Il bollettino della pandemia

Coronavirus Italia: oggi altri 6.764 casi e 51 vittime, tasso di positività all’1,24%

I dati del ministero della Sanità elaborati sulla base di 543.414 tamponi

Come sta andando la quarta ondata in Italia

7' di lettura

I DATI DEL CONTAGIO
Loading...

Il bollettino quotidiano diffuso dal ministero della Salute e dalla Protezione civile rivela oggi 6.764 nuovi contagiati da coronavirus, in aumento rispetto ai 5.905 di ieri. I tamponi processati sono stati 543.414 (ieri 514.629) e quindi il tasso di positività è stato dell’1,24% (ieri 1,15%). Le vittime sono state 51 (ieri 59), per un totale dall’inizio della pandemia di 132.334. Ci sono 395 pazienti ricoverati nei reparti di terapia intensiva (12 più di ieri) con 37 ingressi del giorno (ieri 36) mentre i ricoverati sintomatici sono 3.124, 79 più di ieri. In isolamento domiciliare oggi risultano 86.837 persone, 2.889 più di ieri. Il numero totale degli attualmente positivi è di 90.356, 2.980 in più rispetto al bollettino precedente. Nella giornata, i dimessi/guariti sono stati 3.730 (ieri 3.754), per un totale dall’inizio della pandemia di 4.572.775. I casi totali ammontano a 4.795.465.

Nelle regioni

Oggi la regione italiana con il maggior numero di nuovi contagiati è la Lombardia (840), seguita da Veneto (792), Campania (722), Lazio, (716), Emilia-Romagna (618) e Sicilia (466). Con meno di 10 nuovi contagiati ci sono Molise (4) e Valle d’Aosta (8).

Loading...

In Friuli Venezia Giulia 380 nuovi casi e 6 decessi

Oggi in Friuli Venezia Giulia su 6.676 tamponi molecolari sono stati rilevati 380 nuovi contagi con una percentuale di positività del 5,69%. Sono inoltre 19.126 i test rapidi antigenici realizzati, dai quali sono stati rilevati 30 casi (0,16%). Nella giornata odierna si registrano i decessi di 6 persone: nello specifico, si tratta di un uomo di 98 anni e di una donna di 83 di Trieste deceduti in ospedale, di un uomo di 89 anni di Muggia deceduto nel proprio domicilio, di un uomo di 96 anni di Pordenone deceduto in ospedale, di un uomo di 67 anni di Gorizia deceduto in una struttura per anziani e di un uomo di 94 anni di Ronchi dei legionari deceduto in ospedale. Le persone ricoverate in terapia intensiva risultano essere 16, mentre i pazienti in altri reparti sono 108. Lo comunica il vicegovernatore della Regione con delega alla Salute Riccardo Riccardi. I decessi complessivamente ammontano a 3.873. I totalmente guariti sono 111.762, i clinicamente guariti 68, mentre quelli in isolamento risultano essere 2.675.

In Lombardia 840 nuovi casi e 7 decessi

Con 114.326 tamponi effettuati è di 840 il numero di nuovi casi di Covid registrati in Lombardia, con un tasso di positività allo 0,7%. In lieve calo i ricoverati in terapia intensiva (-1, 48), in aumento nei reparti (+6, 336). Sono 7 i decessi che portano il totale a 34.194 morti da inizio pandemia. Per quanto riguarda le province, sono 293 i positivi segnalati a Milano (di cui 124 a Milano città), 50 a Bergamo, 77 a Brescia, 45 a Como, 24 a Cremona, 17 a Lecco, 20 a Lodi, 52 a Mantova, 105 a Monza, 46 a Pavia, 14 a Sondrio e 49 a Varese.

Veneto, 792 contagi in 24 ore

Quasi 800 nuovi positivi al Covid in Veneto nelle ultime 24 ore. Numeri che si sono alzati repentinamente in questa settimana, con oltre 2.200 contagi in 3 giorni. I nuovi casi, +792, portano il totale degli infetti da inizio epidemia a 483.465. Le vittime salgono a 11.842 (+1). Gli attuali positivi, in isolamento, sono 11.833 (+417). L’incidenza dei positivi sui 100.994 tamponi effettuati è dello 0,78%. Il peggioramento della situazione è apprezzabile anche nei numero degli ospedali. I pazienti Covid ricoverati nei reparti non critici sono 234 (+6), quelli in terapia intensiva 46 (+1).

In Puglia un morto e 251 positivi, l’1,23% dei test

Sono 251 i nuovi casi positivi al Covid-19 su 20.339 test giornalieri eseguiti in Puglia, con un tasso di positività in salita all’1,23% (ieri 1,06%). Una persona è deceduta. I nuovi casi sono così distribuiti: in provincia di Bari 106, nella Bat -5, nel Brindisino 23, nel Foggiano 35, in provincia di Lecce 37, nel Tarantino 48, un residente fuori regione, 6 residenti in provincia in via di definizione. Sono 3.227 le persone attualmente positive, 143 quelle ricoverate in area non critica (ieri 146), 20 in terapia intensiva (ieri 17).

D’Amato, nel Lazio 716 casi e 7 decessi. Positivo 1,8% test

«Oggi nel Lazio su 13.194 tamponi molecolari e 25.866 tamponi antigenici per un totale di 39.060 tamponi, si registrano 716 nuovi casi positivi (+52), 7 i decessi (+1), 474 i ricoverati (+26), 60 le terapie intensive (+3) e +416 i guariti. Il rapporto tra positivi e tamponi è al 1,8%. I casi a Roma città sono a quota 296». Lo sottolinea l’assessore alla Sanità della Regione Lazio Alessio D’Amato.

IL TREND GIORNO PER GIORNO

Casi attualmente positivi, guariti, morti e casi totali dal primo rilevamento a oggi. Casi nuovi giorno per giorno

Loading...

In Calabria nessuna vittima per secondo giorno

Crescono in Calabria i ricoverati in area medica dove, nel saldo tra ingressi ed uscite, ci sono 8 degenti in più con il totale che sale a 107. Stabili a 8 i ricoveri in terapia intensiva. Per il secondo giorno consecutivo non si registrano vittime in regione, mentre le nuove positività sono 169 (ieri 179), ma con un migliaio di tamponi in più rispetto al giorno precedente. Per questo il tasso di positività scende dal 3,62 al 2,87%. I casi attivi sono 3.282 (+81), gli isolati a domicilio 3.167 (+73) ed i nuovi guariti 88. Ad oggi sono stati eseguiti 1.318.636 tamponi con 88.163 positivi. I dati sono comunicati dai dipartimenti di Prevenzione delle Asp della Regione Calabria.

In Umbria 114 nuovi positivi e tre ricoveri in più

Non si arresta la crescita dei positivi al Covid-19 in Umbria, e tornano a salire anche i ricoveri ordinari. Questo il quadro dell’andamento della pandemia in base ai dati giornalieri resi noti dalla Regione. Nelle ultime ventiquattro ore sono stati rilevati 114 nuovi positivi, su un totale di quasi 10.500 test analizzati. Il tasso di positività si attesta a 1,08%, in rialzo rispetto a ieri (0,95%). I guariti registrati sono 35, per cui il numero degli attualmente positivi cresce di 78 unità, raggiungendo quota 1.319. Sul fronte ospedalizzazioni, risultano ricoverati nei reparti covid degli ospedali umbri 49 pazienti, tre in più rispetto a ieri, di cui sette, dato stabile, in terapia intensiva.

In Basilicata 20 nuovi casi e 19 guariti

Sono 20 i nuovi casi di contagio registrati in Basilicata nelle ultime 24 ore, a fronte di 383 tamponi processati. Lo comunica la task force della Regione Basilicata. Nella stessa giornata si sono registrate 19 guarigioni, di cui 17 relative a residenti nella regione.

Balzo contagi (96) ma nessun decesso in Sardegna

Balzo dei contagi nelle ultime 24 ore in Sardegna, dove però non si registra alcun decesso. I nuovi casi accertati di Covid sono in tutto 96 (+61), sulla base di 2.143 persone testate. Complessivamente, fra molecolari e antigenici, sono stati processati 10.520 test. Il tasso di positività è dello 0,9 per cento. Invariato il numero dei ricoveri nei reparti di terapia intensiva, 6 in totale, salgano invece di 7 i pazienti in area medica, in tutto 45. Infine, sono 1.378 (+51) le persone ancora in isolamento domiciliare.

In Liguria 118 nuovi positivi e nessun decesso da ieri

Sono 118 i nuovi positivi al Covid-19 oggi in Liguria, a fronte di 3.162 tamponi molecolari effettuati nelle ultime 24 ore, ai quali si aggiungono altri 11.611 tamponi antigenici rapidi. Nessun paziente è deceduto da ieri.

In Campania 722 nuovi casi e 7 decessi

Sono 722 i nuovi casi di contagio registrati in Campania nelle ultime 24 ore, a fronte di 23.282 tamponi processati. Lo comunica l’Unità di crisi della Regione Campania. Sono 7 i decessi di cui 4 avvenuti nelle ultime 48 ore e 3 in precedenza, ma registrati ieri.
Sono 18 i posti letto occupati in terapia intensiva (656 il totale dei disponibili); 262 i posti letto di degenza occupati (3.160 il totale dei disponibili).

TERAPIE INTENSIVE E RICOVERI

Il numero di ricoveri giornalieri, quelli in terapia intensiva, e la crescita percentuale giornaliera.

Loading...

In Abruzzo 143 nuovi casi, 2 su 3 sono nel Teramano

Sono 143 i nuovi casi di Covid-19 accertati nelle ultime ore in Abruzzo. Del totale, 91, cioè due su tre, riguardano il Teramano, dove ad essere particolarmente colpita è la costa. I nuovi casi sono emersi dall’analisi di 3.067 tamponi molecolari: è risultato positivo il 4,66% dei campioni. Non si registrano decessi, il bilancio delle vittime è fermo a 2.565. I nuovi positivi hanno età compresa tra 1 e 90 anni. Gli attualmente positivi sono 2.097 (+87): 66 pazienti (-3) sono ricoverati in ospedale in area medica e 7 (+1) sono in terapia intensiva, mentre gli altri 2.024 (+89) sono in isolamento domiciliare. I guariti sono 78.766 (+56). Nelle ultime ore sono stati eseguiti anche 9.860 test antigenici. Degli 83.428 casi complessivamente accertati in Abruzzo, 21.404 sono residenti o domiciliati in provincia dell’Aquila (+25), 21.155 in provincia di Chieti (+23), 19.907 in provincia di Pescara (+9), 20.154 in provincia di Teramo (+91) e 681 fuori regione (+1), mentre per 127 (-6) sono in corso verifiche sulla provenienza.

In Toscana 3 morti, in risalita positivi e quarantene

Altri 381 nuovi casi (età media 40 anni) e altri tre morti (età media in picchiata a 68 anni) per Covid nelle 24 ore in Toscana. Le ultime vittime sono state a Firenze, Massa Carrara e Pistoia e salgono a 7.301 totali dall’inizio della pandemia. I nuovi positivi rilevati portano a 291.087 il totale dall’inizio della pandemia (+0,1% sul giorno precedente). I guariti - 218 nelle 24 ore - crescono dello 0,1% e raggiungono quota 277.541. Gli attualmente positivi sono oggi 6.245 (dato ancora in crescita, +2,6% rispetto a ieri). Tra loro i ricoverati sono 298 (-2 persone il saldo giornaliero su ieri pari al -0,7%), di cui 27 in terapia intensiva (+1 persona il saldo, +3,8%). Altri 5.947 positivi sono curati in isolamento a casa «poiché - riferisce la Regione - presentano sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere, o risultano senza sintomi» (+162 su ieri, +2,8%). Ci sono 18.013 persone in quarantena (+481 su ieri, +2,7%) anch’esse isolate, in sorveglianza attiva perché hanno avuto contatti con persone contagiate.

In Emilia-Romagna crescono i contagi, 618 casi e 4 morti

Crescono i contagi di positività al Coronavirus in Emilia-Romagna: nelle ultime 24 ore sono stati individuati 618 nuovi positivi sulla base di circa 28mila tamponi: era da agosto che non si registrava un incremento giornaliero così rilevante. Si contano anche quattro morti: si tratta di due uomini di 73 e 83 anni in provincia di Bologna, un uomo di 74 e una donna di 87 anni in quella di Forlì-Cesena. In aumento anche i ricoverati che sono 40 in terapia intensiva (due in più di ieri) e 302 negli altri reparti Covid (+6). Crescono anche i casi attivi che raggiungono quota 8.849, con il 95,6% di loro in isolamento domiciliare. In termini assoluti, la provincia con il numero di casi più rilevante è Bologna con 164 nuovi contagi (53 dei quali nel circondario imolese) seguita da Forlì-Cesena (115) e Modena (99).

In Piemonte 386 nuovi casi e 3 decessi

Oggi l'Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 386 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 148dopo test antigenico), pari allo 0,7% di 56.351 tamponi eseguiti, di cui 49.538 antigenici. Dei 386 nuovi casi, gli asintomatici sono 193 (50,0%). I casi sono così ripartiti: 183 screening, 146 contatti di caso, 57 con indagine in corso. Il totale dei casi positivi diventa quindi 390.266. I restanti 2.836 sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale. Tre decessi di persone positive al test del Covid-19 (nessuno di oggi) sono stati comunicati dall'Unità di Crisi della Regione Piemonte (si ricorda che il dato di aggiornamento cumulativo comunicato giornalmente comprende anche decessi avvenuti nei giorni precedenti e solo successivamente accertati come decessi Covid). Il totale diventa quindi di 11.824 deceduti risultati positivi al virus.

I numeri di ieri

Ieri 4 novembre il bollettino riscontrava 5.905 nuovi contagiati da coronavirus, con 514.629 tamponi processati e quindi un tasso di positività dell’1,15%. Le vittime erano state 59; i pazienti in terapia intensiva erano 383 con 36 ingressi del giorno, mentre i ricoverati sintomatici erano 3.045.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti