ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùle risposte all’emergenza

Coronavirus: l’Oms punta sulle termocamere per rafforzare la lotta al Covid-19

Sempre più diffuse nei punti strategici, le termocamere per rilevare la temperatura sono diventate un alleato importante contro il Sars-CoV-2. Ecco l’esperienza di Flir Systems

di Celestina Dominelli

Coronavirus, Oms: "Ecco le indicazioni per allentare le misure"

Sempre più diffuse nei punti strategici, le termocamere per rilevare la temperatura sono diventate un alleato importante contro il Sars-CoV-2. Ecco l’esperienza di Flir Systems


3' di lettura

Si stanno diffondendo ovunque e sono diventate un alleato fidato nell’ emergenza coronavirus . Sul mercato ce ne sono ormai di diversi tipi e con differente grado di accuratezza. Tra le aziende attive nel comparto, figura Flir Systems, colosso americano fondato nel 1978 e leader mondiale nella progettazione, produzione e commercializzazione di termocamere. Molte delle apparecchiature che abbiamo visto spuntare in aeroporti, fabbriche e campus, come pure grandi gruppi industriali, portano la loro firma. E anche l’Organizzazione Mondiale della Sanità (Oms) ha acquistato le telecamere Flir per lo screening di temperatura corporea elevata da distribuire in tutto il mondo.

Utili alleati nella lotta al Covid-19
Le termocamere targate Flir sono strumenti in grado di rilevare con altissima precisione le variazioni di temperatura sulle superfici, inclusa la pelle, a distanza. E sono stati utilizzati come strumento di screening di prima linea nella lotta al Covid-19 per identificare temperature cutanee elevate sugli individui. Un utile campanello d’allarme, dunque, che, in presenza di temperatura cutanea superiore al previsto, deve essere comunque affiancato allo screening medico perché le macchine lanciano un allerta importante, ma non sono in grado di rilevare o diagnosticare virus, febbri o altre condizioni mediche.

Richieste crescenti da parte di clienti privati e pubblici
Queste “sentinelle” digitali si stanno diffondendo ovunque, come detto. E le apparecchiature prodotte da Flir sono utilizzate presso le entrate degli edifici, compresi gliaeroporti ed edifici con uffici per schermare le persone che entrano. Ma a farne richiesta sono anche governi, hub di trasporto, operatori presso gli stadi, compagnie di crociera e società con strutture ad alto traffico come fabbriche, locali di vendita al dettaglio, campus. Di recente, poi, anche le aziende industriali hanno mostrato un crescente interesse per le scansioni delle aree di ingresso nelle loro strutture.

Come funzionano le termocamere
Per misurare le temperature della pelle, le più indicate sono le fotocamere con risoluzione e sensibilità più elevate, come le serie A, T o E. Questi modelli includono una modalità di screening sulla fotocamera che poggia su un algoritmo. A temperatura ambiente, queste telecamere possono avere una stabilità di precisione di +/- 0,2 gradi Celsius e leggere le temperature corporee individuali quasi istantaneamente. La precisione delle letture della misurazione della temperatura della pelle dipende da diversi fattori come la fotocamera utilizzata, la sensibilità del piano focale, le impostazioni della fotocamera e la distanza dagli obiettivi.

Zinssmeister: domanda esponenziale in tutto il mondo
«Stiamo assistendo a una domanda esponenziale da parte di clienti dalle aziende private al settore pubblico in tutto il mondo - spiega al Sole24ore.com Andreas Zinssmeister, Director of Emea Strategy and Product Management di Flir Systems - . Inoltre, abbiamo anni di esperienza con questa applicazione a partire dall’epidemia di Sars in Asia all’inizio del decennio». Tali sistemi, progue il manager, «sono oggi in uso in tutta l’Asia, anche in luoghi come la Corea del Sud, Taipei e Hong Kong. E, dato l’attuale sfortunato momento di crisi causato dal Covid-19, prevediamo una domanda costante in futuro da parte sia del settore privato che di quello pubblico e in un’ampia gamma di settori per garantire l’adozione di misure precauzionali, come lo screening della temperatura cutanea elevata con l’obiettivo di aiutare a frenare la diffusione di infezioni/virus».

Per approfondire:

Coronavirus, perché l'Italia ha più contagi degli altri paesi europei?
Sicurezza e rifornimenti: come si stanno riorganizzando i supermercati

Riproduzione riservata ©
Per saperne di più

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...