Attualità

Coronavirus oggi. Boom di contagi a Palermo. Il sindaco: «Incoscienti, fermatevi». Usa pronti a distribuire 60 milioni di AstraZeneca. Fisco, possibile nuova proroga cartelle

Quasi tutto lo Stivale in zona gialla. Al via le comunicazioni alla Camera sul Recovery plan di Draghi

Coronavirus: bollettino del 25 aprile - I dati di oggi
  • Bertolaso: «Lombardia macchina organizzata, non servirò più»

    «Il 29 aprile arriveremo a 100mila vaccini», dopodiché «saremo in grado di farne 140mila al giorno. La macchina ormai è organizzata, quindi Bertolaso non servirà più e si dedicherà ad altro». Lo ha detto a 'Quarta Repubblica', su Rete 4, Guido Bertolaso, consulente della Regione Lombardia per il piano vaccinale. «Le contraddizioni in questo Paese sono tante. Noi dobbiamo impostare una campagna di vaccinazione ancora più veloce e chiederei all'Europa di accelerare ancora di più», ha sottolineato l'ex capo della Protezione Civile, il quale ha osservato: «La macchina si è sicuramente raddrizzata, grazie anche al commissario Figliuolo e a Curcio. Vaccineremo con tutti i vaccini senza far scegliere ai cittadini, i vaccini sono tutti uguali».

  • Recovery: sindacati, piano importante, confronto inadeguato

    Cgil, Cisl, Uil valutano «l'importanza strategica» del Piano di ripresa e resilienza quale «strumento fondamentale per la ripresa del Paese, per aumentare l'occupazione in particolare giovanile e femminile e per ridurre i divari territoriali». Per queste ragioni «considerano inadeguato il confronto finora avuto con il Governo in ordine alla definizione delle priorità strategiche, degli obiettivi e delle risorse del Piano stesso». Così i segretari generali Maurizio Landini, Luigi Sbarra e Pierpaolo Bombardieri in una nota con le prime valutazioni sul Recovery.

  • Vaccini, in Campania da domani via adesioni per fascia 50-59 anni

    Da domani mattina sarà aperta la piattaforma per le adesioni al piano vaccinale anti Covid della fascia di età 50-59 anni in Campania. Lo comunica l'Unità di crisi della Regione. Le convocazioni - fanno sapere da Palazzo Santa Lucia - si attiveranno nei tempi più rapidi possibile, compatibilmente con l'arrivo dei vaccini.

  • Lega e Fi a lavoro per odg per cancellare coprifuoco

    Lega e Forza Italia sono al lavoro, con spirito costruttivo, per un ordine del giorno finalizzato alla cancellazione del coprifuoco. Lo riferiscono fonti della Lega, che spiegano che si tratta della riformulazione di un ordine del giorno già presentato da Carroccio.

  • Sindaco Acireale: «Almeno un’altra settimana in zona rossa»

    «Acireale resterà per almeno un'altra settimana in ‘zona rossa‘ e, quindi, la scadenza dell'attuale ordinanza di mercoledì 28 aprile è destinata a slittare». Lo ha anticipato il sindaco del grosso centro de catanese, Stefano Alì, dopo un colloquio con il commissario per l'emergenza covid-19, Giuseppe Liberti, durante il quale sono stati analizzati i dati dai quali emerge come la situazione non è migliorata. «Un altro aspetto che merita di essere evidenziato - ha aggiunto il sindaco Alì - è quello collegato al numero dei positivi per singolo giorno, una crescita parecchio accentuata che testimonia come, di fatto, siamo tornati quasi ai valori dello scorso dicembre, il momento più grave per quanto riguarda il nostro territorio».

  • Fugatti (Trentino) firma ordinanza: da domani rientro a casa dopo le 22

    In Trentino «è consentito rimanere al tavolo per usufruire dei servizi di ristorazione fino alle ore 22 , è altresì conseguenziale ritenere legittimo lo spostamento per raggiungere il proprio domicilio/abitazione/residenza anche dopo le ore 22 e nel tempo strettamente necessario secondo il tragitto più breve tra l'esercizio di ristorazione e il luogo di destinazione (rientra tra la responsabilità individuale dimostrare, anche con autodichiarazione, la legittimità di tale spostamento oltre le ore 22)». È quanto prevede la nuova ordinanza firmata dal governatore, Maurizio Fugatti.

  • Boom di contagi a Palermo. Il sindaco: «Incoscienti, fermatevi»

    «Nella città e nella provincia di Palermo cresce in maniera preoccupante il numero dei nuovi contagiati. Esprimo gratitudine e ammirazione al personale sanitario, per l'impegno portato avanti in condizioni spesso difficili, e alle forze dell'ordine che cercano in tutti i modi di far comprendere alle persone che siamo alla vigilia di una strage umana ed economica». Lo dice il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, in un video dopo l'impennata di casi in città, aggiungendo: «Incoscienti, fermatevi. State provocando la morte di migliaia di persone e aziende».

  • Covid: nuova zona rossa in Sicilia, è Sortino nel Siracusano

    Nuova zona rossa in Sicilia. Si tratta di Sortino, in provincia di Siracusa, e a prevederlo è un'ordinanza appena firmata dal presidente della Regione Nello Musumeci. Il provvedimento, adottato su richiesta dell'amministrazione comunale e a seguito della relazione dell'Azienda sanitaria provinciale, si è reso necessario a seguito dell'aumento considerevole del numero di positivi al Covid. L'efficacia del provvedimento inizierà mercoledì 28 aprile per terminare mercoledì 5 maggio.

  • Recovery, domani Berlino e Parigi presentano insieme i propri piani

    La Francia e la Germania presenteranno congiuntamente alla stampa i loro piani di rilancio rispettivi nel quadro del recovery fund prima di trasmetterli alla Commissione europea: è quanto annunciato dai ministri degli Esteri dei due Paesi. “Con il mio omologo Olaf Scholz, presenteremo domani i nostri piani nazionali di rilancio e di resilienza durante una conferenza stampa congiunta. Il piano di rilancio europeo è in cammino. E' una buonissima notizia per l'Europa”, ha scritto su Twitter il ministro francese dell'Economia, Bruno Le Maire. In un analago messaggio pubblicato sui social, l'omologo tedesco Olaf Scholz, ricorda l'iniziativa comune per “il Fondo di ricostruzione europeo”. Esprime quindi soddisfazione per il fatto di poter presentare domani, insieme a Le Maire, “i nostri piani di rilancio. Romba il motore franco-tedesco”, afferma il ministro. La conferenza stampa congiunta, in formato unicamente virtuale, è stata fissata per le ore

  • Vaccini, in Piemonte da domani candidature per aziende a centri vaccinali

    Da domani tutte le aziende produttive presenti sul territorio piemontese potranno aderire alla manifestazione d'interesse indetta dalla Regione Piemonte per dare loro la possibilità di vaccinare direttamente i propri lavoratori, con l'opzione che l'immunizzazione venga estesa anche ai famigliari in linea diretta (genitori, conviventi, figli). Lo rende noto la Regione in una nota precisando che i lavoratori e i famigliari per fascia di età o categoria di rischio dovranno rientrare nei gruppi target in fase di vaccinazione previsti dal Piano nazionale.

  • Casa Bianca, altre 50 mln dosi AstraZeneca in produzione

    Ci sono altre 50 milioni di dosi di vaccino AstraZeneca in varie fasi di produzione, oltre alle 60 milioni di dosi già pronte e che potrebbero essere inviate nelle prossime settimane, quando la Fda avrà concluso il suo esame. Lo ha detto la portavoce della Casa Bianca Jen Psaki nel suo briefing quotidiano.

  • Asl Bari: Un residente su quattro ha ricevuto prima dose vaccino

    In provincia di Bari un residente su 4 ha ricevuto la prima dose di vaccino anti Covid, stando a quanto emerge dal monitoraggio condotto dalla Asl del capoluogo pugliese.
    L'azienda sanitaria ha messo in relazione il dato relativo al numero dei residenti emerso dall'ultimo censimento Istat con quello relativo alle somministrazioni delle prime dosi a far data dall'inizio della campagna vaccinale. “In totale sono 273.677 i cittadini immunizzati con la prima dose”, spiega la Asl di Bari nel report. “Di questi, 94.392 hanno già ricevuto la prima dose”, conclude il report.

  • Fisco, ipotesi nuovo stop invio cartelle

    Nuova proroga dell'invio delle cartelle fiscali, sospese dall'inizio della pandemia: secondo quanto si apprende il governo starebbe ragionando su questa ipotesi, che potrebbe concretizzarsi con un decreto ad hoc da varare entro la fine di aprile. L'invio delle nuove cartelle è stato infatti già più volte prorogato e al momento la sospensione scade il 30 aprile. Senza interventi cioè, da inizio maggio l'agenzia della riscossione ricomincerebbe a mandare avvisi e cartelle ai contribuenti. Al momento comunque nessuna decisione sarebbe stata presa. (ANSA).

  • Vaccini, in Piemonte al via adesioni fragili: dal 4/5 fascia 50-59 anni

    Da oggi i soggetti fragili tra 16 e 59 anni con esenzione per patologia, ma non classificati come estremamente vulnerabili, possono preaderire alla campagna di vaccinazione in Piemonte. Lo precisa la Regione ricordando che le prenotazioni avvengono su ilPiemontetivaccina.it. Dal 4 maggio partirà la preadesione sempre sul portale per la fascia 55-59 anni, dal 17 maggio per quella 50-54 anni.

  • Turchia, Erdogan annuncia lockdown dal 29 aprile

    Il presidente turco Recep Tayyip Erdoğan ha annunciato il lockdown completo a partire dal 29 aprile, nel tentativo di fermare l'ondata di contagi nel Paese. I nuovi casi hanno raggiunto il picco di oltre 63mila il 16 aprile, per poi scendere al di sotto dei 39mila domenica, mentre il bilancio giornaliero delle vittime è rimasto al di sopra dei 300 morti nell'ultima settimana. Erdogan, riportano i media turchi, parlando dopo una riunione di governo, ha annunciato che il lockdown rimarrà in vigore fino al 17 maggio.

  • A giorni decisione Oms su 2 vaccini cinesi per lista uso emergenza

    Sono attese a giorni, per la fine di questa e della prossima settimana, le decisioni dell'Organizzazione mondiale della sanità (Oms) sull'inserimento nell'elenco per l'uso di emergenza di due vaccini anti-Covid cinesi, Sinopharm e Sinovac. Non solo: venerdì è prevista anche la valutazione per il vaccino Moderna. A fare il punto è stata l'esperta Oms Mariângela Simao, durante l'aggiornamento su Covid-19. «Abbiamo un gruppo di consulenza tecnica, una riunione del gruppo di esperti oggi e ci incontreremo il giorno successivo per valutare Sinopharm. Venerdì ci incontreremo per valutare Moderna e il 5 maggio per valutare Sinovac. Ci aspettiamo di avere una decisione per Sinopharm entro la fine di questa settimana e per Sinovac molto probabilmente entro la fine della prossima settimana», ha informato l'esperta.

  • Aggiornata circolare su cure a casa, «vigile attesa, saturimetro e paracetamolo»

    “Vigile attesa (intesa come costante monitoraggio dei parametri vitali e delle condizioni cliniche del paziente); misurazione periodica della saturazione dell'ossigeno tramite pulsossimetria; trattamenti sintomatici (ad esempio paracetamolo o Fans in caso di febbre o dolori articolari o muscolari, a meno che non esista chiara controindicazione all'uso). Altri farmaci sintomatici potranno essere utilizzati su giudizio clinico». Sono le indicazioni per la terapia domiciliare di casi lievi di Covid-19, illustrate nella circolare del ministero della Salute 'Gestione domiciliare dei pazienti con infezione da Sars-Cov-2', aggiornata al 26 aprile. La circolare, firmata dal direttore generale della Prevenzione del ministero Gianni Rezza e dal direttore della Programmazione sanitaria Andrea Urbani, aggiorna le linee guida emanate a novembre, introducendo, fra le novità, la valutazione sui pazienti da indirizzare nei centri per il trattamento con gli anticorpi monoclonali. A questa circolare seguiranno altri aggiornamenti.

  • Fontana, all'Hangar Bicocca di Milano oltre 4mila vaccini al giorno

    I cittadini di Milano e provincia potranno essere vaccinati anche presso l'Hangar Bicocca, in un hub allestito dall'Asst Nord Milano, in collaborazione con l'Ospedale di Niguarda e il Gaetano Pini. La struttura, spiega una nota della Regione Lombardia, «all'interno della quale è collocata una delle più importanti opere di arte contemporanea al mondo, è messa a disposizione a titolo gratuito da parte di Fondazione Pirelli Hangar Bicocca e di Pirelli». Il governatore Attilio Fontana, accompagnato, tra gli altri, dal vicepresidente esecutivo e amministratore delegato di Pirelli e presidente della Fondazione Pirelli Hangar Bicocca, Marco Tronchetti Provera, ha visitato gli spazi. «Dopo Palazzo delle Scintille - ha detto Fontana - mettiamo a disposizione dei cittadini un altro spazio molto caratteristico dove potremo somministrare fino a 4mila dosi al giorno». «Siamo lieti di mettere al servizio della Regione Lombardia e della comunità lo spazio di Pirelli Hangar Bicocca - ha aggiunto Marco Tronchetti Provera - per supportare la campagna vaccinale contro il Covid-19. In questo momento cruciale della lotta alla pandemia, abbiamo voluto dare il nostro contributo mettendo a disposizione di tutti uno dei luoghi simbolo di Pirelli».

  • Usa, 60 mln dosi AstraZeneca a altri Paesi appena possibile

    «Gli Usa distribuiranno 60 milioni di dosi di vaccino AstraZeneca ad altri Paesi non appena diventeranno disponibili»: lo ha twittato Andy Slavitt, uno dei dirigenti della task force della Casa Bianca contro la pandemia.

  • Spagna, almeno una dose per il 100% degli over 80

    Il 100% delle persone dagli 80 anni in su in Spagna ha ricevuto almeno una dose di un vaccino contro il coronavirus. Lo indicano gli ultimi dati del Ministero della Sanità. Si tratta di più di 2,8 milioni di persone. Di queste, il 76,4% ha già avuto anche la seconda dose. «Questi dati ci fanno pensare che il virus non ci riporterà a situazioni come quelle vissute nella seconda e nella terza ondata», ha detto in conferenza stampa Fernando Simón, responsabile del team di risposta alla pandemia del ministero.

  • Francia, superata soglia 6.000 in rianimazione

    Il numero dei pazienti di Covid-19 in rianimazione ha superato oggi quota 6.000, dopo essere rimasto appena sotto questa cifra per una decina di giorni: lo ha reso noto Santé Publique France. Si tratta della prima volta che il numero dei malati in rianimazione - oggi a 6.001 - supera la soglia di 6.000 dall'aprile 2020, in piena prima ondata, quando superò 7.000.

  • Biden telefona al primo ministro indiano Modi e si impegna all'invio di aiuti

    Joe Biden ha telefonato al primo ministro indiano Narendra Modi per promettere «il solido sostegno dell'America alla popolazione dell'India colpita alla recente ondata di casi di Covid». È quanto rende noto la Casa Bianca riferendo della telefonata, durante la quale il presidente americano si è impegnato all'invio di «aiuti per l'emergenza, compreso materiale relativo alla ventilazione, alla vaccinazione e alle terapie». «Modi ha espresso apprezzamento per la forze cooperazione tra i due Paesi - continua la nota della Casa Bianca - e i due leader hanno convenuto che India e Stati Uniti continueranno a stare fianco a fianco nello sforzo per proteggere i nostri cittadini e la salute della nostra comunità».

  • Spirlì (Calabria): «Vaccinati 63% over 80, previste fino a 15mila somministrazioni al giorno»

    «Le nostre previsioni ci dicono che, da qui al prossimo 5 maggio, arriveremo a più di 15mila vaccinazioni anti-Covid al giorno». È quanto affermato oggi dal presidente della Regione, Nino Spirlì, in chiusura dei lavori del Consiglio regionale dedicato alla situazione sanitaria in Calabria. «Quella di oggi – ha spiegato – è una giornata da segnare con la pietra bianca, come dicevano i latini. In queste settimane e mesi, abbiamo rincorso e ottenuto la verità, questa: con una sanità malata siamo comunque riusciti a ottenere risultati da sanità sana. Non dico che tutto vada bene, ma per come siamo messi, con una sanità debole e zoppa, siamo riusciti a ottenere un risultato che ci dà speranza. Sono contento di quanto stia accadendo: lo prendo non come risultato definitivo, ma come buono auspicio per il futuro». «Grazie alla piattaforma per le prenotazioni – ha detto ancora Spirlì –, abbiamo le previsioni minime sulle somministrazioni, provincia per provincia. Questa macchina organizzativa, con la collaborazione di Protezione civile, personale sanitario ed Esercito, sta funzionando. Ed è giusto che a essa si uniscano tutte le organizzazioni locali e i sindaci. Alla luce della nostra attuale potenza di fuoco, credo dunque che la richiesta di indire ulteriori ‘Vax day' sia quasi superflua».

  • Merkel: «Da giugno stop priorità vaccini, tutti potranno prenotarsi»

    Angela Merkel prevede che a giugno in Germania verrà interrotto il sistema di prenotazione delle vaccinazioni anti Covid secondo gruppi di età prioritari. «Questo non significa che tutti potranno essere vaccinati immediatamente - ha detto la cancelliera tedesca - ma tutti potranno fare richiesta di un appuntamento e poi verranno vaccinati a seconda delle disponibilità».

    La cancelliera tedesca Angela Merkel. (Michael Kappeler/Pool via REUTERS)

  • Oms, altri vaccini sospesi in 50 Paesi causa Covid, 228 mln bimbi vulnerabili

    Nuovi dati dell'Organizzazione mondiale della sanità mostrano che, per effetto di Covid-19, 60 campagne di vaccinazione sono attualmente sospese in 50 paesi. Ciò significa che circa 228 milioni di bambini sono vulnerabili, in questo momento, a malattie mortali prevenibili con il vaccino, come morbillo, febbre gialla e poliomielite. È l'allarme lanciato oggi dal direttore generale dell'Organizzazione mondiale della sanità, Tedros Adhanom Ghebreyesus, durante l'aggiornamento su Covid-19 nel mondo, facendo un focus sui vaccini e sulle interruzioni di servizi provocate dalla pandemia in diverse aree del mondo e lanciando, con Unicef e Gavi Alliance, l'iniziativa 'Immunization Agenda 2030', strategia globale per supportare il recupero dalle interruzioni provocate da Covid-19 su questo fronte e massimizzare l'impatto dei vaccini nel prossimo decennio. «Anche se i vaccini anti-Covid ci danno una speranza di luce in fondo al tunnel, la pandemia ha causato gravi interruzioni ai servizi di immunizzazione in tutto il mondo», ha aggiunto il Dg. «Le campagne contro il morbillo sono le più colpite - ha spiegato - rappresentando 23 delle campagne di immunizzazione posticipate. Molte campagne contro il morbillo sono state ritardate di oltre un anno».

    Il direttore generale dell'Organizzazione mondiale della sanità, Tedros Adhanom Ghebreyesus. (Fabrice Coffrini/Pool via REUTERS)

  • Marche, 4 deceduti in 24 ore, finora 2.919

    Sono quattro le persone decedute con Covid-19 nelle Marche nell'ultima giornata: quattro uomini tra i 63 e gli 86 anni, con patologie pregresse. Da inizio pandemia nella regione, comunica il Servizio Sanità della Regione, i morti correlati al virus sono 2.919. Due delle persone decedute nelle ultime 24ore erano dell'Anconetano (un 63enne di Cerreto d'Esi, un 77enne di Ancona), una del Maceratese (86 anni di Mogliano) e una della provincia di Ascoli Piceno (64 anni di Folignano).

  • Durigon (sottosegr. Economia): «A studio riapertura gioco pubblico»

    «Stiamo ragionando sulla possibilità di far rientrare nel prossimo dpcm una data conclamata di riapertura» per il settore del gioco pubblico. «Stiamo cercando di qualificarla nel contesto dei ristoranti al chiuso». «Spero che nei prossimi giorni avremo delle notizie importanti che possono dare risposte su questo». Lo afferma il sottosegretario al ministero dell'Economia, Claudio Durigon, intervenendo al webinar organizzato da Acadi sul gioco pubblico.

  • Oms: «In 7 giorni i casi dei primi 5 mesi di pandemia»

    «A livello globale, la pandemia di Covid-19 continua a intensificarsi. I nuovi casi sono stati in aumento per la nona settimana consecutiva e i decessi crescono da 6 settimane. Per mettere i numeri in prospettiva: la scorsa settimana abbiamo avuto quasi gli stessi casi dei primi 5 mesi di pandemia». A farlo notare è stato il direttore generale dell'Organizzazione mondiale della sanità, Tedros Adhanom Ghebreyesus, facendo il punto sulla situazione di Covid-19 nel mondo.

  • In Calabria calo contagi: +185 positivi e 3 decessi

    Brusco calo dei positivi in Calabria come ritualmente accade di lunedì. Il numero basso di tamponi rispetto ai giorni feriali ha registrato oggi 185 soggetti contagiati in più rispetto al giorno prima. Tre le vittime che avvicinano il totale al migliaio (sono 987). I nuovi casi si sono registrati: Cosenza 11, Catanzaro 16, Crotone nessuno, Vibo Valentia 1, Reggio Calabria 142. Altri 15 soggetti incasellati come 'altre regioni o Stato' si riferiscono ai migranti approdati a Roccella Jonica. Rimangono attivi 8.160 casi a Cosenza, 2.838 a Catanzaro, 936 a Crotone, 435 a Vibo e 2.391 a Reggio Calabria. Ulteriori 84 sono in isolamento in altre regioni.

  • In Liguria 200 positivi e 7 decessi

    Sono 200 i nuovi positivi al Covid oggi in Liguria, a fronte di 2.509 tamponi molecolari effettuati nelle ultime 24 ore, ai quali si aggiungono altri 1.330 tamponi antigenici rapidi. I decessi sono 7, mentre gli ospedalizzati calano di una unità. Lo comunica la Regione Liguria.

  • In Lombardia 872 nuovi casi positivi, aumentano i guariti (5.499)

    In Lombardia sono 872 i nuovi casi di Covid, ma aumentano i guariti. È quanto emerge dal bollettino odierno, diffuso dalla Regione Lombardia. Nel dettaglio, su 16.993 tamponi effettuati, di cui 13.582 molecolari e 3.411 antigenici (che portano il totale complessivo a 9.277.607), i nuovi casi positivi sono 872, di cui 56 debolmente positivi. I guariti/dimessi sono in aumento di 5.499 unità, di cui 3.838 dimessi e 706.799 guariti, per un totale complessivo di 710.637 unità. I pazienti in terapia intensiva sono 601 (-9), i ricoverati non in terapia intensiva sono 3.824 (-62). I decessi segnano +31 casi, che portano il totale complessivo a 32.688.

  • Regno Unito, 2.064 nuovi casi e 6 vittime

    Il bilancio odierno della pandemia nel Regno Unito è di 2.064 nuovi casi e sei vittime. Nella giornata di ieri erano stati registrati 1.712 nuovi casi e 11 decessi. In totale, ad oggi oltre 33 milioni e 700mila inglesi hanno ricevuto la prima dose di vaccino, e quasi 13 milioni anche la seconda.

  • Fontana, «In Lombardia prima giornata di zona gialla per ora positiva»

    La Lombardia, nella prima giornata di rientro in zona gialla, «per quanto riguarda il trasporto pubblico, ha retto sostanzialmente bene». Lo ha detto il presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana, a margine della visita all'hub vaccinale dell'Hangar Bicocca di Milano. «Possiamo quindi dire - ha aggiunto - che si è trattato di un esordio positivo». «Dobbiamo chiedere ai nostri cittadini di fare un ulteriore sforzo anche in questi giorni -ha quindi proseguito il governatore lombardo-. Bisogna rispettare le regole perché è l'unico sistema che ci consente di evitare nuovi problemi. Dobbiamo essere rispettosi per non ricadere in nuove restrizioni. La nostra gente ha bisogno di sentirsi non oppressa e perché ciò avvenga, bisogna regolamentarsi».

    Il presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana. (ANSA/ MATTEO BAZZI)

  • In Italia altri 8.444 casi e 301 vittime

    In Italia si registrano il 26 aprile in Italia altri 8.444 casi e 301 vittime, con 145.819 tamponi e un indice di positività che si attesta al 5,8%.

    I dati di oggi - La mappa

  • In Abruzzo un solo decesso, mai così pochi da 5 mesi

    Sono 97 i nuovi casi di coronavirus accertati nelle ultime ore in Abruzzo. Sono emersi dall'analisi di 2.270 tamponi molecolari: è risultato positivo il 4,27% dei campioni. Si registra un solo decesso recente: è il dato più basso da oltre cinque mesi e cioè dall'8 novembre scorso, giorno in cui non ci furono morti. Il bilancio delle vittime sale a 2.377. Continuano a scendere i ricoveri. I nuovi positivi hanno età compresa tra 1 e 88 anni.Quelli con meno di 19 anni sono 25, di cui 2 in provincia dell'Aquila, 3 in provincia di Pescara, 15 in provincia di Chieti e 5 in provincia di Teramo. L'unica vittima recente è una donna 87enne della provincia di Teramo. Gli attualmente positivi sono 9057 (-88): 419 pazienti (-13) sono ricoverati in ospedale in terapia non intensiva e 44 (invariato, con un nuovo accesso) sono in terapia intensiva, mentre gli altri 8.594 (-75) sono in isolamento domiciliare. I guariti sono 59.181 (+183).

  • In Calabria 185 positivi ma con pochi tamponi

    Sono 185 i nuovi positivi al Covid in Calabria per effetto del fine settimana, quando vengono effettuati meno tamponi. Infatti ne sono stati eseguiti 2.068. Il tasso tamponi-positivi si attesta all'8,94. Quasi tutti i contagi, oggi, sono in provincia di Reggio Calabria (142), mentre nel cosentino sono 11, nel catanzarese 16, nel vibonese 1. Ci sono anche 15 migranti che fanno parte del gruppo sbarcato ieri a Roccella Ionica. Tre le vittime con i decessi da inizio pandemia che arrivano a 987. Ancora in rialzo i ricoverati in area medica con 11 nuovi ingressi (482) mentre sono stabili a 46 quelli in terapia intensiva. Gli isolati a domicilio sono 14.343 (-46) e ci sono 217 nuovi guariti (42.433). I casi attivi sono 14.871. Ad oggi sono stati sottoposti a test 702.618 soggetti per 755.318 tamponi con 58.291 positivi. Sono questi i dati giornalieri del dipartimento Tutela della Salute della Regione.

  • Nel Lazio 964 nuovi casi e 44 decessi

    «Oggi su oltre 11 mila tamponi nel Lazio (-2.369) e quasi 5 mila antigenici per un totale di oltre 16 mila test, si registrano 964 casi positivi (-221), 44 i decessi (+25) e +1.134 i guariti. Diminuiscono i casi e i ricoveri, mentre aumentano i decessi e le terapie intensive. Il rapporto tra positivi e tamponi è a 8%, ma se consideriamo anche gli antigenici la percentuale è al 5%. I casi a Roma città sono a quota 500. Un invito a mantenere alta l'attenzione e tutte le misure di prevenzione». Così l'assessore alla Sanità della Regione Lazio Alessio D'Amato.

  • In Abruzzo 97 nuovi positivi e 1 decesso da ieri

    Sul fronte pandemia è in netto miglioramento la situazione in Abruzzo. In queste ultime 24 ore i casi di contagio sono 97 (ieri erano 179 i nuovi positivi) e i guariti sono 183, ieri erano appena 37. Oggi si registra un solo decesso a causa del coronavirus, si tratta di un 87enne della provincia di Teramo (ieri erano state 7 le morti causati dal virus). Il bilancio dei deceduti è 2.377 dall'inizio della pandemia e i guariti sono in tutto 59.181. I ragazzi con meno di 19 anni che nelle ultime 24 ore hanno contratto il virus sono 25, di questi 15 risiedono in provincia di Chieti, 5 in provincia di Teramo, 3 in provincia di Pescara e 2 in provincia dell'Aquila. Attualmente i positivi sono 9.057 calcolati sottraendo al totale dei positivi, il numero dei dimessi, dei guariti e dei deceduti, sono 88 in meno da ieri.

  • Commissione Ue ha avviato procedura legale contro AstraZeneca

    La Commissione europea ha avviato la procedura legale contro AstraZeneca. Lo ha indicato il portavoce indicando che l'avvio è scattato venerdì “per conto dei 27 Stati membri”. Il motivo è che “alcuni termini del contratto per la consegna delle dosi di vaccino non sono stati rispettati e che la società non è stata in grado di assicurare una strategia credibile per procedere alla consegna delle dosi nei tempi previsti”.

    L'Ue fa causa ad AstraZeneca, nuovo accordo con Pfizer
  • Zaia, variante indiana individuata anche in Veneto

    È stata individuata anche in Veneto la variante indiana del Coronavirus. Lo ha reso noto il presidente regionale Luca Zaia. “Si tratta - ha detto - di due cittadini indiani di Bassano, padre e figlia, con la variante indiana. Le varianti ormai sono migliaia, e prima o poi arrivano tutte. Affrontiamo giorno dopo giorno questi aspetti, e andiamo avanti”.

    Il presidente della regione Veneto, Luca Zaia. ANSA/LUCIANO SOLERO

  • Salvini, odg FdI su coprifuoco lascia tempo che trova

    “Le mozioni prima le leggo, poi le commento,lasciano il tempo che trovano. Se si apre o se si chiude lo decide il governo, non gli ordini del giorno”. Lo ha detto il leader della Lega, Matteo Salvini, parlando con i giornalisti prima di pranzare al Bar Bianco a Milano, sull'odg presentato da Fdi alla Camera contro il coprifuoco. Positivo invece il giudizio sulla petizione popolare lanciata sullo stesso argomento dal suo partito: “Che decine di migliaia di persone in 24 ore hanno messo nome, cognome, indirizzo fisico e mail, dicendo 'restituiteci il lavoro e la libertà di uscire di giorno e di notte', penso sia significativo”.

  • Lazio, da mezzanotte prenotazioni vaccino per 50-59 anni con patologie

    “Stanotte a mezzanotte si aprirà il servizio di prenotazione per la fascia di età compresa tra i 50 e i 59 anni con esenzioni per patologie (comorbidità). La platea interessata è di oltre 180 mila utenti assistiti. Inizia così nel Lazio la Fase 4 prevista dal Piano nazionale e si proseguirà nelle prossime settimane sempre per fasce di età e per le patologie”. Lo afferma l'assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D'Amato, in una nota.

    Lazio, partite le vaccinazioni con Johnson&Johnson al drive-in di Valmontone


  • Francia, Macron evoca possibile allentamento coprifuoco

    Il presidente francese Emmanuel Macron, nel corso dell'odierna visita in una scuola dopo due settimane di didattica a distanza e due di vacanze - ha spiegato che la revoca delle restrizioni anti-Covid si farà progressivamente, incluso un possibile allentamento del coprifuoco attualmente in vigore alle ore 19:00. Rispondendo per circa un'ora alle domande dei giovanissimi alunni della scuola Paul Cézanne di Melun, nel dipartimento di Seine-et-Marne, Macron ha messo i panni del prof. “Sono molto contento che abbiate ripreso, sembrate in forma. Bisogna fare attenzione a ben rispettare le regole, lavarsi le mani ed indossare la mascherina. Bisognerà fare i test salivari per essere sicuri che nessuno sia malato”. Alla domanda di una bambina sul coprifuoco, il presidente ha assicurato che il governo cercherà di “farlo slittare un po' perché le 19:00 è molto presto”.

    Il presidente era accompagnato dal ministro dell'Istruzione, Jean-Michel Blanquer. Da parte sua, il portavoce del governo, Gabriel Attal, ha detto questa mattina che il presidente si esprimerà “prossimamente” dinanzi ai francesi per indicare le tappe del “calendario di riapertura”, tra cui alcuni dehors e luoghi di cultura prevista per “metà maggio”.

    Il presidente francese Macron durante la visita alla scuola Paul Cézanne di Melun, a sud di Parigi . EPA/Thibault Camus /

  • Rave party a Bologna, multati oltre 300 giovani

    Oltre 300 giovani sono stati identificati e multati per aver partecipato al rave party organizzato ieri a Bologna al parco di Villa Angeletti. Digos e reparto mobile della Polizia, informa la Questura, hanno anche sequestrato gli impianti di diffusione sonora: mixer, amplificatore, gruppo elettrogeno e quattro casse, a bordo di un furgone noleggiato ad Arezzo. Sono state rimosse anche 18 auto utilizzate dai partecipanti per raggiungere il parco. Al raduno, pubblicizzato sui social, hanno partecipato fino a sera quasi 800 persone. Sanzioni saranno inflitte anche a circa 250 giovani identificati dalla Polfer, arrivati in treno.

  • India, a Nuova Delhi vaccini gratis per chi ha più di 18 anni

    Le autorità di Nuova Delhi, la capitale indiana, hanno annunciato che forniranno gratuitamente il vaccino anti-Covid a tutti coloro che hanno più di 18 anni. “Oggi abbiamo dato il via libera all'acquisto di 13,4 milioni di vaccini”, ha dichiarato il governatore di Nuova Delhi, Arvind Kejriwal, citato dai media locali. “Faremo uno sforzo per garantire che vengano acquistati presto e somministrati alle persone il prima possibile”, ha aggiunto.

  • Vaccini: Zaia, dal pomeriggio al via prenotazioni over 60

    “Dalle ore 14.00 di oggi presso qualsiasi Ulss, gli over 60 si possono prenotare, il primo appuntamento utile sarà da giovedì, e l'agenda sarà sufficientemente aperta”. lo ha annunciato il presidente del Veneto Luca Zaia. “Abbiamo chiesto performance importanti - ha aggiunto - visto che arriverà un bel po' di vaccini, circa 200 mila dosi. Restano aperte le agende dei vulnerabili, dei fragili e dei caregiver over 60. Faccio un appello agli over 70: prenotatevi, se non l'avete ancora fatto da casa potete rivolgervi a qualsiasi farmacia, oppure con il vicino di casa o un nipote o i carabinieri. Se ci arrivano più vaccini, apriremo le agende anche agli over 50 prima dell'estate”, ha concluso.

  • Di Maio, Italia riapre, non liberi tutti ma segnale speranza

    “Oggi è un giorno molto importante per l'Italia, perché quasi tutte le regioni tornano in zona gialla, una giornata in cui con grandi sacrifici le nostre attività economiche riaprono. Non deve essere un liberi tutti, ovviamente, serve molta prudenza, ma in ogni caso in questo momento è un segnale di speranza rispetto alla possibilità che potremo da qui ai prossimi mesi toranre alla normalità”. Lo ha detto il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, da Dubai dove si trova in visita.

  • Moody's, con nuovi scostamenti deficit 2021 al 12%, debito al 160%

    La richiesta di autorizzare nuovi scostamenti per ulteriori 40 miliardi di euro porterà a un aumento del deficit dei conti pubblici italiani nel 2021 che “supererà ora il 12% del Pil mentre il debito raggiungerà il 160% entro la fine anno”. Lo scrive Moody's in una analisi in cui evidenzia come le “misure fiscali aggiuntive influenzeranno negativamente i parametri di bilancio”.

  • Istat, 1/5 cittadini in difficoltà, 50,5% vede peggioramenti

    Più di 3 cittadini su 4 hanno scelto parole di significato positivo per descrivere il clima familiare durante la seconda ondata epidemica, solo l'8,4% ha scelto termini di accezione negativa. Lo rileva Istat sulla base di un'indagine condotta durante la seconda ondata epidemica (tra dicembre 2020 e gennaio 2021) per studiare i comportamenti e le opinioni dei cittadini a quasi un anno di distanza dall'inizio dell'emergenza sanitaria. Più di un quinto della popolazione (22,2%) ha avuto difficoltà nel far fronte ai propri impegni economici (pagare mutuo, bollette, affitto, spese per i pasti, etc.), il 50,5% ritiene che la situazione economica del Paese peggiorerà. Il 56,8% ha ridotto gli incontri con i familiari non conviventi; il 61,4% con gli amici; il 20,5% dei cittadini ha visto peggiorare le proprie condizioni economiche e l'83,6% può contare sull'aiuto di familiari non conviventi in caso di necessità, l'81,9% sugli amici.

  • Speranza, anticipate le raccomandazioni sul vaccino contro l'influenza

    Il ministero della Salute ha emanato la nuova circolare per la “Prevenzione e controllo dell'influenza: raccomandazioni per la stagione 2021-2022”, in anticipo di due mesi sulle analoghe raccomandazioni rispetto agli anni passati. “Le vaccinazioni sono uno strumento fondamentale a tutela della salute pubblica - spiega il ministro della Salute, Roberto Speranza - e lo sono ancora di più nell'attuale situazione pandemica. Il passato inverno si è registrata una riduzione drastica dell'influenza stagionale, grazie anche ad una campagna tempestiva che ha raggiunto numeri molto ampi di soggetti immunizzati”.

    Il vaccino antinfluenzale, anche per evitare di sovrapporre i sintomi con il Covid-19 “è fortemente raccomandato e potrà essere offerto gratuitamente anche nella fascia d'età 60-64 anni, oltre che alle persone dai 65 anni in su”. Come lo scorso anno, per ridurre la circolazione del virus influenzale, “il vaccino è raccomandato anche per i bambini dai 6 mesi ai 6 anni”.

  • Vaccini, Gentiloni: «Europa avrà sicuramente dosi sufficienti»

    «Credo che dopo le difficoltà di avvio avremo senz'altro dosi sufficienti di vaccini» in Europa. E' quanto ha detto il commissario europeo Paolo Gentiloni intervenendo a un evento di ClassCnbc. «Penso che sia stato molto importante - ha continuato avere un approvvigionamento comune a livello europeo di vaccini. Proviamo a immaginare in che situazione saremmo se non ci fosse stato, con una guerra dei vaccini tra i Paesi europei. Stiamo prendendo la strada giusta».

  • Regno Unito: aperte le prenotazioni per i 44enni

    Il governo britannico ha lanciato una nuova campagna all'insegna dello slogan «ogni vaccinazione ci dà speranza». Il Department of Health and Social Care (Dhsc) ha affermato che la campagna sarà rivolta sia alle persone di età inferiore ai 50 anni, che presto riceveranno la prima dose di vaccino, che agli over 50 che hanno prenotato la seconda dose. Da oggi, intanto, in Inghilterra è aperta la prenotazione del vaccino ai circa 500mila 44enni. Lo ha annunciato il ministro della Salute, Matt Hancock. «Il vaccino è la nostra via per uscire da questa pandemia, quindi quando è il vostro turno, fatevi avanti e fate l'iniezione», ha dichiarato su Twitter.

  • Usa, Goldman Sachs: boom del Pil (+10,5%) e inflazione oltre il 2%

    Il prodotto interno lordo degli Stati Uniti toccherà il picco della sua crescita nel trimestre corrente (secondo trimestre dell’anno), grazie all'effetto massimo degli stimoli fiscali varati dall’amministrazione Joe Biden - bazooka fiscale da 1.900 miliardi di dollari diventato già legge - e all’impatto delle riaperture sull’economia. È quanto ritengono gli analisti di Goldman Sachs che prevedono per il secondo trimestre una crescita del Pil Usa pari a +10,5%, a fronte di un’inflazione misurata dal Pce core in rialzo oltre il target della Federal Reserve, fissato al 2%, in via temporanea.

    Santa Monica, California: un ristorante aperto (Ap)

    Per il secondo semestre del 2021, le stime sul Pil Usa sono di un’espansione solida pari a +7%. Sempre secondo Goldman Sachs, la crescita globale ex Usa toccherà il picco nel terzo trimestre dell’anno. Per il Regno Unito, Goldman Sachs prevede un balzo del Pil, nel 2021, pari a +7,8%. «L’economia Usa sta rimbalzando in modo sostenuto dalla crisi Covid», si legge nel rapporto.

  • Recovery e riaperture a «Settestorie»

    Tutto dedicato al Covid l’appuntamento di lunedì 26 aprile alle 23.30 con «Settestorie», il programma di approfondimento di Monica Maggioni su Rai1. In apertura di puntata si parlerà di Recovery plan e di come far ripartire il Paese tra le richieste di Bruxelles e quelle dei partiti nel giorno in cui il premier Mario Draghi presenta alla Camera il piano di ripresa e resilienza del governo.

    Italia alle prese con le riaperture (Ansa)

    Nella seconda parte si discuterà di riaperture con l’allentamento delle misure anti-covid. Ma l’Italia riparte davvero? E com’è diventato il paese dopo oltre un anno di pandemia? In quanti stanno pagando le conseguenze di questa crisi? Quante aziende hanno dovuto chiudere? Chi ha saputo reinventarsi? Il momento peggiore è alle nostre spalle? Monica Maggioni ne discuterà in studio con i suoi ospiti, a cominciare dal professor Luca Ricolfi che insegna Analisi dei dati nell’Università di Torino, e con Alessandro Rosina, demografo dell’Università Cattolica di Milano, e Alessandra Ghisleri sondaggista e direttrice di Euromedia Research.

  • Tracce di Covid sui Pos, chiusi 12 supermercati

    Presenza di materiale genetico di coronavirus in 18 casi, su carrelli e cestini, tastiere per il pagamento bancomat e carte di credito (Pos), tasti delle bilance e dispositivi «salvatempo». È quanto hanno trovato i carabinieri dei Nas, impegnati nella campagna di verifiche a livello nazionale presso i supermercati, per accertare la corretta esecuzione delle operazioni di sanificazione degli ambienti e delle attrezzature per limitare il contagio da Covid-19. Complessivamente sono stati ispezionati 981 esercizi tra quelli di maggiore afflusso, rilevando irregolarità presso 173 di essi, pari al 18%. Immediata sospensione nei confronti di 12 supermercati.

    Tracce di Covid sui Pos, chiusi 12 supermercati

    I supermercati presso i quali sono state evidenziate positività al Covid-19, appartenenti a diverse aziende della grande distribuzione, sono stati individuati nelle città di Roma, Latina, Frosinone, Grosseto, Terni, Salerno e Catania nonché in altri esercizi nelle province di Parma, Perugia e Cagliari. Nell’ambito del piano ispettivo, i carabinieri Nas hanno individuato anche gravi carenze igieniche, gestionali e strutturali che hanno determinato l’esecuzione di provvedimenti di immediata sospensione dell’attività commerciale nei confronti di 12 supermercati, dei quali tre per violazioni alle misure anti-Covid, e il sequestro di oltre due tonnellate di prodotti alimentari risultati non adatti al consumo, per mancanza di tracciabilità e modalità di conservazione non idonea.

  • Germania, 11.907 casi e 60 morti

    Il numero confermati di nuovi casi di coronavirus in Germania è aumentato di 11.907 in un giorno, per un totale di 3.299.325 contagi dall’inizio della pandemia. Lo rivelano i dati dell’Istituto Robert Koch per le malattie infettive. I morti crescono di 60 unità a a 81.624 dall’inizio della pandemia.

    Germania, elicottero per il trasporto pazienti tra Wuerzburg e Aschaffenburg (Reuters)

  • India, è ancora record mondiale di nuovi casi. L’Italia ferma gli ingressi

    L’India stabilisce per il quinto giorno consecutivo il record mondiale di casi giornalieri: addirittura 352.991 i nuovi contagi delle ultime 24 ore, per un totale di 17 milioni di positivi dall’inizio della pandemia. I decessi sono stati 2.812 che portano il dato a oltre 195.123. Preoccupa la variante indiana del virus: in Italia vietato l’ingresso a chi è stato nel subcontinente negli ultimi 14 giorni.

    India in ginocchio, la variante ora spaventa l'Europa

    Gli Stati Uniti spediranno alcune materie prime necessarie per la produzione del Covishield , la versione indiana del vaccino AstraZeneca. L’amministrazione Biden, riporta il New York Timnes, ha infatti deciso di rimuovere parzialmente il divieto di esportazione di tali sostanze necessarie per realizzare i vaccini. La decisione dopo una telefonata del consigliere per la sicurezza nazionale della Casa Bianca, Jack Sullivan, con la controparte di New Delhi. Dagli Usa arriveranno anche altre forniture come ossigeno e tute protettive per gli ospedali. Nei prossimi giorni la Germania invierà ossigeno medicale e materiale sanitario.

  • Recovery plan, in giornata le comunicazioni alla Camera

    In giornata alla Camera le comunicazioni del premier Mario Draghi sul Recovery plan, trasmesso nella giornata di domenica al Parlamento. Martedì 27 aprile quelle al Senato. Palazzo Chigi parla di «un intervento epocale per riparare i danni economici e sociali della crisi pandemica». L’impatto sul Pil fino al 2026 è stimato in 16 punti che salgono a 24 per il Sud. Timing serrato per le riforme, a partire dalle semplificazioni.

    Mario Draghi (Ansa)

  • Quasi tutta l’Italia in zona gialla

    Da lunedì 26 aprile Italia quasi tutta in zona gialla anti-Covid. Previsti maggiori controlli sulla movida. Il ministro della Salute Speranza apre a modifiche al coprifuoco. Il leader della Lega Matteo Salvini lancia una campagna per cancellare le limitazioni serali.

    Torino, con la zona gialla si torna a uscire (Ansa)

    «La Lega scelga: dentro o fuori dalla maggioranza», afferma segretario del Pd Enrico Letta. Rientra a scuola in presenza l’89,5% degli studenti. Calano intanto contagi, decessi e ricoveri.

    PER APPROFONDIRE:
    La mappa dei contagi
    Vaccini in tempo reale
    Tutto quello che ha scoperto la scienza

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti