emergenza epidemia

Coronavirus, stretta a Pasqua: da supermarket chiusi a droni anti-scampagnata

Sono numerose le misure anti-assembramenti nel ponte di Pasqua e Pasquetta, studiate con vari provvedimenti nei territori per scongiurare una risalita dei contagi

di An.Ga.

Un mese di lockdown: come è cambiata la nostra vita

Sono numerose le misure anti-assembramenti nel ponte di Pasqua e Pasquetta, studiate con vari provvedimenti nei territori per scongiurare una risalita dei contagi


3' di lettura

Market chiusi in diverse città, riti religiosi blindati e seguiti in streaming, droni pronti a scovare i pic-nic fuorilegge. Sono numerose le misure anti-assembramenti nel ponte di Pasqua e Pasquetta, studiate con vari provvedimenti nei territori per scongiurare una risalita dei contagi da coronavirus e compromettere la prevista 'fase 2'. L'ulteriore stretta, contro la diffusione dei contagi da Covid-19, è annunciata in ordine sparso dagli
enti locali con decine di ordinanze in tutto il Paese.

Check point anti-furbetti
In prima battuta ci sono i check point anti-furbetti. Oltre all'annunciata intensificazione dei controlli da sabato a lunedì, per evitare gite nei giorni di festa (complice il meteo che preannuncia sole su tutta Italia e temperature di 25-26 gradi), i posti di blocco si concentreranno in particolare nelle località turistiche, dalla costiera amalfitana alla riviera ligure, ma anche nei porti, sui sentieri montani, ai caselli delle autostrade e con presidi nelle stazioni in coincidenza con gli orari di transito dei treni.

Leggi anche / Verso la fase 2, tutte i limiti e le cautele per evitare nuovi contagi

Droni per controllare gli spostamenti
La Liguria annuncia lo stop agli arrivi da extra regione, in particolare nei confronti di eventuali persone dirette nella seconda casa. A Imperia sono previste multe da 533 euro a 4.000 euro per i turisti che cercheranno di trascorrervi la Pasqua. Il prefetto ha sensibilizzato i sindaci sulla necessità di verificare la presenza, nelle seconde case, di soggetti non residenti, anche tramite accertamenti sui consumi relativi alle utenze e sul conferimento di rifiuti e attraverso segnalazioni dei cittadini. A Firenze, Torino e Venezia saranno utilizzati i droni per controllare gli spostamenti delle persone. Nel capoluogo toscano sorvegliati speciali i lungarni e
zone verdi mentre il parco cittadino, quello delle Cascine, sarà presidiato dai militari. A seconda delle città, le telecamere volanti saranno utilizzate dalla polizia municipale o dai carabinieri con pattuglie pronte a intervenire. In laguna, invece, contro le gite in gondola si vigilerà anche con gli elicotteri.

Supermercati chiusi in varie regioni
Per evitare il rischio di affollamenti e code con i carrelli, intere Regioni hanno deciso la chiusura di supermercati e negozi - farmacie escluse - sia domenica che lunedì: in Abruzzo, Sardegna, Lazio e Sicilia, ma anche in tante città di umbre e del Molise, tutti gli esercizi commerciali avranno le saracinesche abbassate.

Leggi anche / Da Cittadinanzattiva ai Governatori, l'appello a regolamentare il prezzo delle mascherine

Cerimonie religiose in Tv
Per la prima volta nella storia sarà una Pasqua senza messe per i cattolici, che potranno solo seguirla in tv o online, nonostante qualche polemica politica. Contro l’allentamento delle misure di isolamento sociale, anche le celebrazioni religiose saranno blindate nel Triduo di Pasqua. Giovedì Santo, nel corso della celebrazione della la messa 'in coena Domini' da parte di Papa Francesco, non avranno luogo il tradizionale rito della lavanda dei piedi e la processione offertoriale.

Triduo pasquale «senza popolo»
Tutto il Triduo Pasquale a Roma sarà sempre «senza concorso di popolo» a causa dell'emergenza Coronavirus. Il venerdì santo la via Crucis, anziché nello scenario del Colosseo si svolgerà sul Sagrato della Basilica Vaticana. Sabato santo, in occasione della Veglia pasquale verrà omessa la preparazione del cero pasquale, così come l'accensione dei lumini ai fedeli. Infine la domenica di Pasqua, durante la messa celebrata dal Papa sarà omesso il rito del “Resurrexit”. In varie città, come a Campobasso, si svolgeranno messe a porte chiuse dopo l’annullamento di tutte le tradizionali processioni. Per la Settimana Santa senza fedeli l’unico rimedio sembra essere ancora una volta la tecnologia. A Cagliari - dal venerdì santo alla veglia, fino alla domenica - saranno trasmesse dal Comune anche in streaming attraverso i social.

Per approfondire

Consip, turbativa d'asta nella fornitura di 24 milioni di mascherine: un arresto
Mascherine, ecco i tipi a confronto e chi deve usarle







percorso autostradale, comprese le aree di servizio. I
vacanzieri sorpresi in giro saranno sanzionati e invitati a
tornare a casa. In caso contrario, oltre al raddoppio della
sanzione, scatterà la denuncia per inosservanza di un ordine
dell'autorità.
Nel corso del Comitato, il prefetto ha sensibilizzato i
sindaci sulla necessità di verificare la presenza, nelle seconde
case, di soggetti non residenti, anche tramite accertamenti sui
consumi relativi alle utenze e sul conferimento di rifiuti e
attraverso segnalazioni dei cittadini. (ANSA).

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti