ultimi dati

Coronavirus, Italia: 4.053 nuovi casi (+3,98%) e 837 nuovi decessi (+7,2%). Oltre mille guariti in più. Lombardia: 381 morti e 1.047 nuovi casi. Cifre in calo

Si consolida il trend con un numero di guariti superiore al migliaio, anche se inferiore a lunedì e nuovi casi e decessi in assestamento

Coronavirus, le previsioni sull'azzeramento dei contagi

Si consolida il trend con un numero di guariti superiore al migliaio, anche se inferiore a lunedì e nuovi casi e decessi in assestamento


3' di lettura

In Italia prosegue il trend di lunedì, con 837 nuovi decessi, pari a un incremento del 7,2% e 4.053 nuovi casi che portano il totale casi a 105.792, con un incremento del 3,98% rispetto al giorno precedente. Il numero complessivo di vittime sale invece a 12.428. È di 15.729, invece, il numero totale di dimessi o guariti, con una differenza di 1.109 rispetto a lunedì. Il 7,58% in più.

Il totale degli “attualmente positivi” è di 77.635, contro i 75.528 di lunedì 30 marzo, per un incremento di 2.107, mentre le persone in terapia intensiva risultano 4.023, rispetto alle 3.981 di lunedì (appena 42 in più).

LA VARIAZIONE PERCENTUALE GIORNALIERA
Loading...

Il 59% del totale delle persone positive, ricorda Angelo Borrelli, capo della Protezione civile, è in isolamento domiciliare. Il numero di volontari impegnati nella lotta al coronavirus accanto a medici e infermieri e forze dell’ordine «è in crescita» ha ricordato Borrelli, e supera ampiamente le 12mila unità. Diminuisce, è stato sottolineato nel corso della conferenza stampa quotidiana, sia l’incremento del numero di ricoverati, sia di quello dei ricoverati in terapia intensiva.

La situazione in Lombardia il 31 marzo
Sono 381 le nuove vittime in Lombardia nella giornata di martedì 31 marzo. Cifra che risulta inferiore rispetto ai 458 di luned. Così come rallenta anche il numero di nuovi casi, che sono 1.047 contro i 1.154 del giorno precedente. Il totale delle vittime sale quindi a 7.199, entre i casi totali passano da 42.161 a 43.208. L’incremento rispetto al 30 marzo è del 2,48% per quanto riguarda i casi totali e del 5,59% per il numero di morti. Ad anticipare i nuovi dati è l’agenzia Reuters.

La stessa agenzia segnala come il dato dei morti sia il più basso dallo scorso 25 marzo.

L’app di Regione Lombardia per tracciare contagio
La Regione ha anche approntto una app apposta, chiama AllertaLOM per ricevere tempestivamente tutte le informazioni sul coronavirus, disponibile sia per smartphone con sistema operativo iOs che Android. L’app è molto importante, ha spiegato il vicepresidente della Regione Fabrizio Sala, perché serve a «tracciare la mappa del contagio».

Fontana: siamo contenti dei numeri
«Siamo contenti dei numeri che abbiamo». Lo ha spiegato il presidente della Lombardia Attilio Fontana facendo riferimento al calo dei contagi da Coronavirus nella regione registrato negli ultimi giorni. «Questa è la strada giusta», ha aggiunto il governatore spiegando, a margine della conferenza stampa per la presentazione del nuovo ospedale alla Fiera di Milano, che bisogna continuare ancora con le misure di contenimento. E ha ricordato ancora che il nuovo ospedale «potrebbe servire anche per il resto del Paese se altre regioni andranno in difficoltà». E ancora: «Il Governo lo vuole prendere ad esempio», per avere tre hub importanti per la rianimazione in tutta Italia.

Consulta la mappa dei contagi

Coronavirus in Italy: updated map and case count

Dove eravamo rimasti: i dati del 30 marzo
Superano quota 100mila i casi totali in Italia lunedì 30 marzo. Una soglia superata con l'incremento di 4.050 casi, pari a un incremento del 4,14%. I morti salgono a 11.591: 812 in più del giorno precedente, per un incremento del 7,5%. In tutto il Paese, a domenica 29 marzo si contavano 97.689 cassi totali e 10.779 decessi. Il totale delle persone attualmente positive, dice Angelo Borrelli, capo della Protezione civile, sono 75.528. «Purtroppo registriamo 812 deceduti, ma anche 1.590 guariti in più: il numero più alto da quando è iniziata la diffusione del virus nel nostro Paese». In Lombardia, invece, lunedì 30 marzo salgono di 1.154 unità i casi registrati, portando il totale a 42.161. L'incremento risulta del 2,8% rispetto alla giornata di domenica 29 marzo. L'incremento di casi totali è più contenuto rispetto a quanto si è registrato domenica (1.592) e sabato (2.117). Il numero di morti sale invece a 6.818, con un incremento di 458 rispetto a domenica (quando i nuovi decessi erano stati 416), pari al 7,2%.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...