Attualità

Coronavirus oggi. Fauci ribadisce: i vaccini funzionano

Le notizie sul coronavirus di domenica 1 agosto in tempo reale

I dati dei vaccinati al 31 luglio 2021
  • Covid, direttore ospedali Cagliari: Forte stress, richiamati medici da ferie

    La situazione nei due Covid hospital cagliaritani? «Il carico di stress è elevato, e ho già dovuto richiamare medici e infermieri dalle ferie». Lo dice Sergio Marracini, direttore degli ospedali cittadini che ospitano pazienti positivi, mentre si fa sempre più probabile l’ipotesi di dedicare il pronto soccorso del Santissima Trinità, dove ieri è stata riaperta una delle due terapie intensive, solo ai pazienti Covid, come già avvenuto a novembre 2020. Due giorni fa c’è stata una riunione sul punto, ma una decisione definitiva non è stata ancora presa. Ci sono anche tanti no vax che scoprono, col tampone, di essere positivi, e allora si fiondano nel nostro pronto soccorso. Ma il tampone positivo non è assolutamente un indicatore di malattia», osserva Marracini, «chi non ha sintomi deve restare a casa e contattare o il medico di famiglia o le Usca, sennò il pronto soccorso si ingolfa». Poco più di un mese fa, con zero ricoveri nelle terapie intensive di Cagliari, i reparti erano stati chiusi. Con le intensive esaurite al Binaghi, l’altro covid hospital del capoluogo, è stato necessario rimettere in piedi uno dei due reparti di intensiva al Santissima Trinità: oggi, con 4 nuovi ingressi, in rianimazione sono in 17, mentre 74 persone sono ricoverate in reparto.

  • Cuba, nuova giornata record per contagi e deceduti

    Cuba ha segnato oggi una nuova giornata record per numero di contagi e di morti per Covid-19, dall’inizio della pandemia nel marzo 2020. Lo ha reso noto il ministero cubano della Salute a L’Avana. Nel loro ultimo rapporto quotidiano, le autorità sanitarie cubane hanno segnalato di avere registrato 9.747 nuovi contagi, che hanno fatto salire il bilancio complessivo a quota 394.343, ed il decesso di 87 persone per un totale di 2.845 decessi. All’avanguardia nella ricerca scientifica avendo sviluppato ben cinque vaccini contro il Covid-19, di cui due (Soberana2 e Abdala) giunti alla fase 3 di sperimentazione, Cuba ha tuttavia enormi difficoltà, a causa dell’embargo e delle sanzioni unilaterali statunitensi, a procurarsi il materiale sanitario essenziale per rafforzare l’immunizzazione della sua popolazione.

  • In Piemonte oggi 27.904 somministrazioni

    Sono 27.904 le persone che hanno ricevuto il vaccino contro il Covid comunicate oggi all'Unità di Crisi della Regione Piemonte (dato delle 18). A 18.599 è stata somministrata la seconda dose. Tra i vaccinati di oggi, in particolare, sono 1334 i 12-15enni, 7.988 i 16-29enni, 5.864 i trentenni, 5.128 i quarantenni, 2.226 i cinquantenni, 3.532 i sessantenni, 716 i settantenni, 315 gli estremamente vulnerabili e 87 gli over80. Dall'inizio della campagna si è proceduto all'inoculazione di 4.888.891 dosi (di cui 2.175.315 come seconde), corrispondenti al 97,1% di 5.035.000 finora disponibili per il Piemonte.

  • Green pass, Federalberghi: tanta confusione, preoccupati per settembre

    «Il green pass non serve per entrare negli alberghi ma stiamo aspettando di saperne qualcosa di più, perché c’è tanta confusione e poca chiarezza, e così diventa complicato lavorare». Lo dice il presidente regionale della Sardegna e vicepresidente nazionale di Federalberghi, Paolo Manca. Ma come sta andando la stagione in Sardegna? «Luglio molto bene, agosto lo stesso, su settembre invece è tutto fermo, così come su ottobre, e siamo molto preoccupati, perché per la vera svolta rispetto allo scorso anno questi due mesi sono fondamentali». Al momento, gli albergatori registrano una flessione nelle prenotazioni in Sardegna ma poche disdette. «Serve più chiarezza, bisogna spiegare che l’alto numero di contagi non è legato in modo proporzionale ai ricoveri, che sono ancora pochi. Anche se siamo in quarta ondata, la situazione è diversa dall’anno scorso, c’è più consapevolezza e un maggiore livello di attenzione, le discoteche sono chiuse e non siamo preoccupati dei contagi legati al flusso turistico. Ma bisogna dare più certezze - conclude Manca - la gente viaggia solo in situazioni di tranquillità».

  • A Berlino 500 arresti in corteo contro restrizioni

    Sono circa 500 le persone arrestate a Berlino nel corso delle proteste non autorizzate di oggi contro le misure anti-coronavirus del governo, a cui hanno partecipato migliaia di persone. In città erano stati dispiegati 2mila agenti. Sono scoppiati scontri con la polizia.

  • In Trentino 35 nuovi contagi: colpiti ragazzi in età scolare

    Ancora 35 nuovi contagi Covid in Trentino e un nuovo ricovero: salgono a 9 i pazienti in ospedale. Zero i decessi e terapie intensive vuote. Come nei giorni scorsi, tra i nuovi positivi anche ragazzi in età scolare: 2 hanno tra 6-10 anni, 3 tra 11-13 anni e 5 tra 14-19 anni.

  • In Lombardia al 31 agosto 13.400.000 somministrazioni

    Continua la campagna di vaccinazione anti-Covid-19 a pieno ritmo anche in agosto presso i 91 centri vaccinali della Lombardia. La previsione al 31 agosto indica il dato di 13.400.000 somministrazioni di cui 7.220.000 con la prima dose e 6.180.000 con la seconda. Lo ricorda la Regione sui suoi profili social.

  • D'Amato: campagna vaccini continua nonostante attacco. Non ci fermeremo

    «La campagna vaccinale sta procedendo e proseguirà regolarmente, non c'è stata nessuna interruzione e non ci sarà nei prossimi giorni. L'attacco hacker non è riuscito a bloccare la campagna vaccinale del Lazio. Ringrazio tutti i nostri operatori che si stanno impegnando per garantire tutte le somministrazioni. Chi è prenotato, può andare tranquillamente nei centri vaccinali. Ringrazio il Commissario Figliuolo per la disponibilità che ci ha dato nel garantire il supporto nel trasferimento dei flussi nell'anagrafe vaccinale nazionale. Non ci fermeremo di fronte a questo attacco». Lo comunica in una nota l'assessore alla Sanità e Integrazione Sociosanitaria, Alessio D'Amato.

  • Francia, 18 vittime nelle 24 ore

    Il bollettino quotidiano francese riporta 18 vittime nelle 24 ore, con un bilancio totale dall’insorgenza della pandemia di 85.373 decessi. Attualmente, sono ricoverati nei reparti di terapia intensiva francese 1.137 pazienti, 38 più di ieri.

  • Un decesso in Alto Adige dopo 10 giorni

    L’Alto Adige registra il nuovo decesso Covid, dopo una tregua di dieci giorni. Il numero complessiva delle vittima dall’inizio della pandemia sale così a 1.184. I nuovi casi sono 19 (12 tramite 329 tamponi pcr e 7 tramite 2.134 test antigenici). Il numero dei ricoveri in terapia intensiva resta a 3 e quello nei normali reparti ospedalieri a 5. I nuovi guariti sono 9 e gli altoatesini in quarantena 729. In Trentino sono invece 27 giorni che il virus non causa decessi e anche le rianimazioni degli ospedali continuano a rimanere vuote dai casi dovuti alla pandemia. I pazienti ricoverati in ospedale però salgono a 9 perché nella giornata di ieri è stato registrato un nuovo ricovero, ma nessuna dimissione. I nuovi casi di contagio, come attesta il bollettino dell’Azienda sanitaria, sono 35. Di questi, 10 sono stati rilevati con test molecolare e 25 con l’antigenico, a fronte di 259 tamponi molecolari e 1.689 tamponi rapidi antigenici effettuati. I molecolari poi confermano 22 positività intercettate nei giorni scorsi dai test rapidi.

  • Vaccini, fonti Ue: diversi fattori influenzano trattative con aziende

    In merito alla notizia di un aumento dei prezzi dei vaccini Pfizer e Moderna per le forniture all’Unione europea, fonti Ue sottolineano che le trattative negli accordi con le aziende tengono conto di diversi fattori. «Non possiamo commentare i prezzi che sono una parte riservata del contratto - spiega la fonte - Bisogna tuttavia sottolineare che le trattative con uno sviluppatore di vaccini tengono conto di diversi elementi come la capacità di produzione, l’esperienza con un’azienda, la tecnologia utilizzata, e così via».

  • Open day vaccino Johnson&Johnson: la due giorni a Nuoro per over 60

    Doppio open day vaccinale nel nuorese destinato agli over 60 e fino ai 79 anni, la fascia che in Sardegna si è rivelata la più sfuggente alla vaccinazione. Martedì 3 e mercoledì 4 agosto, nella palestra del centro giovanile di Siniscola (Nuoro), sarà possibile effettuare l’immunizzazione senza prenotazione con il vaccino Janssen che si effettua in unica somministrazione e dunque non ha bisogno di richiamo. Nella fascia d’età interessata ci sono ancora 59mila persone da vaccinare.

  • Lombardia, 522 nuovi casi, aumentano ricoveri ma zero vittime

    Sono 522 i nuovi casi di Covid-19 in Lombardia (ieri +777), a fronte di 29.726 tamponi effettuati nelle ultime 24 ore, di cui è risultato positivo l'1,75% (ieri il tasso era dell'1,97%). Da ieri non si registrano nuovi decessi (ieri +4), quindi il totale delle vittime in Lombardia da inizio pandemia resta di 33.827. Aumenta il numero delle persone ricoverate: nei reparti Covid ordinari sono 208, 2 più di ieri. Incremento di 2 anche nei pazienti delle terapie intensive, oggi 27. I guariti/dimessi, infine, sono oggi 210. A livello provinciale, sono 183 i nuovi casi nel territorio metropolitano di Milano, di cui 85 nella città capoluogo. Seguono le province di Bergamo (+56), Brescia (+54) e Monza e Brianza (+51). In provincia di Mantova si registrano 32 nuovi contagi, in quella di Como 23, a Varese 20 e a Cremona 19. Incrementi minori nelle province di Pavia (+10), Sondrio (+7) e Lecco (+6).

  • In Italia 5.321 casi e 5 vittime, 230 i ricoverati in intensiva

    In Italia sono stati riportati nel report del primo agosto 5.321 nuovi casi di infezione da coronavirus e 5 decessi. Il numero di tamponi effettuati è stato di 167.761; il tasso di positività è quindi del 3,17%.

    L’articolo completo

  • Fauci ribadisce: i vaccini funzionano

    I vaccini contro il Covid funzionano: «Le chance di ammalarsi in modo serio sono molto basse» quando si è completamente vaccinati. Lo afferma Anthony Fauci, il super esperto americano. Chi dovesse contrarre il virus anche se vaccinato è «probabile» che sia «asintomatico o con sintomi minimi. Quindi il vaccino fa esattamente quello che vogliamo, proteggere dall’ammalarsi».

  • Incendi a Pescara: feriti, bagnanti in fuga. In fiamme la Pineta Dannunziana

    Scene drammatiche a Pescara per un incendio che sta devastando la zona sud della città. Le fiamme hanno raggiunto le abitazioni. Ci sono i primi feriti. È in corso di allestimento un posto medico avanzato nell’area ed è stato attivato il protocollo delle maxi emergenze. I vigili del fuoco, in azione con gli elicotteri, fanno fatica a gestire tutti i fronti dell’incendio. Fuggi fuggi dalle spiagge: le scintille spinte dal vento hanno fatto incendiare le palme degli stabilimenti balneari. Sta bruciando anche la Riserva Dannunziana e nella zona sud della città ci sono decine e decine di uomini di tutte le forze dell’ordine. «Abbiamo dovuto evacuare diverse abitazioni e anche stabilimenti balneari a causa del fumo e dei lapilli. Stiamo lavorando con tutti gli uomini disponibili. Il principale avversario è il vento caldo. Con l’elicottero dei vigili del fuoco si sta cercando di limitare i danni». Queste le parole riferite a un’agenzia dal sindaco di Pescara Carlo Masci, che sta coordinando le operazioni di spegnimento del vasto rogo.

  • Regno Unito: 24.470 nuovi casi, in calo. 65 le vittime

    Nel Regno Unito sono stati riportati oggi 24.470 nuovi contagi, in calo rispetto ai 26.144 di sabato. Le vittime sono state 65: sabato erano state 71.

  • Vaccini: più di 1,65 miliardi di dosi somministrate in Cina

    Alla data di ieri, in tutta la Cina sono state somministrate più di 1,65 miliardi di dosi di vaccini anti Covid-19. Lo ha reso noto oggi la Commissione Sanitaria Nazionale.

  • Amatrice, sospetto caso Covid: rinviato concerto di Branduardi

    A causa di un sospetto caso di contagio Covid-19 all'interno del service audio, è stato deciso - di comune accordo tra tutte le parti coinvolte nell'organizzazione - di rinviare a data da destinarsi il concerto di Angelo Branduardi, previsto per oggi ad Amatrice, per ovvi motivi precauzionali e di tutela della salute degli spettatori, degli artisti, dei tecnici e del personale della Croce Rossa Italiana.

  • Dopo 482 giorni chiude il centro sanitario alla Fiera di Bergamo

    Dopo 482 giorni chiude oggi il centro sanitario aperto dal 6 aprile 2020 per l’emergenza Covid alla Fiera di Bergamo, che da domani tornerà a ospitare eventi fieristici. La struttura di via Lunga ha di fatto attraversato tutte le fasi della pandemia, contribuendo a salvare centinaia di vite umane e a ridare speranza a decine di migliaia di bergamaschi che alla Fiera, da fine gennaio, si sono vaccinati. In 16 mesi alla Fiera di Bergamo si è scritta una pagina di sanità che resterà impressa per sempre nei suoi padiglioni e nella memoria di bergamaschi e non solo. Quale ospedale da campo la Fiera ha ospitato, tra il 6 aprile e il 24 maggio 2020 120 pazienti e vi hanno lavorato 277 persone. Fino a settembre 2020 sono stati poi valutati duemila pazienti guariti dal Covid nelle visite ambulatoriali. Da settembre 2020 e fino a febbraio 2021 sono stati poi eseguiti tra gli 800 e i mille tamponi al giorno. Dal 2 novembre 2020 al 25 gennaio 2021 era stata riaperta l’attività ospedaliera per la seconda ondata, con altri 125 pazienti trattati. Dal 1° marzo 2021 a oggi sono state infine inoculate 206.072 dosi di vaccino. «Abbiamo fatto qualcosa di straordinario, un’esperienza che ha messo in mostra tante risorse importanti, fino a diventare il terzo ospedale del Papa Giovanni XXIII», evidenzia con emozione il direttore generale dell’azienda ospedaliera, Maria Beatrice Stasi. Nella struttura hanno lavorato senza sosta per mesi, prima nell’ospedale da campo montato da alpini, artigiani, volontari e tifosi dell’Atalanta in una sola settimana, poi nel padiglione allestito per i tamponi e per i vaccini, di cui sono state somministrate 206 mila dosi.

  • In Gb sconti per taxi e cibo per giovani che si vaccinano

    Il Regno Unito lancia incentivi ai giovani affinché si vaccinino contro il coronavirus. Il governo ha annunciato che saranno offerti loro sconti per consegne di cibo e corse in taxi gratis, con partnership con società come Uber, Bolt, Deliveroo e Pizza Pilgrims. In Inghilterra oltre il 68% dei giovani di età compresa fra 18 e 29 anni ha ricevuto la prima dose. In tutto il Regno Unito, oltre il 72% degli adulti del Regno Unito ha ricevuto due dosi, mentre l’88,5% ne ha avuto una. La Bbc scrive che ancora non è chiaro a che fascia d’età saranno diretti gli incentivi e se potranno usufruirne anche i giovani che si siano già vaccinati. In base alle partnership, per esempio, riporta sempre la Bbc, Uber manderà a tutti gli utenti ad agosto dei promemoria in cui li inviterà a vaccinarsi e offrirà corse e pasti con Uber Eats. Anche Deliveroo offrirà voucher, mentre Bolt, che è un’altra app di servizi taxi, offrirà «crediti gratuito per le corse» fino ai centri di vaccinazione.

  • D’Amato: in corso ripristino operatività sistemi dopo attacco hacker

    «Sono in corso tutte le attività di verifica tecnica per ripristinare l'operatività dei sistemi in totale sicurezza. Nelle prossime ore saranno dati aggiornamenti». Lo comunica in una nota l’assessore alla Sanità e Integrazione Sociosanitaria della Regione Lazio, Alessio D’Amato.

  • Vaccini: Germania li raccomanderà per fascia 12-17 anni

    Il governo della Germania lunedì raccomanderà l’uso del vaccino contro il coronavirus per tutti i ragazzi di età compresa fra 12 e 17 anni. È quanto emerge da una bozza di risoluzione in vista della riunione dei ministri della Salute dei Laender, che hanno intenzione anche di offrire richiami di terza dose dei vaccini per i cittadini ad alto rischio a partire da settembre. La bozza del ministero della Salute, ottenuta dall’agenzia di stampa tedesca dpa e riportata dalla Bild, afferma che tutti i Laender cominceranno a offrire appuntamenti nei centri di vaccinazione per i giovani.

  • Fauci: nessun lockdown, ma americani si vaccinino

    Gli Stati Uniti non sperimenteranno ulteriori lockdown nonostante la variante Delta. Lo afferma Anthony Fauci, il super esperto americano di malattie infettive in un’intervista alla Abc, mettendo comunque in guardia sul fatto che la situazione potrebbe peggiorare. «Se si guarda all’accelerazione del numero dei casi, si nota come la media degli ultimi sette giorni è aumentata in modo sostanziale - mette in evidenza Fauci -. Sappiamo quello che dobbiamo fare, lo abbiamo ripetuto più volte ed è la verità: ci sono in questo paese 100 milioni di persone che hanno i requisiti per vaccinarsi ma non si vaccinano. Quello a cui stiamo assistendo è una focolaio fra i non vaccinati».

    Anthony Fauci, direttore del National Institute of Allergy and Infectious Diseases statunitense. (ANSA/Stefani Reynolds / POOL)

  • In Cina corsa ai test e restrizioni dopo boom contagi

    Test anti-covid di massa per milioni di persone in diverse città della Cina mentre entrano in vigore nuove restrizioni sugli spostamenti, nel tentativo di arginare una nuova impennata di contagi in Cina, la peggiore registrata da mesi. Oggi si registrano 75 nuovi casi e 53 contagi a livello locale, con un focolaio legato all’aeroporto di Nanchino che adesso risulta esteso a 20 città e oltre una decina di province. Quest’ultimo esplosione di contagi è la più estesa registrata in Cina negli ultimi mesi e dopo il dichiarato successo nell’estirpare di fatto il virus. Un primato che però è stato messo a repentaglio dalla variante Delta che si è diffusa dall’aeroporto di Nanchino, nella provincia orientale di Jiangsu.

  • Attacco hacker a centro dati regione Lazio: al momento nessuna richiesta riscatto

    Secondo quanto si apprende l’attacco hacker alla Regione Lazio è stato del tipo «ransomware cryptolocker», utilizzato di solito per chiedere riscatti ma al momento non sarebbe stata richiesta una contropartita. Inoltre, dai primi accertamenti, emerge che non sarebbero stati acquisiti dati sensibili.

  • Ft: aumentano prezzi dei vaccini Pfzier e Moderna per l’Ue

    Aumentano i prezzi dei vaccini anti-Covid di Pfizer e Moderna negli ultimi contratti di fornitura con l’Unione Europea. Lo riporta il Financial Times citando stralci dei contratti presi in visione: il nuovo prezzo per i vaccini Pfzier è di 19,50 euro contro i 15,50 delle precedente fornitura mentre quello di Moderna sale invece a 25,50 dollari a dose, sopra i 22,60 dollari del precedente accordo ma meno dei 28,50 dollari inizialmente previsti dopo che l’ordine è stato ampliato. Gli accordi, siglati quest’anno per un totale fino a 2,1 miliardi di dosi entro il 2023, sono stati rinegoziati - scrive l’Ft - dopo i test di fase 3.

  • YouTube sospende Sky News Australia per disinformazione su Covid

    YouTube ha vietato a Sky News Australia di caricare nuovi contenuti sulla piattaforma per una settimana, accusandola di avere violato le regole sulla disinformazoine sulla diffusione del Covid-19. Lo riporta la Bbc, spiegando che YouTube non ha indicato elementi specifici ma ha detto che si contrappone a materiale che «potrebbe causare un vero danno mondiale». Per il direttore digitale della tv, invece, la decisione è un attacco inquietante alla possibilità di pensare in modo libero. Sky News Australia è di proprietà di una sussidiaria della News Corp di Rupert Murdoch e ha 1,85 milioni di iscritti su YouTube. «Non consentiamo contenuti che neghino l’esistenza del Covid-19 o che incoraggino le persone a usare idrossiclorochina o ivermectina per curare o prevenire il virus. Li consentiamo se i video hanno sufficiente contesto compensativo, cosa che i video in questione non avevano», ha detto un portavoce di YouTube al Guardian.

  • Lazio, causa attacco hacker momentaneamente sospese prenotazioni vaccini

    «Da stanotte, subito dopo le 24, il Centro elaborazione dati (Ced)regionale è sotto un potente attacco hacker. Per motivi di sicurezza i sistemi sono stati disattivati, e al momento sono sospese le prenotazioni per i vaccini. Le operazioni di somministrazione, che stanno regolarmente procedendo, potrebbero subire dei rallentamenti, poiché dovranno essere gestito manualmente l'inserimento dei dati». Lo dichiara l'assessore alla Sanità e Integrazione Sociosanitaria, Alessio D'Amato. «Tutto questo avviene proprio nel giorno in cui il Lazio ha superato il traguardo del 70% della popolazione over 18 vaccinata con doppia dose. Confido nel lavoro dei tecnici di LazioCrea che stanno conducendo ininterrottamente assieme alle autorità di sicurezza e controllo ed auspico che questo vile attacco possa essere respinto nel più breve tempo possibile», conclude.

  • Scuola, Provincia Trento scrive a 13mila addetti: «Vaccinatevi»

    Domani tutto il personale delle scuole trentine riceverà una lettera con l’invito ad aderire alla campagna vaccinale. «Parliamo di 13mila operatori scolastici tra dirigenti, professori, impiegati amministrativi e tecnici ausiliari - fa sapere l’assessore provinciale all’istruzione Mirko Bisesti -. Nel numero complessivo ci sono anche i circa 4 mila addetti del mondo della scuola che ancora non si sono vaccinati. Sia chiaro non è un richiamo all’obbligo vaccinale, ma un invito alla responsabilità per garantire le lezioni in presenza al 100%».

  • Attacco hacker ai sistemi regionali: in corso accertamenti di Procura e Polizia Postale

    «Non lo so, è presto per ipotizzare ogni cosa». Così l’assessore regionale alla Sanità, Alessio D’Amato, alla domanda se ipotizza che dietro l’attacco hacker al sistema informatico della Regione Lazio - che da questa mattina ha messo fuori uso il portale Salute e la rete sui servizi vaccinali - possano esserci i no vax. L’assessore poi spiega: «Abbiamo avvisato le forze dell’ordine e la polizia postale».

    Sono in corso accertamenti della Polizia Postale, d’intesa con la procura di Roma. L’attacco che ha portato alla disattivazione dei sistemi, compresi quelli del portale Salute Lazio e della rete vaccinale. A piazzale Clodio è attesa nelle prossime ore una prima informativa per l’apertura formale di un fascicolo dove i pm potrebbero ipotizzare l’accesso abusivo a sistema informatico.

    Obiettivo degli investigatori è capire la “matrice” dell’attacco e se c’è stata eventuale richiesta di riscatto.

  • Tokyo, nuovo record di casi giornalieri: per la prima volta sopra 4.000

    Altri 18 casi di positività al Covid-19, fra i quali un atleta, sono stati annunciati dagli organizzatori di Tokyo 2020 in ambiente olimpico (delegazioni, funzionari, giornalisti, volontari). Il numero totale di contagiati in ambiente olimpico è salito a 259. Continua a crescere, intanto, l’epidemia nel Paese. Il numero dei contagiati delle ultime 24 ore è un nuovo record, 10.473. Con 4.058 casi, per la prima volta a Tokyo i nuovi casi in un giorno hanno superato quota 4.000.

  • Lazio, attacco hacker: oscurati portale Salute e rete vaccinale

    «È in corso un potente attacco hacker al Centro elaborazione dati (Ced) egionale. I sistemi sono tutti disattivati compresi tutti quelli del portale Salute Lazio e della rete vaccinale». Lo comunica in una nota L'Unità di Crisi Covid 19 della Regione Lazio. «Sono in corso tutte le operazioni di difesa e di verifica per evitare il protrarsi dei disservizi. Le operazioni relative alla vaccinazioni - si spiega nella nota - potranno subire dei rallentamenti. Ci scusiamo per il disagio indipendente dalla nostra volontà».

    La notizia è stata confermata anche dal governatore del Lazio Nicola Zingaretti: «Da stanotte è in corso un pesantissimo attacco hacker contro sistemi informatici LazioCrea che gestiscono prenotazioni vaccini. Un fatto gravissimo, blocca un servizio fondamentale. Ci scusiamo con i cittadini per gli inevitabili disservizi. Abbiamo segnalato alle autorità l'attacco e ringrazio tutti i dipendenti che da questa notte sono al lavoro per difendere la centrale e per tornare alla normalità».

  • Pakistan: oltre 5.000 casi in 24 ore, non accadeva da 3 mesi

    Il Pakistan ha registrato 62 morti e 5.026 nuovi casi di Covid nelle ultime 24 ore. Lo rende noto il ministero della Sanità di Islamabad. Si tratta del numero più alto di nuove infezioni dallo scorso 29 aprile. Dall’inizio della pandemia, il Paese asiatico ha registrato 23.422 morti per un totale di 1.034.837 di casi. Finora sono state vaccinate oltre 30,5 milioni di persone, di cui 6,5 milioni con la doppia dose.

  • Olimpiadi, comitato organizzatore: «No correlazione tra aumento casi Covid e Giochi»

    La situazione Covid-19 tra gli atleti e lo staff olimpico ai Giochi di Tokyo è stata fin qui «all’interno delle aspettative della vigilia». È quanto afferma il Ceo del Comitato organizzatore giapponese, Toshiro Muto durante una conferenza stampa. Il rappresentante nipponico ha poi ribadito che non esiste correlazione tra lo svolgimento delle olimpiadi e l’aumento dei contagi a Tokyo. «Stiamo conducendo più di 30.000 test ogni giorno, isolando rapidamente eventuali casi positivi e adottando le misure appropriate per impedire la diffusione del virus», ha aggiunto. «Abbiamo organizzato queste olimpiadi promettendo giochi sicuri e protetti per tutti i partecipanti, i residenti di Tokyo e il popolo giapponese, e penso che finora siamo stati in grado di affrontare questa emergenza», conclude Muto.

    (AP Photo)

  • Covid, in Messico 18.809 nuovi casi e 450 morti in 24 ore

    Il Messico ha registrato nelle ultime 24 ore 18.809 nuovi casi di Covid-19 e 450 decessi. Come spiega il Ministero della Salute, da inizio pandemia ci sono state 2.848.252 infezioni e 240.906 decessi.

  • Gentiloni: «Vaccini storia di successo, strada per essere più liberi»

    «Credo che sia uno strumento di libertà, soprattutto se riflettiamo su quando, fra febbraio e marzo, abbiamo avuto per qualche settimana delle difficoltà nella campagna vaccinale. Oggi è chiaro che la storia dei vaccini è quella di un grande successo europeo». Lo dice in un’intervista a La Stampa il commissario Ue per gli affari economici Paolo Gentiloni. «A metà mese - aggiunge - l’Europa ha superato gli Stati Uniti in termini di dosi di vaccini. Non va sottovaluto che alla base della crescita economica più forte del previsto c’è lo straordinario successo della campagna di immunizzazione. Sappiamo tutti che i rischi non sono alle nostre spalle ma vaccinarsi oggi è possibile, le dosi ci sono. Far seguire al vaccino comportamenti e regole che tutelino la salute di tutti non è un attentato alla libertà ma è una strada per essere più liberi».

  • Figliuolo: «In arrivo da Ue quantitativo aggiuntivo di dosi Pfizer»

    Aver vaccinato il 60% degli Italiani con più di dodici anni è un traguardo importante che conferma la validità del piano attuato attraverso la sinergia tra Regioni/Province autonome, enti pubblici e privati, Protezione Civile, Difesa e il mondo delle associazioni di volontariato». A dichiararlo è il Generale Francesco Paolo Figliuolo, commissario straordinario per l’emergenza covi19. «La campagna vaccinale - sottolinea - procede con continuità, con una media superiore alle 500 mila somministrazioni al giorno a livello nazionale, e potrà contare sulla disponibilità di ulteriori dosi di vaccino Pfizer, a partire dalla terza settimana di agosto. Tale fornitura aggiuntiva è stata chiesta e ottenuta nel corso di colloqui tra il Presidente del Consiglio Mario Draghi e la Presidente della Commissione Europea Ursula von der Leyen, incentrati sulla situazione della disponibilità dei vaccini e alla ridistribuzione tra Paesi dell'Unione».

  • Ieri in Italia 6.513 nuovi casi Covid e 16 vittime

    Sabato in in Italia sono stati registrati 6.513 (venerdì 6.519) nuovi casi di coronavirus e 16 decessi, 2 meno di venerdì (totale vittime dall'inizio della pandemia 128.063). I tamponi effettuati sono stati 264.860 (venerdì 247.486), con quindi un tasso di positività del 2,46%, in lieve calo rispetto al 2,67% del giorno precedente. Salgono a 214 (+13) i pazienti ricoverati in terapia intensiva, con 25 ingressi del giorno (+5).

    PER APPROFONDIRE:
    La mappa dei contagi
    Vaccini in tempo reale
    Tutto quello che ha scoperto la scienza

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti