ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùRiaperture

Green Pass: dalla Sicilia alla Sardegna, ecco dove serve

Con le riaperture dal 26 aprile debutta anche il green pass, una certificazione che serve a spostarsi per turismo o per fare visite ad amici da e per regioni regioni rosse e arancioni. Ecco quando serve e quando no e a chi. Da zona gialla a zona gialla spostamenti liberi senza pass e autocertificazioni

di Mariolina Sesto

Dal coprifuoco ai bar, cosa cambia (e cosa no) dal 26 aprile

2' di lettura

Con le riaperture dal 26 aprile debutta anche il green pass, una certificazione che serve a spostarsi per turismo o per fare visite ad amici da e per regioni regioni rosse e arancioni. Quindi, nella settimana dal 26 aprile al 2 maggio servirà il green pass sia per entrare che per uscire da Sicilia, Calabria, Puglia, Basilicata, Valle d'Aosta (zone arancioni) e Sardegna (zona rossa).

Tutti i casi in cui serve il pass

Il pass dunque servirà se ci si deve spostare per fare una vacanza o per fare visita a parenti ed amici da una regione gialla ad una arancione o rossa oppure se ci si deve spostare da una regione arancione alla Sardegna (unica zona rossa); Allo stesso modo serve il pass se ci si deve spostare dalla Sardegna o da una regione in zona arancione verso una delle 15 regioni in zona gialla.

Loading...

Niente pass se ci si sposta per lavoro, salute, necessità, residenza

Non serve il pass ma basta una autocertificazione se ci si sposta da e per regioni arancioni o rosse per motivi di lavoro, di salute o per stato di necessità. È inoltre sempre possibile raggiungere il proprio luogo di residenza con autocertificazione, a prescindere dal colore della zona in cui si trova.

Come si ottiene il pass. Esentati solo i bambini sotto i due anni

Può avere il certificato verde chi ha completato il ciclo di vaccinazione (dura sei mesi dal termine del ciclo prescritto), chi si è ammalato di covid ed è guarito (dura sei mesi dal certificato di guarigione), chi ha effettuato test molecolare o test rapido con esito negativo (dura 48 ore dalla data del test). Quindi, il lasciapassare spetta a chi è stato vaccinato o è guarito e a chi può esibire un tampone molecolare negativo realizzato entro le 48 ore precedenti allo spostamento. Il pass è necessario anche per i minori. Sono esentati i bambini di età inferiore ai due anni.

Spostamenti da zona gialla a zona gialla

Per spostarsi da una regione in zona gialla ad un'altra del medesimo colore non è necessario disporre ed esibire nessun pass o autocertificazione: ci si può dunque muovere liberamente, fermi restando i divieti legati alla quarantena obbligatoria e fiduciaria che impediscono di spostarsi dalla propria abitazione. Lo stesso principio vale per le future zone bianche e gli spostamenti tra zona gialle e bianche e viceversa.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti