il bilancio

Coronavirus: 1.598 nuovi positivi, 97 morti e 102 guariti in più. 733 persone in terapia intensiva (+83)

In Lombardia i posti letto in terapia intensiva sono aumentati di 223 rispetto all’inizio della crisi. Chiuse le stazioni sciistiche in tutto il paese


default onloading pic
Personale di soccorso fuori dal carcere di San Vittore a Milano (Ansa)

2' di lettura

Il bilancio della diffusione del coronavirus in Italia, diffuso oggi dalla protezione civile, parla di 102 nuovi guariti (724 totali), 97 decessi in più (totale di 463), in prevalenza persone fragili e con patologie pregresse.
Le persone attualmente positive sono aumentate di 1.598 a quota 7.985: di queste 3.916 ricoverati in strutture ospedaliere. Le persone in terapia intensiva sono passate da 650 a 733 in un giorno (+83). Circa 3mila contagiati sono in isolamento domiciliare e 4.316 ricoverati. In totale dall’inizio del contagio si sono registrati 9.172 casi. Si registra un leggero trend positivo negli ultimi tre giorni nel rapporto tra nuovi contagi e numero totale dei contagiati attivi: si è passati dal 22,6% del 7 marzo al 20,8% dell’8 marzo al 20% di oggi.
Sono 53.826 i tamponi per il coronavirus effettuati finora in Italia, 3.889 più di ieri: 20.135 solo in Lombardia, 15.956 in Veneto, 4.906 in Emilia Romagna.
«Da domani - ha dichiarato il commissario Angelo Borrelli - distribuiremo 100mila mascherine negli istituti penitenziari, dove sono state montate 80 tende di pre-triage» per lo screening del coronavirus.

«Prima della diffusione del bollettino il ministro per gli affari regionali Francesco Boccia ha annunciato: «È stato deciso all’uninamità di chiudere tutti gli impianti sciistici del paese» dando conto della riunione odierna con le Regioni.

Il bilancio della Lombardia
Per la Lombardia, regione più colpita dal contagio da coronavirus, si registrano oggi 333 morti (+76 rispetto a ieri, quando si era registrato un amento di 113), i ricoverati sono 535, mentre in terapia intensiva ci sono 440 persone, 41 in più di ieri (quelli non in terapia intensiva sono 2.802, 585 in più di ieri). In Lombardia i posti letto in terapia intensiva sono aumentati di 223 rispetto all’inizio della crisi (il 33% ha tra i 50 e i 64 anni).

«Ad oggi» siamo riusciti in tutto a «recuperare 223 posti di terapia intensiva» per pazienti di Coronavirus: ha detto l'assessore al Welfare della Lombardia Giulio Gallera in diretta Facebook, «e altri 150 contiamo di aprirne in sette giorni». «La nostra sfida - ha aggiunto - è avere più posti di quanto necessario».
I contagiati da coronavirus dimessi in Lombardia sono stati finora 646.
In tutto sono 5.469 i positivi al coronavirus nella regione, ovvero «1.280 più di ieri» ha detto Gallera.
A livello provinciale continua la crescita dei contagi a Bergamo: 1.245 positivi (+248 in un giorno) e a Brescia, una delle aree che preoccupa di più con 739 contagi (+238 rispetto a ieri). A Cremona i casi sono 916 (+251) e a Milano 506 (+100).

Se i cittadini lombardi assumeranno «atteggiamenti responsabili» già «verso la fine di questa settimana potrebbe esserci un'estensione di quel trend virtuoso che noi oggi notiamo nelle zone rosse e nell'area del lodigiano» ha detto Gallera.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...