Attualità

Coronavirus, Catalfo: stop a contributi per lavoratori del turismo. Riapre il Duomo. 650 contagi e 17 morti

Al “Sacco” di Milano isolato il ceppo italiano
C’è un primo caso di coronavirus in Abruzzo ed è un turista della Brianza. È positivo al primo test, ma si attende la conferma dallo Spallanzani. Tre casi sospetti a Napoli
Sono oltre 650 i contagiati dal coronavirus in 12 regioni, con 17 decessi: 45 i guariti
«Siamo pronti a usare gli spazi di flessibilità» concessi dalle regole di bilancio Ue in caso di eventi eccezionali come il coronavirus, assicura il ministro dell’Economia Roberto Gualtieri
Alitalia chiede Cigs per 4mila dipendenti, anche per coronavirus
Cambia il criterio dei test per il virus: tamponi solo a chi ha sintomi o è stato a contatto con persone risultate positive
Guarita a Roma la coppia cinese, che fu tra i primi casi diagnosticati in Italia
In auto-isolamento il governatore lombardo Fontana, negativo al test ma con una collaboratrice contagiata dal virus
Scuole chiuse per 3 giorni in Campania, il Tar riapre gli istituti nelle Marche



  • Catalfo: per imprese anche Cigo e assegno di integrazione salariale

    La sospensione del pagamento dei contributi previdenziali e assistenziali e dei premi assicurativi fino al 30 aprile 2020 annunciata dalla ministra del Lavoro Nunzia Catalfo (M5S) si accompagna alla Cassa integrazione ordinaria e assegno ordinario di integrazione salariale per tutti i lavoratori che possono accedere a Cig ordinaria, straordinaria e Fis.

    «Questi strumenti - spiega Catalfo riferendosi a Cigo e assegno - saranno finanziati con risorse dedicate, senza oneri a carico delle imprese né limiti di durata del rapporto di lavoro e adottando una procedura semplificata. Inoltre, tali periodi di integrazione salariale non saranno computati ai fini dei limiti massimi previsti dalla normativa vigente». Catalfo elenca quindi tre le misure anche la Cassa integrazione in deroga per i lavoratori non tutelati da misure di sostegno al reddito; l'indennità per autonomi, professionisti e collaboratori, che avrà una durata di 3 mesi e sarà parametrata sulla base dell'effettivo periodo di sospensione dell'attività; infine la possibilità per gli enti di previdenza privata di prevedere interventi eccezionali ed urgenti a favore dei propri iscritti connessi agli ambiti della loro attività professionale.

  • Catalfo (Lavoro): fino al 30/4 stop ai contributi per lavoratori del turismo

    «Per i lavoratori del turismo di tutta Italia - sia autonomi sia dipendenti - verrà sospeso fino al 30 aprile il pagamento dei contributi previdenziali e assistenziali e dei premi assicurativi, così come pensato insieme al ministro Franceschini». Lo annuncia via Facebook la ministra del Lavoro Nunzia Catalfo (M5S) parlando delle misure messe a punto dal suo ministero a favore delle imprese colpite dal coronavirus.

  • Lega calcio Serie A conferma: Juve-Inter a porte chiuse

    Juventus-Inter e le altre partite di questo fine settimana programmate a porte chiuse per l'emergenza coronavirus si disputeranno senza pubblico: la conferma arriverà nelle prossime ore con una presa di posizione ufficiale della Lega calcio di serie A.

  • A Milano dopo Fontana in isolamento anche il capo dei vigili urbani

    Come il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, è in isolamento volontario anche il capo della Polizia locale di Milano, Marco Ciacci, che avrebbe avuto contatti in unità di crisi con la collaboratrice del Governatore. Si tratta della stessa forma di isolamento annunciata dal presidente dopo il tampone negativo, ovvero lavoro in ufficio, pochi spostamenti e pochi contatti con altre persone.

  • Alitalia chiede Cigs per 4mila dipendenti, anche per coronavirus

    C’è anche il coronavirus tra le ragioni della nuova procedura di cassa
    integrazione straordinaria per quasi 4mila dipendenti appena avviata da Alitalia. L'azienda ha chiesto altri sette mesi di Cigs, dal 24 marzo al 31 ottobre, per complessivi 3.960 dipendenti. Si tratta di 1.175 persone (di cui 70 comandanti 95 piloti e 340 assistenti di volo e 670 del personale di terra), cui vanno ad aggiungersi altri 2.785 per imprevisti legati all'emergenza coronavirus: 143 comandanti, 182 piloti, 780 assistenti di volo, 1680 personale di terra.

  • Tampone per due avieri base Usa di Camp Darby in Toscana

    Due giovani avieri statunitensi di stanza a Camp Darby, la base Usa di Tombolo tra Pisa e Livorno, sono stati sottoposti a tampone per verificare l'eventuale infezione da coronavirus presso il pre-triage dell'ospedale di Pisa. Le loro condizioni sono tuttora in valutazione. Nel primo pomeriggio i due militari sono stati prelevati da un'ambulanza attrezzata e con il personale sanitario che indossava il kit per evitare il rischio di eventuali contagi. I due soldati si trovavano già da alcuni giorni in isolamento all'interno della base in seguito alla comparsa di alcuni sintomi influenzali ma stamani a entrambi è salita la febbre e si è deciso di sottoporli ad analisi specifiche. L'esito del tampone si conoscerà nelle prossime ore.

  • Macron: coronavirus è emergenza che riguarda tutti

    «È un virus che ci riguarda tutti quanti e la situazione verrà risolta solo con una perfetta cooperazione internazionale». Lo dice il presidente francese Emmanuel Macron in conferenza stampa con il premier Giuseppe Conte al termine del bilaterale a Napoli.

  • Assessore Gallera: a Milano pochi casi, non c’è un focolaio

    «A Milano oggi non c'è il tema di un piccolo focolaio o una realtà in espansione per numero di casi. Non c'è una peculiarità milanese». Lo spiega l'assessore lombardo al Welfare Giulio Gallera in conferenza stampa. «Il quadro della città di Milano rientra come le altre province, tolte Lodi, Cremona, in parte Pavia, che rientrano nello stesso focolaio, e Alzano. Per il resto abbiamo pochi casi, non una molteplicità di casi connessi tra loro», conclude Gallera.

  • Iss: nei prossimi giorni a regime sistema dei tamponi

    «Il sistema dei tamponi, che forse nei primi giorni ha avuto un impiego eccessivo, anche comprensibile, credo che una volta regolamentato nei prossimi giorni tornerà a regime». Lo dice il presidente dell'Istituto superiore di sanità (Iss) Silvio Brusaferro. «È molto importante sottolineare che il tampone va fatto solo nei sintomatici - aggiunge -. Questo non vuol dire però che i sospetti di contatti stretti non debbano mettersi in quarantena. Le due misure non sono due alternative: faccio il tampone e non mi metto in quarantena».

  • Faro Antitrust su mascherine e detergenti

    Faro dell'Antitrust sul business di mascherine e igienizzanti venduti online. L'Autorità garante della concorrenza e del mercato ha inviato una richiesta di informazioni alle principali piattaforme di vendita e ad altri siti di vendita on line in riferimento alle modalità di commercializzazione di prodotti igienizzanti per le mani e di mascherine monouso di protezione delle vie respiratorie. I chiarimenti dovranno arrivare entro 3 giorni.

  • In Italia 650 contagiati, altri tre morti in Lombardia

    Sono saliti a 650 i positivi al Coronavirus in Italia. Si registrano poi altri tre decessi in Lombardia, tutti di ultraottantennic on patologie pregresse. Lo ha detto il capo della Protezione civile, Angelo Borrelli, facendo il punto sull'emergenza. In giornata risultano guarite altre tre persone affette dal coronavirus: in Lombardia sono ora 40 in totale. «Tutto è nella norma, non c'è nessuna criticità nella “zona rossa”. Ringrazio la popolazione che ordinatamente sta rispettando le indicazioni delle autorità in quelle zone, ringrazio le strutture e i volontari, assistono chi ha bisogno, facendo anche la spesa, gestiscono il montaggio delle tende all'esterno degli ospedali per le attività del pretriage», ha spiegato Borrelli.

  • Il Duomo di Milano riapre le porte ai turisti

    «Ho appena parlato con la Veneranda Fabbrica del Duomo che mi ha comunicato la volontà di riaprire ai turisti in maniera contingentata. Il Duomo è una chiesa particolare, viene riaperta gestendo gli ingressi, con i turisti che possono entrare in pochi alla volta, con ingressi scaglionati, con le biglietterie solo on line». L’annuncio arriva dall'assessore lombardo al Welfare Giulio Gallera.

  • Effetto coronavirus sulla Borsa di Milano, bruciati 14 mld

    Piazza Affari, per l'effetto coronavirus, manda in fumo 14 miliardi di euro a fronte di una capitalizzazione di oltre 524 miliardi di euro. Il Ftse Mib è sui minimi di dicembre dello scorso anno. Tra i peggiori Stm (-6,86%), Juve (-6,08%), Azimut (-5,20%) con le banche che lasciano sul terreno in media oltre 4 punti percentuali.

  • Isolato all’ospedale Sacco di Milano il ceppo italiano

    I ricercatori dell'Ospedale Sacco di Milano hanno isolato il ceppo italiano del coronavirus. Lo annuncia il professor Massimo Galli, direttore dell'Istituto di scienze biomediche, che ha illustrato i risultati del lavoro di ricerca che procede ininterrottamente da domenica scorsa, coordinato dalla professoressa Claudia Balotta. Fanno parte della squadra le ricercatrici Alessia Loi, Annalisa Bergna e Arianna Gabrieli, precarie, insieme al collega polacco Maciej Tarkowski e al professor Gianguglielmo Zehender.

    «Abbiamo isolato il virus di quattro pazienti di Codogno», spiega il professor Galli aggiungendo che «siamo riusciti a isolare virus autoctoni, molto simili tra loro ma con le differenze legate allo sviluppo in ogni singolo paziente». Si tratta di una scoperta che consentirà ai ricercatori di «seguire le sequenze molecolari e tracciare ogni singolo virus per capire cos'è successo, come ha fatto a circolare e in quanto tempo». Il passo successivo sarà quello di studiare lo sviluppo di anticorpi e quindi di vaccini e di cure da parte dei laboratori farmaceutici.

  • Ascani (Istruzione): se necessario si allunga anno scolastico

    L'auspicio del nostro ministero è che si torni il prima possibile alla normalità, laddove le autorità sanitarie ci consentono di farlo, proprio per non perdere il diritto allo studio e il diritto all'istruzione. Laddove non fosse possibile rientrare alla normalità, noi stiamo predisponendo modalità di didattica a distanza che renderemo disponibili con una vetrina dello stesso ministero dell'Istruzione». Così, in una intervista a Sky TG24, la viceministro dell'Istruzione Anna Ascani. «Non faremo perdere a nessuno l'anno scolastico, che sia con modalità di didattica a distanza, con qualche deroga o, laddove si renderà necessario, ovviamente d'accordo con le autorità competenti, allungando un po' il periodo dell'anno scolastico», ha aassicurato Ascani. Il ministero deciderà il da farsi sul fronte chiusure il prossimo finesettimana.

  • Il Tar riapre scuole e musei delle Marche

    Il Tar Marche, con decreto urgente del suo presidente, Sergio Conti, ha sospeso in via cautelare l'ordinanza con cui la Regione Marche aveva disposto la chiusura di scuole, musei, e inibito tutte le manifestazioni pubbliche di qualsiasi natura fino alle ore 24.00 del 4 marzo 2020 al fine di contrastare la diffusione del coronavirus. Decisivo, secondo la giustizia amministrativa, il fatto che non sussistevano, al momento di emissione dell'ordinanza regionale, casi accertati di contagio nelle Marche, ma solo rischi relativi alla prossimità del territorio marchigiano con la regione Emilia Romagna in cui erano stati rilevati casi confermati di contagio da Covid-19. Il ricorso per l’annullamento dell’ordinanza regionale era stato presentato dall’Avvocatura dello Stato per conto della Presidenza del Consiglio dei ministri.

  • Ue, Italia studia richiesta interventi, anche Fondo solidarietà

    Il governo italiano ha chiesto che la Ue dia «uno sforzo tangibile» ai Paesi europei colpiti dalla diffusione del coronavirus con la riprogrammazione dei Fondi europei, la verifica della possibilità di flessibilità sulla valutazione dei bilanci pubblici, l'uso del Fondo di solidarietà Ue, l'attivazione per le Pmi di una nuova ”facility” della Banca europea degli investimenti per dare loro liquidità. È quanto sottolinea il sottosegretario allo Sviluppo economico Gian Paolo Manzella precisando di aver posto oggi «delle ipotesi di lavoro: la Commissione ci ha chiesto di dettagliarle e lo faremo». In una intervista al Sole 24 Ore il vice presidente dell'esecutivo europeo Dombrovskis aveva già anticipato l’apertura della Commissione Ue alle richieste italine.

  • Pronto in Italia il progetto di un vaccino

    Un progetto italiano per un vaccino contro il coronavirus Sars-Cov2 è quasi pronto per iniziare l'iter della sperimentazione prima negli animali e poi sull'uomo, ma i tempi rischiano di essere lunghi a causa della burocrazia. È quanto teme Luigi Aurisicchio, amministratore delegato dell'azienda di biotecnologie Takis e coordinatore del consorzio Europeo EUImmunCoV. «Abbiamo realizzato il progetto molecolare del vaccino e saremmo pronti a testarlo negli animali per metà marzo, ma la normativa italiana sulla sperimentazione animale è più restrittiva rispetto a quella di altri Paesi europei», rileva Aurisicchio. Se la procedura partisse in tempi rapidi «sarebbe possibile avere i primi risultati sugli animali dopo circa un mese, dopodiché in collaborazione con l'Istituto Spallanzani potremmo passare ai test cellulari per verificare se il vaccino è in grado di neutralizzare il coronavirus».

  • Corista della Scala positivo al test: «Sono guarito»

    Aveva cantato nel Trovatore il 12 febbraio, poi non si era sentito bene ed era rimasto a casa in malattia. In ospedale a un corista della Scala è stata diagnosticata una polmonite batterica ed è stato rimandato a casa. A questo punto, visto che la febbre non scendeva, ha chiamato il 112 e gli è stato fatto il tampone. Così l'artista i ha scoperto di essere positivo al Coronavirus. L'Ats ha avvisato il teatro che ha inviato una comunicazione ai dipendenti, bloccando non solo gli spettacoli ma anche le prove fino al 1° marzo. Per tranquillizzare tutti è stato lui stesso oggi a mandare un messaggio in cui spiega fra l'altro di essere «praticamente guarito». «Ora io sto bene, sto prendendo un antibiotico risolutivo per la polmonite batterica, il virus praticamente non mi dà più sintomi e mi hanno detto che praticamente sono guarito».

  • Corea Sud supera Cina nei contagi di oggi

    Con l'impennata di 505 nuovi casi riportati oggi, la Corea del Sud supera la Cina che ne ha annunciati invece 433. Le infezioni sudcoreane sono salite a 1.766, ha riferito il Korea Centers for Disease Control and Prevention (Kcdc), con i morti complessivi saliti oggi a quota 13.

  • Macron: non chiuderemo la frontiera con l’Italia

    «No». Così il presidente franceseEmmanuel Macron ha risposto, a Napoli, ai cronisti che gli chiedevano se per l'emergenza coronavirus la Francia pensa di bloccare le frontiere con l'Italia, così come invocato oggi da leader del Rassemblement National, Marine Le Pen.

  • Contagiato in Italia giornalista spagnolo rientrato a Valencia

    Un giornalista sportivo spagnolo che è stato in Italia, a Milano, per seguire la partita di Champions Atalanta-Valencia il 20 febbraio è stato contagiato dal coronavirus ed è ricoverato in un ospedale di Valencia. Ne dà notizia la Efe precisando che è in buone condizioni.

  • Franceschini: subito misure per il settore turistico

    «Il settore più impattato direttamente dalla crisi del coronavirus è il turismo. Stiamo pensando a misure immediate e poi insieme costruiremo un rilancio dell'immagine dell'Italia che sono sicuro che sarà
    rapido». Lo ha detto ai Beni culturali e al Turismo il ministro Dario Franceschini al termine della visita al Mann per il bilaterale Italia-Francia. «Domani mattina avremo un tavolo con le organizzazioni del turismo, poi incontreremo quelle dello spettacolo e del cinema. È chiaro che il turismo è il settore più colpito».

  • Boccia: tutte le Regioni “no cluster” firmano ordinanza

    «Tutte le Regioni ”no cluster” hanno firmato l'ordinanza tipo messa a punto dal governo, in raccordo con la Conferenza delle Regioni, l'Istituto superiore di sanità e la Protezione civile, per coordinare le azioni nei territori fuori dall'area del contagio. Tra la serata di ieri e questa mattina sono state emanate le ordinanze di: Lazio, Puglia, Abruzzo, Molise, Sicilia, Campania, Toscana, Sardegna, Calabria, Basilicata, Umbria e della Provincia autonoma di Bolzano. Dalla Valle d'Aosta e dalla Provincia autonoma di Trento si attendono gli adempimenti». Così il ministro agli Affari regionali Francesco Boccia.

  • Regione Liguria: sale a 19 il numero dei casi positivi

    Sale da 16 a 19 il numero dei casi positivi al coronavirus in Liguria. Lo comunica la Regione. L'incremento rispetto ai dati di ieri sera è interamente legato al cosiddetto cluster di Alassio.

  • Le prove Invalsi restano dal 2 al 31 marzo

    Le prove Invalsi continuano ad essere dal 2 al 31 marzo. «Il fatto che si facciano al Pc ci aiuta: dove le scuole saranno aperte inizieremo il 2, laddove saranno chiuse recupereremo dopo il tempo che è stato perduto», spiega il Responsabile Area prove Invalsi, Roberto Ricci, in un video live sul portale Skuola.net.

  • Buffagni (Mise): per Milano è tempo di reagire

    «Milano è anche la mia città e soffro nel vederla in difficoltà. È tempo di reagire. Serve responsabilità e serietà, perché sulla vita delle persone non si gioca e non si specula. Ciascuno di noi può e deve fare la sua parte, torniamo a vivere Milano normalmente tenendo conto delle precauzioni date dalle autorità». Così il vice ministro allo Sviluppo economico Stefano Buffagni (M5S), su Facebook, secondo il quale «serve supportare le nostre imprese con il fondo centrale di garanzia per agevolare i loro finanziamenti davanti a questo rallentamento mondiale».

  • Iss, paziente del San Raffaele è negativo

    Per l'Istituto Superiore di Sanità (Iss) il paziente di Sesto San Giovanni, ricoverato all'ospedale San Raffele di Milano, è negativo al coronavirus, e quindi è inutile fare l'analisi per la ricerca degli anticorpi al virus. Lo si apprende da fonti dell'ospedale milanese.
    Il malato, un uomo di 78 anni, era arrivato in ospedale con un quadro critico, tanto da essere ricoverato in terapia intensiva. Il tampone che gli aveva fatto il San Raffaele era risultato negativo, mentre quello dell'ospedale Sacco positivo al Sars-Cov-2. Da qui la richiesta di una conferma del risultato a Roma. L'analisi eseguita presso l'istituto Spallanzani ha dato risultato negativo. Per questo era stato chiesto all'Iss di fare la ricerca degli anticorpi: esame che l'Iss ha fatto sapere oggi non farà, perché considera il paziente negativo a tutti gli effetti. L'uomo intanto sta meglio ed è uscito dal reparto di terapia intensiva.

  • Di Maio, Le Pen danneggia l'Italia

    Marine Le Pen che invoca la sospensione di Schengen «danneggia l'Italia, mentre dice di essere vicina a un partito italiano... Ormai siamo vittima del sovranismo di queste persone. In questo contesto, la solidarietà non esiste. Ho trovato solidarietà dai ministri della Sanità di tutti i Paesi di confine, anche quando si tratta di spiegare alla loro opinioni pubbliche che è inutile sospendere Schengen. Chi lo chiede in Italia ha torto: abbiamo centinaia di migliaia di persone che attraversano i confini, per lavorare, ogni giorno». Lo afferma Luigi Di Maio in un'intervista a Le Monde.

  • Le Pen, in Italia epidemia fuori controllo

    La leader del Rassemblement National, Marine Le Pen, ha dichiarato che la «situazione in Italia è quella di un'epidemia fuori controllo» ed è tornata a dire che se fosse stato per lei avrebbe già chiuso le frontiere tra Francia e Italia.

  • Imprese-sindacati, far ripartire le attività


    Da banche, imprese e sindacati un appello congiunto a lavorare tutti, insieme, «per consentire al nostro Paese di superare questa fase in maniera rapida ed efficace». «Dopo i primi giorni di emergenza, è ora importante valutare con equilibrio la situazione per procedere a una rapida normalizzazione, consentendo di riavviare tutte le attività ora
    bloccate», scrivono Abi, Coldiretti, Confagricoltura, Confapi, Confindustria, Legacoop, Rete Imprese Italia (Casartigiani, CNA, Confartigianato, Confcommercio e Confesercenti), Cgil, Cisl,
    Uil.

  • Salvini a colloquio da Mattarella

    Da quanto si apprende, il leader della Lega Matteo Salvini è al Quirinale a colloquio con il presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Sul tavolo la fase politica legata all’emergenza Coronavirus. Salvini in precedenza, su Twitter, aveva annunciato l’incontro al Colle: «Andrò in mattinata al Quirinale a portare richieste dei territori preoccupati dei danni economici e sanitari».

  • Borrelli, 528 persone contagiate e 42 guarite, 37 in Lombardia


    Sono 528 le persone contagiate dal coronavirus. Lo ha detto il commissario Angelo Borrelli nel corso della conferenza stampa alla Protezione civile. Sono 42 le persone guarite, di cui 37 in Lombardia, dove si contano ancora 305 pazienti contagiati da coronavirus.
    I morti per Coronavirus sono saliti a 14, «ma stiamo aspettando gli esiti degli accertamenti dell’Iss per l’ufficialità», ha detto Borrelli. Sono 282 i tamponi positivi inviati dalle Regioni all’Istituto superiore di sanità, alla mezzanotte di ieri, e tutti sono stati confermati.

  • Da prefettura Lodi primi ok a ripresa lavoro


    «La Prefettura di Lodi da alcune ore sta autorizzando la ripresa del lavoro parziale per alcune aziende che ne hanno fatto richiesta all’interno della zona rossa». Lo dice all’Ansa Vittorio Boselli, segretario Confartigianato Lodi, specificando che i lavoratori dovranno rispettare le norme precauzionali per evitare il contagio (come uso di mascherine e rispetto della distanza di sicurezza). Potranno fare uscire i prodotti dalla cintura rossa. A quanto si apprende, oltre alla Mta di Codogno si tratta di una azienda di automotive, un’impresa di pulizie e una ditta di escavazioni.

  • Musumeci: meglio se i turisti dal Nord non vengono

    «La Sicilia non è una terra in cui non si può sbarcare e non si può atterrare: però servono controlli perché non è possibile che i due casi registrati di positività al coronavirus riguardano turisti del Nord perché nella nostra isola non c'è un focolaio. Sarebbe meglio che i turisti dal Nord non venissero». Così il governatore della Sicilia, Nello Musumeci.

  • Di Maio: Italia affidabile, allo Spallanzani tutti guariti

    «L’Italia è un Paese affidabile. C'è una buona notizia: tutti i pazienti allo Spallanzani sono guariti». Lo ha detto il ministro degli Esteri Luigi Di Maio all'Associazione Stampa Estera. All’estero girano «tante notizie errate che stanno danneggiando l’economia e la reputazione della nostra comunità scientifica che sta affrontando in maniera brillante la situazione». In Italia, ha sottolineato ancora Di Maio, è coinvolto dall’epidemia del coronavirus lo 0,1% dei Comuni. Le persone in quarantena rappresentano lo 0,089% della popolazione totale e il territorio italiano in isolamento è lo 0,01%. Il ministro ha anche aggiunto che ci saranno «punizioni per chi specula su gel e mascherine».

  • Gualtieri: primo decreto con misure di sostegno in settimana


    «Stiamo lavorando alle misure, contiamo di avere un primo decreto questa settimana e un secondo la prossima. Quelle già adottate si potevano fare senza decreto legge, come il rinvio di scadenze tributarie nella zona rossa, ma siamo consapevoli che non sono sufficienti e quindi lavoriamo anche per varare misure per tutti i settori direttamente colpiti dagli effetti economici del coronavirus anche al di fuori dei territori interessati, penso ad esempio al turismo ma non solo». Così il ministro Gualtieri a 24Mattino su Radio24.

  • Fontana: decisione sulle scuole nel week-end

    La decisione se riaprire o meno le scuole in Lombardia sarà presa nel fine settimana, ha precisato il presidente della Lombardia Attilio Fontana intervenendo a Rtl. Fontana ha spiegato che per vedere i risultati delle ordinanze ci vuole una settimana e dunque «ci ritroviamo per fare il punto sulla situazione e decideremo se si nota un’inversione o è troppo presto». Stesso discorso per l’apertura degli stadi.

  • Primo caso in Abruzzo, è un turista brianzolo

    C'è un primo presunto caso di Coronavirus in Abruzzo. Un uomo, ricoverato nel reparto di malattie infettive dell’ospedale di Teramo, è risultato positivo al primo test per il Covid-19. La conferma del contagio arriverà solo con gli esiti del secondo esame, che sarà eseguito all’Istituto Spallanzani di Roma. Lo comunica il Servizio Prevenzione e Tutela della Salute della Regione. Il paziente, residente nella bassa Brianza, è a Roseto degli Abruzzi con la famiglia per trascorrere qualche giorno nella loro abitazione di villeggiatura.

  • Messico autorizza nave Msc ad attraccare

    Il Messico ha autorizzato la nave italiana Msc Meraviglia ad attraccare a Cozumel. Ma le condizioni proibitive del vento, che, secondo quanto si legge in un comunicato della compagnia di navigazione, starebbe soffiando a 35-40 nodi, per ora lo impediscono. La Msc Meraviglia, che
    era stata respinta da due porti nei Caraibi (in Giamaica e alle Isole Cayman) per paura del coronavirus, è ora al largo di Cozumel in attesa che il tempo migliori.

  • <br>A Napoli altro probabile caso positivo


    Caso di probabile positività al coronavirus a Napoli. Secondo quanto si apprende da fonti sanitarie, si tratta di una persona di Napoli. Il tampone è stato inviato a Roma per la controprova e l’eventuale conferma da parte dell'istituto superiore di Sanità. Oggi sono attese analoghe verifiche su due casi verificatisi ieri in Campania, nel Casertano e nel Salernitano.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti