Il bollettino della pandemia

Coronavirus Italia: oggi altri 10.176 casi e 224 vittime, tasso di positività al 3%

I dati del ministero della Sanità elaborati sulla base di 338.436 tamponi

Coronavirus: il bollettino dell’8 maggio

7' di lettura

I DATI DEL CONTAGIO
Loading...

In Italia l’8 maggio sono stati comunicati dalla Protezione civile e dal ministero della Salute 10.176 nuovi contagi (ieri 10.554) con 338.436 tamponi (ieri 328.612), con un tasso di positività quindi del 3%, in calo rispetto al 3,2% di ieri. Le vittime sono state 224, 17 più di ieri. 15.799 i pazienti sintomatici ricoverati (532 meno di ieri), mentre in terapia intensiva ci sono 2.211 persone, 42 meno di ieri, di cui 110 ingressi del giorno (1 più di ieri). Sono 372.110 le persone in isolamento domiciliare (ieri 378.980), mentre il totale degli attualmente positivi assomma a 390.120, 7.444 persone meno di ieri. Nel giorno i dimessi/guariti sono stati 17.394, per un totale che ha raggiunto quindi i 3.590.107. Infine, i casi totali registrati ad oggi sono stati 4.102.921.

Nelle regioni

Oggi sono solo due le regioni che hanno riportato più di mille nuovi contagi: la Lombardia (1.584) e la Campania (1.415). Con meno di 100 nuovi contagi ci sono invece 7 territori tra regioni e province autonome: Umbria (97), Friuli Venezia Giulia (90), Abruzzo (85), P.A. Bolzano (75), P.A. Trento (59), Valle d’Aosta (40), Molise (29).

Loading...

Veneto, 537 nuovi casi e 6 decessi in 24 ore

Sono 537 i nuovi contagi da coronavirus registrati da ieri in Veneto, che portano il totale di infettati dall'inizio della pandemia a 416.988. Lo riporta il bollettino regionale. I nuovi decessi sono 6, con il totale di vittime che sale a 11.420. Gli attuali positivi in regione sono 19.128. Prosegue la discesa dei dati clinici, con 1.035 ricoverati nei reparti non critici, 31 in meno in 24 ore, e 156 (-6) nelle terapie intensive.

Emilia Romagna, 875 nuovi casi su 30.214 tamponi, 15 morti

Dall'inizio dell'epidemia da coronavirus, in Emilia-Romagna si sono registrati 375.371 casi di positività, 875 in più rispetto a ieri, su un totale di 30.214 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti da ieri è del 2,9%. Continua intanto la campagna vaccinale anti-Covid, che in questa fase riguarda il personale della sanità e delle Cra, compresi i degenti delle residenze per anziani, in maggioranza già immunizzati, gli ultraottantenni in assistenza domiciliare e i loro coniugi, se di 80 o più anni, e le persone dai 65 anni in su, mentre da giovedì sono aperte le prenotazioni anche per i 60-64enni, con le somministrazioni già iniziate. Alle ore 14 sono state somministrate complessivamente 1.886.312 dosi; sul totale, 641.566 sono seconde dosi, e cioè le persone che hanno completato il ciclo vaccinale.

IL TREND GIORNO PER GIORNO
Loading...

In Puglia 21 decessi e 979 nuovi contagi, 8,5% test

Oggi in Puglia, su 11.543 test effettuati, sono stati registrati 979 casi positivi, con una incidenza dell'8,5% (ieri era del 7,4%). Sono stati registrati anche 21 decessi (ieri 20). I pugliesi attualmente ricoverati sono 1.659 (26 in meno di ieri). Dall'inizio dell'emergenza sono stati effettuati 2.308.883 test. I cittadini guariti sono 191.583 (1.215 in più di ieri) e 44.380 sono i casi attualmente positivi (257 in meno di ieri), sul totale di 242.041 pugliesi contagiati dall'inizio della pandemia. Complessivamente i decessi per Covid sono 6.078. I nuovi casi positivi sono 278 in provincia di Bari, 89 in provincia di Brindisi, 136 nella provincia BAT, 130 in provincia di Foggia, 202 in provincia di Lecce, 140 in provincia di Taranto, 4 casi di provincia di residenza non nota. I decessi di oggi sono 11 in provincia di Bari, 2 in provincia di Brindisi, 3 in provincia di Foggia, 2 in provincia di Lecce, 3 in provincia di Taranto.

Lazio, oggi meno di mille positivi, 999 casi e 15 morti

«Oggi nel Lazio, su oltre 16mila tamponi (+385) e oltre 23mila antigenici per un totale di quasi 40mila test, si registrano 999 casi positivi (-64), 15 decessi (-2) e +1.354 guariti. Diminuiscono i casi, i decessi e i ricoveri, mentre sono stabili le terapie intensive. Il rapporto tra positivi e tamponi è a 6%, ma se consideriamo anche gli antigenici la percentuale scende al 2%. I casi a Roma città sono a quota 500». Lo riferisce l'assessore alla Sanità Alessio D'Amato,

in Campania 1.415 nuovi casi, 35 morti e 1.889 guariti

Sono 1.415 i nuovi casi di coronavirus emersi ieri in Campania dall'analisi di 22.197 tamponi molecolari. La percentuale di tamponi positivi sul totale dei tamponi molecolari analizzati è pari al 6,37%. Dei 1.415 nuovi positivi, 440 sono sintomatici o paucisintomatici. Nel bollettino odierno diffuso dall'Unità di crisi della Regione Campania sono inseriti 35 nuovi decessi, 17 dei quali avvenuti nelle ultime 48 ore e 18 avvenuti in precedenza, ma registrati ieri. Il totale dei decessi in Campania da inizio pandemia è 6.626. Sono 1.889 i nuovi guariti: il totale dei guariti è 310.521. In Campania sono 122 i posti letto di terapia intensiva occupati da pazienti Covid, 1.382 i pazienti Covid ricoverati in reparti di degenza.

TERAPIE INTENSIVE, RICOVERI E ISOLAMENTO DOMICILIARE
Loading...

In Basilicata 121 positivi e due decessi

In Basilicata (che da lunedì 10 maggio sarà in zona gialla) ieri sono stati analizzati 1.488 tamponi molecolari: 121 sono risultati positivi al coronavirus e di questi 117 appartengono a residenti in regione. Lo ha reso noto la task force regionale, specificando che nelle ultime 24 ore sono stati registrati altri due decessi con il totale delle vittime lucane salito quindi a 527. Sono 156 (una in meno di ieri) le persone ricoverate negli ospedali lucani, delle quali però solo sette (tre in meno di ieri) in terapia intensiva, quattro all'ospedale San Carlo di Potenza e tre al Madonna delle Grazie di Matera. Con 266 nuove guarigioni (in totale 17.954), il numero dei lucani attualmente positivi è sceso da 5.971 a 5.820 (5.664 in isolamento domiciliare). Dall'inizio dell'epidemia in Basilicata sono stati analizzati 333.539 tamponi molecolari, 306.051 dei quali sono risultati negativi e sono state testate 193.061 persone.

In Piemonte 719 positivi, tasso scende al 2,7%

In Piemonte sono 719 i casi di positività al Covid riportati dal bollettino odierno dell'Unità di crisi della Regione, con un tasso del 2,7% rispetto ai 26.236 tamponi diagnostici processati di cui 17.760 antigenici: la quota di asintomatici è del 44,1%. I ricoverati in terapia intensiva sono 166 (+ 4 rispetto a ieri), negli altri reparti 1.726, in calo di 38. I morti sono 7, i guariti +971, le persone in isolamento domiciliare 11.711, gli attualmente positivi 13.603.

In Toscana 676 nuovi casi e 21 decessi, ricoveri sempre in calo

In Toscana sono 676 i nuovi contagiati dal Covid (652 confermati con tampone molecolare e 24 da test rapido antigenico), che portano il numero totale a 232.536 dall'inizio dell'emergenza coronavirus. I nuovi casi sono lo 0,3% in più rispetto al totale del giorno precedente. I guariti crescono dello 0,5% e raggiungono quota 208.320 (89,6% dei casi totali). Oggi sono stati eseguiti 13.829 tamponi molecolari e 13.395 tamponi antigenici rapidi, di questi il 2,5% è risultato positivo. Sono invece 9.236 i soggetti testati oggi (con tampone antigenico e/o molecolare, escludendo i tamponi di controllo), di cui il 7,3% è risultato positivo. Gli attualmente positivi sono oggi 17.843, -1,7% rispetto a ieri. I ricoverati sono 1.322 (44 in meno rispetto a ieri), di cui 214 in terapia intensiva (6 in meno). Oggi si registrano 21 nuovi decessi: 15 uomini e 6 donne con un'età media di 76 anni. Questi i dati - accertati alle ore 12 di oggi sulla base delle richieste della Protezione Civile Nazionale - relativi all'andamento dell'epidemia in regione. L'età media dei 676 nuovi positivi odierni è di 40 anni circa (23% ha meno di 20 anni, 25% tra 20 e 39 anni, 33% tra 40 e 59 anni, 15% tra 60 e 79 anni, 4% ha 80 anni o più).

Marche, 254 casi in 24ore,rapporto positivi/test 9,6%

Sono 254 i positivi al coronavirus rilevati in 24ore nelle Marche in base alle 2.652 nuove diagnosi per un rapporto casi/test del 9,6%. Lo comunica il Servizio Sanità della Regione. Ancora una volta il maggior numero di casi si è registrato in provincia di Pesaro Urbino (84); seguono le province di Macerata (66), Ancona (40), Ascoli Piceno (33) e Fermo (22); 9 i positivi provenienti da fuori regione. Testati 4.758 tamponi: 2.652 nel percorso nuove diagnosi (di cui 635 nello screening con percorso Antigenico) e 2.106 nel percorso guariti. Nel Percorso Screening Antigenico effettuati 635 test e riscontrati “30 positivi (da sottoporre al tampone molecolare). Il rapporto positivi/testati è pari al 5%”. Le persone con sintomi sono 42. Tra i casi ci sono contatti in setting domestico (59), contatti stretti di positivi (78), in setting lavorativo (3), contatti in ambiente di vita/socialità (2 casi), contatti con coinvolgimento di studenti di ogni grado di formazione (18) e un caso proveniente da fuori regione. Per altri 51 casi sono ancora in corso indagini epidemiologiche.

Abruzzo, 85 nuovi casi e 6 morti, scendono ricoveri

Sono 85 i nuovi casi di Covid-19 accertati nelle ultime ore in Abruzzo. Sono emersi dall'analisi di 3.855 tamponi molecolari: è risultato positivo il 2,2% dei campioni. Si registrano sei decessi recenti, che fanno salire il bilancio delle vittime a 2.434. Continuano a scendere i ricoveri, che passano dai 334 di ieri ai 309 di oggi. I nuovi positivi hanno età compresa tra 5 e 88 anni. L'incremento più consistente si registra nell'Aquilano (40), seguito dal Chietino (17), dal Teramano (16) e dal Pescarese (9). Gli attualmente positivi sono 7.822 (-89): 281 pazienti sono ricoverati in area medica (-26) e 28 in terapia intensiva (+1), mentre gli altri 7.513 sono in isolamento domiciliare (-64). I guariti sono 62.115 (+168).

In Friuli Venezia Giulia 90 nuovi contagi e 6 morti

Oggi in Friuli Venezia Giulia su 4.916 tamponi molecolari sono stati rilevati 68 nuovi contagi con una percentuale di positività dell'1,38%. Sono inoltre 2.847 i test rapidi antigenici realizzati, dai quali sono stati rilevati 22 casi (0,77%). I decessi registrati sono 6, ai quali se ne aggiungono 2 pregressi, mentre i ricoveri nelle terapie intensive scendono a 21 e si riducono anche quelli negli altri reparti che risultano essere 157. Lo comunica il vicegovernatore con delega alla Salute, Riccardo Riccardi.

Vaccino, le dosi giornaliere somministrate in Italia
Loading...

Nessun decesso in Alto Adige e 69 nuovi positivi

Ancora un altro giorno senza decessi per coronavirus in Alto Adige. Lo comunica l'Azienda sanitaria i cui laboratori hanno effettuato 950 tamponi molecolari registrando 47 nuovi casi positivi. Rilevati inoltre 22 positivi da 8.173 test antigenici. I pazienti Covid-19 ricoverati nei normali reparti ospedalieri sono 27, 18 nelle strutture private convenzionate. I pazienti in isolamento nelle strutture di Colle Isarco e Sarnes sono 9, quelli ricoverati in reparti di terapia intensiva sono 6. I nuovi guariti sono 71. Le persone in quarantene/isolamento domiciliare sono 2.170.

Valle d'Aosta, un decesso e 40 nuovi contagi

Un decesso e 40 nuovi contagi che portano in Valle d'Aosta da inizio epidemia il totale di persone affette da Covid 19 a 11.209. I dati sono contenuti nel bollettino di aggiornamento sanitario della Regione che rileva oggi 605positivi attuali, - 25 rispetto a ieri, di cui 25 ricoverati in ospedale, 9 in terapia intensiva, e 571 in isolamento domiciliare. I guariti sono saliti di 64 unità rispetto a ieri raggiungendo quota 10.142. I tamponi fino ad oggi effettuati sono 118.570, + 701 rispetto a ieri, di cui 26.243 processati con test antigienico rapido. I decessi di persone risultate positive al coronavirus in Valle d'Aosta da inizio emergenza sono 462.

I dati di ieri

Ieri venerdì 7 maggio erano stati 10.554 i nuovi positivi con 328.612 tamponi effettuati nelle precedenti 24 ore. Il tasso di positività si attestava al 3,2%. I morti erano stati 207, per un totale di 122.470 decessi registrati da febbraio 2020.



Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti