Attualità

Coronavirus ultime notizie. Obbligo mascherine verso proroga dopo Ferragosto. Coprifuoco a Melbourne. Ministro dell’Interno indiano ricoverato

India, ministro dell’interno positivo al coronavirus
Aumentano i casi in Grecia, obbligo mascherine
Treni, Italo, cancellati biglietti 8mila passeggeri
200 mila i morti in America latina
Usa, quinto giorno di fila con oltre 60mila casi
Le notizie dell’1 agosto. Oms: pandemia ancora lunga



  • Bonus vacanze, superato il milione di buoni erogati

    “Superato il milione di bonus vacanze erogati e continuano ad aumentare le strutture ricettive che aderiscono a questa importante iniziativa che supporta il turismo e la spesa delle famiglie a reddito medio basso”. Così il Ministro per i beni e le attività culturali e per il turismo, Dario Franceschini. “I numeri sono in crescita - ha proseguito il ministro - dopo solo un mese dall'entrata in vigore sono più di un milione i bonus vacanze ottenuti attraverso l'app IO per un valore economico pari a 450 milioni di euro. Al momento sono oltre 140mila le famiglie che hanno già speso i bonus in circa 10mila strutture, immettendo così nel settore turistico oltre 60 milioni di euro. Un modo efficace per sostenere le imprese turistiche e le famiglie italiane. Ma anche in vacanza occorrono prudenza e rispetto delle regole”.

  • Obbligo mascherine verso proroga dopo Ferragosto

    Obbligo di mascherina fino a ferragosto in tutti i luoghi chiusi accessibili al pubblico, dai treni ai negozi. Ma è già in cantiere, anche se nessuna decisione sarebbe stata ancora presa, una nuova proroga. A quanto si apprende da fonti di governo, il dpcm che sarà adottato la prossima settimana dovrebbe confermare nella sostanza le linee guida ad oggi in vigore e viene fin d'ora dato per scontato il rinnovo dell'obbligo delle mascherine per il contenimento del contagio. Per il momento l'ordinanza firmata il primo agosto dal ministro Speranza impone l'uso dei dispositivi di protezione fino al 15 agosto.

  • Arcelor Mittal, ispezione Inps su gestione Cig a Taranto

    L''Inps ha avviato una ispezione sulla gestione della cassa integrazione anche per Taranto, così come ha fatto a Genova, dopo la denuncia del ‪16 maggio scorso della Fiom Cgil. Lo si apprende da fonti della segreteria provinciale del sindacato, che sta producendo altro materiale su richiesta dell'istituto di previdenza. La Fiom inviò un esposto all'Inps e all'ispettorato del lavoro denunciando un utilizzo definito “anomalo” da parte di ArcelorMittal della cassa integrazione.

    La sospensione delle attività con la conseguente collocazione in cassa integrazione per ulteriori 1000 lavoratori, secondo il sindacato, non avvenne “per motivi di ritiro degli ordini già esistenti, ma bensì per una volontà aziendale non ben precisata”. L'azienda comunicò il fermo di alcuni impianti di cui pochi giorni prima era stata annunciata la ripartenza “senza una giusta causa - sostiene la Fiom - e utilizzando impropriamente la cassa integrazione scaricando il costo del lavoro verso l'istituto previdenziale”.

  • In isolamento equipaggio di due navi da crociera a Civitavecchia

    “Al Porto di Civitavecchia sono state poste in isolamento due navi da crociera che stavano riarmando gli equipaggi in vista della riapertura delle crociere”. Lo afferma l'assessore regionale del Lazio alla Sanità Alessio D'Amato, facendo riferimento alle due navi Costa. Riguardo alla “Costa Deliziosa - ha spiegato - è arrivato un gruppo di 28 persone dell'equipaggio dalle Filippine e due sono risultate positive: ora si trovano allo Spallanzani. La Costa Favolosa ha un caso positivo tra l'equipaggio, sempre dalle Filippine. Entrambe le navi sono state poste in isolamento”.

    “Oggi registriamo 17 casi e zero decessi - ha aggiunto l’assessore - Di questi 4 sono casi di importazione: due casi dal Messico, uno dall'India e uno dalla Romania. Un caso è stato individuato su segnalazione del Numero Verde 800.118.800 e due casi sono stati individuati al test sierologico. “Ad oggi i casi di importazione nel Lazio provengono da ben 33 diversi Paesi”, prosegue D'Amato.

  • Piemonte, 15 positivi e zero vittime

    Sono 15 le nuove positività al Coronavirus registrate oggi in Piemonte. Sei sono asintomatiche. Tre dei casi sono importati. E' quanto si legge sul bollettino diffuso dalla Regione. Il totale dall'inizio dell'epidemia è di 31.698. Le guarigioni sono state ventidue. Non sono stati segnalati decessi. Il numero dei pazienti ricoverati in terapia intensiva (5) è invariato. I tamponi processati finora sono 503.678.

  • Australia, coprifuoco notturno a Melbourne

    Dopo una nuova ondata di contagi di coronavirus lo stato australiano di Victoria ha dichiarato lo stato di emergenza e ha imposto una serie di misure di controllo a Melbourne, la seconda città più popolosa dell'Australia: si comincia dal coprifuoco notturno per arrivare al divieto di celebrare matrimoni, misura mai applicata durante la pandemia. Il Premier dello Stato di Victoria, Daniel Andrews ha annunciato che le restrizioni entreranno in vigore domenica alle 18:00 ora locale e lo resteranno almeno fino al 13 settembre. Lo riporta la Bbc. I residenti a Melbourne non saranno autorizzati a percorrere più di 5 km (3,1 miglia) da casa loro, l'esercizio sarà limitato a una volta al giorno e una persona sarà in grado di fare shopping per l'essenziale alla volta. Dopo i primi successi nel reprimere il virus, l'Australia ha avuto meno casi di molti altri paesi, registrando circa 17000 infezioni e 200 morti. Ma i casi stanno crescendo rapidamente nello stato di Victoria. nelle ultime 24 ore lo stato australiano ha riportato 671 nuovi casi di covid-19 e sette morti portando così il totale dei contagi a 11.557 e delle vittime a 123. “Dobbiamo fare di più. Dobbiamo andare oltre. È l'unico modo per superare questa situazione”, ha dichiarato Andrews in una conferenza stampa.

  • Difesa Israele richiama 3mila riservisti

    Il ministro della difesa Benny Gantz ha approvato il richiamo di 3mila riservisti destinati alla formazione di 'un'unità coronavirus' per coordinare la risposta militare alla pandemia da Covid 19. Principalmente sono uomini che hanno già prestato servizio nel Fronte del Comando interno. Una parte di loro - è stato spiegato dal ministero - saranno impiegati nel quartier generale della unità, altri in indagini epidemiologiche sui positivi per appurare dove abbiano contratto l'infezione. Altri ancora, invece, saranno usati negli hotel destinati ai malati o chi deve effettuare la quarantena.

  • Registrati quattro nuovi casi in Sardegna

    Quattro nuovi casi accertati di coronavirus in Sardegna e nessun decesso. Sono 1.414 i casi di positività al Covid-19 complessivamente accertati in Sardegna dall'inizio dell'emergenza. I quattro nuovi casi sono stati registrati 2 nel Sud Sardegna e 2 nella provincia di Sassari. Resta invariato il numero delle vittime, 134 in tutto. In totale sono stati eseguiti 107.416 tamponi. I pazienti ricoverati in ospedale sono 3, nessuno in terapia intensiva, mentre 40 sono le persone in isolamento domiciliare. Il dato progressivo dei casi positivi comprende 1.234 pazienti guariti, più altri 3 guariti clinicamente. Sul territorio, dei 1.414 casi positivi complessivamente accertati, 261 sono stati rilevati nella Città Metropolitana di Cagliari, 123 (+2 rispetto al dato di ieri) nel Sud Sardegna, 61 a Oristano, 83 a Nuoro, 886 (+2) a Sassari.

  • In Romania 1.075 casi e 34 morti nelle 24 ore

    Anche nelle ultime 24 ore la Romania ha fatto registrare più di mille nuovi contagi da coronavirus, per l'esattezza 1.075. Nel darne notizia i media regionali riferiscono di altri 34 decessi da ieri. I totali salgono pertanto a 53.816 casi e 2.423 vittime. I guariti sono stati finora poco più di 27 mila. La Romania resta il Paese dei Balcani maggiormente colpito dal covid-19, e quello che nella regione ha effettuato più test, 1,24 milioni. Chi arriva in Italia dalla Romania ha l'obbligo di osservare una quarantena di 14 giorni.

  • Altro piccolo cluster in provincia di Lucca

    Nuovo cluster di Covid-19 a Porcari, in provincia di Lucca, non collegato all'altro già presente nello stesso comune e formato da due fratelli sugli 80 anni e dalla loro badante di nazionalità romena. Lo rende noto la Asl spiegando che il secondo cluster individuato è legato a un uomo di 74 anni, ricoverato in questi giorni nel reparto di malattie infettive dell'ospedale San Luca di Lucca: trovati positivi al Coronavirus anche altri tre contatti stretti, ovvero la moglie, il figlio e una vicina di casa, che sono in isolamento domiciliare. Altri contatti stretti sono risultati negativi al tampone. Continua intanto l'azione di monitoraggio e controllo dell'Asl, nel caso specifico insieme al Comune di Porcari, per circoscrivere completamente il cluster e contrastare quindi l'espandersi del contagio. “Attivato anche, come consuetudine - aggiuge la Asl -, il gruppo di sorveglianza integrato costituito dall'Asl Toscana nord ovest in tutte le zone. Si tratta di un gruppo multidisciplinare che ha il compito di intervenire in maniera tempestiva in caso di nuove positività secondo lo schema delle tre 'T': testare, trattare, tracciare. E' formato da operatori della struttura di Igiene e sanità pubblica, delle cure primarie, dei servizi sociali, dell'infermieristica, dell'ospedale, della medicina e della pediatria di famiglia”.

  • Infettivologo Parigi, «giovani si contaminino»

    Per il professor Eric Caumes, noto infettivologo del più importante ospedale parigino, il Pitié-Salpetrière, è ora di cambiare strategia per la lotta al Covid-19 “prima di andare a sbattere”. Primario del reparto malattie infettive, pensa a una sorta di “immunità di gregge” per i giovani, che potrebbero contaminarsi durante l'estate evitando i contatti con i familiari. Ma arrivando alla riapertura delle scuole già immunizzati. Il professor Caumes spiega che ormai il virus “circola in diversi luoghi” del paese, 19 dipartimenti, “probabilmente a causa delle Vacanze che ne hanno favorito la propagazione nelle zone turistiche. Le autorità, purtroppo - ammette - non riescono più a controllare certi focolai. Esploderà in diversi punti contemporaneamente”. Per lui, la rapidità di reazione delle strutture sanitarie nell'effettuare test è insufficiente: “il problema è che corriamo sempre dietro all'epidemia invece di anticiparla. Questo virus è chiaramente troppo intelligente per gli europei, a parte i tedeschi”. Il problema dell'alto numero di giovani contaminati in quest'ultimo periodo è “delicato” per il prof. Caumes: “non possiamo imporre loro la mascherina ovunque e vietare di riunirsi, soprattutto in piena estate. Forse non sarà politicamente corretto, ma io sono sempre più convinto che bisogna lasciare che si contaminino fra loro, a condizione che non abbiano contatti con i genitori e i nonni. Altrimenti i giovani saranno un serbatoio di contaminazione e ci ritroveremo con un'epidemia ingestibile. Lasciandoli che si contaminino fra loro, parteciperanno all'immunità di gregge e al rientro a scuola sarà più efficace nelle scuole e nelle università, anche se ciò avrà delle conseguenze. Anche i giovani possono avere forme gravi”.

  • Zingaretti,chi dice no a mascherine mette a rischio vite

    “Chi per raccattare consenso dice agli italiani di togliersi la mascherina si augura che riesploda la pandemia. Per 4 voti non gli interessa di mettere a rischio la vita delle persone che rischiano di ammalarsi e morire, come sta accadendo in tutti i Paesi dove si è abbassata la guardia”. Lo scrive su Facebook il segretario del Pd Nicola Zingaretti, con implicito riferimento a posizioni come quelle di Matteo Salvini. “Difendiamo le famiglie, gli imprenditori e i lavoratori che non possono fermarsi di nuovo per colpa degli irresponsabili. Si può fare in piena sicurezza. Difendiamo gli operatori della sanità che anche in queste ore guardano sconcertati quanto sta avvenendo. Difendiamo l'Italia”, aggiunge.

  • 45 poliziotti feriti nei cortei a Berlino

    Circa 45 agenti di polizia sono rimasti feriti nel fine settimana a Berlino durante una serie di manifestazioni contro le restrizioni per il coronavirus in Germania. 133 persone sono state arrestate durante le proteste di ieri, tra cui quella dei negazionisti, ribattezzata “Giorno della libertà”, che ha raccolto 20.000 persone, la maggior parte senza mascherine.Tra i reati contestati, resistenza di agenti di polizia, la violazione della pace e l'uso di simboli incostituzionali. Il corteo negazionista è partito dalla Porta di Brandeburgo ed è stato disperso dalla polizia nel tardo pomeriggio, ma centinaia di persone sono rimaste in zona fino a tarda sera. In una manifestazione antifascista nel distretto di Neukoelln, sono state lanciate pietre contro gli agenti, fuochi d'artificio, danneggiati due veicoli della polizia e un ufficio. Diversi agenti sono rimasti feriti mentre disperdevano la folla. Stamane alcune centinaia di persone sono tornate a riunirsi alla Porta di Brandeburgo, anche se la maggior parte indossava le mascherine e rispettava il distanziamento sociale. Nonostante il bilancio relativamente basso dei contagi in Germania, le autorità sono preoccupate per un aumento delle infezioni nelle ultime settimane e i politici hanno criticato la manifestazione di ieri, definendola irresponsabile.

  • 49 nuovi casi in Cina continentale

    L'autorità sanitaria cinese oggi ha annunciato di aver ricevuto conferma di 49 nuovi casi di Covid-19 nella Cina continentale ieri, di cui 33 trasmessi a livello domestico. Nel suo bollettino quotidiano la Commissione sanitaria nazionale ha dichiarato che dei casi trasmessi domesticamente, 30 sono stati riportati nella regione autonoma uigura dello Xinjiang e altri tre nella provincia di Liaonjing. La Commissione ha aggiunto che non sono stati confermati decessi legati alla malattia o nuovi casi sospetti di Covid-19 ieri. Ieri, 14 pazienti Covid-19 sono stati dimessi dai vari ospedali dopo essersi ripresi dalla malattia. La Commissione ha sottolineato che il numero complessivo dei casi confermati nella Cina continentale è arrivato a 84.385 - inclusi 748 pazienti ancora sotto cure mediche, di cui 36 in condizioni di salute gravi - aggiungendo che dopo gli ultimi controlli è stato annullato un caso confermato dal bilancio delle infezioni nello Xinjiang. In totale, il numero di persone dimesse dagli ospedali dopo essersi riprese è salito a 79.003, con 4.634 decessi provocati dalla malattia. Secondo la Commissione, ieri sono stati confermati 16 nuovi casi importati in totale. Nell'insieme, la provincia di Sichuan ha confermato quattro casi importati, le province di Shandong e Hubei ne hanno confermati 3 ciascuna, Guangdong e Shaanxi due a testa, mentre la municipalità di Shanghai e la provincia i Fujian ne hanno confermato uno ciascuno.

  • Missione in Serbia di un team medico dall'Italia

    Continua l'impegno italiano nel contrasto alla pandemia globale. Su impulso della Farnesina e con il coordinamento del Dipartimento della Protezione Civile, un team di 5 medici e 1 infermiere provenienti da Lazio, Piemonte e Venezia Giulia, è partito oggi da Roma per Belgrado per fornire supporto alle Autorità sanitarie serbe in risposta all'emergenza sanitaria in corso. Lo si è appreso alla Farnesina.
    Dopo l'invio all'Italia di dispositivi di protezione individuale da parte del governo di Belgrado lo scorso 26 aprile, si rinnova con questa missione la collaborazione tra Italia e Serbia nella lotta al nuovo coronavirus. La missione a Belgrado si colloca nel contesto dell'impegno che l'Italia ha messo in campo a supporto della regione balcanica sull'emergenza Covid-19 fin dall'inizio della pandemia, testimoniato da ultimo anche con l'invio di un team medico in Albania.
    La squadra, accolta all'arrivo dall' Assistant Minister del Ministero della Salute Vesna Knjeginjic, responsabile della salute pubblica, e dall'Incaricato d'Affari Sergio Monti, è giunta a Belgrado a bordo di un velivolo messo a disposizione dalla Guardia di Finanza. Il team italiano affiancherà gli esperti serbi con compiti di formazione e consulenza, mettendo a disposizione delle autorità sanitarie locali l'esperienza maturata dal nostro Paese nella gestione del virus. L'invio del team medico, ha sottolineato il Ministro Di Maio, rappresenta un gesto concreto di vicinanza nei confronti del governo e del popolo serbo, nel solco della profonda amicizia che lega i nostri Paesi. L'impegno italiano in Serbia testimonia - si osserva ancora alla Farnesina - la massima priorità che l'Italia conferisce ai Balcani Occidentali.

  • Due nuovi casi emersi in Umbria

    Dopo i sei segnalati ieri, sono due oggi i nuovi casi di coronavirus accertati in Umbria che fanno salire a 1.474 il totale. Passano da 29 a 31 gli attualmente positivi secondo quanto riporta il sito della Regione. Non si registrano infatti, ormai da diversi giorni, nuovi guariti, 1.363, o decessi, 80. Stabili anche i ricoverati, sette, nessuno in terapia intensiva. Nell'ultimo giorno sono stati eseguito 620 tamponi, 122.404 complessivi

  • In Croazia 36 casi e 4 morti nelle 24 ore

    In Croazia nelle ultime 24 ore si sono registrati 36 nuovi contagi da coronavirus, sulla base di soli 984 test effettuati. Da ieri si sono avuti altri quattro decessi, che portano a 149 il numero delle vittime. Dall'inizio dell'epidemia, riferiscono i media regionali, sono stati 5.260 i casi di covid-19. I casi attivi attualmente sono 738.

  • Italo, cancellati biglietti 8mila passeggeri

    Per “ottemperare a quanto previsto” dall'ordinanza “emessa improvvisamente ieri dal ministro della Salute che reintroduce, con decorrenza immediata, l'obbligo di distanziamento nei treni ad Alta velocità” Italo - è stata “ costretta, suo malgrado, a cancellare 8 treni della mattina e numerosi biglietti per i treni del pomeriggio, arrivando a coinvolgere circa 8000 passeggeri che non hanno potuto fruire del biglietto già acquistato”. Italo, si legge in una nota, “si è già attivata per rimborsare i passeggeri nel più breve tempo possibile e sta lavorando per ridurre al minimo eventuali disagi per i prossimi giorni confidando nella comprensione dei suoi clienti”.

  • Mail Trenitalia a passeggeri, posti al 50%

    “Ti informiamo che su tutte le Frecce e gli Intercity resta confermato il distanziamento e il limite del 50% di posti da occupare a scacchiera. Trenitalia, su ordinanza del Ministro della Salute, ha infatti sospeso l'applicazione delle misure precedentemente attuate in coerenza con quanto previsto dal DPCM dello scorso 14 luglio che consentivano la deroga al distanziamento sociale a bordo dei treni AV e a Media e Lunga Percorrenza in presenza di specifiche condizioni”. Lo ha comunicato in mattinata la società con una mail ai passeggeri, confermando le misure applicate finora a bordo treno, compresa la misurazione della temperatura alla partenza “nelle stazioni dove fermano Frecciarossa e Frecciargento”.

  • Aumentano i casi in Grecia, obbligo mascherine

    La Grecia corre ai ripari contro il coronavirus dopo un aumento record di casi e impone l'obbligo di mascherina in tutti i luoghi pubblici al chiuso, incluse le chiese. Lo riporta l'edizione online del quotidiano greco Kathimerini. Il vice ministro della Protezione Civile, Nikos Hardalias, ha anche annunciato che dal 3 al 9 agosto saranno vietati gli assembramenti nei locali al chiuso ed è fortemente consigliato l'utilizzo delle mascherine all'aperto quando c'è folla. Sospese fino al 15 agosto anche le visite in ospedale e cancellati fino al 31 agosto tutte le feste religiose. La stretta sulle norme è stata decisa dopo che venerdì sono stati registrati 78 nuovi casi di Covid-19 nelle 24 ore, un numero record dalla fine del lockdown. Di questi 10 erano turisti intercettati al loro arrivo in Grecia. In totale nel Paese ci sono stati 4.401 casi di coronavirus e 203 vittime.

  • Lazio, D’Amato (Sanità): «Grave bus che aggirano controlli alla frontiera»

    Bus e minivan dalla Romania e la Moldavia che aggirano controlli è un fatto grave e autolesionista soprattutto per le comunità presenti a Roma. Da quando abbiamo istituito i controlli sanitari i pullman arrivano raramente a Tiburtina. Ho chiesto la collaborazione della Polizia di Roma Capitale e della Prefettura che non è mai mancata per stroncare i parcheggi abusivi di pullman e minivan ed intensificare i controlli affinché giungano ai terminal autorizzati. Se necessario siamo pronti con le USCA-R ad andare con medici e infermieri direttamente alla barriera autostradale di Roma Nord per eseguire i test. Ritengo necessari i controlli alla frontiera”.
    Lo dichiara l'Assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D'Amato.

  • India, ministro dell’interno positivo al coronavirus

    Il ministro dell'Interno indiano Amit Shah ha dichiarato di essere risultato positivo al coronavirus e di essere ricoverato in ospedale. Shah, figura chiave del governo, ha chiesto alle persone che sono venute in contatto con lui nei giorni scorsi di isolarsi e di sottoporsi al test. Il ministro ha detto su twitter che la sua salute è buona, ma che è stato ricoverato in ospedale su consiglio dei suoi medici. Intanto per il quarto giorno consecutivo l'India ha registrato 50.000 nuovi casi di coronavirus e molti stati stanno imponendo lockdown mirati nel tentativo di controllare la diffusione del virus. Una delle star più famose di Bollywood, Amitabh Bachchan, è stata dimessa dall'ospedale dopo essere guarito dal Covid-19

  • Spallanzani, 60 ricoverati, finora 556 dimessi

    In questo momento sono ricoverati allo Spallanzani di Roma 60 pazienti. Di quesri 49 sono positivi al tampone per la ricerca del Sars-Cov-2, 11 sottoposti ad indagini. 2 pazienti necessitano di Terapia intensiva. I pazienti dimessi e trasferiti a domicilio o presso altre strutture territoriali sono a questa mattina 556. E' quanto emerge dal bollettino di oggi dello Spallanzani.

  • Mascherine e distanza,parte Festival Salisburgo

    Doveva essere l'edizione più scintillante di sempre, quella per il centesimo anniversario, e invece sarà una versione ridotta a causa della pandemia di coronavirus ma almeno il Festival di Salisburgo è ripartito questo fine settimana con una rappresentazione dell''Elektra' di Richard Strauss in una nuova messa in scena del polacco Krzysztof Warlikowski. Il sipario si è alzato anche su una nuova produzione dell'opera teatrale 'Everyman' scritta da uno dei fondatori del festival, Hugo von Hofmannsthal, e rappresentata ogni anno da allora. Per 110 spettacoli che si terranno nell'arco di un mese le misure di sicurezza imposte dagli organizzatori sono molto rigide: obbligo di mascherina, 80.000 biglietti a disposizione invece dei soliti 230.000, e tutti personalizzati in modo da riuscire rintracciare le persone in caso di contagi. Gli spettatori dovranno indossare le mascherine fino a quando non sono seduti e non ci sono intervalli o catering. Gli artisti che non sono in grado di mantenere una distanza di almeno un metro dai loro colleghi, come i membri di un'orchestra, devono sottoporsi a regolari test di coronavirus. In programma anche la prima di una nuova commedia, Zdenek Adamec, del premio Nobel Peter Handke e una nuova produzione di 'Cosi fan tutte' di Mozart del regista tedesco Christof Loy. Finora in Austria ci sono stati 21.000 casi di Covid-19 e circa 700 morti. Ma i contagi sono aumentati nelle ultime settimane con un focolaio vicino al lago Wolfgang, a meno di 50 chilometri da Salisburgo.

  • Iran: record 2.685 casi in 24 ore, 28 morti

    In Iran 208 persone sono morte nelle ultime 24 ore per il coronavirus, portando il totale dei decessi a 17.190, mentre i nuovi contagi sono stati 2.685, che portano il totale a 309.437. Lo ha annunciato la portavoce del ministero della Salute iraniano, Sima Lari, nel suo briefing quotidiano. Al momento, ha aggiunto, 4.089 contagiati sono in terapia intensiva, mentre il totale di quelli finora guariti sono 268.102. I test compiuti in Iran sono in totale oltre 2 milioni e mezzo.

  • Fase 3, virologa: rischio c'è, attenti ad azioni irragionevoli

    «“Buona estate, ma ringraziate chi continuerà a lavorare per limitare i danni di irragionevoli comportamenti»: lo sfogo su facebook è della professoressa Maria Chironna, responsabile del Laboratorio di Epidemiologia molecolare dell'unità operativa di Igiene del Policlinico di Bari, il principale centro pugliese dove vengono processati i tamponi per l'individuazione del Coronavirus. La professoressa appare preoccupata per alcuni comportamenti individuali che rischiano di far risalire la curva dei contagi anche in Puglia: “Siamo in agosto - dice - e ci aspettano le 2-3 settimane più critiche di questo incredibile 2020 dopo i durissimi mesi di marzo e aprile. Fiumi di macchine verso le mete turistiche. Le solite della nostra regione. Le persone hanno però rimosso o dimenticato che per poter godere di qualche giorno di riposo e di mare devono stare attente e adottare adeguati comportamenti per evitare nuovi focolai di infezione”. Invece, “si fanno feste, anche con gente sconosciuta, si va in discoteca. E anche se all'aperto, ma a 20 cm di distanza, il rischio è altissimo. Ci si riversa in spiagge cercando di piazzare l'ombrellone il più vicino possibile al mare, incuranti che già ci sono altre persone a mezzo metro”. Per Chironna “comportamenti assolutamente deplorevoli”. Chironna ricorda che “il virus circola anche d'estate, nel caso non fosse chiaro abbastanza”. “Magari - aggiunge - la mascherina ce la portiamo dietro ma l'abbassiamo per l'occasione. Igiene delle mani e disinfettanti, un ricordo passato. Flaconi presenti all'ingresso di lidi e sui banconi ma il livello è sempre lo stesso. Ma siamo impazziti?”. “Io - conclude - ho ancora ben stampate nella mente le scene di marzo e aprile, il deserto delle strade e le sirene notturne”.

  • Covid hospital a Napoli, indagato manager Asl Verdoliva

    Il manager dell'Asl Napoli 1, Ciro Verdoliva - secondo quanto riferiscono Il Mattino e la Repubblica Napoli - è indagato nell'ambito dell'inchiesta sulla realizzazione del Covid hospital a Ponticelli. I Carabinieri, su delega della Procura, hanno perquisito la casa e l'ufficio di Verdoliva e ipotizzano il reato di concorso in turbativa d'asta e frode in pubbliche forniture. Il cellulare del manager è stato sequestrato dagli investigatori coordinati dalla pm Mariella Di Mauro con il procuratore aggiunto Giuseppe Lucantonio. Sotto sequestro anche alcuni pc dell'unità di crisi istituita per gestire l'emergenza coronavirus,

  • Ministero Salute: sui treni decisioni condivise

    “Ogni decisione è stata assunta nella piena condivisione e con l'obiettivo di tutelare la sicurezza dei viaggiatori”. Lo afferma in una nota Nicola Del Duce, portavoce del ministro della Salute che aggiunge: “Le ricostruzioni odierne su presunte divergenze con il ministro De Micheli relativamente al distanziamento sui treni a lunga percorrenza sono del tutto infondate”.

  • Roma, chiuso centro estivo

    «La Asl Roma 2 ha disposto la chiusura temporanea del centro estivo Monkey Village: 2 i casi positivi collegati al cluster. Sono state testate 33 persone tra operatori, ragazzi e genitori. Il centro non fa attività dal 29 luglio». Lo comunica l'Unità di Crisi COVID-19 della Regione Lazio.

  • 200 mila i morti in America latina

    Il numero dei morti per coronavirus nell'America latina ha superato i 200.000, dopo che nelle ultime ore si sono aggiunti 191 decessi in Perù. Lo riportano vari media internazionali citando il conto dell'agenzia Reuters.

  • Usa, quinto giorno di fila con oltre 60mila casi

    Gli Stati Uniti hanno registrato oltre 60 mila nuovi casi di positività al coronavirus per il quinto giorno consecutivo. Lo evidenzia il nuovo bilancio della Johns Hopkins University. Nelle ultime 24 ore, infatti, i contagiati sono saliti di 61.262, con 1.051 decessi. Gli Usa contano, al momento, 4,6 milioni di contagiati e 154.319 morti dall'inizio della pandemia.

  • Usa 2020, convention repubblicana chiusa alla stampa

    Con una decisione senza precedenti nella storia moderna americana la convention repubblicana di fine agosto a Charlotte, in North Carolina, sarà chiusa alla stampa. Lo riporta la Cnn che cita un portavoce del partito. Per assicurare il rispetto del distanziamento sociale, ai giornalisti non sarà permesso di essere presenti dove i delegati voteranno per nominare formalmente il presidente Donald Trump candidato repubblicano alla presidenza per le elezioni del 3 novembre 2020. Sarà possibile però seguire le votazioni via streaming.

  • Crisanti: giusto prorogare stato emergenza

    «Giusto prorogare lo stato d'emergenza, lo prorogherei fino a quando non ho la sensazione che il Paese non è in grado di rispondere con efficacia al pericolo. Abbiamo decretato stato d'emergenza sulla base di dati epidemiologici, ora siamo in una situazione di 270 mila casi nel mondo e centinaia ancora in Italia. Dal punto di vista logico esistono gli stessi presupposti di quando lo abbiamo dichiarato la prima volta». Così Andrea Crisanti, professore ordinario di microbiologia all'Università di Padova, nel corso del dibattito della seconda serata al Tpi Fest.

  • Sileri: difficile seconda ondata

    «Il virus c'è e circola, ma molto poco grazie alle misure prese e la chiusura dell'Italia ha fatto si che siano state salvate almeno 600mila vite. Se per emergenza in senso medico ci riferiamo a una situazione critica e drammatica, questa non c'è più. Ci sono aree con focolai che dobbiamo spegnere affinché non riparta un'epidemia in forma grave come successo a febbraio e marzo». Così il Viceministro Pierpaolo Sileri durante l'intervista rilasciata al Tpi Fest. «Dobbiamo tenere alta la guardia ma pensare a una seconda ondata è difficile», «ci dobbiamo abituare a convivere con il virus, fino a quando non passerà», ha affermato tra l'altro Sileri, secondo cui del vaccino s« parlerà “nei primi sei mesi del 2021 anche perché dovrà essere prodotto su larga scala e reso disponibile» .

  • Accertamenti su equipaggi di due navi da crociera

    Relativamente alla situazione medica a bordo delle navi Costa Deliziosa e Costa Favolosa, ormeggiate nel porto di Civitavecchia, Costa Crociere conferma che “grazie alla costante applicazione dei protocolli sanitari per l'imbarco e l'impiego a bordo dei suoi membri dell'equipaggio” sono stati individuati 3 casi positivi al tampone tra i marittimi attualmente a bordo di queste navi. Al momento, scrive la compagnia “i tre sono in isolamento e in buone condizioni di salute”.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti