il bollettino della pandemia

Coronavirus, ultime notizie: 8.824 nuovi positivi e 377 vittime, aumentano terapie intensive e ricoveri

La percentuale di positivi rispetto ai tamponi è del 5,6%, in calo rispetto al 5,9% di ieri

Coronavirus: il bollettino del 18 gennaio - I dati di oggi

La percentuale di positivi rispetto ai tamponi è del 5,6%, in calo rispetto al 5,9% di ieri


5' di lettura

I DATI DEL CONTAGIO
Loading...

Sono oggi 8.824 i nuovi casi di Covid-19 in Italia, in calo rispetto ai 12.545 di ieri, ma con soli 158.674 tamponi effettuati (ieri 211.078), con una percentuale di positivi rispetto ai tamponi del 5,6%, in calo rispetto al 5,9% di ieri. Le vittime sono state 377 (stesso numero di ieri), per un totale di 82.554. In terapia intensiva ci sono oggi 2.544 persone, 41 in più di ieri, con 142 ingressi del giorno (ieri 124), mentre i ricoverati con sintomi sono 22.884, 127 più di ieri. Le persone in isolamento domiciliare sono oggi 521.630, in calo rispetto alle 528.114 di ieri, mentre il numero complessivo degli attualmente positivi è di 547.058 (-6.316 su ieri). Nella giornata, i dimessi/guariti sono saliti di 14.763 unità, per un totale dall’inizio della pandemia di 1.760.489; i casi totali sono ad oggi 2.390.101.

Nelle regioni

Sono 3 le regioni che nelle ultime 24 ore hanno visto aumentare il numero dei contagiati oltre il migliaio: Sicilia (1.278), Lombardia (1.189) ed Emilia-Romagna (1.153); subito dopo ci sono Veneto (998) e Lazio (872). La regione con meno nuovi contagi è la Basilicata (7).

Loading...

Veneto sotto quota 1.000 nuovi contagi, 47 i morti

Il Veneto scende dopo mesi sotto la quota dei mille nuovi contagi Covid giornalieri, esattamente 998 nelle ultime 24 ore. Ancora piuttosto alto invece il numero dei decessi, +47 rispetto a ieri, che fanno superare alla regione la quota di 8.000 vittime dall'inizio dell'epidemia. Lo riferisce il bollettino della Regione, confermando il rallentamento della curva dei positivi, in atto da un paio di settimane. Il numero totale degli infetti sale 299.170, quello delle vittime a 8.025. Scende la pressione sugli ospedali, ma solo per i ricoveri in area non critica, 2.661 (-54), mentre restano stabili, 354, le terapie intensive.

In Emilia-Romagna 1.153 casi e 51 morti, aumentano i ricoveri

Sono 1.153 i nuovi casi di positività al coronavirus scoperti in Emilia-Romagna nelle ultime 24 ore, scoperti sulla base di 9.980 tamponi (8.736 molecolari e 1.244 antigenici rapidi), un numero inferiore alla media come abitualmente avviene nel fine settimana. Si contano 51 morti, fra cui una donna di 47 anni morta in provincia di Ravenna. Tornano a crescere i ricoverati. Dei nuovi positivi, 547 sono asintomatici, individuati nelle attività di screening e contact tracing. I casi attivi sono 54.230, il 94,8% dei quali in isolamento domiciliare perché non richiedono cure particolari. I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 238 (+4 rispetto a ieri), 2.564 quelli negli altri reparti Covid (+35). Le nuove vittime sono nove a Ravenna, otto a Modena e a Bologna (dove è morto un residente in Campania), sei nel Ferrarese e in provincia di Forlì-Cesena e in quella di Piacenza (uno dei quali residente in Lombardia), quattro nel Parmense, due nel Reggiano e nel Riminese. Dall'inizio dell'epidemia i morti in regione sono 8.797.

RICOVERI E TERAPIE INTENSIVE
Loading...

175 nuovi positivi e 2 decessi in Alto Adige

Il bollettino quotidiano dell'Azienda sanitaria dell'Alto Adige sull'andamento della pandemia da Covid-19, segnala due nuovi decessi che portano il totale delle vittime, dall'inizio dell'emergenza sanitaria, a 811. I laboratori dell'Azienda sanitaria, nelle ultime 24 ore, hanno processato 1.415 tamponi pcr, dei quali 420 nuovi test, accertando 122 nuovi casi positivi. A questi si aggiungono 53 test antigenici positivi su un totale di 610 eseguiti ieri. Il totale delle persone testate positive da pcr al coronavirus è ora di 33.015. Viene segnalato anche un aumento dei ricoveri: 30 i pazienti assistiti nelle terapie intensive (uno in più rispetto ad ieri), 214 (16 in più) nei normali reparti ospedalieri, 156 nelle strutture private convenzionate, 7 in isolamento nelle strutture di Colle Isarco e Sarnes (uno in più). Le persone in isolamento domiciliare sono 11.161 (298 in meno).

RT PER REGIONE
Loading...

Puglia, 26 morti e 403 nuovi positivi (13,1% dei test)

Sono 403 i nuovi casi di positività al Covid 19 rilevati in Puglia su 3.065 test registrati (un numero ridotto come sempre nei fine settimana), con una incidenza del 13,1%. Le vittime sono 26. Dei nuovi positivi 175 sono in provincia di Bari,117 in provincia di Foggia, 62 in provincia di Lecce, 22 in provincia di Brindisi, 14 nella provincia Bat, 18 in provincia di Taranto. 4 casi di residenti fuori regione e 1 di provincia di residenza non nota sono stati riclassificati e attribuiti. Tredici delle vittime vivevano in provincia di Bari, 8 in provincia di Foggia, 2 in provincia di Taranto, 2 in provincia Bat e 1 in provincia di Brindisi. Dall'inizio dell'emergenza sono stati effettuati 1.184.798 test, 51443 sono i pazienti guariti e 55512 sono i casi attualmente positivi. Il totale dei casi positivi Covid in Puglia è di 109.831.

In Basilicata 56 nuovi positivi e altre tre vittime

Sono 56 i tamponi positivi sui 701 analizzati in Basilicata fra sabato scorso e ieri: lo ha reso noto la task force regionale, precisando che solo 53 dei tamponi positivi appartengono a persone residenti in regione. Nei due giorni considerati sono morte altre due persone a causa del coronavirus (in totale sono 286), mentre altre 31 sono guarite (in totale sono 5.159 quelle che hanno superato la malattia. I lucani attualmente positivi sono 6.688, delle quali 6.598 sono in isolamento domiciliare. Negli ospedali di Potenza e di Matera sono ricoverate 90 persone: sei (quattro a Potenza e due a Matera) sono in terapia intensiva. Dall'inizio dell'epidemia, in Basilicata sono stati analizzati 199.894 tamponi, 185.142 dei quali sono risultati negativi.

IL TREND GIORNO PER GIORNO
Loading...

Umbria supera quota 700 morti per il virus

Superano quota 700 i morti per il Covid in Umbria dall'inizio della pandemia, oggi 701, otto più di ieri. Il bollettino quotidiano aggiornato sul sito della Regione registra inoltre 94 nuovi positivi, 32.397 totali, e 112 guariti, 27.116, con gli attualmente positivi ora 4.580, 26 in meno rispetto a ieri. I tamponi processati sono stati 467, 549.289, con un tasso del 20 per cento in forte rialzo come succede ogni lunedì quando scende il numero dei test analizzati. Leggera crescita per i ricoverati, ora 333, quattro in più di ieri, mentre restano 49 quelli in terapia intensiva.

In Abruzzo 107 nuovi casi e otto decessi, in aumento i ricoveri

Sono 107 i nuovi casi di coronavirus accertati in Abruzzo con i test delle ultime ore. Il rapporto tra positivi e tamponi eseguiti è pari all'8,25%. Si registrano otto decessi recenti, che fanno salire il bilancio delle vittime a 1.333. Nonostante una riduzione degli attualmente positivi, aumentano in modo significativo i ricoveri, che passano dai 481 di ieri ai 497 di oggi. Si tratta dell'incremento più consistente delle ultime due settimane. I tamponi eseguiti nelle ultime ore e da cui sono emersi i nuovi casi sono circa 1.300, ma nel bollettino ufficiale viene segnalato un incremento complessivo di 6.522 test, frutto di un riallineamento dei dati dal primo gennaio ad oggi. Eseguiti, inoltre, 7.196 test antigenici (+5406 rispetto a ieri). Il dato dei tamponi molecolari e dei test antigenici, fa sapere l'assessorato regionale alla Sanità, viene esposto separatamente e non in forma aggregata.

I numeri di ieri, 17 gennaio

Ieri erano stati 12.545 i nuovi infetti in Italia, con 211.078 tamponi e quindi una percentuale di positivi rispetto ai tamponi del 5,9%. I morti nelle ultime 24 ore erano stati 377, con un totale dei decessi dall'inizio della pandemia di 82.177. Le persone ricoverate in totale erano 22.757, quelle in terapia intensiva 2.503.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti