ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùDati sanitari

Coronavirus Italia, superata la soglia dei 200mila nuovi casi (219.441). Positività al 19,28% e 198 morti

Sulla base di 1.138.310 tamponi elaborati è stato riscontrato in Italia un numero record di casi positivi al Covid, 219.441, secondo i dati comunicati dal ministero della Salute

Coronavirus: bollettino del 6 gennaio 2022

8' di lettura

I DATI DEL CONTAGIO
Loading...

Nuovo record di contagi in Italia, dove da inizio della pandemia sono stati per la prima volta superati i 200mila casi registrati nel giro di 24 ore. I nuovi contagiati, comunicati nel bollettino quotidiano diramato dal ministero della Salute, sono stati 219.441, in aumento rispetto ai 189.109 di ieri 5 gennaio. Le vittime sono state 198 (ieri 231), per un totale dall’inizio della pandemia di 138.474. Il numero di tamponi processati è stato di 1.138.310 (ieri 1.094.255), quindi il tasso di positività si è attestato a 19,28%, in crescita rispetto al 17,28% di ieri. I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 1.467 (39 più di ieri), con 177 ingressi del giorno (ieri 132), mentre i ricoverati con sintomi sono 13.827, 463 più di ieri.

In isolamento domiciliare ci sono 1.578.285 persone (ieri 1.406.325). Il totale degli attualmente positivi è di 1.593.579, anche questi in crescita rispetto ai 1.421.117 di ieri. Crescono però anche le persone che risultano dimesse o guarite nelle 24 ore: sono 46.770 rispetto alle 33.037 di ieri, per un totale dall’inizio della pandemia di 5.243.412. Infine, i casi totali diagnosticati sono ad oggi 6.975.465.

Loading...

Nelle regioni

Anche oggi la regione con il maggior numero di nuovi contagiati è di gran lunga la Lombardia (52.693). Segue, nella tabella fornita da ministero della Salute e Protezione civile, l’Emilia-Romagna (38.528), con una precisazione però, che spiega la discrepanza rispetto ai dati comunicati dalla Regione (leggi sotto, ndr): «in seguito all'adeguamento informatico per una segnalazione più tempestiva dei casi, relativamente ai casi dichiarati oggi, 33.777 sono casi diagnosticati dal 31 dicembre 2021, i restanti casi, 4.751, hanno diagnosi precedente». Subito dopo, Veneto (18.129), Toscana (17.286), Campania (16.512), Sicilia (14.269), Piemonte (14.103) e Lazio (14.055). Con meno di mille nuovi contagi, solo Valle d’Aosta (551) e Molise (307).

Nuovo picco in Emilia-Romagna, 18.413 contagi, 24 deceduti

Nuovo picco di contagi da Covid in Emilia-Romagna: sono 18.413 - 672.222 dall’inizio dell’epidemia - i casi di positività al coronavirus registrati sul territorio nelle ultime ventiquattro ore a fronte di 62.472 tamponi eseguiti. In calo di una unità, a quota 140 i pazienti ricoverati nelle terapie intensive - 109, pari al 77,9% non sono vaccinati e 31, invece, vaccinati con ciclo completo - mentre i pazienti ricoverati negli altri reparti Covid, risultano essere 1.744, 122 in più rispetto a ieri. Nei dati comunicati oggi al ministero della Salute, ai 18.413 nuovi casi sono stati sommati altri 20.115 casi di positività riscontrati tra il 27 dicembre 2021 e il 3 gennaio di quest’anno e recuperati a seguito dell’adeguamento dei sistemi informativi di registrazione dei contagi alle nuove indicazioni nazionali. In base al dato complessivo, i casi attivi, cioè i malati effettivi, toccano quota 156.788 (+34.968, considerati i casi recuperati): di questi, sono 154.904 (+34.847, considerati i casi recuperati) quelli in isolamento a casa, con sintomi lievi o privi di sintomi, pari il 98,8% del totale dei casi attivi. Da ieri si registrano anche 24 decessi: due in provincia di Parma, due in quella di Reggio Emilia, tre in provincia di Modena, sette in provincia di Bologna, quattro in provincia di Ravenna, tre in provincia di Forlì-Cesena e tre in provincia di Rimini. In totale, dall’inizio dell’epidemia, le morti in regione sono state 14.320.

4.808 nuovi positivi e un decesso in Abruzzo

Altro decesso e purtroppo sale a 2.655 il bilancio dei deceduti a causa del coronavirus nelle ultime ore in Abruzzo. Si tratta di un 86enne della provincia dell’Aquila. Sono 144 i guariti e 4.808 (da 3 mesi e 99 anni d’età) i nuovi positivi al Covid-19 oggi in regione. Di questi, 3.670 contagi sono emersi dai test antigenici. I posti letto occupati nelle aree mediche Covid sono 248, da ieri 20 in più; i ricoverati nelle terapie intensive restano 24, stesso dato di ieri. Sono stati oltre 30mila i test rapidi eseguiti da ieri e 6.519 i molecolari. Il bilancio dei contagi, da quando l’emergenza è in corso, sale a 128.900. Nel dato sono compresi anche 88.268 dimessi e guariti dall’inizio della pandemia. Sono 3.670 i positivi identificati attraverso test antigenico rapido.

In Lazio 14.055 nuovi casi e 7 decessi, Roma a quota 6.757

«Oggi nel lazio su 32.839 tamponi molecolari e 77.458 tamponi antigenici per un totale di 110.297 tamponi, si registrano 14.055 nuovi casi positivi (-2.409), sono 7 i decessi (-7), 1.371 i ricoverati (+70), 184 le terapie intensive (+8) e +1.598 i guariti. Il rapporto tra positivi e tamponi è al 12,7%. I casi a Roma città sono a quota 6.757». Lo rende noto l’assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D’Amato.

IL TREND GIORNO PER GIORNO

Casi attualmente positivi, guariti, morti e casi totali dal primo rilevamento a oggi. Casi nuovi giorno per giorno

Loading...

In Friuli Venezia Giulia 4.159 nuovi positivi e 9 decessi

Oggi in Friuli Venezia Giulia su 10.131 tamponi molecolari sono stati rilevati 1.833 nuovi contagi, con una percentuale di positività del 40,96%. Sono inoltre 17.206 i test rapidi antigenici realizzati, dai quali sono stati rilevati 2.326 casi (13,52%). Il totale dei casi positivi è stato ridotto di 9 a seguito di 5 tamponi molecolari negativi dopo test antigenico positivo (3 a Udine e 2 a Pordenone) e 4 test positivi rimossi dopo la revisione dei casi (3 a Pordenone e uno da fuori regione). Lo ha comunicato il vicegovernatore della Regione con delega alla Salute Riccardo Riccardi. Nove i decessi mentre le persone ricoverate in terapia intensiva sono 30 e i pazienti ospedalizzati in altri reparti sono 306.

In Lombardia 52.693 nuovi casi e 46 morti

Sono 52.693 i nuovi casi di coronavirus emersi in Lombardia nelle ultime 24 ore su 230.400 tamponi (22,9%). I morti sono 46 in più per un totale di 35.286. Crescono i ricoverati sia in area medica (+99, 2.519 in totale) sia in terapia intensiva, +3 con 229 letti occupati. È quanto emerge dai dati elaborati dal Welfare della Regione.

Nuovo record positivi in Veneto, +18.129 in 24 ore

Non accenna a fermarsi l’aumento dei positivi in Veneto: nelle ultime 24 ore si sono registrati 18.129 nuovi casi. Lo rende noto il bollettino della Regione. Il totale delle infezioni da inizio pandemia arriva quindi a 721.879. Il bollettino regionale segnala anche 14 decessi, con il totale delle vittime che sale a 12.487. Numeri in aumento anche per gli attuali positivi, che sono 151.214, 14.491 in più di ieri. Diminuiscono invece i ricoveri sia in area non intensiva, che sono 1.325 (-70), che in terapia intensiva 202 (-9).

In Puglia 5.558 nuovi casi, il 7,3% dei test

Sono 5.558 i nuovi casi di coronavirus in Puglia su 75.641 test giornalieri registrati (con una incidenza del 7,3% sui test). Ci sono stati anche altri 8 morti che portano a 7.001 il numero complessivo delle vittime pugliesi dall’inizio della pandemia. L’exploit di casi è in provincia di Bari (2.333). Molto colpite anche le province di Lecce (1.022), Foggia (642), Bat (634) e Brindisi (568). Nel Tarantino i nuovi contagi sono stati 226, i residenti fuori regione 114 e 19 in provincia non definita. Le persone attualmente positive sono 45.648, quelle ricoverate in area non critica 384, in leggero aumento rispetto a ieri, mentre resta stabile il numero di quelle ricoverate in terapia intensiva (38).

TERAPIE INTENSIVE E RICOVERI

Il numero di ricoveri giornalieri, quelli in terapia intensiva, e la crescita percentuale giornaliera.

Loading...

Crescono i contagi nelle Marche, +3.120 in un giorno

Volano i contagi nelle Marche con un nuovo record assoluto ben 3.120 nuovi casi nell’ultima giornata (ieri erano 2.147), e tasso di incidenza che schizza a 784,86 (ieri 697,87). Tuttavia, secondo l’Osservatorio Epidemiologico regionale, le Marche hanno una delle situazioni migliori per incidenza, al 19/o posto su 21 tra Regioni e province autonome. I nuovi casi rappresentano una positività del 21% rispetto ai 14.837 tamponi processati nel percorso diagnostico screening: sono 19.287 i tamponi totali.

In Basilicata oltre mille nuovi contagi e due morti

Sono 1.032 - ancora una cifra da record per la regione - i nuovi positivi scoperti in Basilicata dopo l’analisi di 2.927 tamponi: lo ha reso noto la task force regionale. I ricoverati negli ospedali di Potenza e di Matera sono 72, due dei quali curati in terapia intensiva. I guariti di giornata sono 149 mentre sono stati registrati altri due morti.

In Umbria lieve calo dei ricoveri dopo giorni di crescita

Dopo giorni di crescita costante scendono a 193, da 196 di mercoledì, i ricoverati Covid in Umbria. C’è però un posto in più occupato nelle terapie intensive, 12 ora, e si registrano altri due morti, 1.516 dall’inizio della pandemia. Lo riporta il sito della Regione. I nuovi positivi emersi nell’ultimo giorno sono 3.206, meno 19 per cento su base quotidiana, e 1.925 guariti, con gli attualmente positivi ora 31.863, 1.279 in più. Sono stati analizzati 5.382 tamponi e 15.934 test antigenici, con un tasso di positività sul totale del 15 per cento in calo rispetto al 19,7 per cento di mercoledì.

In Piemonte 14.103 nuovi casi, 12 i decessi

Oggi l'Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 14.103 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 11.612 dopo test antigenico), pari al 19,6% di 72.103 tamponi eseguiti, di cui 58.167 antigenici. Dei 14.103nuovi casi gli asintomatici sono 10.670 (75,7%). Sono 12, 2 di oggi, i decessi di persone positive al test del Covid-19 comunicati dall'Unità di Crisi della Regione Piemonte (si ricorda che il dato di aggiornamento cumulativo comunicato giornalmente comprende anche decessi avvenuti nei giorni precedenti e solo successivamente accertati come decessi Covid).

Le 5 regioni con più casi giornalieri

L'ordine dipende dal numero di nuovi casi oppure, scegliendo il menu, dalla percentuale di positività al tampone o dal rapporto tra nuovi casi e popolazione regionale (dato ogni 100.000 abitanti)

Loading...

Nuovo record contagi in Sardegna, 1.296 e 2 morti

Continuano a correre i contagi in Sardegna, dove nelle ultime 24 ore si è toccato un nuovo record: 1.296 (+57) casi confermati sulla base di 3.976 persone testate. Si registrano anche due ulteriori decessi: una donna di 67 anni residente nella provincia di Nuoro e uomo di 89 della provincia di Sassari. Sono stati processati in totale, fra molecolari e antigenici, 20.093 tamponi per un tasso di positività del 6,4 per cento contro il 6,7 dell’ultimo rilevamento. I pazienti ricoverati nei reparti di terapia intensiva sono 22 (+3), quelli in area medica 173 (-1). Salgono le persone in isolamento domiciliare, in tutto 12.164 (+1.039).

In Toscana 18 morti, sempre più ricoveri anche in intensive

Sono diciotto - otto uomini e dieci donne con un’età media di 85,5 anni - le persone decedute per Covid in Toscana nelle ultime 24 ore. Il totale dei decessi causati dal Covid in regione sale a 7.617. I casi complessivi di positività al coronavirus in Toscana dall’inizio dell’epidemia sono 463.023. L’età media dei 17.286 nuovi positivi odierni è di 37 anni circa (19% ha meno di 20 anni, 30% tra 20 e 39 anni, 34% tra 40 e 59 anni, 14% tra 60 e 79 anni, 3% ha 80 anni o più). I guariti crescono dell’1,6% e raggiungono quota 309.793 (66,9% dei casi totali). Gli attualmente positivi sono oggi 145.614, +9,4% rispetto a ieri. I ricoverati sono 1.001 (40 in più rispetto a ieri), di cui 98 in terapia intensiva (8 in più). Complessivamente, 144.613 persone sono in isolamento a casa, poiché presentano sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere, o risultano prive di sintomi (12.442 in più rispetto a ieri, più 9,4%). Sono 41.360 (2.564 in meno rispetto a ieri, meno 5,8%) le persone, anch’esse isolate, in sorveglianza attiva perché hanno avuto contatti con persone contagiate.

In Valle d’Aosta 6 in terapia Intensiva, 5 non vaccinati

Salgono a 6 i pazienti ricoverati nel reparto di Terapia intensiva dell’ospedale Umberto Parini di Aosta. Di questi, 5 non sono vaccinati e si tratta «di casi abbastanza complessi di polmonite bilaterale», spiega il direttore sanitario dell’Usl, Guido Giardini. «Tutti hanno più di 50 anni, questo dimostra che la scelta del Governo di rendere obbligatorio il vaccino al di sopra di questa fascia d’età è stata oculata». Il sesto paziente è un anziano «positivo al Covid ma in Terapia intensiva a causa di altre patologie non legate al virus». Rispetto ai ricoveri Covid in area medica, «la percentuale di non vaccinati è sempre intorno al 75%».

In Calabria nuovo picco, +2.602 positivi e 9 decessi

Altro giorno di numeri altissimi in Calabria dove sono 2.602 i nuovi contagi e 9 le vittime associate al covid (3 a Reggio, 2 a Vibo e Cosenza, una a Catanzaro e Crotone). Nei reparti ospedalieri di area medica sono stati ricoverati 3 nuovi pazienti mentre le intensive registrano un posto letto occupato in più (sono 30 quelli totali). La percentuale di positività è del 22,03% in riferimento agli 11.810 tamponi effettuati.

I dati del 5 gennaio

Ieri, 5 gennaio, i nuovi contagiati erano stati 189.109, con 1.094.255 tamponi processati e quindi un tasso di positività del 17,28%. I pazienti in terapia intensiva erano 1.428, i ricoveri nei reparti ordinari 13.364.

Coronavirus, per saperne di più

Le mappe in tempo reale

L’andamento della pandemia e la campagna di vaccinazioni sono mostrati in tre mappe a cura di Lab24. Nella mappa del Coronavirus i dati da marzo 2020 provincia per provincia. In quelle dei vaccini l’andamento in tempo reale delle campagne di somministrazione in Italia e nel mondo.
Le mappe: Coronavirus - Vaccini - Vaccini nel mondo

Gli approfondimenti

La pandemia chiede di approfondire molti temi. Ecco le analisi, le inchieste, i reportage della nostra sezione 24+. Vai a tutti gli articoli di approfondimento

La newsletter sul Coronavirus

Ogni venerdì alle 19 appuntamento con la newsletter sul Coronavirus curata da Luca Salvioli e Biagio Simonetta. Un punto sull’andamento della settimana con analisi e dati. Qui per iscriversi alla newsletter

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti