Il bollettino della pandemia

Coronavirus in Italia, oggi 951 casi e 30 vittime, tasso di positività 0,48%. Ancora in calo i ricoverati in intensiva

I dati del ministero della Sanità elaborati sulla base di 198.031 tamponi

Coronavirus, i vaccinati al 23 giugno 2021

7' di lettura

I DATI DEL CONTAGIO
Loading...

In Italia nelle ultime 24 ore sono stati rivelati, secondo il bollettino quotidiano, 951 nuovi casi di contagio da coronavirus (116 più di ieri), con 198.031 tamponi effettuati (ieri 192.882), con quindi un tasso di positività dello 0,48%, in lieve rialzo rispetto allo 0,43% di ieri. Le vittime sono state 30, uno in meno di ieri. 344 persone risultano ricoverate in terapia intensiva, 18 meno di ieri, con 4 ingressi del giorno (ieri 10).I ricoverati con sintomi sono 2.140, anche questi in calo (-149), mentre 66.135 persone sono in isolamento domiciliare (ieri 70.313). Il totale degli attualmente positivi scende a 68.619 (4.345 meno di ieri). I dimessi/guariti nelle 24 ore sono 5.455 (ieri 4.692), per un totale dall’inizio della pandemia di 4.059.463. I casi totali sono 4.255.434.

Nelle Regioni

Tre regioni hanno più di 100 nuovi contagi: Sicilia (158), Lombardia (131) e Campania (110). In Valle d’Aosta c’è stato un unico nuovo contagiato, 2 in Molise, 8 nella provincia autonoma di Trento e 9 in Friuli Venezia Giulia.

Loading...

Veneto, +49 contagi nelle ultime 24 ore e 2 vittime

Numeri Covid sempre più bassi in Veneto. Nelle ultime 24 ore sono solo 49 i nuovi contagi rintracciati dai tamponi (una prevalenza dello 0,21%), e due le vittime. Lo riferisce il bollettino della Regione. Il totale degli infetti, ovvero dei positivi al virus SarsCov2 trovati con il sistema di contact tracing, sono 425.062, quello dei decessi 11.611. Prosegue la discesa dei dati ospedalieri. I malati Covid ricoverati sono complessivamente 304 (-16) - inferiore al 10% del picco di ricoveri registrato nel dicembre 2020 - dei quali 272 (-16) nelle normali aree mediche, e 32 (invariato) nelle terapie intensive. I soggetti attualmente positivi e in isolamento sono scesi a 4.896.

Lombardia, 131 nuovi positivi, 3 decessi, in calo i ricoveri in intensiva

Continuano a diminuire in Lombardia i ricoverati nelle terapie intensive, che sono uno meno di ieri, e nei reparti, da cui sono usciti 39 pazienti. A fronte di 32.980 tamponi effettuati, sono 131 i nuovi positivi, con un rapporto dello 0,3%. Sono 3 i decessi, per un totale di 33.761 da inizio pandemia. Sono 50 i nuovi casi a Milano di cui 25 in città; 21 a Monza, 12 a Brescia e Varese, 8 a Mantova, 6 a Lodi, 5 a Bergamo, 4 a Como e Cremona, 2 a Pavia e 1 a Sondrio.

IL TREND GIORNO PER GIORNO
Loading...

15 positivi nelle Marche in un giorno

Sono 15 i positivi al covid rilevati nell’ultima giornata nelle Marche tra le 1.375 nuove diagnosi (1,1%): sette nella provincia di Macerata, 4 nella provincia di Ancona,2 nella provincia di Fermo, 1 nella provincia di Pesaro Urbino, 1 nella provincia di Ascoli Piceno e nessuno di fuori regione. Secondo il Servizio Sanità della Regione «nelle ultime 24 ore sono stati testati 2.662 tamponi: 1.375 nel percorso nuove diagnosi (di cui 455 screening con percorso Antigenico) e 1.287 nel percorso guariti (un rapporto positivi testati del 1,1%)». I 15 nuovi positivi comprendono 4 soggetti sintomatici, contatti in setting domestico (3), contatti stretti di casi positivi (4), contatti in setting lavorativo (1), zero casi per contatti in ambiente di vita/socialità, contatti in setting assistenziale, contatti con coinvolgimento studenti di ogni grado di formazione e casi di fuori regione, mentre c’è un caso nello screening percorso sanitario. Due casi sono in fase di approfondimento epidemiologico. Sui 455 test antigenici del percorso Screening , sono stati rilevati 6 positivi (da sottoporre al tampone molecolare) un rapporto positivi/testati all’1%».

Umbria, 15 nuovi positivi e una vittima

Ancora un calo per i ricoverati Covid in Umbria. A mercoledì 23 giugno sono infatti 25 complessivamente, quattro in meno del giorno precedente, due dei quali, uno in meno, in terapia intensiva, a Perugia. Lo riporta il sito della Regione. Nell’ultimo giorno sono stati registrati 15 nuovi positivi, dieci guariti e una nuova vittima. Gli attualmente sono ora 881, quattro in più del giorno precedente. Sono stati analizzati 1.812 tamponi e 2.065 test antigenici, con un tasso di positività dello 0,38 per cento sul totale (0,16 martedì).

TERAPIE INTENSIVE, RICOVERI E ISOLAMENTO DOMICILIARE
Loading...

11 nuovi casi in Alto Adige

I laboratori dell’Azienda sanitaria dell’Alto Adige nelle ultime 24 ore hanno effettuato 644 tamponi Pcr e registrato 10 nuovi casi positivi. Inoltre dei 1.749 test antigenici eseguiti ieri, uno era positivo. Non ci sono stati nuovi decessi. Sono sei i pazienti Covid-19 ricoverati nei normali reparti ospedalieri e tre quelli in terapia intensiva. Nelle strutture di Colle Isarco e Sarnes sono 20 le persone in isolamento. Le persone in quarantena attualmente sono 435.

Friuli Venezia Giulia, per il secondo giorno nessun ricovero in intensiva

Oggi in Friuli Venezia Giulia su 4.046 tamponi molecolari sono stati rilevati 9 nuovi contagi con una percentuale di positività dello 0,22%. Sono inoltre 1.399 i test rapidi antigenici realizzati, dai quali non sono stati rilevati casi. Oggi si registra un decesso pregresso; per il secondo giorno consecutivo non risultano esserci più persone ricoverate nelle terapie intensive, mentre i pazienti in altri reparti sono stabili e pari a 9 unità. Lo comunica il vicegovernatore con delega alla Salute, Riccardo Riccardi. I decessi complessivamente ammontano a 3.800, con la seguente suddivisione territoriale: 818 a Trieste, 2.012 a Udine, 676 a Pordenone e 294 a Gorizia. I totalmente guariti sono 93.706, i clinicamente guariti 5.642, mentre quelli in isolamento oggi scendono a 4.345. Dall’inizio della pandemia in Friuli Venezia Giulia sono risultate positive complessivamente 107.502 persone con la seguente suddivisione territoriale: 21.414 a Trieste, 50.730 a Udine, 21.050 a Pordenone, 13.094 a Gorizia e 1.214 da fuori regione. Infine, non si registrano positività tra il personale del Sistema sanitario regionale né tra gli ospiti e gli operatori delle strutture residenziali per anziani.

RT PER REGIONE
Loading...

In Abruzzo 20 nuovi casi e due decessi

Sono 20 i nuovi casi di Covid-19 accertati nelle ultime ore in Abruzzo. Sono emersi dall’analisi di 3.042 tamponi molecolari: è risultato positivo lo 0,66% dei campioni. Dopo tre giorni senza decessi, ci sono altri due morti: il bilancio delle vittime sale a 2.511. Ancora in calo i ricoveri, che passano dai 43 di ieri ai 37 di oggi. Le due vittime sono due donne, di 51 e 90 anni, entrambe della provincia di Teramo. I nuovi positivi hanno età compresa tra 7 e 86 anni. Gli attualmente positivi sono 1.084 (-52): 35 pazienti (-6) sono ricoverati in ospedale in area medica e due (invariato, con un nuovo accesso) sono in terapia intensiva, mentre gli altri 1.047 (-46) sono in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva da parte delle Asl. I guariti sono 71.060 (+70). Dei 74.655 casi complessivamente accertati in Abruzzo, 18.955 sono residenti o domiciliati in provincia dell’Aquila (+3), 19.424 in provincia di Chieti (+6), 18.171 in provincia di Pescara (invariato), 17.389 in provincia di Teramo (+10) e 587 fuori regione (invariato), mentre per 129 (+1) sono in corso verifiche sulla provenienza.

55 nuovi casi in Emilia-Romagna e nessun morto

Sono 55 i nuovi positivi al coronavirus su quasi 16.500 tamponi eseguiti in Emilia-Romagna (0,3%) nelle ultime 24 ore e non si registra nessun decesso. Aumentano i guariti (+517), calano casi attivi (-462) e ricoveri (-7), mentre le vaccinazioni hanno raggiunto quota 3.553.965 per dosi somministrate, 1.289.972 per persone che hanno completato il ciclo. Il 95% dei casi attivi (4.438) è in isolamento a casa, senza sintomi o con sintomi lievi. L’età media nei nuovi positivi, 21 asintomatici, è di 42,7 anni. La situazione dei contagi nelle province vede Bologna con nuovi 12 casi più 5 nell’Imolese, e Modena e Forlì-Cesena con 10 casi. I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 32 (-2 rispetto a ieri), 203 quelli negli altri reparti Covid (-5).

Vaccino, le dosi giornaliere somministrate in Italia
Loading...

In Calabria 67 contagi, tasso positività sale al 2,30%

Tornano a salire i contagi in Calabria (oggi 67 contro i 17 di ieri) e con essi il tasso di positività passato dallo 0,69 al 2,30% con 2.907 tamponi fatti, circa 500 più di ieri. Nel bollettino giornaliero figura anche una vittima (con il totale che sale a 1.221) ma l’Asp di Cosenza comunica che si tratta di un decesso a domicilio avvenuto il 27 maggio di cui ha avuto notizia tramite flusso schede Istat di morte. Nuovo calo per i ricoverati, sia in area medica (- 2) che in terapia intensiva (-4) con i reparti che si svuotano ed i degenti in rianimazione che adesso sono 7. Netta flessione anche per gli isolati a domicilio (-230) e per i casi attivi (-236) con una crescita dei guariti di 302. Ad oggi sono stati fatti 918.171 tamponi con 68.763 positivi. I dati sono dei dipartimenti di Prevenzione delle Asp calabresi. Territorialmente, da inizio pandemia, i casi positivi sono distribuiti a: Catanzaro: casi attivi 236 (20 in reparto, 2 in terapia intensiva, 214 in isolamento domiciliare); casi chiusi 9998 (9856 guariti, 142 deceduti). Cosenza: casi attivi 5247 (30 in reparto, 4 in terapia intensiva, 5213 in isolamento domiciliare); casi chiusi 17715 (17161 guariti, 554 deceduti). Crotone: casi attivi 74 (6 in reparto, 0 in terapia intensiva, 68 in isolamento domiciliare); casi chiusi 6480 (6380 guariti, 100 deceduti). Reggio Calabria: casi attivi 435 (25 in reparto, 1 in terapia intensiva, 409 in isolamento domiciliare); casi chiusi 22596 (22263 guariti, 333 deceduti). Vibo Valentia: casi attivi 93 (2 in reparto, 0 in terapia intensiva, 91 in isolamento domiciliare); casi chiusi 5455 (5363 guariti, 92 deceduti).

Sesto giorno consecutivo senza decessi in Trentino

Sesto giorno consecutivo senza decessi per covid in Trentino. Lo evidenzia il rapporto odierno dell’Azienda provinciale per i servizi sanitari che segnala 8 nuovi casi di positività: 4 emersi da 493 test molecolari e altrettanti dai 967 test rapidi antigenici. Fra questi 2 riguardano bambini nella fascia d’età fra 0 e 2 anni e altri 2 in quella fra i 14 ed i 19 anni. Un altro caso interessa la fascia 60-69 ed uno riguarda gli ultra ottantenni. Con la dimissione di un paziente, avvenuta ieri, scendono a 10 le persone ricoverate negli ospedali, di cui 3 in rianimazione. Sul fronte delle vaccinazioni stamane risultavano somministrate 415.579 dosi, di cui 159.101 seconde dosi, 65.619 per gli ultra ottantenni, 82.581 nella fascia 70-79 anni e 90.598 in quella 60-69 anni, dove si registrata un incremento significativo, rispetto a ieri, di 685 persone.

I dati del 22 giugno

Ieri 22 giugno in Italia erano stati registrati altri 835 casi e 31 vittime di coronavirus, a fronte di 192.882 tamponi effettuati; il tasso di positività si era attestato allo 0,4%.


Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti