Attualità

Coronavirus oggi: vaccini, oltre 20 milioni di dosi somministrate in Italia. Lombardia, al via prenotazioni per under 50 fragili

In Italia l’Rt scende al 3,9% rispetto al 4,3% del giorno precedente. Ancora 263 morti

Coronavirus, Rt nazionale in lieve aumento a 0.85: Campania a 1.08, Friuli Venezia Giulia a 0.71
  • Slittano le nuove riaperture in Olanda

    Il governo olandese ha deciso di rivalutare il suo programma di allentamento delle misure anti-Covid, posticipando a data da destinarsi le nuove riaperture previste per l'11 maggio. Lo riferiscono i media locali, riportando le parole del vicepremier Hugo de Jonge, secondo il quale “la pressione sugli ospedali è ancora troppo alta”. In settimana nel Paese erano cadute le prime restrizioni con la fine del coprifuoco e la riapertura di negozi, bar e ristoranti fino alle sei di pomeriggio e a determinate condizioni di sicurezza. L'11 maggio sarebbe stata la volta di palestre, parchi a tema e zoo. Ma il tasso di incidenza dei contagi, ancora superiore a 300 ogni 100mila abitanti, ha fatto desistere il governo. “Vediamo che abbiamo raggiunto il picco della terza ondata, ma la diminuzione dei contagi non è ancora sufficiente per poter compiere responsabilmente il secondo passo del piano di riapertura”, spiega de Jonge. Non è ancora noto se verrà posticipata anche la terza tappa prevista per il 26 maggio

  • Record di morti a New Delhi, 412 in 24 ore

    New Delhi registra un nuovo drammatico record di morti per covid: solo nelle ultime 24 ore i decessi nella capitale sono stati 412, un livello mai raggiunto in un solo giorno. Lo riferiscono i media indiani. Secondo quanto riporta The Indian Express nella città si sono registrati oltre 25 mila nuovi contagi con un tasso di positività del 31,61%. Oggi l'India ha superato per la prima volta i 400 mila casi in un giorno.

    New Delhi, altro record di vittime (Epa)

  • Covid, 7 milioni di mascherine trasparenti per studenti non udenti

    La “mascherina del sorriso”, brevettata dall'azienda Dienpi di San Benedetto del Tronto (Ascoli Piceno), entrerà nelle scuole italiane con studenti non udenti. Lo fa sapere la stessa azienda marchigiana, attraverso un post su facebook.

    “Abbiamo ricevuto un ordine dalla struttura commissariale per l'emergenza Covid, guidata dal generale Figliuolo, per 7 milioni di mascherine trasparenti. Le uniche finora ad aver ottenuto l'autorizzazione dell'Istituto Superiore di Sanità, saranno destinate agli studenti non udenti ma indossate anche da compagni e professori”, scrive Doriana Marini, amministratore delegato della Dienpi. Lo scorso anno, con l'esplosione della epidemia, l'azienda specializzata nella produzione di stampe, decorazioni ed etichettature per i marchi d'abbigliamento e calzature di fascia medio-alta, ha ricalibrato l'attività avviando la produzione di mascherine. La Dienpi è stata tra le prime, in Italia, ad ottenere la certificazione di produzione da parte dell'Istituto Superiore di Sanità.

    Oggi che l'azienda è tornata a lavorare per il settore moda, non ha però messo da parte l'attività sui presidi di protezione, ed ha inventato le mascherine trasparenti con tutti i crismi amministrativi e sanitari per agevolare la lettura del labiale alle persone sorde e far tornare a sorridere tutte quelle 'mascherate' in genere. L'ordine da 7 milioni di pezzi è arrivato dopo che la mascherina trasparente ha concluso positivamente l'iter di certificazione CE come mascherina chirurgica di Tipo II R, Dispositivo Medico di Classe 1 “Il presidio è sostanzialmente identico alla versione originale certificata ISS, ma con una miglioria nella trasparenza”, fa sapere sempre l'azienda

  • Tokyo 2020, coronavirus: percorso staffetta torcia deviato. Altre sei positività

    La staffetta della torcia olimpica dei Giochi di Tokyo subirà un'altra deviazione entrando nell'isola meridionale di Okinawa. La tappa sull'area turistica di Miyakojima, fissata per domenica, è stata cancellata del tutto con i casi di coronavirus in aumento in Giappone. Lo stato di emergenza di 17 giorni è entrato in vigore il 25 aprile scorso in alcune aree del Giappone, che ha chiuso grandi magazzini e bar a Tokyo e a Osaka, seconda metropoli più grande del paese, Osaka. “Non vogliamo che entrino persone che vengono fuori dall'isola. La vita umana è in gioco”, ha detto Hayako Shimizu, un insegnante di Miyakojima.

    La staffetta, che coinvolgerà 10.000 corridori da ogni angolo del Giappone, è iniziata sei settimane fa rispettando i tempi previsti, nonostante le grandi deviazioni a Osaka e nella città di Matsuyama nella vicina prefettura di Ehime. Gli organizzatori sabato hanno detto che sei persone che hanno aiutato con il controllo del traffico il 27 aprile nella prefettura meridionale di Kagoshima erano risultate positive al test.

    Due sono state identificati come uomini tra i 20 ei 30 anni. Questo porta a otto il numero totale delle positività tra le persone impegnate nello svolgimento delle staffette che sono composte da un convoglio di circa una dozzina di veicoli con i nomi degli sponsor in evidenza. Il portatore della torcia segue, ciascuno correndo per un paio di minuti, prima di dare la fiaccola al corridore seguente. Gli organizzatori dei Giochi. Oggi a Tokyo si è aperto un evento natatorio di tuffi con 225 atleti provenienti da 46 paesi, ma senza fan. L'agenzia di stampa giapponese Kyodo, citando la Japanese Swimming Federation, ha detto che un allenatore della squadra di tuffi egiziana è risultato positivo al COVID-19 all'arrivo in Giappone. Ha detto che il resto della squadra è risultato negativo.

    Un arbitro a un incontro di pallavolo Cina-Giappone, evento “test” per le Olimpiadi di Tokyo (Reuters)


  • Francia, altri 25.670 nuovi casi di coronavirus

    La Francia ha registrato altri 25.670 nuovi casi di coronavirus nelle ultime 24 ore, a fronte di un incremento di 195 vittime.

  • Vaccini: in E-R, alle 18 somministrate 25mila dosi

    Non si è fermata per il primo maggio la campagna vaccinale in Emilia-Romagna, procedendo anzi a ritmo sostenuto, sia pure un po' più lento rispetto agli ultimi due giorni quando sono state fatte le prove generali per il cambio di passo atteso per le prossime settimane. Alle 18 sono state infatti somministrate 25.456 dosi di vaccino (circa 5mila in meno rispetto a ieri) che portano il totale a 1.680.685. Le persone che hanno completato il ciclo vaccinale sono 552.263, il 12,37% della popolazione. La quota di persone che ha ricevuto almeno una dose di vaccino ha invece superato il 25%.

  • Controllate 97mila persone, 1000 sanzioni e 30 denunce

    Sono state 97.613 le persone controllate ieri dalla polizia: 1.052 sono state sanzionate e 30 denunciate. Le verifiche anti covid hanno riguardato anche 11.710 attività ed esercizi commerciali: 43 titolari sono stati sanzionati, 22 le chiusure.

  • Vaccini, superate anche il 30 aprile le 500mila dosi

    Anche il 30 aprile si è raggiunto e superato il target delle 500mila dosi di vaccini anti-Covid somministrate: 500.320, secondo i dati elaborati da Lab24. È il secondo giorno di fila che viene centrato l’obiettivo prefissato dal commissario straordinario all’emergenza, Francesco Paolo Figluolo.

  • Francia, 195 nuove vittime

    La Francia ha registrato altre 195 vittime di coronavirus nelle ultime 24 ore. Lo comunica il ministero della Sanità.

  • Superate 20 milioni dosi vaccini somministrate in Italia

    Sono 20.111.976 le dosi di vaccini somministrate ad oggi in Italia, con 14.084.097 persone che hanno avuto la prima dose (pari al 23% della popolazione totale) e 6.027.879 anche con il richiamo (pari al 10%). E' quanto si evince dai dati del sito del governo. E per il secondo giorno consecutivo si è superata la soglia del mezzo milione di somministrazioni al giorno (al momento 500.320, ma il dato deve ancora consolidarsi). Delle 22.558.660 dosi distribuite alle regioni, è stato finora somministrato l'89,2%.

  • Medici famiglia Bari, logistica vaccini azzeri conflitti con pazienti

    “Abbiamo bisogno di terminare entro fine maggio la vaccinazione dei soggetti più fragili con una logistica e organizzazione che azzeri la conflittualità con i nostri pazienti e consenta di raggiungere l'obiettivo dato dal piano vaccinale: ridurre la mortalità dei soggetti più esposti alle complicanze dell'infezione da Covid. Chiediamo che la Regione indichi chiaramente il target di vaccini destinati alla medicina generale per rendere più chiara la distribuzione e facilitare la programmazione”. Lo ha dichiarato Nicola Calabrese, segretario della Federazione italiana medici di medicina generale di Bari intervenendo oggi in video conferenza al '1 Maggio la protesta continua!', giornata dedicata alla dignità della professione medica e al dovere di tutelare i soggetti più fragili, indetta da Fimmg. “Oggi i medici di medicina generale hanno bisogno di sentirsi parte integrante del Servizio sanitario regionale”, ha aggiunto. “Una cosa non scontata. Abbiamo bisogno di avere risposte concrete per rispetto verso la nostra dignità di professionisti e per consentirci di poter operare con serenità.

  • Regno Unito, 7 vittime di Covid. Oltre 34,3 milioni di dosi somministrate

    Nel Regno Unito si sono registrate il primo maggio un totale di 7 vittime di Covid. Nel paese sono state somministrate finora 34,34 milioni di dosi di vaccino anti-Covid.

  • Friuli Venezia Giulia: 602 adesioni alle 11.30

    Sono 602 le adesioni odierne alla campagna vaccinale, secondo le rilevazioni aggiornate alle 11.30; per la maggior parte sono state effettuate attraverso la webapp (348).
    A darne comunicazione è il vicegovernatore del Friuli Venezia Giulia con delega alla Salute, Riccardo Riccardi, che ha fatto il punto sull'andamento della campagna vaccinale

  • Vaccini, al via in Calabria i 'Vax days': 21 centri aperti fino al 4/5

    Partono oggi in Calabria i 'Vax days', le giornate di campagna vaccinale in programma fino al 4 maggio. L'iniziativa è promossa da Regione, commissario della Sanità, Protezione civile, Difesa e Croce rossa. Attivi i punti vaccinali di Corigliano Rossano, Cirò Marina, Crotone, Mesoraca (interno), Catanzaro Lido, Soverato, Siderno, Reggio Calabria (Gom), Reggio Calabria (Tommaso Campanella), Reggio Calabria (Polizia), Taurianova, Ricadi, Vibo Valentia, Bis Vibo Valentia, Serra San Bruno (interno), Lamezia Terme, Soveria Mannelli (interno), Cosenza (ospedale militare), Parco acquatico Rende (interno), Paola (ospedale),Castrovillari. I punti vaccinali dislocati su tutto il territorio sono aperti dalle 9 alle 22, agli over 80, soggetti fragili, persone dai 60 ai 79 anni di età, insegnanti di ogni ordine e grado e caregiver. Agli over 80 e ai soggetti fragili sarà somministrato il vaccino Pfizer mentre, a tutti gli altri il siero Astrazeneca, salvo incompatibilità risultanti in fase di anamnesi.

  • Vaccini, in Lombardia dal 1 maggio via a prenotazioni per 16-49enni fragili

    Dalle 18 del primo maggio saranno aperte, in Lombardia, la prenotazioni per i vaccini ai 16-49enni con esenzione per patologia. Lo comunica la Regione sul suo sito.

    Cittadini in centro a Milano (Ansa)

  • Giani, in Toscana 74mila vaccinazioni in 2 giorni, possiamo arrivare a 1 milione al mese

    “Lo dimostrano i numeri di questi due giorni: se le autorità nazionali riuscissero ad inviarci sempre sufficienti vaccini, la Toscana è in grado di somministrare più di un milione di dosi al mese proteggendo tutti entro l'estate. La nostra regione è all'altezza di questa grande sfida”. Lo afferma il presidente della Toscana, Eugenio Giani, su Facebook, facendo riferimento al fatto che in due giorni nel territorio regionale sono state somministrate 74mila dosi di vaccini. Alle 12.00 di oggi sono state effettuate complessivamente 1.268.664 vaccinazioni, 39.022 in più rispetto a ieri (+3,2%), tenendo presente che le Aziende del Sistema Sanitario Regionale proseguono per l'intera giornata.

  • Fauci, in India serve un lockdown per settimane

    Tutta l'India dovrebbe entrare in lockdown per diverse settimane. E' il parere di Antonhy Fauci, l'esperto della Casa Bianca sulle pandemie. “Penso che la cosa più importante nell'immediato sia ottenere ossigeno, rifornimenti, farmaci, Dpi”, ha detto Fauci in un'intervista al quotidiano Indian Express. “Ma una delle cose immediate da fare è anche la chiusura del Paese”, ha aggiunto sottolineando che “se chiudi, non devi chiudere per sei mesi: puoi farlo temporaneamente per porre fine al ciclo di trasmissione”. “A nessuno piace bloccare, ma se lo fai solo per poche settimane, potresti avere un impatto significativo sulle dinamiche dell'epidemia”, ha spiegato l'esperto americano. Oggi, intanto, è stato deciso il prolungamento del lockdown per una settimana a New Delhi

  • Venezia, riaprono caffè storici in Piazza San Marco

    Hanno riaperto dopo mesi di chiusura forzata i caffè storici di Piazza San Marco a Venezia, nel primo weekend di zona gialla per il Veneto che timidamente ha fatto rivedere turisti nella città lagunare.

    “Dopo quasi sei mesi - ha detto all'ANSA Renato Costantini, direttore del Caffè Florian - speriamo che ci sia una buona affluenza da parte della clientela, in questo momento italiana. In seguito speriamo nell'arrivo anche di quella estera. Ce la mettiamo tutta”. Al Caffè Quadri, dall'altra parte della piazza, sotto le Procuratie Vecchie, sono ricomparsi anche gli ombrelloni, concessi dall'amministrazione comunale per allargare lo spazio del plateatico.

    “E' una grande giornata - ha detto il contitolare, Giuseppe Alajmo - e il beltempo ci aiuta. Abbiamo un'offerta basata sui 'cicchetti' veneziani, un ritorno al passato che ci fa avvicinare al 'bàcaro' tradizionale. Possiamo far mangiare la gente in piazza, una cosa di solito non concessa, con un menu da consumare con le mani, senza l'ausilio di posate, abbiamo un bell'afflusso - ha concluso - e siamo contenti di come sta andando questa riapertura”.

    Primo weekend di riaperture nel centro storico di Venezia (LaPresse)

  • L’India riceve le prime 150mila dosi di Sputnik. Prolungato il lockdown a New Delhi

    L’India ha ricevuto un primo lotto da 150mila dosi del vaccino russo Sputnik V. Lo riportano i media indiani. Altri tre milioni di dosi del vaccino russo dovrebbero arrivare nelle prossime settimane. Il 13 aprile, il Drug Controller General of India (Dcgi), l’agenzia sanitaria indiana, ha approvato l’uso del vaccino Sputnik V contro il coronavirus. L’India è diventata il 60mo Paese ad approvare lo Sputnik V. Intanto viene prolungato di un’altra settimana il lockdown a New Delhi. Lo ha annunciato il primo ministro dello Stato della capitale.

    Un operatore sanitario in India. Il Paese è nel vivo di un incremento drammatico di casi (Ap)

  • Toscana, altri 895 positivi e 18 decessi

    In Toscana sono 227.737 i casi di positività al Coronavirus, 895 in più rispetto al giorno precedente. I nuovi casi sono lo 0,4% in più rispetto al totale di venerdì. I guariti crescono dello 0,6% e raggiungono quota 201.136 (88,3% dei casi totali). Sono stati eseguiti 15.779 tamponi molecolari e 15.935 tamponi antigenici rapidi, di questi il 2,8% è risultato positivo. Sono invece 10.193 i soggetti testati (con tampone antigenico e/o molecolare, escludendo i tamponi di controllo) di cui il 8,8% è risultato positivo. Gli attualmente positivi sono 20.399, -1,3% rispetto a venerdì. I ricoverati sono 1.527 (58 in meno rispetto a venerdì) di cui 248 in terapia intensiva (5 in meno). Si registrano 18 nuovi decessi.

  • Puglia, 1.130 casi e 21 morti

    Diminuiscono in Puglia i nuovi casi positivi al Covid19 a fronte di un calo contestuale del numero di test. Si registra una flessione forte dei decessi mentre aumentano i guariti, anche se in misura minore rispetto ai giorni scorsi e pertanto torna a salire il numero degli attuali positivi. Continua la decrescita dei ricoverati. Sono i dati del bollettino epidemiologico quotidiano, stilato dalla Regione sulla base delle informazioni del dipartimento Promozione della Salute. Su 11.450 tamponi sono stati rilevati 1.130 casi positivi. Registrati 21 decessi sul territorio regionale.

  • Booking: ottimismo tra gli utenti per il ritorno dei viaggi

    Ottimismo e speranza di tornare a viaggiare. A dirlo è Booking.com, il sito leader nel settore dei viaggi, rivelando le opinioni di oltre 28mila viaggiatori in 28 Paesi e territori per scoprire le loro speranze in fatto di viaggi, quando potranno tornare a farlo in sicurezza. Pur sapendo che la pandemia non è ancora finita, due terzi dei viaggiatori globali (66%) e sette italiani su dieci (72%) pensano di avere più speranze di viaggiare nel 2021 a causa dell’impegno costante della comunità scientifica e medica e del lancio dei vaccini per il Covid-19. Lo stesso numero di viaggiatori globali (66%) afferma che non aver potuto viaggiare molto nel 2020 li ha resi ancora più desiderosi di farlo nel 2021. Questa percentuale sale al 70% per gli italiani.

  • Polizia, 97mila controlli e più di mille sanzioni

    Sono state 97.613 le persone controllate nella giornata di venerdì 30 aprile dalla polizia: 1.052 sono state sanzionate e 30 denunciate. Le verifiche anti-Covid hanno riguardato anche 11.710 attività ed esercizi commerciali: 43 titolari sono stati sanzionati, 22 le chiusure.

  • Gran Bretagna, raccolta fondi per un memoriale nella Cattedrale di St. Paul

    È stata lanciata una campagna per raccogliere 2,3 milioni di sterline per costruire un memoriale in omaggio alle vittime del Covid, all’interno della Cattedrale di St Paul a Londra. Lo riporta la Bbc. L’iniziativa prevede la realizzazione di un libro della memoria online installato in una struttura appositamente costruita: oltre 7.300 nomi sono già stati inseriti nel libro come parte del progetto «Remember Me» della cattedrale. La campagna per il memoriale si sta svolgendo in collaborazione con il quotidiano Daily Mail. Sono più di 127mila le persone morte a causa del coronavirus nel Regno Unito, secondo i dati del governo.

  • Basilicata, 201 contagi e zero decessi

    In Basilicata sono 201 i nuovi casi di positivi al Sars Cov-2 (197 sono residenti), su un totale di 1.561 tamponi molecolari, e non si registrano decessi. Lo rende noto la task force regionale con il consueto bollettino. I lucani guariti o negativizzati sono 130. Aggiornando i dati complessivi, i lucani attualmente positivi salgono a 6.067 (+67), di cui 5.900 in isolamento domiciliare. Sono 17mila le persone residenti in Basilicata guarite dall'inizio dell'emergenza sanitaria e 515 quelle decedute. In calo il numero dei ricoverati nelle strutture ospedaliere lucane, sono 167 (-5).

    Londra, cuori e messaggi sul «National Covid Memorial Wall» sul lungo Tamigi Sud (Afp)

  • Oltre 34mila vaccini in Sicilia, boom a Palermo (10.631)

    Nuovo record di vaccinazioni ieri in Sicilia. Negli hub e nei centri vaccinali di tutta l'Isola sono state somministrate 34.503 dosi, superando di oltre il 23 per cento il target giornaliero di 28mila dosi, assegnato dalla Struttura commissariale per l'emergenza Covid nell'ambito del Piano nazionale. “Un incremento che conferma l'accelerazione della campagna vaccinale nell'Isola”, spiegano dalla Presidenza della Regione siciliana. “Le iniziative intraprese dalla Regione Siciliana per dare una spinta alle vaccinazioni - afferma il presidente Nello Musumeci - stanno dando i loro frutti. Il trend che rileviamo negli ultimi giorni è decisamente al di sopra dell'obiettivo quotidiano che ci è stato assegnato e il traguardo iniziale delle 50mila somministrazioni al giorno è più vicino. Se avremo a disposizione le dosi e ci sarà consentito di aprire la campagna anche ai cittadini al di sotto dei 60 anni - aggiunge Musumeci - potremo essere presto in grado di raggiungerlo anche grazie alla rete di operatori e punti vaccinali che il governo regionale sta mettendo in campo su tutto il territorio. Una mobilitazione che vede anche il coinvolgimento di medici di medicina generale, farmacie, case di cura private, aziende e associazioni di volontariato”.

    L'hub vaccinale della Fiera del Mediterraneo di Palermo (Ansa, 16 aprile 2021)

  • In Sardegna controllati oltre 2.300 passeggeri in porti e aeroporti

    Nelle ultime 24 ore sono stati effettuati 2.363 controlli anti Covid nei porti e negli aeroporti della Sardegna, che continueranno a essere presidiati dagli uomini del corpo forestale almeno fino al prossimo 14 maggio, in base all'ordinanza firmata la notte scorsa dal governatore, Christian Solinas. In dettaglio, sono stati controllati 1.099 passeggeri nell'aeroporto di Cagliari e 185 in quello di Alghero, 833 nel porto di Olbia, 135 in quello di Porto Torres, 77 a Cagliari e 34 a Santa Teresa di Gallura. Sono stati effettuati anche 32 controlli nel territorio.

  • A Pompei operatori turismo in piazza: «bisogna ripartire»

    Dagli imprenditori che gestiscono le strutture ricettive ai lavoratori stagionali, dagli chef stellati agli operatori del trasporto turistico: sono scesi in piazza questa mattina a Pompei (Napoli) per rappresentare il disagio di un comparto che in Campania prima della pandemia era uno degli elementi trainanti dell'economia regionale se è vero che, secondo un'analisi promossa dall'istituto di ricerca su innovazione e servizi per lo sviluppo del consiglio nazionale delle ricerche e presentata alla Borsa Mediterranea del turismo di Napoli nel 2019, nel 2018 gli arrivi e le presenze sono aumentati del 7,7% e del 3,3%, che in valore assoluto corrispondono rispettivamente a circa 6.075 milioni e 21.132 milioni. Oggi cinque ''piazze forti'' della proposta turistica campana (Pompei, Amalfi, Capri, Ischia e Sorrento) hanno voluto fare sentire la loro voce. L'hanno fatto con un presidio tenutosi sotto la sede del Comune di Pompei, a ridosso del santuario della città mariana, per spiegare che la ''filiera turistica scende in pizza per il sostegno alle famiglie, la dignità dei lavoratori di tutto il comparto e del trasporto turistico'' con l'obiettivo di arrivare ad una ''ripartenza in sicurezza''.

  • Ungheria, misure anti-Covid allentate per i possessori di green pass

    L’Ungheria in giornata ha allentato diverse restrizioni anti-Covid per le persone in possesso delle carte di immunità rilasciate dal governo, l’ultima di una serie di misure di riapertura che hanno seguito la campagna di vaccinazione. Le persone con carta possono entrare in sale da pranzo al chiuso, hotel, teatri, cinema, spa, palestre, biblioteche, musei e altri luoghi di svago. L’orario di apertura dei negozi è stato esteso fino alle 23 e il coprifuoco notturno in vigore da novembre inizierà più tardi, a mezzanotte. Le persone vaccinate e quelle che sono guarite dal Covid-19 hanno diritto alle carte d’immunità ungheresi che devono essere presentate agli esercizi prima di entrare. Questi ultimi possono essere multati pesantemente se permettono ai non possessori della carta di entrare.

    Budapest, si entra allo zoo con la «green pass» (Ap)


  • La Sardegna proroga le ordinanze su seconde case e test agli arrivi

    La Sardegna da lunedì ritorna in zona arancione ma resterà «blindata» sino al 14 maggio. Il presidente della Regione, Christian Solinas, infatti ha prorogato due ordinanze: la prima protrae di due settimane i controlli con test rapidi agli arrivi negli scali sardi, la seconda conferma sempre per 14 giorni il divieto di ingresso ai proprietari di seconde case non residenti nell’Isola, se non per esigenze lavorative, motivi di salute e presentando la certificazione di vaccinazione avvenuta o di negatività al tampone. Il provvedimento sui tamponi obbligatori è in vigore dall’8 marzo scorso e prevede tre alternative per chi arriva e non sia già vaccinato o non si sia sottoposto a tampone molecolare con esito negativo almeno 48 ore prima della partenza: sottoporsi al test presso le aree dedicate in porti e aeroporti; fare il tampone entro 48 ore dall’arrivo in una struttura pubblica o privata accreditata a proprie spese; entrare in isolamento per dieci giorni.

    (Ansa)

  • Marche, 259 contagi nelle 24 ore

    Sono 259 i positivi al covid rilevati nelle Marche nelle ultime 24 ore tra le nuove diagnosi: 80 in provincia di Pesaro Urbino, 51 in provincia di Ascoli Piceno, 50 in provincia di Macerata, 34 in provincia di Fermo, 27 in provincia di Ancona e 17 fuori regione. Secondo il Servizio Sanità della Regione Marche nelle ultime 24 ore «sono stati testati 5.258 tamponi: 2.944 nel percorso nuove diagnosi e 2.314 nel percorso guariti ». I 259 casi comprendono 51 soggetti sintomatici. Il rapporto positivi/testati è pari al 7 per cento.

    RT PER REGIONE
    Loading...
  • A Trento pienone per la sessione notturna di vaccinazioni

    I trentini hanno risposto in massa all’apertura straordinaria del polo vaccinale di Trento Fiere. Quasi cinquecento persone hanno approfittato della sessione notturna dell’hub, voluta dall’Azienda sanitaria provinciale per permettere la più ampia adesione a tutti gli aventi diritto. Il personale sanitario e i volontari della Croce Rossa hanno lavorato fino a mezzanotte: oltre agli appuntamenti programmati, hanno ricevuto il vaccino gli aderenti alle associazioni del territorio, i vigili del fuoco, artigiani e professionisti che così hanno alleggerito le liste quotidiane dei centri vaccinali aperti in provincia.

    (Ansa)

  • Berlusconi dimesso dal San Raffaele

    È stato dimesso venerdì pomeriggio Silvio Berlusconi dopo 24 giorni di degenza all’ospedale San Raffaele di Milano dove era arrivato il 6 aprile per una serie di controlli. Il leader di Forza Italia, 84 anni, si trova ora nella sua villa di Arcore. L’ex presidente del Consiglio, da quanto hanno riferito i suoi legali a margine del processo «Ruby ter», era in cura anche per gli strascichi del Covid che ha affrontato e superato mesi fa. Berlusconi era arrivato al San Raffaele in elicottero dalla Francia dopo la Pasqua trascorsa in Provenza a casa della primogenita Marina, ed era stato ricoverato nella consueta suite del reparto solventi al sesto piano del padiglione Diamante. Era risultato positivo al covid e ricoverato il 3 settembre al San Raffaele e venne poi dimesso il 14 settembre.

    Silvio Berlusconi (Ansa)

  • Palermo, identificata variante brasiliana in un vaccinato

    L’unità di microbiologia e virologia dell'azienda ospedaliera «Villa Sofia - Cervello» attraverso test di indagine di sequenziamento genico ha identificato la variante brasiliana «P.1» in un paziente Covid-19 che era già stato vaccinato. Ne dà notizia l’azienda sanitaria di Palermo. Come da protocollo ministeriale, si è provveduto alla notifica ed alla trasmissione al laboratorio regionale di riferimento. Il paziente 83 anni, immunodepresso, vaccinato con Pfizer, dopo pochi giorni dalla seconda dose è arrivato al pronto soccorso del Cervello accusando «sintomatologia respiratoria e intestinale clinicamente significative».

  • Recovery Fund, Ue: ricevuto il piano dell’Italia

    La Commissione europea ha ricevuto il piano di ripresa e resilienza dell’Italia, assieme a quelli di Austria, Belgio e Slovenia. Lo rende noto lo stesso esecutivo comunitario. Salgono così a 13 i Paesi che hanno consegnato a Bruxelles i loro piani con le riforme e i progetti di investimento pubblico per accedere alle risorse del Recovery fund. «Abbiamo ricevuto il piano nazionale di ripresa e resilienza dell’Italia. Comprende riforme e investimenti per la transizione digitale e verde, innovazione, competitività, cultura, istruzione, coesione e salute. #NextGenerationEU», scrive su Twitter la presidente della Commissione Ue Ursula von der Leyen.

  • In Veneto 914 nuovi contagi e 20 decessi

    Sono 914 i nuovi contagi da coronavirus registrati in Veneto e portano il totale dei casi a 412.813. Si registrano inoltre 20 decessi, con il totale che sale a 11.350. Lo segnala il bollettino regionale. In diminuzione gli indicatori porincipali dell’epidemia, con 21.776 attuali positivi, 116 in meno rispetto a ieri. Negli ospedali scendono sia i pazienti nei reparti ordinari (1,217, -65) e quelli in terapia intensiva (188, -3).

    Venezia, torna il rito del caffé al bar (Afp)

  • Russia, altri 9.270 casi e 392 morti

    La Russia ha riportato 9.270 nuovi casi di Covid-19 nella giornata di sabato primo maggio, compresi 3.208 a Mosca. Una performance che porta il conteggio nazionale dall’inizio della pandemia a quota 4.814.558. La task force governativa sul coronavirus ha comunicato poi che 392 persone sono morte per cause legate al coronavirus nelle ultime 24 ore, fino a far salire il bilancio nazionale delle vittime a 110.520. L’agenzia federale di statistica conta però più di 225mila da aprile 2020 a febbraio. Secondo i calcoli di Reuters, basati sui dati dell’agenzia statistica statale pubblicati venerdì, la Russia ha registrato più di 400mila morti in eccesso da aprile 2020 a marzo 2021.

    Mosca ai tempi del Covid (Afp)

  • Francia, bloccato rave party con 300 persone

    Le forze dell’ordine hanno interrotto nella notte un rave illegale cui partecipavano circa 300 persone nell’ovest della Francia, in violazione delle norme anti-Covid. Lo riferiscono le autorità locali. «I gendarmi sono intervenuti verso l’una di notte per sequestrare il materiale di un rave party con circa 300 partecipanti. Le persone si erano prima radunate a Saint-Brieuc, e dopo aver giocato al gatto e al topo con i gendarmi si sono spostate in serata a Haut-Corlay», un piccolo villaggio bretone, ha riferito la prefettura del dipartimento delle Côtes-d’Armor.

    Non ci sono stati incidenti. La prefettura ricorda che i raduni a carattere musicale sono vietati nel dipartimento fino a lunedì, quando la Francia comincerà ad allentare gradualmente le restrizioni. «Polizia e gendarmeria sono mobilitate per tutto il weekend per garantire l’ordine pubblico e il rispetto delle disposizioni», ha fatto sapere la prefettura su Twitter.

  • India, parte la campagna vaccinale per tutti gli adulti

    Nella speranza di domare un mostruoso picco di infezioni da Covid-19, nella giornata del primo maggio l’India ha aperto le vaccinazioni a tutti gli adulti, lanciando un enorme sforzo di inoculazione per una popolazione che conta 1,4 miliardi di persone. Finora i vaccini governativi sono stati gratuiti e agli ospedali privati è stato permesso di vendere dosi a un prezzo limitato a 250 rupie, circa 3 dollari. Quella pratica ora cambierà: i prezzi per i governi statali e gli ospedali privati saranno determinati dalle aziende di vaccini. Alcuni stati potrebbero non essere in grado di fornire vaccini gratuitamente poiché pagano il doppio del governo federale per la stessa iniezione e i prezzi negli ospedali privati potrebbero aumentare.

    Nuova Delhi, persone in fila per la vaccinazione (Afp)

  • Moltov contro il centro vaccinale di Brescia: arrestati 2 no vax

    Attacco al centro vaccinale di Brescia con una molotov: due arresti. Sono due no vax i soggetti che lo scorso 3 aprile si scagliarono contro il centro vaccini del capoluogo lombardo con un ordigno rudimentale. È quanto si legge nella nota del Ros che ha dato notizia dell’operazione. La svolta nelle indagini è avvenuta dall’isolamento di alcune immagini che hanno fornito la prova della preparazione degli ordigni da parte degli indagati.

    Vaccini durante feste. Molotov contro hub a Brescia

    Dalle risultanze investigative è emersa la chiara volontà dei presunti attentatori di bloccare e sabotare la campagna vaccinale in corso, intimidendo la popolazione e alimentando il clima d’incertezza del particolare momento storico, nonché di reiterare nel breve termine ulteriori azioni violente e di danneggiamento. È significativo infatti la circostanza che uno dei due la mattina poco prima dell’attacco abbia postato sul proprio profilo Facebook la frase «se vogliamo distruggere il nemico dobbiamo usare la stessa arma, la paura, e la loro paura è la nostra unione. Non ci sono altre soluzioni».

  • Australiani di rientro dall’India rischiano fino a 5 anni di carcere

    I cittadini australiani che rientrano dall’India potrebbero rischiare fino a cinque anni di carcere e multe dopo che il governo ha bandito all’inizio di settimana i viaggi dal Paese asiatico. Lo riferisce la Bbc. Il ministro della Salute ha spiegato che la misura è «basata sulla proporzione di persone in quarantena che ha contratto il Covid-19 in India», Paese alle prese con una nuova esplosione di contagi. Sono circa 9mila gli australiani in India di cui 600 sono considerati vulnerabili. È la prima volta che gli australiani vengono criminalizzati per aver fatto rientro nel loro Paese, riportano i media locali.

    Aeroporto di Sydney, si riabbracciano parenti che arrivano dall’estero (Reuters)

  • Oms, via libera all’utilizzo di emergenza del vaccino Moderna

    L’Oms ha dato in via libera all’utilizzo di emergenza del vaccino anti-Covid di Moderna. Questa procedura consentirà ai Paesi che non hanno i mezzi per determinare da soli l’efficacia e la sicurezza di un farmaco di avere un accesso più rapido alle dosi. E consentirà al sistema Covax, istituito dall’Oms con i partner internazionali, di distribuire i vaccini in particolare nelle aree svantaggiate.

    Il vaccino Moderna (Epa)

  • Vaccini, secondo giorno oltre quota 500mila dosi

    Il 30 aprile in Italia sono state somministrate 492.660 dosi di vaccini. Il dato è provvisorio, verrà riaggiornato dal governo nel pomeriggio e dunque molto probabilmente salirà per il secondo giorno consecutivo oltre le 500mila dosi. La cifra aggiornata sul 29 aprile è di 515.242 dosi. La media mobile a 7 giorni è ora 381.365, l’obiettivo è arrivare a 500mila e ora arrivano due giornate critiche: 1 maggio e domenica 2 maggio, dove sarà difficile, per via dei festivi, tenere lo stesso ritmo. Siamo a 13.993.375 prime dosi effettuate (23,46% della popolazione) e 5.955.692 persone vaccinate (9,99%), di cui 58.818 con monodose (Johnson & Johnson).

    Vaccino, le dosi giornaliere somministrate in Italia
    Loading...
  • India, 400mila nuovi casi in un giorno. Brucia un ospedale

    L’India ha riportato oltre 400mila nuovi casi di coronavirus nelle ultime 24 ore, un record mondiale. Lo ha reso noto il Ministero della Salute indiano. Sono stati segnalati 401.993 nuovi contagi da coronavirus in un giorno, portando il totale nel Paese asiatico a oltre 19,1 milioni. Il numero di morti nelle ultime 24 ore è stato di 3.523, per un totale di 211.853 da inizio pandemia.Tragedia si aggiunge a tragedia: almeno 18 persone, tra cui 16 pazienti, sono morte in un incendio scoppiato in un ospedale Covid.

    In India code di ore per l'ossigeno, arrivano i primi aiuti Usa

    Secondo quanto riferito, le fiamme sono divampate nell’ospedale privato Patel Welfare, nello stato occidentale del Gujarat. «Sulla base delle informazioni che abbiamo, possiamo dire che 16 pazienti e due membri del personale sanitario sono morti nell’incendio», ha riferito il capo della polizia locale, Rajendrasinh Chudasama. «Altri 32 pazienti sono stati salvati dal personale dell’ospedale e trasferiti nelle strutture civili». L’incendio - il quinto in poche settimane in un ospedale - sarebbe stato provocato da un corto circuito nell'unità di terapia intensiva.

  • Centrato il target delle 500mila vaccinazioni

    L’obiettivo fissato, alla, fine è stato centrato. Nella giornata del 29 aprile si è raggiunto e superato il target delle 500mila somministrazioni giornaliere fissato dalla tabella di marcia del commissario all’emergenza Covid Francesco Paolo Figliuolo. Con un’accelerazione improvvisa e per certi versi inattesa, dal momento che l’obiettivo intermedio delle oltre 400mila somministrazioni non era stato raggiunto nei giorni precedenti.

    Roma, il centro vaccinale dell’Auditorium Parco della Musica (Ansa)

  • In Italia 13.446 positivi e 263 vittime

    Sono 13.446 i nuovi positivi di venerdì 30 aprile (-874 giorno su giorno) rilevati dal bollettino quotidiano diffuso dal ministero della Sanità e dalla Protezione civile. Il totale degli attualmente contagiati arriva così a 436.270 unità (-2.439). I morti sono 263.

    Un reparto di terapia intensiva

    Il dato è stato elaborato sulla base di 338.771 tamponi effettuati nelle ultime 24 ore contro i 330.075 di giovedì (come sempre sono conteggiati sia i test rapidi antigenici che i tamponi molecolari). Il «tasso di positività», cioè il rapporto tra il numero totale dei tamponi effettuati e quelli che risultano postivi si attesta così al 3,9% (nel giorno precedente era al 4,3%).

    PER APPROFONDIRE:
    La mappa dei contagi
    Vaccini in tempo reale
    Quello che ha scoperto la scienza

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti