Attualità

Coronavirus, ultime notizie. Berlino, polizia scioglie corteo contro norme anti-Covid. Sutri, Sgarbi multa chi indossa la mascherina senza necessità

● Medico di Sassari: per l’emergenza ci hanno revocato le ferie
● Flavio Briatore è stato dimesso dal San Raffaele
● Da giugno in Sicilia tamponi per 6.371 migranti: 3,4% i positivi
● In Corea del Sud 308 nuovi contagi, solo 15 posti letto disponibili per i casi più gravi nella grande Seul
● Kyriakides (Ue): vaccino verso la fine dell’anno o all’inizio del 2021
● Usa: 5,9 milioni di casi e 181.773 vittime
L’Ungheria chiude le frontiere dall’1 settembre: che cosa è successo ieri 28 agosto



  • Livorno, da domani tamponi al porto

    Al porto di Livorno i test tamponi molecolari gratuiti e su base volontaria per la diagnosi di Covid - così come disposto da ordinanza della Regione Toscana - verranno proposti da domani, domenica 30 agosto, e, a regime, da lunedì 31 agosto. Il servizio è diretto ai viaggiatori che transitano dallo scalo toscano e prende il via con qualche giorno di ritardo rispetto a quanto annunciato in un,primo momento per motivi logistici e organizzativi, adesso risolti. Oggi c'è stato un sopralluogo in porto effettuato dai dirigenti della Asl Toscana Nord Ovest.

    Saranno attivate quattro postazioni, tali da coprire il lungo fronte delle banchine e i transiti di passeggeri che nei fine settimana toccano picchi di 7.000 viaggiatori. Al sopralluogo erano presenti per l'Asl il direttore della Zona Distretto Livornese Laura Brizzi, il direttore del Dipartimento della Prevenzione Ida Aragona ed il direttore del Dipartimento delle professioni infermieristiche ed ostetriche Mirco Gregorini. Il sindaco di Livorno Luca Salvetti ha ringraziato per l'avvio di questa procedura in tempi stretti ricordando il grande impegno organizzativo così come ha sottolineato anche Matteo Savelli, presidente di Porto 2000, la società che gestisce il traffico passeggeri del porto livornese.

  • Negativi tutti i tamponi eseguiti a Cortina

    I tamponi eseguiti ieri a Cortina d'Ampezzo (Belluno) sono risultati tutti negativi. Lo comunica l'unità operativa di Microbiologia dell'ospedale “San Martino” di Belluno, che ha concluso poco fa l'esecuzione dei test molecolari per la ricerca del Covid-19 su tutti i reperti biologici prelevati. In ottemperanza alle procedure interne di qualità, aggiunge la Ulss n.1, una decina di tamponi sono stati sottoposti a controllo, con un secondo passaggio laboratoristico che si concluderà durante la notte.

  • Coronavirus, positivo giocatore Ascoli Calcio

    L'Ascoli Calcio ha comunicato che il giocatore Alberto Gerbo nella giornata di ieri non si è aggregato al gruppo-squadra in quanto, al rientro dalle ferie, è risultato positivo al Covid-19. Il calciatore, asintomatico, non ha potuto, quindi, raggiungere Ascoli Piceno, perché in isolamento fiduciario presso la propria abitazione

  • Cisl, task force per dipendenti locali positivi

    Una task force con avvocati dell'ufficio vertenze, consulenti del lavoro e d esperti del patronato Cisl in campo per tutelare quei dipendenti dei locali Vip della Costa Smeralda e dei resort della Gallura che sono stati contagiati a cavallo di ferragosto. L'ha messa in piedi la Cisl del territorio che mantiene lo stretto riserbo su quei lavoratori, in massima stagionali, che si sono rivolti a loro.

  • Francia, 5.453 nuovi casi nelle ultime 24 ore

    La Francia ha registrato 5.453 nuovi casi di coronavirus nelle ultime 24 ore, contro le 7.379 del giorno precedente. Lo ha comunicato il ministero della Salute francese.

  • Cina, scende livello rischio in distretti nord

    Le autorità della Regione autonoma dello Xinjiang Uygur, nella Cina nord-occidentale, hanno annunciato di aver declassato a partire da oggi cinque distretti del capoluogo regionale Urumqi ad area a basso rischio epidemico per la covid-19. Come riferito dal Centro regionale per la prevenzione e il controllo delle epidemie, i distretti di Tianshan e Saybag sono stati portati da zona ad alto rischio a zona basso rischio epidemico mentre altri tre sono passati da un medio a un basso rischio. l'aggiornamento arriva dopo circa 40 giorni da quando i cinque distretti erano stati indicati come aree ad alto o medio rischio epidemico.

  • Parigi, in piazza dimostranti anti-mascherina

    Tra le 200 e le 300 persone si sono riunite a Parigi per protestare contro l'uso obbligatorio delle mascherine al grido di “libertà, libertà” e con il sostegno di alcuni gilet gialli. Radunati dalle 13:00 in Place de la Nation, hanno accusato in particolare il governo di “manipolare le persone attraverso la paura” e di imporre la mascherina in diverse grandi città “senza alcuna giustificazione scientifica”. Si tratta di una delle prime mobilitazioni di attivisti anti-mascherina in Francia.

  • E-R, alcuni positivi fra ospiti e operatori Rsa

    Pochi casi, ma sufficienti a far salire l'attenzione, visto quello che è successo nei mesi scorsi: in Emilia-Romagna, nelle ultime 24 ore, sono stati registrati alcuni casi di positività al Coronavirus nelle residenze per anziani In provincia di Piacenza su 18 nuovi positivi, 5 sono sono stati individuati da controlli su operatori e ospiti di Case residenze anziani. Lo screening fra gli operatori delle Rsa ha individuato un nuovo positivo anche in provincia di Forlì.

  • Coronavirus: famiglia contagiata, 4 positivi nel bellunese

    I quattro componenti di un'unica famiglia di nazionalità kosovara sono risultati positivi al Covid-19 nel corso dei test effettuati dall'azienda Ulss n.1 di Belluno a carico di soggetti rientrati dall'estero. Gli interessati, in particolare, erano tornati da un periodo di vacanza nel paese d'origine ed erano già in isolamento. L'azienda sta intanto ultimando le analisi di laboratorio sui 285 tamponi eseguiti ieri con il modello “drive in”, a Cortina d'Ampezzo (Belluno), riguardanti le persone presenti al “Summer Party” del 20 agosto scorso, nel contesto del quale si era poi scoperto positivo uno dei partecipanti. Gli esiti saranno noti probabilmente domani.

  • Negativi i tamponi sul personale scolastico positivo al sierologico

    Sono finora tutti negativi i tamponi per il Covid ai quali si è sottoposto in Umbria il personale scolastico che, dopo avere eseguito il test sierologico, era risultato essere entrato in contatto con il Covid-19. Lo annuncia la Regione. Grazie alla campagna promossa dalla stessa Regione sono stati eseguiti complessivamente 5.956 test sierologici sul personale docente e non docente e, di questi, in 85 casi è stato accertato il contatto con il virus. Si è quindi passati alla verifica con i tamponi molecolari risultati al momento tutti negativi.

  • Migliaia di persone protestano a Londra contro il lockdown

    Migliaia di persone stanno manifestando a Trafalgar Square a Londra contro il lockdown imposto dal governo nella lotta alla pandemia da coronavirus. Le foto pubblicate sui media mostrano i manifestanti protestare contro l'uso delle mascherine, i vaccini e il lockdown. Secondo i dimostranti il Covid-19 è una bufala che consente ai governi di esercitare il controllo sulle masse. “Le mascherine sono museruole”, “Le persone sane non sono contagiose”, “Fermate questa bufala”, sono alcuni dei cartelli esposti dai manifestanti.

  • In Cina 4 potenziali vaccini anti-Covid hanno avviato la sperimentazione di fase 3

    Quattro potenziali vaccini anti-covid-19 sviluppati in Cina hanno avviato sperimentazioni cliniche internazionali di fase 3. Lo ha comunicato il meccanismo congiunto istituito dal Consiglio di Stato cinese per la prevenzione e il contenimento dell'epidemia di Covid-19. Si prevede che alcune delle sperimentazioni di fase 3 completeranno la prima serie di vaccinazioni a inizio settembre, con dati preliminari attesi già per novembre. Le sperimentazioni cliniche di fase 3 di solito coinvolgono migliaia di persone per verificare la sicurezza e l'efficacia dei vaccini, fattori che risultano fondamentali per l'immissione in commercio dei vaccini. Siccome l'epidemia in Cina è stata portata sotto controllo, nel Paese non ci sono più le condizioni per una sperimentazione clinica su larga scala. Per questo tutti i test di fase 3 vengono eseguiti all'estero.(

  • A Sutri il sindaco Sgarbi multa chi indossa la mascherina senza necessità

    A Sutri, comune del Viterbese, verrà multato chi indossa la mascherina senza necessità: lo prevede un'ordinanza di Vittorio Sgarbi, che della cittadina della Tuscia è il sindaco. “Solo ladri e terroristi si mascherano il volto”, afferma, in una nota. “In ottemperanza al Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri - stabilisce l'ordinanza - è proibito l'uso della mascherina nella Città di Sutri all'aperto per evidenti ragioni di salute e al chiuso, salvo che in caso di assembramento, dalle ore 18.00 alle 6.00 del mattino, come specificamente indicato dal Dpcm del 16 agosto 2020 che tutela dal rischio discoteche e non dalla convivialità, che impone di stare a tavola e mangiare senza mascherina. In tutti gli altri casi, chi sarà visto portare la mascherina sarà multato in ordine alla legge 533/1977 in materia di Ordine Pubblico che all'articolo 2 prevede che non ci si possa mascherare in volto: “È vietato l'uso di caschi protettivi, o di qualunque altro mezzo atto a rendere difficoltoso il riconoscimento della persona, in luogo pubblico o aperto al pubblico, senza giustificato motivo. È in ogni caso vietato l'uso predetto in occasione di manifestazioni che si svolgano in luogo pubblico o aperto al pubblico, tranne quelle di carattere sportivo che tale uso comportino...”. Tale norma, anche con riferimento alle mascherine, è potenziata con il Decreto Legge 155/2005”. “D'altra parte - osserva Sgarbi - l'uso della mascherina in luoghi pubblici, salvo che per il personale dipendente, appare in evidente contrasto con il tempo dedicato alla nutrizione che prevede di assumere il cibo senza mascherina. Appare quindi contraddittorio che dopo aver mangiato senza mascherina ci si alzi da tavola mettendosela. Si tratta di forme ridicole di ostentazione che nulla hanno a che fare con le esigenze sanitarie”.

  • Berlino, la polizia scioglie il corteo contro norme anti-Covid

    La polizia ha sospeso la protesta in corso a Berlino contro le misure anti-Covid per mancato rispetto delle regole sul distanziamento. “La distanza minima non è rispettata dalla maggior parte (dei manifestanti) nonostante le ripetute richieste” della polizia, riferiscono le forze dell'ordine, “motivo per cui non c'è altra possibilità che quella di sciogliere il raduno “. La manifestazione, alla quale prendono parte almeno 18mila persone, era stata autorizzata dopo una battaglia in tribunale.

  • Coronavirus: in migliaia a Berlino contro misure anti-Covid

    Migliaia di persone stanno marciando a Berlino per protestare contro le misure anti-covid in una manifestazione autorizzata dopo una battaglia in tribunale. La polizia sta monitorando la protesta, partita dalla Porta di Brandeburgo, con uno schieramento di 3mila agenti e ha già fatto sapere che controllerà rigorosamente il rispetto dell'uso della mascherina e del distanziamento sociale mentre il capo, Barbara Slowik, ha avvertito i manifestanti che se non si attengono alle regole di sicurezza, gli agenti sgombereranno l'area “molto rapidamente”. “Non siamo disposti a guardare decine di migliaia di persone riunirsi e creare rischi di infezione”, ha aggiunto.

  • Positivi da ferie, sindaco chiude parco giochi

    Dopo la comunicazione delle tre persone rientrate a Monterotondo Marittimo (Grosseto) da un viaggio all'estero e risultate positive al Covid-19, il sindaco Giacomo Termine ha emesso tre nuove ordinanze per garantire la massima precauzione: è stato chiuso il parco giochi comunale e sono stati messi in quarantena tutti coloro che possono aver avuto un contatto diretto con la famiglia positiva all'interno del condominio in cui risiede. Infine, la terza ordinanza prevede, nel comune di Monterotondo Marittimo, l'obbligo di indossare la mascherina anche all'aperto h24, e non solo nella fascia oraria della cosiddetta movida, dalle 18 alle 6, come previsto dal Governo.

  • Scuola:ministero, al via 'chiamata veloce' dei docenti

    Prende il via la “chiamata veloce” dei docenti, la nuova procedura prevista dal decreto sulla scuola approvato a dicembre in Parlamento che “consente a chi è in graduatoria, ma non ha ottenuto il ruolo con la normale tornata di assunzioni, di poter presentare domanda in un'altra regione dove ci sono posti disponibili per ottenere prima la cattedra a tempo indeterminato”. Lo fa sapere in una nota il ministero dell'Istruzione spiegando che le domande potranno essere presentate fino alle ore 23.59 del 2 settembre.

  • Altri due positivi in Rsa Milano, in tutto 26

    Sono arrivati in mattinata gli ultimi risultati dei tamponi effettuati nella Rsa di via Quarenghi, a Milano, dove è scoppiato un nuovo focolaio tra ospiti e personale. I Covid-positivi sono in totale 26, due in più rispetto a ieri: si tratta di un anziano e un dipendente. Soltanto due persone tra le contagiate presentano sintomi da Coronavirus, mentre tutti gli altri sono asintomatici.

  • In Iran 1.905 nuovi casi e 110 decessi

    L'Iran ha registrato 1.905 casi di coronavirus nelle ultime 24 ore, un andamento che porta il totale dei contagi nel Paese a quota 371.816: lo ha reso noto oggi la portavoce del ministero della Sanità, Sima Lari. Allo stesso tempo, sono stati segnalati altri 110 decessi, per un totale di 21.359 vittime dall'inizio della pandemia. Finora 319.847 pazienti sono guariti, mentre 3.791 versano in condizioni critiche. Nel complesso sono stati effettuati 3.184.857 test.

  • In Messico 5.824 nuovi casi e 552 decessi

    Il Messico ha registrato ieri 5.824 nuovi casi di coronavirus, un dato che porta il bilancio complessivo dei contagi nel Paese a quota 585.738: lo ha reso noto il ministero della Sanità, secondo quanto riporta la Cnn. Allo stesso tempo, sono stati segnalati ulteriori 552 decessi, per un totale di 63.146 dall'inizio della pandemia. Il Messico è l'ottavo Paese al mondo per numero di infezioni.

  • Briatore dimesso, lascia il San Raffaele

    Flavio Briatore è stato dimesso dal San Raffaele di Milano, dove era ricoverato da domenica risultando positivo al coronavirus. L'imprenditore, a quanto si apprende, ha lasciato l'ospedale a bordo di un mezzo privato, lontano dalla vista del gruppo di giornalisti e fotografi in attesa di fronte al padiglione solventi che lo ha ospitato in questi giorni.

  • Medico di Sassari: vista la situazione di gravità ci hanno revocato le ferie

    “Emergenza covid-19: Per far capire agli idioti che ancora oggi sottovalutano la grave pandemia che sta attraversando il pianeta, ebbene a Sassari vista la situazione di affanno e di gravità che si è creata nel reparto Malattie Infettive, ci hanno revocato le ferie, rientriamo tutti al lavoro, con grande senso del dovere, non osate più chiamarci eroi, ve ne saremo tutti grati, interrompo le ferie, ma l'emergenza chiama”. Lo scrive su Facbeook un medico infettivologo dell'Aou di Sassari inserendo la sua foto con tanto di tuta, maschera e visiera, poco prima di entrare nel repoarto Covid. Un post che ricorda molto le immagini di medici e infermieri con tanto di dispositivi di protezione individuali durante il lockdown e che in poche ore ha raggiunto migliaia di visualizzazioni facendo il giro del web.

  • Da giugno in Sicilia tamponi per 6.371 migranti: 3,4% i positivi

    Per garantire la sicurezza sotto il profilo sanitario anche delle comunità locali, il Viminale - informano fonti del ministero - ha sempre sottoposto “ad un attento screening sanitario” tutti i migranti sbarcati in Sicilia. Dopo aver inizialmente previsto il test sierologico, dai primi di agosto è stato introdotto obbligatoriamente l'esame rinofaringeo, con un valutazione immediata del prelievo. In particolare, in Sicilia, dall'1 giugno sono stati effettuati 6.371 tamponi ai migranti sbarcati, per una percentuale di positivi pari al 3,98%.

  • Scuola: ministero, recupero apprendimenti ci sarà

    “Il recupero degli apprendimenti ci sarà. Comincerà dai primi di settembre (in alcuni casi in presenza, in altri, per il secondo grado, a distanza, a seconda dell'autonoma scelta delle singole scuole) e proseguirà anche durante i prossimi mesi, così come previsto dalle norme che regolano il nuovo anno scolastico, che sono il frutto della gestione del periodo di emergenza sanitaria vissuto dal Paese. Nessun allarme, dunque”. Lo fa sapere, in un nota, il ministero dell'Istruzione.

  • Nonostante la crisi della pandemia, per il 67% delle imprese Italiane rimane vocazione estera

    La vocazione internazionale delle imprese italiane rimane, nonostante la crisi da coronavirus e anche se il 58% afferma che siamo in recessione. Solo il 33% infatti non riceve pagamenti dall'estero, mentre il 67% ne ha regolarmente. E di questo 67% il 13% ne ha per quasi il 30% del fatturato. Emerge dall'Epr White Paper (European Payment Report White Paper), una survey condotta da Intrum, operatore europeo dei credit service, intervistando le posizioni apicali di 9.980 aziende in 29 Paesi europei appartenenti a 11 settori industriali, sia nella fase pre Covid-19 (febbraio 2020) che durante (maggio 2020). La prima regione è il Molise, dove l'80% delle aziende residenti riceve pagamenti dall'estero. Seguono il Veneto e la Sicilia col 74%, la Lombardia col 73%, il Piemonte e la Toscana col 72%, l'Abruzzo col 71%. Il Lazio e la Campania contano il 68%, l'Emilia Romagna il 65%, il Trentino Alto Adige il 62%, la Puglia il 58%, la Basilicata il 57%, la Sardegna e il Friuli Venezia Giulia il 56%, la Liguria col 53% e la Calabria col 51%.

  • In Corea del Sud 308 nuovi contagi, solo 15 posti letto disponibili per i casi più gravi nella grande Seul

    In Corea del Sud oggi sono stati registrati 308 nuovi casi di coronavirus, la maggior parte dei quali a Seul e nelle aree circostanti. Nel Paese il totale dei casi di Covid-19 segnalati sale a 19.400, con 321 morti.

    Il ministero della salute che ha riferito che solo il 4,5% dei letti nella grande Seul erano disponibili per i casi critici a partire da venerdì, rispetto al 22% di una settimana prima.
    “Solo circa 15 posti letto sono immediatamente disponibili nella grande Seul per i pazienti in condizioni critiche poiché c'erano numerosi pazienti che erano in condizioni gravi e dovevano essere ricoverati in ospedale”, ha detto Yoon Tae-ho, direttore generale per le politiche di sanità pubblica presso la sanità ministero. “Ma dovremmo avere un po' più di spazio a breve perché più persone vengono dimesse”, ha detto in una conferenza stampa.

    La gestione dei nuovi casi è stata complicata dallo sciopero di circa 16mila medici in corso dal 21 agosto per protestare contro il piano statale per affrontare le crisi sanitarie come quella del coronavirus. Il governo nel corso della settimana ha emanato un ordine di ritorno al lavoro. E nonostante molti medici in sciopero si siano offerti volontari presso centri di test per aiutare contro l'epidemia, i principali ospedali hanno segnalato ritardi e interruzioni dopo il loro abbandono.

    Venerdì il governo ha deciso di limitare il funzionamento dei ristoranti nell'area della capitale. Per una settimana a partire da domani, i pasti in ristoranti, pub e panetterie nella zona di Seul saranno vietati dopo le 21 mentre le caffetterie, alcune delle quali sono state identificate come focolai, possono solo preparare cibo da asporto o per le consegne. Chiese, discoteche, palestre e la maggior parte delle scuole della zona sono già chiuse e le mascherine sono obbligatorie nei luoghi pubblici.

  • Record nuovi casi in Ucraina, 2.481 in 24 ore

    Continuano a crescere i casi di Covid-19 in Ucraina, dove i contagi accertati nelle ultime 24 ore sono 2.481: il numero più alto registrato in un solo giorno nel Paese dall'inizio dell'epidemia. Sono 41 le persone morte a causa della malattia nel corso dell'ultima giornata, mentre in totale le vittime del nuovo virus Sars-Cov-2 nella repubblica ex sovietica sono 2.492. In tutto, i casi di Covid-19 accertati in Ucraina sono 116.978.

  • India, parlamentare morto dopo aver contratto il coronavirus

    Un parlamentare indiano è morto ieri sera nello Stato meridionale di Tamil Nadu dopo aver contratto il coronavirus. Secondo quanto riporta la Cnn, si tratta del 70enne Harikrishnan Vasanthakumar, un imprenditore e membro del partito del Congresso (opposizione). L'uomo è la seconda vittima del virus nel mondo della politica indiano: già ad agosto era deceduto il 73enne Chetan Chauhan, noto ex giocatore di cricket ed ex ministro dello Sport dello Stato di Uttar Pradesh. Secondo la Johns Hopkins University l'India è il terzo al mondo più colpito e registra attualmente 3.463.972 casi di coronavirus, inclusi 62.550 morti.

  • Stamattina Briatore sarà dimesso: andrà in isolamento domiciliare

    Aumentano leggermente i contagi da coronavirus in Italia, altri 1.462 in un giorno: il dato più alto da inizio maggio. Nove i nuovi decessi. Record di tamponi eseguiti: 97.065. Focolaio in una rsa nel nordovest di Milano: 22 positivi. Briatore stamattina sarà dimesso dall'ospedale milanese San Raffaele: andrà in isolamento domiciliare.

  • Kyriakides (Ue): vaccino verso la fine dell’anno o all’inizio del 2021

    “Abbiamo buone indicazioni che il primo vaccino potrebbe essere disponibile verso la fine di quest'anno, o all'inizio del 2021. Il nostro obiettivo è che tutti i cittadini e tutti i Paesi abbiano pari accesso. Fino ad allora, la nostra autodisciplina è la migliore difesa contro il virus, indipendentemente da quanto stanchi saremo delle restrizioni”. Lo afferma Stella Kyriakides, commissaria Ue alla Salute, in un'intervista alla Stampa. “Abbiamo completato colloqui esplorativi con cinque aziende sui rispettivi vaccini candidati. Giovedì ho firmato il primo contratto con AstraZeneca, una tappa importante nel nostro impegno per trovare una soluzione sostenibile”, spiega Kyriakides. “Finora le nostre discussioni riguardano la possibilità di acquistare oltre 1,5 miliardi di dosi di potenziali vaccini futuri sicuri ed efficienti. E ne arriveranno altri”.

  • Negli Usa 5,9 milioni di casi e 181.773 vittime

    I casi di coronavirus negli Stati Uniti hanno superato la soglia dei 5,9 milioni: è quanto emerge dai conteggi della Johns Hopkins University, che nelle ultime 24 ore ha registrato 44.231 nuovi contagi, un dato che porta il totale dall'inizio della pandemia a quota 5.917.439. Allo stesso tempo, sono stati segnalati ulteriori 880 decessi, per un bilancio complessivo di almeno 181.773 vittime.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti