spesa online

Coronavirus, a Milano spesa a domicilio sospesa o in ritardo

A causa dell’elevata richiesta, Amazon Prime Now è bloccato e sta lavorando per rafforzare il servizio, Pam non consente la consegna in giornata, Esselunga è regolare fino a esaurimento disponibilità

default onloading pic
(AMATHIEU - stock.adobe.com)

A causa dell’elevata richiesta, Amazon Prime Now è bloccato e sta lavorando per rafforzare il servizio, Pam non consente la consegna in giornata, Esselunga è regolare fino a esaurimento disponibilità


2' di lettura

Amazon Prime Now non è disponibile a Milano e a Torino «a causa dell’elevata richiesta». Il servizio permette agli abbonati Prime di Amazon di fare la spesa e di farsela portare a casa. Possono infatti ordinare via app o online beni di prima necessità, frutta e verdura fresca, acqua, pasta e anche un catalogo di prodotti non alimentari con consegne a domicilio giornaliere in fasce di due ore. Il servizio rimane disponibile a Roma.

«Al momento le consegne su Prime Now a Milano stanno subendo dei rallentamenti a causa dell'elevata richiesta. Stiamo lavorando per rafforzare il servizio», è il commento di Amazon.

Gli altri servizi a Milano
A Milano prosegue regolarmente il servizio di spesa a domicilio di Esselunga: i vari punti vendita della città che abbiamo contattato riportano un alto numero di richieste, con fasce orarie giornaliere confermate fino a esaurimento disponibilità.

Possibili ritardi
Pam a casa, il servizio di e-commerce di Pam a Milano, avverte di possibili ritardi sulle consegne: «Gentili clienti, a causa dell’elevato numero di ordini, le consegne potrebbero subire dei ritardi. Ci scusiamo per il disagio e vi ringraziamo per la comprensione», si legge sul sito. A provare a fare la spesa mentre scriviamo, la prima consegna disponibile è domani alle 18, ma il limite orario si sposta in là abbastanza velocemente.

Anche Glovo, il servizio di delivery che opera anche per cene o pranzi a domicilio e ha l’opzione spesa, avvisa che «la domanda è elevata. Ci vorrà un po’ più di tempo».

La piattaforma Supermercato 24 garantisce il servizio consegna a domicilio a Milano a partire dal tardo pomeriggio di oggi per gli acquisti su supermercato Conad o Lidl, da domani per i prodotti di Coop e Carrefour.

Boom di vendite nel weekend
Nel weekend c'è stato un boom delle vendite online di prodotti di largo consumo. È quanto segnala Federdistribuzione sottolineando che oltre all'affluenza eccezionale registrata nei punti vendita c'è stata un'esplosione delle vendite anche sul canale e-commerce.

“Abbiamo registrato un fenomeno molto importante di acquisti online e con le aziende ci stiamo attrezzando per recepire quest'aumento molto rilevante della domanda”, spiega l'organizzazione assicurando che in generale, quale che sia il canale di vendita, “non ci sono problemi riguardo ai rifornimenti”. “Le riserve e le scorte di prodotti sono significative - viene spiegato - e qualora la situazione di emergenza dovesse protrarsi non prevediamo ripercussioni negative, anche perché le aziende hanno rafforzato il monitoraggio del flusso di prodotto e si sta incrementando e accelerando la capacità di rifornimento per riempire nuovamente gli scaffali nei punti vendita.

Per approfondire:
Gli aggiornamenti in tempo reale sul coronavirus in Italia di lunedì 24 febbraio

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti