un mese di controlli

Coronavirus, mascherine e gel disinfettanti: la Gdf sequestra 60mila pezzi con rincari truffa

I dati rielaboratori dalla Guardia di finanza in un mese di accertamenti avviati per l’emergenza Covid-19. A Napoli rincari del 6mila %

di Ivan Cimmarusti

Sul web impazza la mascherina fai da te

I dati rielaboratori dalla Guardia di finanza in un mese di accertamenti avviati per l’emergenza Covid-19. A Napoli rincari del 6mila %


2' di lettura

Sono circa 60mila i prodotti appartenenti alle categorie merceologiche medicinali, strumenti e apparecchi medicali, disinfettanti e prodotti per l’igiene, sequestrati in questo mese dalla Guardia di finanza. Di questi, 5mila sono stati intercettati in dogana, mentre 55mila sono stati sequestrati in fase di commercializzazione, sia al dettaglio che all’ingrosso. La maggior parte delle attività sono state portate a termine in Lombardia, Piemonte, Campania e Puglia.

La circolare
Sono gli esiti di un maxi accertamento che ha avviato la Guardia di finanza dopo che sono state individuate speculazioni sulla vendita di mascherine, guanti e gel disinfettati. Per questo è stata diramata un’apposita circolare interna. Nel documento si precisa che «avuto riguardo all’emergenza» coronavirus, si deve «monitorare scrupolosamente e segnalare tempestivamente» al Comando unità speciali «ogni elemento, rilevato nell’ambito dell’ordinaria attività di servizio, anche solo sintomatico delle possibili fenomenologie illecite che potrebbero trarre le mosse dal significativo aumento, in atto, della richiesta di dispositivi di protezione individuale e di agenti biocidi oltre che, più in generale, dell’impatto sul territorio, sull’economica locale e sulla cittadinanza dei necessari interventi di protezione civile». La Gdf precisa che il riferimento è, in particolare, «ai possibili effetti di pratiche anticoncorrenziali e ingannevoli, al pericolo di truffe e rischi di frode a danno dei cittadini, agli effetti distorsivi sulle dinamiche dei prezzi che possono essere determinati da condotte fraudolente».

Come igienizzare le mascherine per riusarle

E-commerce
Tra le frodi c’è quella che ha portato la Gdf di Torino a denunciare 20 persone. Sfruttando la rete internet avevano messo in vendita mascherine filtranti a prezzi altissimi. Approfittando della situazione critica venutasi a creare in questi giorni con i casi di contagio, i commercianti hanno trovato il sistema per vendere centinaia di dispositivi di protezione individuale a prezzi a dir poco esorbitanti. Non solo il prezzo maggiorato a dismisura rispetto al valore corrente di mercato ma anche il richiamo a “Claims” che indicano una protezione totale dal Covid-19 hanno consentito che in pochi giorni questo fenomeno si estendesse a macchia d’olio. Basti pensare che si è arrivati a porre in vendita mascherine filtranti a oltre 5mila euro al pezzo.

Rincari del 6.000%
Stessa cosa a Milano, dove le Fiamme gialle hanno individuato nove persone che vendevano gli stessi prodotti con un rincaro tra il 100 e il 400%. A Napoli i rincari delle mascherine hanno toccato aumenti, addirittura, del 6.150%. Gli investigatori ne hanno trovato 10mila pronte per essere vendute, per un valore pari a 400.000 euro. A Bari invece è stata avviata una maxi inchiesta che ha portato i Finanzieri a svolgere 30 perquisizioni in diverse attività commerciali della provincia del capoluogo. Cittadini italiani e cinesi sono sono gravemente indiziati di avere effettuato manovre speculative o, comunque, di avere tenuto condotte fraudolente e truffaldine nella commercializzazione delle mascherine protettive e dei presidi medico-chirurgici disinfettanti (gel e salviette per le mani) approfittando dell’attuale contesto emergenziale di natura sanitaria. Le perquisizioni hanno permesso di sequestrare oltre 30.000 prodotti (mascherine protettive, gel e salviette per le mani) per un valore commerciale di circa 220.000 euro.

Per approfondire
Dalle mascherine ai respiratori la Cina ci trasferisce il suo know how
Coronavirus, attese per oggi un milione di mascherine

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...