Europa

Coronavirus, ultime notizie. Spagna, 1.153 contagi nelle 24 ore, record dal 2 maggio. Stati Uniti, superate le 150.000 vittime. Germania, netto aumento dei contagi

● Gualtieri, nel III trimestre atteso rimbalzo Pil del 15%
● Florida, record di decessi in un giorno: 216
● In Giappone per la prima volta superati i mille casi al giorno
● In Russia 5.475 nuovi casi e 169 decessi
● Londra, accordo con Sanofi e Gsk per 60 milioni di dosi di vaccino
● Per Starbucks da aprile a giugno ricavi in calo del 38%
● In Cina 101 nuovi casi, in crescita
● Negli Usa 60mila nuovi contagi e 1.592 vittime in un giorno
Coronavirus, che cosa ha scoperto la scienza
Che cosa è successo nel mondo ieri 28 luglio

Personale che effettua i tamponi a Sydney, Australia (Epa)
  • In Brasile 70.074 nuovi casi nelle 24 ore, è record

    In Brasile sono stati registrati nelle ultime 24 ore 70.074 nuovi contagi. Si tratta della cifra più alta di sempre.

  • Libano, record di casi nelle 24 ore

    Record di contagi oggi in Libano con 182 nuovi casi alla vigilia di un nuovo lockdown provvisorio in vigore da domani. Dall'inizio della pandemia in febbraio, sono stati recensiti 4.202 casi e 55 decessi. Dal 12 luglio sono stati registrati quasi 2 mila infezioni secondo i dati del ministero della Sanità. Il precedente record quotidiano, il 26 luglio, era di 168 casi. Dopo un lockdown di oltre tre mesi il Libano aveva tolto le restrizioni all'inizio di luglio, ma la recrudescenza dei casi ha indotto il governo a decretare un nuovo confinamento a partire da domani e per cinque giorni, un periodo che coincide con la festa musulmana del sacrificio, l'Aid al-Adha, tradizionalmente caratterizzata da grandi riunioni familiari.

  • Prudenza al Papeete Beach, stop agli eventi serali

    Il Papeete Beach di Milano Marittima, frequentato per le vacanze da Matteo Salvini, sceglie la linea della prudenza. Prima ancora che vengano delineate le regole per gli eventi notturni della Notte Rosa, di San Lorenzo e di Ferragosto, ha scelto «in assoluta autonomia» di fermarsi al tramonto e di non allestire eventi serali. «La qualità e la sicurezza - spiegano dal noto stabilimento del litorale ravennate - sono sempre state al centro delle nostre iniziative, ma quest'anno, anche per questo motivo, Papeete Beach sceglie di fermarsi al tramonto tutti i giorni. La sicurezza dei propri clienti e dei collaboratori viene prima di tutto».

  • Usa, già in arrivo vaccini contro influenza

    Stanno arrivando negli Usa i primi lotti del vaccino antinfluenzale della Glaxo SmithKline. In anticipo rispetto agli anni precedenti, proprio in considerazione della pandemia in atto e del rischio che l'influenza si sommi al Covd-19, il vaccino quadrivalente e' gia' in viaggio per raggiungere ospedali e studi medici americani. La licenza al vaccino e alla sua spedizione e' stata data dalla Food and Drug Administration (FDA). La Glaxo SK prevede di fornire 50 milioni di dosi dell' immunizzazione per il mercato Usa per questo autunno-inverno, 5 milioni in piu' dell'anno scorso : “Stiamo cercando di produrre addizionali dosi del vaccino per l'influenza visto che ci aspettiamo un deciso aumento della domanda”, ha dichiarato Judy Stewart, vicepresidente per i prodotti per le immunizzazioni della GSK.

  • Migranti: altri 3 positivi al Covid nell'hotspot Lampedusa

    Altri tre tamponi rino-faringei effettuati sui migranti ospiti dell'hotspot di Lampedusa hanno dato esito positivo. Sono saliti dunque a 7 i migranti contagiati dal Coronavirus, che si trovano isolati in una stanza dell'unico padiglione operativo del centro. I primi a risultare positivi erano stati due somali, marito e figlio della ventiduenne che è ricoverata all'ospedale Cervello di Palermo anche lei positiva. Anche gli ultimi 3 migranti, che hanno avuto contatti con gli altri ospiti, sono stati subito isolati e posti in quarantena.

  • In Kosovo 194 casi su 449 test, 4 morti

    In Kosovo nelle ultime 24 ore sono emersi 194 nuovi contagi da coronavirus, su 449 test effettuati, e si sono registrati altri quattro decessi. Come riferiscono i media regionali, dall'inizio dell'epidemia i casi di covid-19 sono stati 7.846, le vittime 196. I casi attivi sono ad oggi 3.383, i guariti 4.267.

  • Migranti: Viminale, contesto senza precedenti

    Un “contesto senza precedenti” nel quale la gestione dei flussi migratori “è molto più complessa rispetto agli anni precedenti” a causa dell'emergenza Covid e della conseguente crisi economica “che ha colpito duramente non solo il paesi del nord Africa” alimentando “un eccezionale flusso di migranti economici verso” l'Ue. Lo afferma il Viminale sottolineando che in quest'ultimo periodo gli sbarchi sulle coste italiane “si sono più che moltiplicati in un brevissimo lasso di tempo”. Alla luce della situazione, aggiunge il ministero, “sono evidenti le complessità organizzative” legate alla necessità di garantire tutte le misure sanitarie necessarie fin dallo sbarco. “Un'emergenza sanitaria che - ricorda il Viminale - incide fortemente anche sulla disponibilità dei territori ad accogliere i migranti, seppure con test sierologico o con tampone dall'esito negativo, che concentra soltanto su alcune regioni il peso della redistribuzione”

  • Francia,aumentano contagi tra giovani adulti

    E' di 30.238 morti il numero di morti per coronavirus in Francia, con un aumento dei contagi tra i giovani adulti: è quanto riferisce Santé Publique France. Oggi, il ministro della Salute, Olivier Véran, ha raccomandato ai connazionali di usare la mascherina anche all'esterno.

  • Contagi in Gb cresciuti del 25% dal 15 luglio

    I casi di coronavirus sono aumentati nel Regno Unito in media nell'ultima settimana di 726 al giorno pari a poco meno del 25% dal 15 luglio. Lo riporta la Bbc online sottolineando che è ancora troppo presto per sapere con certezza se l'aumento è dovuto all'aumento e al miglioramento dei test o alla ripartenza del virus. I livelli di infezione sono comunque per ora ben al di sotto del loro picco.

  • Studio, in Brasile 3 mesi tassi crescenti contagi

    Il Brasile registra da più di tre mesi tassi crescenti di infezioni da coronavirus, secondo uno studio dell'Imperial College di Londra. Dal 27 aprile, due mesi dopo la registrazione del primo caso di Covid-19, la trasmissione non ha smesso di aumentare, poiché da allora l'indice Rt è sempre stato superiore a 1. Ad esempio, da domenica scorsa l'indice RT è stato 1.08, il che significa che per ogni cento persone infette ci potranno essere 108 contagi. Lo studio dell'Imperial College indica anche che in Brasile vi è una sottostima dei casi, un'indicazione condivisa da diversi scienziati e alcune autorità brasiliane. Il Paese ha registrato finora 2.448.452 casi confermati e 88.612 morti.

  • Turchia, 942 casi e 14 vittime in 24 ore

    Salgono a 228.924 i casi di Covid-19 in Turchia, con 942 contagi registrati nelle ultime 24 ore. Le nuove vittime sono 14, per un totale di 5.659 decessi confermati. I pazienti guariti crescono di 996 e arrivano a 212.557. I test complessivi effettuati sono 4.711.095. Lo ha riferito nel suo bollettino quotidiano il ministro della Salute turco Fahrettin Koca.

  • India allenta il lockdown, ma i contagi salgono

    Il governo indiano ha allentato ulteriormente le misure di lockdown nonostante il continuo incremento di casi di contagio da Covid-19. Lo riporta la Bbc online precisando che è stato tolto il coprifuoco e la prossima settimana riapriranno le palestre. Scuole, università e cinema rimarranno invece chiusi fino alla fine di agosto e le restrizioni rimarranno in vigore in alcune zone rosse. L'India ha registrato finora oltre 1.500.000 di contagi ed è al terzo posto nel mondo, dopo Stati Uniti e Brasile, per numero di casi. I morti ufficiali sono oltre 34.500 ma i dati reali potrebbero essere di molto superiori.

  • Confermato: Gp di Monza a porte chiuse

    Il Gran Premio d'Italia 2020, che si disputerà domenica 6 settembre a Monza, si correrà a porte chiuse. «A causa del perdurare delle condizioni di incertezza legate all'emergenza sanitaria Covid19 siamo costretti, nostro malgrado, a confermare che l'edizione 2020 del Formula 1 Gran Premio d'Italia presso l'Autodromo Nazionale Monza si terrà a porte chiuse ossia senza spettatori», si legge sul sito ufficale dell'Autodromo, che indica anche le modalità di rImborso dei biglietti. I rimborsi - aggiunge l'Autodromo di Monza - saranno gestiti con diverse modalità, in base al canale attraverso il quale sono stati acquistati i biglietti.

  • Algeria, 614 nuovi casi

    L'Algeria registra altri 614 nuovi casi di coronavirus nelle ultime 24 ore, che portano a 29.199 il bilancio totale dei contagiati nel Paese nordafricano. Lo ha reso noto il ministero della Sanità di Algeri in un comunicato della Commissione speciale per il monitoraggio della diffusione della malattia, precisando che i decessi sono saliti a 1.186. Misure eccezionali di limitazione alla circolazione dei veicoli sono state introdotte nelle wilayas di Algeri e Boumerdes. Ad Algeri il sindaco ha emanato un'ordinanza contenente 7 misure speciali anti-covid 19. Le autorità stanno anche ragionando sulla possibilità di reintroduzione del lockdown.

  • Spagna, 1.153 contagi nelle 24 ore, record dal 2 maggio

    L'epidemia di Covid-19 riparte in Spagna, dove sono stati registrati 1.153 nuovi casi di coronavirus in 1 giorno (alle 14 di oggi). È la cifra più alta dal primo maggio. In base ai dati diffusi dal ministero della Sanità spagnolo, il totale dei contagi sale a 282.641. I decessi nelle ultime 24 ore sono stati 9 per un totale di 28.441 dall'inizio dell'epidemia. I casi che hanno richiesto il ricovero in ospedale sono 427 in un giorno e per 21 si è resa necessaria la terapia intensiva. Negli ultimi 14 giorni nel Paese sono stati diagnosticati 24.034 nuovi casi. I contagi aumentano soprattutto in Catalogna (+211 in un giorno) a Madrid (+199) e, soprattutto, in Aragona (+424). A Madrid i casi sono aumentati del 413% in una settimana.

  • 20 nuovi positivi in Liguria, 10 rientrati dall’estero

    La Liguria registra oggi 20 nuovi positivi, 10 dei quali sono liguri rientrati da viaggi in paesi esteri: Albania, Messico, Filippine e Marocco. Un caso è relativo a una turista svizzera, di cui è stata segnalata la positività dall'autorità sanitaria svizzera, due casi sono i dipendenti del ristorante di Savona, già segnalati ieri nell'aggiornamento sul cluster, 1 caso è relativo a una Rsa genovese, gli altri 2 casi sono relativi all'attività di screening effettuata. Lo rende noto la Regione Liguria.

  • 2300 test ai dipendenti del Comune Milano, il 3% è positivo

    Sono oltre 2300 i test sierologici realizzati sui dipendenti del Comune di Milano e fra loro poco più del 3% è risultato positivo al Covid. Sono questi i primi risultati ottenuti dall'indagine condotta dall'amministrazione su dipendenti comunali, lavoratori e utenti dei Centri Diurni Disabili e Polizia locale. In particolare il Comune ha condotto test sierologici su 1.158 dipendenti, per la maggior parte educatori di nidi e scuole dell'infanzia, di cui 32 sono risultati positivi, a questi si aggiungono 97 tamponi orofaringei che hanno dato come esito un caso positivo. In seguito alla convenzione tra Ats, Fatebenefratelli Sacco e Direzione Politiche Sociali del Comune di Milano, sono stati poi effettuati test sui lavoratori dei Centri Diurni Disabili: 217 test di cui 22 positivi e i successivi 22 tamponi tutti negativi. Test sierologici e tamponi sono stati realizzati anche per gli utenti dei Centri: 142 esami, tutti negativi. Per quanto riguarda il corpo di Polizia Locale, grazie alla convenzione tra Ats, Fondazion Cà Granda Ospedale Maggiore Policlinico di Milano e Direzione Sicurezza Urbana, sono stati realizzati 854 test sierologici, di cui 26 positivi, e 26 tamponi orofaringei con un solo caso positivo. Numeri che «dimostrano come si siano rivelate efficaci le azioni di prevenzione e sicurezza a contrasto dell'epidemia Covid messe in atto tempestivamente dall'amministrazione. Azioni che hanno consentito di tutelare la salute del personale di front office e quindi dei cittadini», ha commentato l'assessore alle Risorse umane del Comune, Cristina Tajani.

  • Bosnia-Erzegovina, record dei nuovi contagi. Tra le vittime un ministro della Federazione

    In Bosnia-Erzegovina, che come tutti gli altri Paesi balcanici è interessata da una forte ripresa dei contagi, si registrano oggi 383 casi di coronavirus, numero record dall'inizio della pandemia. In un ospedale-covid di Sarajevo è morto oggi Salko Bukvarovic (53), ministro per le questioni dei veterani di guerra nel governo della Federazione Bh (entità a maggioranza croato-musulmana di Bosnia), primo alto funzionario bosniaco deceduto a causa del coronavirus. Oltre a Bukvarevic sono morte oggi altre 9 persone, con il totale delle vittime salito a 316. I contagiati sono più di 10 mila, mentre i guariti sono stati finora 5.424, solo oggi 213. Su 135.761 testati in totale, il numero dei casi attivi ad oggi è di 5.389.

  • Stati Uniti, superate le 150.000 vittime

    I decessi negli Stati Uniti a causa del coronavirus hanno superato oggi i 150.000, un numero superiore rispetto a qualsiasi altro paese e quasi un quarto del totale mondiale, secondo il conteggio fatto da Reuters. Dei 20 paesi con i maggiori focolai, gli Stati Uniti sono al sesto posto tra i decessi pro capite, con 4,5 morti per 10.000 persone. Solo il Regno Unito, la Spagna, l'Italia, il Perù e il Cile hanno un tasso pro capite più elevato, secondo i dati, con decessi negli Stati Uniti che rappresentano quasi il 23% del totale globale di 660.997.
    L'aumento negli Usa di 10.000 decessi in 11 giorni è il più veloce dall'inizio di giugno. Anche il ritmo delle infezioni è aumentato da quando gli Stati Uniti hanno superato i 100.000 morti, lo scorso ​​27 maggio. Nella giornata di martedì, Arkansas, California, Florida, Montana, Oregon e Texas hanno riportato picchi record di vittime.

  • Intensificati i test a Pechino

    Oltre 13.200 persone sono state sottoposti a tampone in un distretto periferico di Pechino dopo che nella zona sono stati registrati due nuovi casi di Covid-19 localmente trasmessi. Lo ha dichiarato oggi un funzionario locale nel corso di una conferenza stampa. Uno dei due casi era legato ai casi di coronavirus confermati a Dalian, nella provincia di Liaoning, nella Cina nordorientale, dove sono emersi focolai di nuove infezioni. L'altro caso riguarda un familiare del paziente. Come dichiarato da Wu Bin, vicedirettore del distretto di Changping, entrambi i contagiati vivono in una comunità densamente popolata nel distretto.

  • Gualtieri, nel III trimestre atteso rimbalzo Pil del 15%

    «L'entità della caduta del Pil a marzo e aprile è stata tale che il secondo trimestre registrerà in media una forte caduta, seguita da un altrettanto marcato rimbalzo nel terzo trimestre, che ci aspettiamo sia di quasi il 15% rispetto a quello precedente». Lo ha detto il ministro dell'Economia Roberto Gualtieri in Aula al Senato sottolineando che le misure messe in campo finora sono state «determinanti nel contenere la caduta della produzione, nel salvaguardare la capacità produttiva e l'occupazione, nell'attenuare l'impatto economico della crisi, in particolare sulle famiglie più fragili e meno abbienti». Si sono poste inoltre «le basi di una ripresa economica già in atto».

  • Bocelli, chiedo sinceramente scusa per parole su Covid

    «Se il mio intervento al Senato ha generato sofferenza, di questo io chiedo sinceramente scusa, perché proprio non era nelle mie intenzioni. Così come nelle mie intenzioni non era di offendere chi dal Covid è stato colpito». Andrea Bocelli chiede scusa dalle sue pagine social, dopo l'intervento al convegno in Senato che ha scatenato molte polemiche per le parole del tenore. Nel suo intervento Bocelli esprimeva dubbi sulla gravità della situazione e si era detto «umiliato e offeso» per le limitazioni alla sua libertà durante il lockdown. In un video pubblicato su Facebook, il tenore torna a parlare dopo l'intervento in Senato al convegno sul coronavirus organizzato da Armando Siri e Vittorio Sgarbi. «Da sempre mi sono speso per combattere la sofferenza e l'ho fatto anche recentemente con l'avvento di questa sciagurata pandemia, come molti sanno. Perciò se il mio intervento al Senato ha generato sofferenza, di questo io chiedo sinceramente scusa, perché proprio non era nelle mie intenzioni. Così come nelle mie intenzioni non era di offendere chi dal Covid è stato colpito». Il tenore nel video ricorda come lui stesso sia stato colpito dal virus. «La mia famiglia non è stata risparmiata dal virus: siamo stati tutti quanti contagiati e tutti abbiamo temuto il peggio; perché nessuno può conoscere l'andamento di una malattia come questa, che è ancora oggi sconosciuta». «Lo scopo del mio intervento al Senato - spiega ancora - era quello di sperare in un prossimo futuro in cui i bambini soprattutto, possano ritrovare la normalità, possano sperare di vivere “da bambini”, giocando tra loro, abbracciandosi, come devono fare i bambini per poter crescere sani e sereni. Questo solo era il senso del mio intervento ed a tutti quelli che a causa del modo in cui mi sono espresso - sicuramente non il più felice - e dalle mie parole hanno trovato ragioni per sentirsi offesi o hanno sofferto per quello che ho detto, a loro chiedo sinceramente scusa, perché le mie intenzioni erano tutt'altre, erano esattamente il contrario. Buona giornata».

  • Florida, record di decessi in un giorno: 216

    La Florida ha registrato un record di 216 nuovi decessi per Covid-19 tra i residenti, portando il totale di 6.333. I ricoveri sono aumentati di 582 (totale 25.499), secondo il rapporto del dipartimento della salute dello stato Usa, che include i dati fino a martedì. In totale, i casi registrati sono 451.423con un aumento del 2,1% rispetto al giorno precedente, rispetto a un aumento medio del 2,6% nei sette giorni precedenti.

  • Tunisia, 20 nuovi casi nelle 24 ore

    La Tunisia registra nelle ultime 24 ore altri 20 nuovi contagi da coronavirus, che portano a 1488 il totale dei casi confermati nel Paese nordafricano dall'inizio del diffondersi dell'epidemia. Lo ha reso noto il ministero della Sanità di Tunisi in un comunicato, precisando che i decessi sono 50, i guariti 1178, e 260 le persone attualmente positive sull'intero territorio. Gli ultimi casi recensiti riguardano 17 cittadini tunisini rientrati dall'estero e 3 contagi locali. Rafforzate le misure di sicurezza sanitaria all'aeroporto della capitale. La Tunisia, ha riaperto le frontiere lo scorso 27 giugno e le persone provenienti dall'Italia possono farvi ingresso senza alcuna restrizione.

  • Quarto immigrato positivo a hotspot Lampedusa

    Tampone rino-faringeo positivo al Covid 19 per un altro, il quarto, immigrato ospite dell'hotspot di Lampedusa (Ag). L'esito è stato appena comunicato alla struttura d'accoglienza e l'uomo è stato posto in isolamento nella stanza dove già sono presenti due somali (congiunti della ventiduenne ricoverata all'ospedale Cervello di Palermo anche lei positiva al virus) e il diciassettenne egiziano, risultato positivo nella tarda serata di ieri.

  • Frontiere Ue, domani nuovo elenco. Esclusi i viaggiatori dall’Algeria, ma non dagli Usa

    L'Unione europea dovrebbe escludere l'Algeria dall'elenco dei Paesi non Schengen i cui residenti possono recarsi nell'Ue. La decisione verrà formalizzata domani - si apprende a Bruxelles - dopo una riunione degli ambasciatori dell'Ue che si è tenuta oggi. Nell'elenco, che viene aggiornato ogni 15 giorni a seconda della situazione epidemiologica legata al coronavirus in ogni Paese, restano ancora fuori gli Stati Uniti. La Cina invece è dentro ma a condizione della reciprocità. L'Algeria esce dell'elenco dopo un'impennata dei casi di contagio legati alla Covid-19, Nella lista figurano l'Australia, il Canada, la Georgia, Giappone, Marocco, Nuova Zelanda Ruanda, Corea del Sud Thailandia, Tunisia, Uruguay.

  • Gualtieri: prolungheremo cassa Covid, contributo da imprese nono colpite dalla crisi

    «Intendiamo prolungare la Cassa Covid differenziandone i meccanismi in modo da prevedere un contributo da parte delle imprese che non abbiano subito perdite significative, analogamente a quanto avviene in altri Paesi europei». Lo ha detto il ministro dell'Economia, Roberto Gualtieri, intervenendo nell'Aula del Senato su Pnr 2020 e Relazione sullo scostamento di bilancio. Gualtieri ha aggiunto che, in tema di lavoro, il Governo sta studiando una «deroga temporanea dei contratti a termine e procedure semplificate per il ricorso allo smart working nel settore privato».

  • In Serbia 372 casi e 7 morti nelle 24 ore

    In Serbia nelle ultime 24 ore si sono registrati 372 nuovi contagi da coronavirus e sette decessi, dati in lieve calo rispetto a ieri, quando i casi erano stati 379 e i morti 8. I totali sono saliti a 24.892 contagi e 558 vittime dall'inizio dell'epidemia nel Paese balcanico lo scorso marzo. Come hanno riferito i responsabili sanitari, è calato anche il numero delle terapie intensive, che sono ad oggi 143, su complessivi 4.501 pazienti in ospedale. La Serbia, insieme a tutti gli altri Paesi dei Balcani, è interessata da una forte ripresa dei contagi da covid-19, cosa questa che ha indotto l'Italia e altri Paesi Ue a proibire gli ingressi. La restrizione, oltre alla Serbia, riguarda anche Montenegro, Bosnia-Erzegovina, Macedonia del Nord e Kosovo. Una misura questa che con ogni probabilità sarà confermata dai responsabili Ue nelle loro verifiche bisettimanali in fatto di pandemia. Per gli arrivi da Romania e Bulgaria, Paesi balcanici che registrano anch'essi un forte ritorno dell'epidemia ma che fanno parte della Ue, gli arrivi in Italia sono soggetti a 14 giorni di quarantena. La Romania resta il Paese dei Balcani maggiormente colpito dal virus, con un numero giornaliero di contagi che da una settimana si mantiene al di sopra di quota mille. E le autorità annunciano crescenti restrizioni.

  • Venti scienziati faranno da cavie per vaccino inalabile

    Accanto agli oltre 200 vaccini 'ufficiali' in sviluppo da parte dei vari gruppi di ricerca ufficiali ce n'è anche uno 'fai da te', su cui lavorano in collaborazione diversi singoli ricercatori che hanno deciso di saltare tutte le fasi della sperimentazione per testare il prototipo su se stessi. Il 'consorzio', riporta la rivista del Mit Technology Review, si chiama Rapid Deployment Vaccine Collaborative o Radvac, e sono già una ventina i volontari che hanno fatto da cavia. L'intenzione del gruppo era di realizzare un vaccino estremamente semplice ed economico, con ingredienti ordinati dal web, in formato inalabile, più facile nella preparazione rispetto a quello iniettabile. Per questo sono stati usati dei piccoli frammenti di proteine del virus, una strategia usata anche da alcune compagnie farmaceutiche applicata però a vaccini iniettabili, mescolate con il chitosan, una sostanza che li ingloba creando nanoparticelle in grado in teoria di superare le mucose. La soluzione è stata inalata dai volontari, uno dei quali è George Church, un genetista della Harvard University che ha avuto fra i suoi allievi Preston Estep, lo scienziato che ha materialmente messo a punto il vaccino, senza però chiedere alcuna autorizzazione all'Fda o a comitati etici. La 'ricetta' è stata anche pubblicata online, con il disclaimer però che chiunque la utilizza lo fa sotto la propria responsabilità. «Credo che il vaccino sia estremamente sicuro - spiega Church -. Penso che sia maggiore il rischio dovuto al Covid, considerato in quanti modi si può contrarre e i rischi che comporta. Credo che il rischio maggiore sia che il vaccino sia inefficace».

  • Il 29 agosto prima partita “a porte aperte” allo stadio di Wembley

    La Community Shield potrebbe essere il primo trofeo post-Covid assegnato alla presenza del pubblico sugli spalti, a Wembley, il 29 agosto. La data dell'incontro tra i campioni d'Inghilterra ed i vincitori della Coppa, che tradizionalmente segna l'inizio della stagione, è stata ufficializzata oggi dalla Federcalcio inglese. Una delle due formazioni è il Liverpool, vincitore della Premier Leaque. L'altra uscirà dalla finale di sabato tra Chelsea e Arsenal. Secondo alcuni media potrebbe essere l'occasione per rivedere gli spettatori allo stadio, anche se in numero limitato, come prova generale di una riapertura controllata degli stadi di calcio dal primo ottobre.

  • Ministro Salute francese raccomanda uso mascherine all'esterno

    Il ministro francese della Salute, Olivier Véran, raccomanda l'uso della mascherina «anche all'esterno» per contribuire alla lotta contro il coronavirus. Durante una visita in un centro di smistamento delle mascherine, il responsabile governativo ha aggiunto che «mascherine gratuite verranno inviate nei prossimi 10-15 giorni ad otto milioni di francesi», con priorità alle zone in cui il virus è «più attivo»In questi ultimi giorni il ministro ha più volte lanciato messaggi d'allarme alla popolazione affinché contribuiscano a lottare contro il nemico invisibile, in un contesto in cui in alcune zone del Paese i casi sono tornati ad aumentare in modo preoccupante.

  • Due turisti positivi a Palau (SS), ordinanza del sindaco con restrizioni

    Manifestazioni pubbliche vietate e parchi chiusi a Palau, località turistica del nord Sardegna, per prevenire la diffusione del coronavirus. Dopo la scoperta di due turisti risultati positivi al Covid-19 e ora in isolamento nel paesino della Gallura, il sindaco Francesco Manna ha emesso un'ordinanza che impone nuove restrizioni, valide fino al 10 novembre 2020. Una decisione necessaria secondo il primo cittadino, una volta «preso atto delle recenti notizie sulla diffusione della patologia definita coronavirus Covid-19 nel territorio, comunicate da Ats Olbia con note del 27 e 28 luglio 2020, che segnalano la presenza dei primi due casi di positività al virus», spiega nell'ordinanza. I due casi positivi sono asintomatici e fanno parte dello stesso nucleo familiare.

  • Friuli Venezia Giulia: 3 nuovi casi, nessun decesso

    Le persone attualmente positive al coronavirus in Friuli Venezia Giulia sono 126, una in più rispetto a ieri, e si registrano tre nuovi contagi, che portano il totale da inizio pandemia a 3.378. Due pazienti risultano in cura in terapia intensiva e 8 (+1) sono i ricoverati in altri reparti. Non sono stati registrati nuovi decessi (345 in totale). Lo comunica il vicepresidente con delega alla Salute, Riccardo Riccardi. Dall'inizio della pandemia sono stati registrati 1.412 casi a Trieste, 1.017 a Udine, 723 a Pordenone e 225 a Gorizia, alle quali si somma il caso di una persona residente fuori regione. I totalmente guariti ammontano a 2.907, i clinicamente guariti 14 e le persone in isolamento 102. I deceduti sono 196 a Trieste, 75 a Udine, 68 a Pordenone e 6 a Gorizia.

  • Positivo un giocatore del Siviglia

    È risultato positivo al coronavirus un giocatore del Siviglia, formazione che il 6 agosto affronterà la Roma negli ottavi di Europa League, a Duisburg. Il club spagnolo ha reso noto che “dopo i test effettuati domenica scorsa su giocatori, tecnici e il resto dello staff, i cui risultati erano noti a mezzogiorno di lunedì 27 luglio, un membro della prima squadra si è rivelato positivo al Covid-19. La persona colpita è asintomatica, in buona salute ed è in isolamento a casa”.

  • Aifa: boom del consumo di idrossiclorochina

    Un boom del consumo di idrossiclorochina che ha fatto registrare una variazione del 4.662% di confezioni per 10.000 abitanti al giorno a livello nazionale. Un picco limitato nel tempo per l'immunosoppressore tocilizumab. L'aumento, previsto, di sedativi e ossigeno. A illustrare l'andamento del consumo di medicinali forniti in ospedale è il Rapporto OsMed sull'uso dei farmaci durante l'epidemia COVID-19, presentato oggi dall'Agenzia Italiana del Farmaco (Aifa).

    Per approfondire Effetto Covid in farmacia: boom di clorochina, vitamine e ansiolitici, crolla il Viagra

  • Oms: in Medio Oriente l’epidemia ha cominciato a stabilizzarsi

    In queste ultime “due settimane”, la situazione generale della pandemia di coronavirus in Medio Oriente “ha cominciato a stabilizzarsi” e il numero di morti “ha iniziato a diminuire”, ma se i Paesi non riescono a far rispettare le “misure igieniche al più alto livello si rischia una forte espansione della malattia nella regione”. Lo ha detto in una conferenza stampa virtuale Ahmed Al-Mandhari, il direttore regionale dell'Organizzazione mondiale della Sanità per il Mediterraneo orientale. “Stabilità sul piano regionale significa che siano in grado di cambiare la direzione di questa pandemia”, ha detto il responsabile Oms parlando dal Cairo.

  • In Romania 1.182 contagi e 30 decessi

    In Romania resta alta la curva dei contagi da coronavirus. Nelle ultime 24 ore sono stati registrati 1.182 nuovi casi di infezione da Covid-19 su oltre 22 mila tamponi effettuati. È l'ottavo giorno consecutivo che nel paese balcanico si supera la soglia dei mille contagi, e il totale ha raggiunto quota 48.235. Da ieri sono stati 30 i decessi, il cui numero complessivo sale a 2.269 dall'inizio della pandemia. Le autorità di Bucarest intervengono con nuove restrizioni. Il prefetto della provincia di Dambovita ha annunciato che indossare le maschere di protezione sarà obbligatorio in tutti gli spazi pubblici aperti, mentre il governo centrale discute nella riunione di oggi sullo stesso provvedimento applicabile anche sul litorale del Mar Nero, dove alcune stazioni di villeggiatura sono molto affollate

  • Brusaferro (Iss): casi stabili negli ultimi 30 giorni

    Negli ultimi 30 giorni “viaggiamo intorno ai 200-300 casi giornalieri di positivi, un dato stabile nonostante piccole variazioni giornaliere”. Tuttavia, la trasmissione del Sars-Cov-2, “sebbene sotto controllo continua, a persistere in tutte le aree del Paese”, come dimostrano i focolai pur contenuti “presenti in modo diffuso un po' nelle varie regioni”. Lo ha spiegato il presidente dell'Istituto Superiore di Sanità (Iss) durante la presentazione del Rapporto OsMed sull'uso dei farmaci durante l'epidemia COVID-19, presentato oggi dall'Agenzia Italiana del Farmaco (Aifa).

  • Scuola, Regioni: per la ripresa servono certezze

    “Non è più procrastinabile la necessità di avere garanzie di certezza riguardo a risorse, organico e tempistica”. È un passaggio della lettera che le Regioni hanno inviato al ministro Azzolina in vista della ripresa della scuola. “Il ministro sta ignorando le Regioni, mentre sarebbe suo compito confrontarsi con noi per ascoltare e comprendere le istanze dei territori e garantire davvero il diritto allo studio a tutti i ragazzi”, commenta l'assessore all'Istruzione della Regione Piemonte, Elena Chiorino, rendendo noto il contenuto della lettera.

  • Federlegno: banchi monoposto a settembre, una missione impossibile

    “Leggiamo sul sito del ministero dell'Istruzione che il Bando Arcuri per la realizzazione di banchi monoposto e con rotelle è stato rivisto. Ma siamo costretti a constatare che la pezza è peggio del buco”. Lo si legge in una dichiarazione diffusa da Assoufficio di FederlegnoArredo. “Ma davvero il ministro Azzolina e il commissario Arcuri pensano che slittare di 5 giorni possa essere la soluzione? - si legge nella nota -.I quantitativi non sono certo diminuiti e le ore di una giornata non siamo ancora riusciti a moltiplicarle. Non ci resta che prenderne atto e sottolineare come una mala gestione e il ritardo mostruoso nell'indire il bando siano i soli veri responsabili di questo pasticcio. Lontano da noi fare qualsiasi polemica, ma i fatti dimostrano che questa è davvero un missione impossibile”. “Nel caso in cui il Governo abbia già rapporti con fornitori esteri - conclude la dichiarazione di Assoufficio - a loro facciamo i nostri auguri, perché l'opera è titanica, rischiosissima e a nostro avviso impossibile. Chissà se i nostri ragazzi alla fine riusciranno a tornare a scuola in sicurezza, noi ci abbiamo provato ma senza successo”.

  • Ok della Camera alla proroga dello stato di emergenza al 15 ottobre

    L'Aula della Camera ha approvato con 286 voti favorevoli e 221 contrari (5 gli astenuti) la risoluzione di maggioranza che impegna il Governo a prorogare lo stato di emergenza in scadenza il 31 luglio fino al prossimo 15 ottobre.

  • In Italia il 70% di congressi ed eventi cancellati quest’anno


    A causa dell'emergenza Covid-19 il 70% dei congressi e degli eventi in Italia sono stati cancellati con «un impatto pesante per un'industria che negli ultimi 5 anni ha vissuto una crescita costante (+4,1% tasso di incremento medio annuo del numero di eventi)». È quanto emerge dalla ricerca “L'impatto del Covid-19 sulla meeting industry italiana: la prospettiva delle sedi per eventi e congressi”, realizzata dall'Alta Scuola di Economia e Relazioni Internazionali dell'Università Cattolica in collaborazione con Federcongressi&Eventi. Le sedi per congressi ed eventi hanno subito la cancellazione della maggior parte delle manifestazioni già previste in calendario, con una perdita stimata di circa 215.000 eventi. Il 16,9% dei meeting è stato rinviato al 2021 e solo il 13,4% posticipato a un'altra data nell'anno in corso. «Questa situazione si è tradotta in una riduzione del fatturato per eventi e congressi previsto per il 2020 mediamente del 76% rispetto a quello del 2019», spiega Roberto Nelli, responsabile scientifico dell'Osservatorio Italiano dei Congressi e degli Eventi e docente in Cattolica di Comunicazione e marketing degli eventi.

  • In Germania netto aumento dei contagi, +684 in 24 ore

    Netto aumento dei contagi da coronavirus in Germania. Come ha reso noto il Robert Koch Institute per le malattie, i nuovi casi sono stati 684 in 24 ore e portano il totale a 207mila. I decessi in un giorno sono stati 6 e le vittime mortali dall'inizio dell'epidemia sono 9.128. Il comunicato dell'Rki, con i dati aggiornati a ieri (+633 casi e +4 decessi), sottolinea che dalla scorsa settimana si registra un aumento dei casi di Covid-19 in molto Stati federali, che è tuttavia più marcato in Baviera e in Westfalia-Renania del Nord. In particolare nel distretto bavarese di Dingolfing-Landau è emerso un focolaio con oltre 150 casi di Covid in un'azienda agricola e tutti i 450 dipendenti sono in quarantena. I focolai attivi riguardano impianti di lavorazione della carne, strutture per richiedenti asili, case di riposo ed ospedale, oltre che famiglie. L'indice di contagio, sulla base dei dati degli ultimi 4 giorni, è stimato a 1,25.

  • Vaccino Usa funziona nei macachi

    Sembra funzionare nei macachi il vaccino anti Covid-19, sviluppato dall'azienda americana Moderna con l'Istituto Nazionale per le Malattie Infettive (Niaid) degli Stati Uniti, diretto da Anthony Fauci. Sperimentato in questi primati non umani, il vaccino ha indotto la produzione e una potente attività degli anticorpi neutralizzanti, una rapida protezione nelle vie respiratorie e protetto da lesioni polmonari, secondo i dati pubblicati sul New England journal of medicine. Il 27 luglio il National Institute of Health, di cui il Niaid fa parte, ha annunciato l'avvio della fase 3 della sperimentazione di questo vaccino in 89 siti americani su circa 30.000 volontari sani.

  • Casellati: spetta a Camere indirizzo vincolante a Governo su ricostruzione

    “Spetta solo al Parlamento offrire al Governo linee di indirizzo vincolanti per ricostruire il Paese. Su questo non si può transigere”. Così il presidente del Senato, Elisabetta Casellati, intervenendo alla cerimonia del ventaglio con l'Asp, sul “progetto di riforme importanti e strutturali” che l'Italia deve predisporre e attuare per accedere al Piano per la ripresa approvato nei giorni scorsi a Bruxelles, “un programma concreto che porti sviluppo, occupazione e crescita del Pil”.

    Casellati ha sottolineato che le “sfide ambiziose” che si trova di fronte, il Paese le “può vincere, se Governo e Parlamento sapranno fare la loro parte. È però necessario che ciò avvenga nel rispetto delle reciproche prerogative e dei ruoli che la Costituzione affida a ciascuno” ha ribadito, sottolineando che “la Costituzione dice che le Camere sono il centro dell'azione legislativa e il Parlamento l'interlocutore primo e insostituibile del Governo. Una questione di metodo democratico su cui pesa, certamente, l'avere gestito tutte le fasi dell'emergenza con un ricorso esagerato a Dpcm, emanati senza preventiva e dovuta consultazione con un voto del Parlamento. Ma su cui grava, soprattutto, avere sostanzialmente privato una delle due Camere della possibilità di incidere realmente sui principali decreti legge, anche di natura economica, e su cui grava il ricorso troppo frequente al voto di fiducia come strumento ordinario per la loro approvazione”.

    Casellati ha aggiunto che “non è immaginabile che su un provvedimento di circa 300 articoli come il 'decreto rilancio', che è sostanzialmente una manovra di bilancio, il Senato non abbia toccato palla. Il Senato, al pari della Camera, non può essere un convitato di pietra nella elaborazione delle principali strategie per rilanciare il Paese”.

  • Usa, rischi da gel igienizzanti con metanolo

    La Food and Drug administration (Fda) americana ha emanato un nuovo allerta e pubblicato una nuova lettera di avvertimento a consumatori e operatori sanitari sui gel igienizzanti per le mani contenenti metanolo o alcol metilico, in cui li invita a non usarli. La decisione è arrivata dopo l'aumento di effetti collaterali segnalati a giugno. Nei test in corso l'Fda ha trovato contaminazioni da metanolo in questi igienizzanti per le mani che vanno dall'1 all'80%. Tra gli effetti collaterali segnalati ci sono stati cecità, problemi cardiaci e al sistema nervoso centrale, ricoveri e anche la morte. Questo tipo di gel è venduto negli Usa sia online che nei negozi, e il metanolo o l'alcol metilico, spesso non indicati nelle etichette, possono essere tossici se assorbiti dalla pelle, e potenzialmente letali se ingeriti. L'Fda ha anche pubblicato un allarme sulle importazioni per impedire che questi prodotti entrino negli Usa, una lista con gli igienizzanti per le mani pericolosi da non usare, aggiornata regolarmente, e sta lavorando con i produttori e i rivenditori per ritirare questi prodotti dagli scaffali dei negozi.

  • In Giappone per la prima volta superati i mille casi al giorno

    Per la prima volta dall'inizio della pandemia di coronavirus, in Giappone il numero dei contagi giornalieri supera quota mille, con la situazione che diventa allarmante nei principali centri urbani del Paese. Secondo i dati del canale pubblico Nhk, la città di Osaka ha fatto segnare oltre 200 casi, un numero mai così alto; altri 155 contagi sono stati segnalati nelle prefetture di Aichi, e 70 in quella di Kanagawa. Una tendenza in ascesa che non sembra attenuarsi anche a Tokyo, dopo la segnalazione del governo metropolitano di altri 250 casi nella giornata di oggi, con il 64% del totale che riguarda giovani tra i 20 e i 30 anni. La somma complessiva delle infezioni nella capitale si assesta adesso a 11.861: più di un terzo di tutti i casi del Paese. Le ultime statistiche coincidono con il lungo ponte di festività di quattro giorni osservato lo scorso fine settimana che di fatto sembra aver ampliato la diffusione del virus, malgrado il governo centrale abbia escluso Tokyo dalla campagna di incentivi per la promozione del turismo domestico.

    Non fa eccezione Okinawa, l'isola a sud dell'arcipelago, con 45 nuove infezioni, un nuovo massimo per il terzo giorno consecutivo. Le le forze militari Usa di stanza qui saranno sottoposte a tampone obbligatorio. La direttiva riguarda non solo il personale militare ma anche i loro familiari, e i circa 4.000 dipendenti civili della base, precedentemente esclusi dai controlli in base al Trattato di mutua cooperazione e sicurezza tra Tokyo e Washington. A inizio mese il governatore di Okinawa, Denny Tamaki, aveva accusato il comando Usa di nascondere la reale entità dei contagi nelle principali basi situate sull'isola, dopo gli oltre 140 casi riscontrat. A Okinawa sono dispiegate circa la metà delle 50.000 truppe Usa in Giappone. Se da un lato generano un indotto notevole, sono state anche la causa di numerosi crimini nel corso degli anni, generando il malcontento della popolazione locale.

  • Coldiretti a Speranza: test gratis ai braccianti romeni e bulgari

    Coldiretti chiede al ministro della Salute Roberto Speranza di dare la possibilità alle aziende agricole di effettuare i tamponi ai lavoratori rumeni e bulgari per salvare i raccolti e l'imminente vendemmia messi a rischio dalla chiusura delle frontiere per la pandemia. Il presidente della Coldiretti Ettore Prandini ha inviato una lettera al ministro della Salute, in riferimento alla proroga dello stato di emergenza. “Le nostre imprese - ha scritto Prandini - si sono dette da subito disponibili a farsi carico dei costi per sottoporre al tampone i lavoratori stranieri così da dare loro la possibilità di partecipare alle operazioni di raccolta, ovviamente in caso di risultato negativo”.

  • Mosca vuole registrare il vaccino entro il 10-12 agosto

    Il vaccino per il Covid a cui sta lavorando l'istituto nazionale di ricerca russo Gamaleya è stato inviato al dipartimento competente del ministero della Salute per la valutazione degli esperti e ci si aspetta che la sua registrazione avvenga tra il 10 e il 12 agosto: lo ha detto una fonte all'agenzia di stampa russa Interfax. Secondo fonti della Cnn, la Russia punta al 10 agosto per l'approvazione del vaccino in modo da essere il primo paese al mondo a compiere questo passo, “nonostante le preoccupazioni sulla sua sicurezza ed efficacia”.

  • In Francia Cig al turismo prolungata fino a fine anno

    Il Governo francese ha deciso di prorogare fino a dicembre per il settore del turismo il dispositivo di disoccupazione parziale, analogo alla Cig, che era in scadenza a settembre. Le modalità restano da definire, ha precisato il segretario di Stato al Turismo, Jean-Baptiste Lemoyne. Il dispositivo a favore delle imprese del settore (alberghi, ristorazione, agenzie viaggi, organizzatori di eventi) è stato introdotto durante il confinamento . “I professionisti del turismo hanno bisogno di un sostegno che duri nel tempo. Per alcuni sarà un anno ‘in bianco'”, ha detto Lemoyne, durante un intervento alla radio France Info.

  • Hong Kong, ospedali a rischio collasso

    Il sistema ospedaliero di Hong Kong potrebbe “collassare” con l'impennata di casi di Covid-19: è l'allarme lanciato dalla governatrice Carrie Lam che, invitando a restare a casa, ha spiegato che la città è “sull'orlo di un focolaio di comunità su larga scala”. Oggi sono entrate in vigore le nuove regole anti pandemia, tra cui l'uso delle mascherine obbligatorio e la chiusura dei ristoranti. Hong Kong, che ha affrontato bene la pandemia nelle battute iniziali, continua a registrare più di 100 infezioni al giorno, quando meno di un mese fa la media giornaliera era sotto la decina. I casi di oggi sono 118 dopo i 106 di ieri. Da fine gennaio circa 3mila persone sono state contagiate di cui 24 sono morte.

  • Farmindustria: sul vaccino è importante arrivare presto

    “L'importante non è arrivare primi, ma arrivare presto. Sono stati fatti grandi passi in avanti, sono ottimista. A livello mondiale ci sono 164 progetti di vaccini, 25 sono in fase clinica e 5 nell'ultima fase. Se ne avremo più di uno riusciremo a coprire una più ampia porzione di popolazione mondiale”. Così il presidente di Farmindustria, Massimo Scaccabarozzi, ai microfoni della trasmissione L'Italia s'è desta, su Radio Cusano Campus.

  • In Russia 5.475 nuovi casi e 169 decessi

    Nelle ultime 24 ore in Russia si sono registrati 5.475 nuovi casi di Covid-19 e 169 decessi provocati dal virus Sars-Cov-2. Lo riferisce il centro operativo nazionale anticoronavirus. Stando ai dati ufficiali, dall'inizio dell'epidemia in Russia sono stati accertati 828.990 contagi e 13.673 persone sono morte a causa del virus.

  • Istat: a giugno i prezzi di produzione dell’industria salgono dello 0,5% rispetto a maggio, calano del 4,5% rispetto al 2019

    A giugno i prezzi alla produzione dell'industria si stimano in aumento dello 0,5% su base mensile e in diminuzione del 4,5% su base annua. Lo comunica l'Istat. Sul mercato interno i prezzi alla produzione dell'industria segnano un incremento congiunturale dello 0,7% e un calo tendenziale del 6,1 per cento. Al netto del comparto energetico, i prezzi non variano rispetto a maggio scorso e la loro dinamica tendenziale risulta lievemente negativa (-0,1%). Sul mercato estero i prezzi alla produzione dell'industria registrano un rialzo congiunturale più contenuto (+0,1%; -0,2% per l'area euro, +0,3% per l'area non euro) e una flessione su base annua meno ampia (-0,7%; -0,7% per entrambe le aree, euro e non euro).

    Nel secondo trimestre, soprattutto per effetto del forte calo di aprile, si stima una diminuzione dei prezzi alla produzione dell'industria del 3,3% rispetto al trimestre precedente; la dinamica congiunturale dei prezzi è negativa sia sul mercato interno (-4,5%), in misura più accentuata, sia sul mercato estero (-0,9%).

    Nel mese di giugno, fra le attività manifatturiere, gli aumenti tendenziali più elevati si registrano sul mercato interno per computer, prodotti di elettronica e ottica (+1,4%), industrie alimentari, bevande e tabacco (+0,9%) e prodotti farmaceutici di base e preparati farmaceutici (+0,8%), sul mercato estero per computer, prodotti di elettronica e ottica (+1% area euro, +4,8% area non euro), altre industrie manifatturiere, riparazione e installazione di macchine e apparecchiature (+0,3% area euro, +1,9% area non euro) e mezzi di trasporto (+1,3% area euro, +1,4% area non euro).

    Le flessioni tendenziali più ampie su tutti e tre i mercati di riferimento si rilevano per coke e prodotti petroliferi raffinati (-21,4% mercato interno, -7,1% area euro e -27,2% area non euro). A giugno si stima, inoltre, che i prezzi alla produzione delle costruzioni per “Edifici residenziali e non residenziali” diminuiscano dello 0,1% su maggio e dello 0,2% su base annua. I prezzi di “Strade e Ferrovie” crescono dello 0,1% in termini congiunturali e dello 0,3% in termini tendenziali.

  • Cig anche nel 30% delle imprese senza calo di ricavi

    Nei mesi di marzo e aprile oltre la metà delle imprese italiane ha fatto uso della Cig-Covid. La cassa integrazione ha riguardato quasi il 40% dei dipendenti del settore privato. È quanto emerge dallo studio “Le imprese e i lavoratori in cassa integrazione Covid nei mesi di marzo e aprile”, effettuato dalla Direzione Centrale Studi e Ricerche dell'Inps in collaborazione con la Banca d'Italia.

    L'utilizzo della Cig-Covid è risultato più elevato nei settori sottoposti a lockdown in marzo e aprile. Tuttavia anche in settori in cui i livelli produttivi o il fatturato non sono diminuiti rispetto al periodo precedente la pandemia, l'utilizzo della Cig-Covid ha coinvolto una quota significativa di imprese (circa il 20% nella manifattura e il 30% nei servizi).

  • Per Starbucks da aprile a giugno ricavi in calo del 38%

    Starbucks ha chiuso in perdita il terzo trimestre fiscale, danneggiato dall'impatto della pandemia. Nel periodo tra aprile e giugno 2020, il colosso americano e globale delle caffetterie ha riportato un rosso di 678,4 milioni di dollari, rispetto a profitti di 1,37 miliardi nello stesso periodo del 2019. A pesare sui conti sono stati i costi legati alle chiusura temporanee di locali e al rafforzamento delle misure sanitarie in risposta al coronavirus. Il risultato è stato tuttavia migliore delle previsioni, pari, al netto di alcuni oneri, ad una perdita di 46 centesimi per azione contro un rosso di 59 centesimi atteso in media dagli analisti. I ricavi trimestrali sono caduti del 38% a 4,22 miliardi, ma sono stati a loro volta sono superiori alle stime (4,07 miliardi). La pandemia, secondo l'azienda, ha cancellato 3,1 miliardi di fatturato. Starbucks è ugualmente riuscita, nel trimestre, ad aumentare di 130 il numero dei propri locali su scala globale. Nel dopo mercato il titolo ha guadagnato oltre il 5%, anche se da inizio anno rimane in calo del 16 per cento.

  • Londra, accordo con Sanofi e Gsk per 60 milioni di dosi di vaccino

    Il governo di Londra ha siglato un accordo con il gruppo farmaceutico francese Sanofi e quello britannico GlaxoSmithKline (Gsk) per la fornitura di 60 milioni di dosi di vaccino contro il coronavirus. Lo riferisce Skynews.

  • In Australia il Queensland blocca i viaggiatori da Sydney

    Il Queensland chiuderà i suoi confini a tutti i visitatori di Sydney da sabato dopo che due donne sono state trovate positive al Covid-19 dopo essere rientrate da un viaggio a Sydney e Melbourne. L’Australia vede una nuova diffusione del virus a partire proprio dalla città di Melboune nello stato di Victoria, il secondo più popoloso Stato del Paese che oggi registra 259 casi (in calo rispetto ai 384 di ieri).

  • In Cina 101 nuovi casi, in crescita

    I nuovi casi di contagio in Cina salgono a 101, di cui 98 infezioni locali (non importate) confermate: 89 nello Xinjiang, otto a Liaoning e una a Pechino, secondo la National Health Commission. Sono state inoltre segnalate tre infezioni importate e il totale è aumentato rispetto ai 68 casi segnalati il 27 luglio.

  • Negli Usa 60mila nuovi contagi e 1.592 vittime in un giorno, il numero più alto da due mesi e mezzo

    I decessi per coronavirus negli Stati Uniti nelle ultime 24 ore sono stati 1.592, il numero più alto da due mesi e mezzo; circa i 60.000 nuovi contagi. Il presidente Donald Trump intanto difende una dottoressa protagonista di un video bloccato da Facebook e Twitter: la donna afferma di aver curato centinaia di malati con l'idrossiclorochina, ma anche di dna alieno nelle medicine e di problemi di salute causati da demoni e streghe.

    Intanto il dottor Anthony Fauci, il massimo esperto di malattie infettive degli Stati Uniti dichiara che “è ragionevole affermare che entro dicembre avremo un vaccino sicuro ed efficace”.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti