero dei guariti cresce di 3.371 persone, passando dai 4.144.608 di mercoledì ai 4.147.979.

In Italia è stabile al 3% il tasso di occupazione delle terapie intensive da parte dei pazienti affetti da Covid, ma una regione, la Sicilia, vede un aumento giornaliero dell’1% che la porta a raggiungere il Lazio a quota 5%. Nessuna regione supera la soglia di saturazione del 10%, indicata come uno dei nuovi parametri principali per il cambio di colore delle regioni, ma proprio su questo valore si trova la Sardegna, seguita dalla Liguria con il 6%. Lo evidenzia il monitoraggio dell’Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali (Agenas), che confronta i dati del 4 agosto rispetto a quelli del 3. Questa la situazione dell’occupazione dei posti in terapia intensiva nelle singole regioni: Abruzzo (1%), Basilicata (1%), Calabria (3%), Campania (2%), Emilia Romagna (3%), Friuli Venezia Giulia (2%), Lazio (5%), Liguria (6%), Lombardia (2%), Marche (2%), Molise (3%), Bolzano (2%), Trento (1%), Piemonte (1%), Puglia (3%), Sardegna (10%), Sicilia (5%, con il +1%), Toscana (4%), Umbria (2%), Valle d’Aosta (0%) e Veneto (2%).

Anche Toscana e Marche in rosso nelle mappe Ue

Salgono a quattro le regioni italiane rosse nelle mappe dell’Ecdc, il centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie: oltre alla Sicilia e alla Sardegna, tornate rosse la scorsa settimana, nell’ultimo aggiornamento si aggiungono anche la Toscana e le Marche. Quasi tutta Italia è ormai in giallo, mentre restano verdi soltanto il Molise, la Puglia al Sud e la Valle d’Aosta al Nord.

In Piemonte 259 nuovi casi e nessun morto

Oggi l’Unità di crisi della Regione Piemonte ha comunicato 259 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 16 dopo test antigenico), pari all’1,6% di 15.929 tamponi eseguiti, di cui 10.340 antigenici. Dei 259 nuovi casi, gli asintomatici sono 97 (37,5%). Nessun decesso, per cui i morti positivi al coronavirus restano 11.700 in regione.
I casi sono così ripartiti: 30 screening, 154 contatti di caso, 75 con indagine in corso, 4 Rsa/strutture socio-assistenziali, 5 casi importati (4 dall’estero e 1 da altra regione italiana).

Liguria, 169 nuovi casi e nessun decesso da ieri

Sono 169 i nuovi positivi al Covid-19 in Liguria, a fronte di 3470 tamponi molecolari e 3412 test antigenici rapidi. Nessun paziente è deceduto nelle ultime 24 ore.
In particolare, sono 34 i nuovi casi registrati ad Imperia, 19 a Savona, 82 a Genova e 30 a La Spezia. Tra loro, 4 nuovi positivi non sono residenti in Liguria.

In Lombardia 793 nuovi casi e 1 morto in ultime 24 ore

Sono 793 i nuovi positivi al coronavirus registrati in Lombardia nelle ultime 24 ore, mentre si registra un decesso, facendo così salire a 33.835 il numero di vittime dall’inizio della pandemia. Lo rende noto la Regione. A fronte di 35.340 tamponi effettuati, sono 793 i nuovi positivi, con un rapporto tamponi/positivi che si attesta al 2,2%). In calo i ricoveri in terapia intensiva: sono 31 (-1) mentre i pazienti ricoverati non in terapia intensiva salgono a 254 (+7).

33 nuovi positivi in Trentino e 2 ricoveri in più

Ancora una giornata senza decessi per Covid in Trentino mentre sono 33 i nuovi casi positivi, di cui 13 su 514 tamponi molecolari e 20 rilevati da 1.620 test rapidi antigenici. Gli attuali pazienti ricoverati sono 11 (più due rispetto a ieri), di cui uno in rianimazione. I nuovi guariti sono 36. Lo dice il bollettino odierno dell’Azienda provinciale per i servizi sanitari. Dei nuovi positivi, uno è nella fascia 6-10 anni, 2 sono tra gli 11 e i 13 anni e 3 tra i 14 e i 19 anni. Altri 3 casi riguardano la fascia 60-69 anni mentre non ci sono contagi per la fascia 70-79 anni e per gli over 80. Continuano nel frattempo le vaccinazioni anti Covid: questa mattina risultavano somministrate 587.843 dosi di vaccino (di cui 250.234 seconde dosi). A cittadini over 80 sono state somministrate 66.980 dosi, ai cittadini tra i 70-79 anni 89.542 dosi e tra i 60-69 anni 104.539 dosi.

In Alto Adige 15 nuovi casi su oltre 3.500 test

I laboratori dell’Azienda sanitaria dell’Alto Adige nelle ultime 24 ore hanno effettuato 593 tamponi PCR e registrato 6 nuovi casi positivi. Inoltre sono 9 i test antigenici positivi dei 2.913 eseguiti ieri. Sono 9 i pazienti Covid-19 ricoverati nei normali reparti ospedalieri, mentre un paziente è ricoverato in terapia intensiva. Sono inoltre due i pazienti Covid-19 in isolamento nelle strutture di Colle Isarco e Sarnes. Il numero dei decessi complessivi da inizio pandemia rimane stabile a 1.184. In quarantena attualmente si trovano 912 persone.

In Friuli Venezia Giulia 111 nuovi casi e nessun decesso

Oggi in Friuli Venezia Giulia su 4.289 tamponi molecolari sono stati rilevati 97 nuovi contagi - di cui 8 migranti in provincia di Trieste e 2 in quella di Gorizia - con una percentuale di positività del 2,26%. Sono inoltre 1.407 i test rapidi antigenici realizzati, dai quali sono stati rilevati 14 casi (0,99%). Dall’analisi dei dati a disposizione, emerge che il 58 per cento dei nuovi contagi afferisce alla categoria degli under 29. Nella giornata odierna non si registrano decessi; quattro persone sono ricoverate in terapia intensiva, mentre i pazienti in altri reparti sono scesi a 19. Lo comunica il vicegovernatore con delega alla Salute del Friuli Venezia Giulia, Riccardo Riccardi.

IL TREND GIORNO PER GIORNO

Casi attualmente positivi, guariti, morti e casi totali dal primo rilevamento a oggi. Casi nuovi giorno per giorno

Loading...

Veneto, +888 contagi in 24 ore

Sono 888 i nuovi contagi Covid registrati in Veneto nelle ultime 24 ore, per un totale di 439.856 dall’inizio dell’epidemia. Cresce anche il numero dei decessi, 11.645 (+1). Lo riferisce il bollettino della Regione. I soggetti attualmente positivi e in isolamento sono 13.303 (+323). Si ferma, la crescita dei dati ospedalieri. Nelle aree non critiche sono 168 (-1) i malati ricoverati, mentre nelle terapie intensive sono 18 (-1) .

Emilia Romagna, nessun morto ma altri 669 casi

Nessun morto nelle ultime 24 ore, ma continuano a salire nuovi casi di Coronavirus e ricoveri in Emilia-Romagna. Su 20.504 tamponi sono stati rilevati 669 contagi in più di ieri, mentre i pazienti in terapia intensiva sono sono 24 (+2), 267 quelli negli altri reparti Covid (+13). L’età media dei nuovi positivi è 34,2 anni e tra le province al primo posto c’è Modena con 113 nuovi casi poi Rimini 112, Bologna 91 più 18 del circondario imolese. I casi attivi sono 9.002 (+403 rispetto a ieri), il 96,8% in isolamento domiciliare. I guariti sono 266 in più. Per le vaccinazioni, alle 15 sono state somministrate complessivamente 5.222.364 dosi; sul totale, sono 2.405.101 le persone che hanno completato il ciclo.

Giani: In Toscana 765 nuovi casi, tasso positivi 5.55%

“I nuovi casi registrati in Toscana sono 765 su 13.787 test di cui 9.006 tamponi molecolari e 4.781 test rapidi. Il tasso dei nuovi positivi è 5,55% (11,3% sulle prime diagnosi)”. Ad anticipare i dati dell’andamento dei contagi è il presidente della regione Toscana, Eugenio Giani, sui propri canali social.

D’Amato: Continua frenata variante Delta nel Lazio

Nella giornata di giovedì 5 agosto nel Lazio si registrano 544 casi e sei decessi. “Continua nel Lazio la frenata della variante Delta rispetto allo stesso giorno della settimana scorsa, con meno 236 casi positivi. La forte spinta della campagna vaccinale, che nonostante gli attacchi informatici non si è mai interrotta, sta producendo un argine alla variante delta. Nel Lazio superate 7.1 milioni di somministrazioni”. Lo ha dichiarato l'assessore alla Sanità e Integrazione Sociosanitaria della Regione Lazio, Alessio D'Amato, a margine della visita al nuovo hub pubblico di riabilitazione di Montefiascone in provincia di Viterbo.

Campania; balzo incidenza, +2,5% in un giorno

Aumenta di quasi 2,5 punti percentuali in 24 ore il tasso di incidenza del Covid in Campania, passando dal 6,30% di ieri all’8,76 del bollettino odierno dell’Unità di crisi. Il tasso di positività viene qui calcolato senza tenere conto dei risultati dei tamponi antigenici: quelli molecolari sono stati 7.642, con 670 nuovi contagi. Non si segnalano nuove vittime, mentre crescono sia i ricoveri in intensiva (13, +1) sia le degenze, giunte a quota 246 (+7).

In Abruzzo 126 nuovi positivi e 42 guariti, nessun decesso

Sono 123 (di età compresa tra 1 e 98 anni) i nuovi casi positivi al Covid registrati oggi in Abruzzo, che portano il totale dall'inizio dell'emergenza a 76594. Il bilancio dei pazienti deceduti non registra nuovi casi e resta fermo a 2515. Nel numero dei casi positivi sono compresi anche 72464 dimessi/guariti (+42 rispetto a ieri). Lo comunica l'Assessorato regionale alla Sanità. Gli attualmente positivi in Abruzzo (calcolati sottraendo al totale dei positivi, il numero dei dimessi/guariti e dei deceduti) sono 1615 (+81 rispetto a ieri). (nel totale sono ricompresi anche 345 casi riguardanti pazienti persi al follow up dall'inizio dell'emergenza, sui quali sono in corso verifiche) Trentotto pazienti (-1 rispetto a ieri) sono ricoverati in ospedale in area medica; 1 (invariato rispetto a ieri) in terapia intensiva, mentre gli altri 1576 (+82 rispetto a ieri) sono in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva da parte delle Asl. Nelle ultime 24 ore sono stati eseguiti 3861 tamponi molecolari (1271623 in totale dall'inizio dell'emergenza) e 2501 test antigenici (592472).

In Basilicata 64 positivi su oltre mille tamponi

Sessantaquattro dei 1.102 tamponi eseguiti in Basilicata nelle ultime 24 ore sono risultati positivi: lo ha reso noto la task force regionale, aggiungendo che sono state registrate anche 36 guarigioni. I positivi ricoverati sono ancora 20 e uno di loro è ancora in terapia intensiva. I positivi in isolamento domiciliare sono 816. Ieri sono state effettuate 4.503 vaccinazioni: i lucani che hanno ricevuto la prima dose sono 362.190 (65,5 per cento), mentre quelli che hanno avuto anche la seconda sono 268.123 (48,5 per cento).

TERAPIE INTENSIVE, RICOVERI E ISOLAMENTO DOMICILIARE

Il numero di ricoveri giornalieri, quelli in terapia intensiva, le persone in isolamento domiciliare e la crescita percentuale giornaliera.

Loading...

In Puglia 243 positivi e nessun morto

In Puglia, sono stati registrati 10.492 test per l’infezione da Covid-19 coronavirus e sono stati registrati 243 casi positivi, con l’incidenza che sale al 2,3%. Dei nuovi positivi 35 sono in provincia di Bari, 30 in provincia di Brindisi, 47 nella provincia BAT, 13 in provincia di Foggia, 92 in provincia di Lecce, 19 in provincia di Taranto, 2 casi di residenti fuori regione, 5 casi di provincia di residenza non nota. Non sono stati registrati decessi. Dall’inizio dell’emergenza sono stati effettuati 2.946.886 test. 247389 sono i pazienti guariti, 2887 sono i casi attualmente positivi dei quali 108 ricoverati. Il totale dei casi positivi Covid in Puglia è di 256.947.

Calabria: 5 morti, tasso positività e contagi ancora su

Ancora dati negativi per quanto riguarda l’incidenza del Corovavirus in Calabria. Secondo il Bollettino della Regione, redatto sulla base dei dati forniti dai Dipartimenti di prevenzione delle Aziende sanitarie provinciali, ci sono stati cinque morti in più, dato che porta a 1.265 il totale dei decessi nella regione. Quattro morti si registrano a Reggio Calabria ed uno a Catanzaro. L’Azienda sanitaria di Reggio ha reso noto che tre dei decessi sono avvenuti in Rsa e che due risalgono allo scorso mese di luglio, mentre uno é avvenuto ieri. I nuovi contagi sono 164, con un aumento di 13 rispetto a ieri. Il tasso di positività é passato dal 5,89 al 6,00%. I pazienti in isolamento sono diminuiti di 219 unità (totale 2.449), mentre c’é un ricovero in più nei reparti di area medica (totale 75). Nessun nuovo ricovero, invece, in rianimazione. Il totale dei tamponi eseguiti ha superato quota un milione (1.004.610 , con un incremento di 2.735.

In Sardegna 4 morti nelle ultime 24 ore e 522 nuovi casi

Sono 4 i morti in Sardegna per il Coronavirus, due donne e due uomini, tra i 73 e gli 88 anni, tre della Città Metropolitana di Cagliari, uno della provincia del Sud Sardegna. I nuovi casi di positività sono 522, su 3.523 persone testate. Restano stabili i numeri dei ricoveri, 87, come quello delle terapie intensive, 19. Le persone in isolamento domiciliare sono 6mila (+426 rispetto a ieri).

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti