ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùIl bollettino della pandemia

Coronavirus ultime notizie. Oggi altri 44.672 casi (+29,6% sulla settimana) e 62 morti

I dati del ministero della Sanità elaborati sulla base di 205.555 tamponi. Tasso di positività al 21,7%. In base agli ultimi dati l'Iss attribuisce rischio Covid alto per 7 Regioni/Province autonome, moderato per altre 14

Coronavirus: bollettino del 7 ottobre 2022

5' di lettura

I DATI DEL CONTAGIO
Loading...

Alle 16.10 di oggi, venerdì 7 ottobre, si sono registrati 44.672 nuovi positivi al Coronavirus (-181 giorno su giorno: ieri erano 44.853) rilevati dal bollettino quotidiano diffuso dal ministero della Sanità e dalla Protezione civile. Il totale degli attualmente contagiati arriva così a 525.955 unità.

Il totale di nuovi contagi odierno segna un incremento del 29,6% rispetto allo stesso giorno di una settimana fa, quando si erano registrati 34.479 nuovi positivi.

Loading...

Il “tasso di positività”, cioè il rapporto tra il numero totale dei tamponi effettuati e quelli che risultano postivi è salito al 21,7% (ieri era al 20,1%). Il dato è stato elaborato in base ai risultati di 205.555 tamponi effettuati nelle ultime 24 ore, contro i 222.926 del 6 ottobre. Sono considerati nel conteggio sia i test rapidi antigenici che i tamponi molecolari. I decessi, nelle ultime 24 ore, sono stati 62 (sei vittime in più rispetto alle 56 contate ieri), per un totale di 177.418 morti dall'inizio della pandemia.

Degli italiani attualmente positivi, 5.379 sono ricoverati con sintomi nei reparti ospedalieri ordinari (+191, ieri erano 5.188) e 198 nei reparti di terapia intensiva (+18, erano 180; 29 gli ingressi giornalieri). I soggetti tenuti sotto osservazione medica in isolamento domiciliare sono invece 520.378 (+17.222, erano 503.156). Il totale dei dimessi e dei guariti ha superato i 22 milioni.

Nel Lazio 3.430 nuovi casi e tre decessi

“Oggi nel Lazio su 2.412 tamponi molecolari e 15.717 tamponi antigenici, per un totale di 18.129 tamponi, si registrano 3.430 nuovi casi positivi (-341), sono 3 i decessi (-3), 486 i ricoverati (+13), 30 le terapie intensive ( = ) e +2.296 i guariti. Il rapporto tra positivi e tamponi è al 18,9%. I casi a Roma città sono a quota 1.847”. Lo comunica in una nota l'assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D’Amato.

In Friuli Venezia Giulia 1.401 nuovi casi, sei i decessi

Oggi in Friuli Venezia Giulia su 1.914 tamponi molecolari sono stati rilevati 266 nuovi contagi. Sono inoltre 3.920 i test rapidi antigenici realizzati, dai quali sono stati rilevati 1.135 casi. Le persone ricoverate in terapia intensiva sono 8 mentre i pazienti ospedalizzati in altri reparti sono 212. Lo rende noto la Direzione centrale salute della Regione Fvg nel bollettino quotidiano. Oggi si registrano i decessi di 6 persone, secondo la seguente suddivisione territoriale: 4 a Trieste e 2 a Udine. Il numero complessivo delle persone decedute dall’inizio della pandemia è 5.449, con la seguente suddivisione territoriale: 1.374 a Trieste, 2.535 a Udine, 1.043 a Pordenone e 497 a Gorizia. Dall’inizio della pandemia in Friuli Venezia Giulia sono risultate positive complessivamente 501.562 persone.

IL TREND GIORNO PER GIORNO

Casi attualmente positivi, guariti, morti e casi totali dal primo rilevamento a oggi. Casi nuovi giorno per giorno

Loading...

6.650 nuovi casi in Veneto, 794 ricoveri, tre decessi

Sono 6.650 i nuovi casi di Covid-19 registrati in Veneto questa mattina, ieri erano stati 5.881. Continua a crescere il numero degli attualmente positivi in regione: oggi 61.880 contro i 59.623 di ieri. Nuovo balzo in avanti dei ricoveri: 794 oggi rispetto ai 746 di 24 ore fa. Un fenomeno causato dal decremento dei ricoveri in area non critica (756 oggi rispetto ai 714 di ieri) e dalla contestuale crescita delle terapie intensive (38 oggi contro le 32 di 24 ore fa). Questa mattina si registrano tre decessi, come ieri.

Sardegna, 650 nuovi casi e un decesso

’’In Sardegna si registrano oggi 650 ulteriori casi confermati di positività al Covid (di cui 618 diagnosticati con tampone antigenico). Sono stati processati in totale, fra molecolari e antigenici, 2415 tamponi. I pazienti ricoverati nei reparti di terapia intensiva sono 6 ( + 3 ). I pazienti ricoverati in area medica sono 65 ( + 3 ). 5527 sono i casi di isolamento domiciliare ( + 282 ). Si registra il decesso di un uomo di 76 anni, residente nella provincia di Sassari’’. Lo comunica la Regione Sardegna.

TERAPIE INTENSIVE E RICOVERI

Il numero di ricoveri giornalieri, quelli in terapia intensiva, e la crescita percentuale giornaliera.

Loading...

In Puglia 2 morti e 1.339 casi, il 13% dei test

Oggi in Puglia si registrano 1.339 nuovi casi di positività al Covid su 10.198 test giornalieri per una incidenza del 13%. Due le persone decedute. I casi sono così distribuiti per provincia: 455 a Bari, 85 nella Bat, 146 a Brindisi, 162 a Foggia, 327 a Lecce, 151 a Taranto. Sono residenti fuori regione altre 12 persone risultate positive in Puglia. Delle 13.586 persone attualmente positive 134 sono ricoverate in area non critica e 7 in terapia intensiva.

Oggi in Abruzzo 1.053 nuovi positivi e nessun decesso

Sono 541 i guariti dal virus e 1.053 i nuovi casi positivi al Covid 19 registrati oggi in Abruzzo. Il dato aggiornato porta il totale, dall’inizio dell’emergenza e al netto dei riallineamenti, a 567.179 contagi. Nel numero complessivo dei casi positivi sono compresi anche 530.031 dimessi e guariti. Il bilancio dei pazienti positivi deceduti resta fermo a 3.677 da ieri. Gli attualmente positivi in Abruzzo sono 33.471 (511 in più rispetto a ieri). Di questi, 159 pazienti (12 in più rispetto a ieri) sono ricoverati in ospedale in area medica covid. Da 3 giorni non risulta alcun ricovero di pazienti positivi al covid in terapia intensiva. I restanti positivi sono in isolamento domiciliare. Nelle ultime 24 ore sono stati eseguiti 994 tamponi molecolari (2.492.247 in totale dall'inizio dell'emergenza) e 4.583 test antigenici (4.386.662 test rapidi eseguiti in tutto il corso della pandemia).

Le 5 regioni con più casi giornalieri

L'ordine dipende dal numero di nuovi casi oppure, scegliendo il menu, dalla percentuale di positività al tampone o dal rapporto tra nuovi casi e popolazione regionale (dato ogni 100.000 abitanti)

Loading...

In Alto Adige 788 nuovi contagi e tre vittime

Ancora tre decessi per covid in Alto Adige nell’ultimo giorno. Il totale dei morti da inizio pandemia sale a 1.550. In crescita anche l’incidenza settimanale, che sfiora i 900 casi ogni 100mila abitanti: oggi è a 897, +35 rispetto a ieri. Sul fronte dei contagi, i nuovi casi registrati sono 788, a fronte di 105 test pcr (10 positivi) e 2.373 tamponi antigenici (778 positivi). I nuovi guariti sono 559, le persone in quarantena o isolamento domiciliare 5.565 (+226). A ieri, negli ospedali provinciali erano ricoverate 123 persone nei reparti di area medica, e altre 3 in terapia intensiva.

Report Iss, 4 Regioni con ricoveri oltre soglia critica 15%

La nuova ondata Covid autunnale sta facendo salire anche l’occupazione dei posti letto in area medica, con 4 regioni oltre la soglia critica del 15%. Sono Friuli Venezia Giulia (16,9%), la provincia autonoma di Bolzano, l’Umbria (21,6%) e la Valle d’Aosta (16,4%). È quanto emerge dalla tabella con gli indicatori decisionali su incidenza, aree mediche e intensive con i dati del monitoraggio della Cabina di regia del ministero della Salute-Istituto superiore di sanità (Iss). Ci sono poi alcune regioni che si avvicinano alla soglia critica: Abruzzo (10,6%), Calabria (13%), la provincia di Trento (14,3%). Situazione meno preoccupante per l’occupazione delle terapie intensive, dove il dato più alto è quello della provincia di Trento (5,6%), del Fvg (4,6%) e dell’Umbria (5,5%).

Iss, 7 regioni a rischio alto, 14 moderato

Sono di fatto sette le regioni/province autonome d’Italia classificate a rischio alto per Covid: per sei viene registrata la presenza di molteplici allerte di resilienza e “una regione è non valutabile, status equiparabile al rischio alto, ai sensi del Dm del 30 aprile 2020”, spiega l’Istituto superiore di sanità riportando i dati principali del monitoraggio della Cabina di regia Iss-ministero della Salute su Covid-19. Le restanti 14 regioni/Pa sono a rischio moderato. “Tutte - prosegue l’Iss - riportano almeno un’allerta di resilienza. Sette riportano molteplici allerte di resilienza”.


Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti