Attualità

Coronavirus, negativi al test i due bambini italiani

All’ospedale del Celio a Roma e non nella città militare della Cecchignola gli otto italiani evacuati da Wuhan. Rimasto in Cina il 17enne di Grado. Il ragazzo sarà prelevato nelle prossime 24 ore da un volo dell’Aeronautica militare



  • Coronavirus: caso sospetto in Salento, test esclude contagio

    Gli accertamenti condotti dallaboratorio di Epidemiologia del Policlinico di Bari sulla studentessa salentina che ha manifestato sintomi influenzali dopo il suo rientro dalla Cina hanno escluso che la ragazza sia affetta da Coronavirus. Lo comunica il direttore deldipartimento Salute della Regione Puglia, Vito Montanaro.

  • Coronavirus: fonti, focus tavolo Chigi è impatto economico


    Il tavolo interministeriale sul Coronavirus convocato domattina dal premier Giuseppe Conte a Palazzo Chigi si concentrerà sulle valutazioni dell’impatto economico derivanti dall’eventuale rallentamento dell’economia cinese. Lo spiegano fonti governative. Conte aveva proposto nel corso dell’ultimo Consiglio dei ministri un tavolo di coordinamento per valutare anche gli effetti economici legati alla diffusione del virus. Alla riunione in programma domattina, 10 febbraio, alle 10.30 è prevista la presenza del ministro dell’Economia Roberto Gualtieri.

  • Coronavirus: Oms, no pericoli animali domestici

    Al momento non ci sono prove della possibilità che il nuovo coronavirus possa diffondersi contagiando animali domestici come cani e gatti, ma comunque è buona norma lavarsi sempre le mani dopo averli accuditi, per evitare una serie di germi che si trasmettono con molta più facilità. Lo ricorda l'Oms in uno dei suoi “mythbusters”, informazioni diffuse per evitare fake news sull’epidemia in corso.

  • Coronavirus:caso sospetto in Salento,ha febbre e mal di gola

    Ha sintomi influenzali, febbre, mal di gola e la faringite la ragazza rientrata da poco dalla Cina e che oggi è stata trasportata al Policlinico di Bari per accertare che non sia affetta da Coronavirus. La ragazza è una studentessa della provincia di Lecce e non una insegnante come si era appreso in un primo momento. Visitata in un pronto soccorso della provincia di Lecce, la studentessa è stata trasferita in tarda mattinata al Policlinico di Bari con una ambulanza del 118. A Bari è stata ricoverata, come da protocollo, in isolamento respiratorio e da contatto, nel reparto di malattie infettive. In ospedale le è stata diagnosticata subito una faringite, ma l’esito dei primi esami per escludere che si tratti di Coronavirus arriveranno nelle prossime ore. Intanto un campione è stato trasmesso anche all’istituto Spallanzani di Roma per ulteriori accertamenti. È il quinto caso sospetto in Puglia dall’inizio dell’emergenza. I quattro precedenti sono risultati
    tutti negativi.

  • Coronavirus: Hong Kong, test negativi su nave crociera

    Le autorità sanitarie di Hong Kong hanno deciso che i 1.800 passeggeri e l’equipaggio della nave da crociera World Dream, in quarantena da mercoledì, saranno presto autorizzati a partire dopo che tutte le persone a bordo sono risultate negative al coronavirus. Otto passeggeri cinesi, sulla stessa nave e in un differente viaggio, erano stati contagiati, suscitando i timori di un possibile contagio. I test effettuati su tutti hanno dato esito negativo, ha detto Leung Yiu-hong, a capo della divisione sanitaria dell’Amministrazione portuale.

  • Coronavirus: Banca centrale Cina, 43 mld alle imprese

    La Banca centrale cinese (Pboc) prepara un’operazione da 300 miliardi di yuan (43 miliardi di dollari) per sostenere le imprese nel mezzo della crisi del coronavirus: una prima tranche di risorse andrà alle istituzioni finanziarie che sono impegnate nell’erogazione di prestiti alle imprese attive nella prevenzione e nel controllo dell’epidemia. Il vicegovernatore Liu Guoqiang ha spiegato che sono qualificate a partecipare allo speciale programma nove principali banche nazionali e 10 locali presenti in province e città.

  • Coronavirus: gli 8 italiani al Celio per «motivi di posti»

    «Il ministero della Salute ha ritenuto più facile portare al Celio gli otto italiani da poco rientrati da Wuhan, anche per motivi di posti». Così il capo dell’Unità di crisi della Farnesina, Stefano Verrecchia, ha risposto a chi gli chiedeva il perché della scelta di portare gli otto italiani rientrati da Wuhan all’ospedale del Celio a Roma e non nella città militare della Cecchignola, dove si trovano gli altri italiani in quarantena rientrati lunedì scorso.

  • Taiwan, contagiato figlio coppia che è stata in Italia

    Uno dei due figli della coppia che ha viaggiato in Italia dal 22 gennaio al primo febbraio è il 18mo caso di coronavirus registrato a Taiwan: lo ha detto oggi l’agenzia sanitaria taiwanese che segue l’epidemia, citata dalla Xinhua, precisando che si tratta anche del primo caso «che non presenta sintomi».

  • Coronavirus: Conte convoca domattina tavolo a P.Chigi

    Si svolgerà domattina, 10 febbraio alle 10.30 a Palazzo Chigi un tavolo interministeriale sul Coronavirus. Alla riunione che sarà presieduta dal presidente del Consiglio Giuseppe Conte parteciperanno i ministri competenti, tra cui Roberto Speranza e Luigi Di Maio, e il commissario per l’emergenza Angelo Borrelli.

  • Coronavirus: negativi al test i due bambini italiani

    «Il test al coronavirus effettuato presso l’Inmi Spallanzani sui due bambini provenienti dalla Cecchignola è negativo al 2019-nCoV. Presto, dopo la seconda verifica, potranno congiungersi con il resto della famiglia alla Cecchignola per completare il periodo di sorveglianza». Lo comunica la direzione sanitaria dell'Istituto Nazionale Malattie Infettive Lazzaro Spallanzani di Roma.

  • Coronavirus: due neonati tra gli 8 italiani al Celio

    Ci sono anche due neonati, un bimbo e una bimba nati nel 2019, tra gli otto italiani rientrati da Wuhan - regione focolaio del Coronavirus - che vengono trasportati in queste ore all’ospedale militare del Celio a Roma. I due piccoli sono con le proprie madri. La bimba aveva avuto la febbre nei giorni scorsi.

  • Coronavirus:coppia Taiwan in Toscana da 26 a 29 gennaio


    È stata in Toscana per 4 giorni, dal 26 al 29 gennaio, insieme ai due figli, la coppia di Taiwan risultata positiva al coronavirus al suo rientro in patria dopo una vacanza in Italia e ricoverata il 4 febbraio. Lo rende noto la Regione Toscana confermando che la famiglia di Taiwan è stata a Firenze, a Siena e a Pisa.

  • Coronavirus:coppia Taiwan;Ippolito,no casi acquisiti

    «Noi non abbiamo casi acquisiti sul territorio nazionale. I tempi della coppia di Taiwan ci fanno ben sperare ma i controlli verranno ugualmente effettuati». Lo ha detto il direttore scientifico dell’Istituto Spallanzani, Giuseppe Ippolito, intervistato nella trasmissione di Lucia Annunziata su Rai3 “Mezz'ora in +”, rispondendo a una domanda sulla coppia di Taiwan che ha viaggiato in Italia ed è risultata positiva al coronavirus al rientro in patria, lo scorso primo febbraio. Le ultime tappe in Toscana e a Roma.

  • Coronavirus:atterrati a Pratica di Mare italiani da Gb

    È atterrato all’aeroporto militare di Pratica di Mare l’aereo proveniente dalla base Raf di Brize Norton, nell’Oxfordshire, con a bordo il piccolo gruppo di 8 italiani provenienti da Wuhan, la regione focolaio del
    Coronavirus. Dopo i primi controlli saranno portati all’ospedale militare del Celio a Roma, per essere messi in quarantena.

  • Di Maio, volo Aeronautica andrà a prendere Niccolò

    «Abbiamo tenuto una riunione con il ministero della Salute, con l’Unità di crisi della Farnesina e abbiamo deciso che un velivolo dell’Aeronautica militare andrà a riprendere Niccolò in Cina e lo riporterà qui», ha detto il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio in conferenza stampa. «Per noi nessuno deve rimanere indietro. I nostri connazionali hanno la massima priorità per il rientro in Italia e faremo tutto il possibile per assicurare la massima assistenza e vicinanza».

  • Coronavirus: Spallanzani, italiano contagiato è senza febbre

    «Il cittadino italiano, trasferito due giorni fa dalla struttura dedicata della Città Militare della Cecchignola e con infezione confermata da nuovo coronavirus, è in buone condizioni generali e senza febbre». È quanto emerge dal nuovo bollettino medico dello Spallanzani. «Il paziente continua la terapia antivirale». Prosegue l’ospedale: «Sono stati valutati, a oggi 9 febbraio, presso la nostra accettazione 53 pazienti sottoposti al test per la ricerca del nuovo coronavirus. Di questi, 36 risultati negativi al test sono stati dimessi. Diciassette pazienti sono tuttora ricoverati». «Tre - è spiegato - sono casi confermati (la coppia cinese attualmente in terapia intensiva e il giovane proveniente dal sito della Cecchignola); 12 sono pazienti sottoposti a test per la ricerca del nuovo coronavirus in attesa di risultato; 2 sono pazienti che, risultati negativi al test per nuovo coronavirus, rimangono comunque ricoverati per altri motivi clinici».

  • Coronavirus, ministero della Salute: tracciato viaggio coppia Taiwan

    Sono state messe in atto «tutte le procedure per questi casi con il tracciamento di tutti i contatti stretti e continuativi. Siamo abbastanza tranquilli perché sta per scadere il periodo dei 14 giorni da quando sono passati per la Toscana e per il Lazio». Lo precisa il ministero della Salute in merito alla coppia di Taiwan - la cui storia è stata anticipata su alcuni quotidiani - ripartita il 31 gennaio dall’Italia e trovata positiva al coronavirus al ritorno in patria, insieme al figlio, anche lui ricoverato a Taiwan.

  • Coronavirus: stabile coppia cinese, resta terapia intensiva

    «La coppia di cittadini cinesi provenienti dalla città di Wuhan, positivi al test del nuovo coronavirus, sono tuttora in terapia intensiva. Le loro condizioni cliniche permangono stabili e con parametri emodinamici invariati. Continua il trattamento antivirale. La prognosi è tuttora riservata». Così lo Spallanzani nel bollettino quotidiano.

  • Coronavirus, task-force Salute: «Rafforzare formazione»

    Si è riunita questa mattina 9 febbraio la task-force coronavirus 2019-nCoV del ministero della Salute alla presenza del ministro, Roberto Speranza. Nella riunione si è valutato il rafforzamento della formazione specifica sul nuovo coronavirus 2019-nCov per medici, infermieri e professionisti sanitari, in collaborazione con tutti i soggetti coinvolti tra cui ministero della Salute, Istituto Superiore di Sanità, INMI Spallanzani e con il contributo fondamentale degli ordini professionali.

  • Coronavirus:Di Maio, di tutto per portare casa Niccolò

    «Faremo di tutto per riportare a casa Niccolò, nessuno deve rimanere indietro». Lo ha detto il ministro degli Esteri Luigi Di Maio, entrando nella sede della Protezione Civile, dove è in programma una riunione con il ministro della Salute Roberto Speranza e con il commissario all’emergenza coronavirus Angelo Borrelli.

  • Coronavirus: a Milano perdite di 8 milioni di euro nel comparto alberghiero

    L’emergenza del Coronavirus sta recando notevoli effetti negativi alle imprese della ricettività, della ristorazione e dello shopping in particolare a Milano. Se nel 2018 il capoluogo lombardo ha accolto 476.454 presenze dalla Cina (di cui 42.783 nel mese di febbraio), «per il nostro settore il contraccolpo è stato immediato dato che a Milano e provincia nel solo nel mese di febbraio 2020 erano previste oltre 40mila presenze di turisti cinesi che invece si stanno azzerando». A sostenerlo Rocco Salamone, presidente di ATR l’associazione «Turismo e Ricettività» in seno a Confesercenti Milano. «Questo - spiega Salamone - equivale a perdite economiche che, secondo le nostre stime, saranno vicine agli 8 milioni di euro nel solo comparto alberghiero».

  • Coronavirus:2 bimbi quarantena portati a Spallanzani

    Tra i 56 italiani rimpatriati da Whuan, due bambini di 4 e 8 anni, con solo alcune linee di febbre, accompagnati dal padre, sono stati trasferiti a titolo puramente precauzionale, all’Istituto Nazionale per le Malattie Infettive Lazzaro Spallanzani di Roma per ulteriori accertamenti. Per il primo dei due, il tampone ha dato esito negativo al test di nuovo coronavirus 2019-nCoV. In corso l’esame sul secondo. Lo rende noto il ministero della Salute.

  • Coronavirus: italiani a Pratica di Mare alle 13

    È atteso intorno alle 13 l’atterraggio in Italia dell’aereo con a bordo gli otto italiani rientrati da Wuhan, la regione focolaio del Coronavirus. Questi ultimi, partiti dalla Cina con un aereo dell’aeronautica militare britannica assieme ad altri 200 passeggeri di altre nazionalità, sono già in una base in Gran Bretagna. Da qui gli otto italiani saliranno a bordo di un aereo messo a disposizione dalla Farnesina, che li porterà all’aeroporto militare di Pratica di Mare. Successivamente saranno portati all’ospedale militare del Celio a Roma, per essere messi in quarantena.

  • Coronavirus: 17enne in albergo a Wuhan, sta bene

    Niccolò, lo studente 17enne di Grado bloccato a Wuahn per la febbre rilevata ai controlli medici, è stato riportato in albergo e «sta bene». Non manca la «delusione per l’intoppo», riferisce chi l’ha sentito in queste ore, per aver perso l’aereo della Gran Bretagna partito con circa 200 passeggeri europei, tra cui 8 italiani. Lunedì, a causa della febbre, non si era imbarcato sul volo dell’Unità di Crisi della Farnesina con altri 56 connazionali. Anche i suoi genitori, si apprende, non sono particolarmente preoccupati.

  • Coronavirus: 6 nuovi casi sulla Diamond Princess

    Sono 6 i nuovi casi di coronavirus rilevati sulla Diamond Princess, la nave da crociera attraccata oggi nel porto di Yokohama in Giappone: i contagi, riportano i media nipponici, sono saliti a 70. A bordo ci sono ancora quasi 3.700 persone, tra cui 35 italiani, di cui 25 membri dell’equipaggio, incluso il comandante Gennaro Arma. I passeggeri hanno cominciato a postare sui social media gli annunci del comandante sulla quarantena, compresi quelli sui kit medici disponibili, il bollettino dei malati e le persone sbarcate.

    LA MAPPA DEL CONTAGIO NEL MONDO
    Loading...
  • Coronavirus: sale a 811 il bilancio dei morti in Cina

    Il bilancio delle vittime del nuovo coronavirus è salito a 811 morti in Cina. Lo riferiscono le autorità cinesi, dopo il decesso di altre 81 persone nella sola provincia di Hubei, focolaio dell’epidemia. Il numero dei morti ha superato ormai anche quello delle vittime della Sars in tutto il mondo nel 2002-2003. I contagi hanno riguardato, finora, oltre 37mila persone.

  • Coronavirus, giunto in Inghilterra volo con italiani abordo

    Un aereo proveniente da Whuan con a bordo 200 persone, fra cui otto italiani, evacuate dalla Cina in seguito alla diffusione del Coronavirus, è atterrato in Inghilterra, presso la base Raf di Brize Norton, nell’Oxfordshire. Lo riferisce la Press Association. Il gruppo di otto italiani - i nove previsti meno il 17enne studente di Grado rimasto bloccato in Cina in quanto gli è stata riscontrata di nuovo la febbre - verranno trasferiti con un volo militare italiano dall’Inghilterra a Pratica di Mare, poi la quarantena prevista nell’ospedale militare del Celio a Roma. Con loro anche 2 cittadini greci, 7 danesi e 4 svedesi.

  • Coronavirus, Azzolina: su rientro in classe decidono i medici

    Saranno i medici a decidere se gli studenti rientrati dalla Cina debbano restare a casa o tornare in classe. Intervistata dalla Stampa, la ministra dell’Istruzione, Lucia Azzolina, interviene così dopo la nuova circolare per le scuole sul coronavirus, per chiarire che non saranno i presidi o i genitori a dover decidere: «Nessun pericolo - aggiunge - perché ci sarà un monitoraggio quotidiano degli studenti di ritorno dalla Cina. Non da parte delle scuole, ma delle Asl di riferimento. La questione è medica e non scolastica».

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...