USA

Coronavirus ultime notizie. Francia, superati i 6mila contagi. Migranti, Tar sospende ordinanza Musumeci. In Germania regole unitarie in classe. Studio: con idrossiclorochina meno morti negli ospedali.

● Ue firma primo acquisto del vaccino Oxford
● Scuola: Azzolina conferma, il 14 settembre si riparte
● Dombrovskis commissario europeo al commercio ad interim dopo le dimissioni di Phil Hogan
● Francia, premier francese: faremo il possibile per evitare nuovi lockdown
● Germania verso stop pubblico negli stadi per tutto 2020
● Oltre 24 milioni di contagi nel mondo. Sud Corea, Italia e Francia maggior aumento di nuovi casi ad agosto
● Le notizie sul coronavirus del 26 agosto

default onloading pic
Mascherine obbligatorie all’aperto a Hong Kong
  • United Airlines licenzia 2.850 piloti

    United Airlines si prepara a varare il più massiccio piano di licenziamento di piloti nella sua storia. La compagnia aerea americana ha infatti annunciato che a causa del crollo dei voli dovrà tagliare 2.850 posti tra i piloti, pari al 21% del totale, tra ottobre e novembre. Delta Air Lines ha deciso di licenziare 1.900 piloti e American Airlines 1.600.

  • Delta Airlines mette al bando passeggeri senza mascherina

    La statunitense Delta Airlines ha bandito dalle proprie rotte circa 240 persone che si erano rifiutate di rispettare l'obbligo di indossare la mascherina a bordo. Lo riporta la Cnn sottolineando la politica particolarmente severa adottata in questi casi dalla compagnia, in mancanza di sanzioni previste dal governo federale. “Anche se è un'eventualità non comune, inseriamo i passeggeri che si rifiutano di seguire le regole di copertura del viso richieste nella nostra no-fly list”, ha affermato l'ad della Delta Ed Bastian in una nota interna ai dipendenti condivisa con la CNN.

  • La Francia supera quota 6mila contagi

    Continua a salire il numero dei contagi giornalieri in Francia, che oggi ha superato per la prima volta negli ultimi mesi quota 6.000: sono stati 6.111 i casi registrati nelle ultime 24 ore, secondo la Direzione generale della Salute, che ha comunicato di aver effettuato nell'ultima settimana 864.395 tamponi, anche questa una cifra record. Scende ancora il numero dei ricoverati, che cala di 65 unità rispetto a due giorni fa, e quello dei pazienti gravi in rianimazione (29 in meno rispetto al 25 agosto, per un totale di 381). I decessi sono aumentati di 32 nelle ultime 48 ore, il totale è ora di 30.576.

  • In Spagna 3.781 casi in 24 ore

    Nelle ultime 24 ore in Spagna si sono registrati 3.781 contagi. Lo riferisce il responsabile per l’emergenza sanitaria.

  • Gran Bretagna reintroduce quarantena per arrivi da 3 Paesi

    Il governo britannico ha annunciato oggi la reintroduzione della quarantena precauzionale obbligatoria di 14 giorni per chiunque arrivi o torni nel Regno da Svizzera, Repubblica Ceca e Giamaica, sullo sfondo dei segni di ripresa dei contagi da coronavirus - alimentata soprattutto dai flussi turistici - in vari Paesi del mondo. La decisione è stata formalizzata dal ministro dei Trasporti, Grant Shapps, che ha viceversa decretato la fine d'ogni restrizione per chi sbarca da Cuba, dove l'infezione appare di nuovo sotto controllo.

    La quarantena era stata introdotta sui viaggi da tutti i Paesi del mondo, salvo l'Irlanda, verso fine luglio e revocata per una settantina di nazioni (tra cui l'Italia) tre settimane dopo. In seguito è stata tuttavia ripristinata per una decina di nazioni (incluse le tre di oggi ed esclusa l'Italia), mentre negli ultimissimi giorni pure il Regno Unito ha iniziato a far registrare un nuovo rimbalzo all'insù del totale giornaliero dei casi diagnosticati di Covid-19.

  • Scuola, Azzolina: firmato decreto 70 mila assunzioni prof e Ata

    “Ho appena firmato il nuovo decreto che ripartisce i soldi per le assunzioni del personale scolastico per l'emergenza. Saranno in tutto circa 70 mila, tra docenti e personale ATA. Una misura unica in Europa e che aiuterà molto nella ripartenza. Ricordo infine che da domani saranno consegnati i primi banchi monoposto, a partire dalle scuole delle aree più colpite dall'emergenza: Codogno, Alzano e Nembro”. Lo ha reso noto la ministra dell'Istruzione Lucia Azzolina.

  • Migranti: Tar sospende ordinanza Musumeci. Il governatore: avanti con controlli

    Il presidente della Terza sezione del Tar di Palermo, Maria Cristina Quiligotti, ha accolto l'istanza cautelare presentata dal Governo e ha sospeso l'esecutività del decreto del presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, che prevede la chiusura degli hotspot e dei centri di accoglienza per migranti presenti sull'isola. La camera di consiglio è stata fissata per il 17 settembre prossimo.

    «Sulla nostra competenza in materia sanitaria non faremo un solo passo indietro. Martedì mattina sarà a Lampedusa la nostra task force e nei giorni successivi saranno verificati accuratamente gli oltre 40 centri di accoglienza che sono censiti in Sicilia». Così il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, su Fb, dopo la decisione del Tar di Palermo. «È una battaglia di civiltà - aggiunge il governatore - dalla quale non ci possiamo esimere. Al governo di Roma chiedo ancora una volta di proclamare lo 'stato di emergenza' su Lampedusa e di esercitare nei fatti le competenze che rivendica. Altrimenti sono solo chiacchiere e i problemi restano tutti sulle spalle e sulla pelle dei siciliani».

  • Scuola:Asstra, 25-35% studenti a piedi nelle ore di punta

    La riapertura delle scuole rischia di mettere sotto pressione il sistema dei trasporti locali e, nelle ore di punta, il 25-35% degli studenti rischia di rimanere a piedi. Lo spiega il presidente di Asstra, l'associazione che riunisce le aziende di trasporto pubblico locale, Andrea Gibelli. “Se la domanda cresce all'85 % nell'ora di punta rispetto al precovid e la capienza massima è del 50/60% - afferma - potrebbe rimanere a piedi il 35/25 per cento degli studenti. Ovviamente non sono gli unici che restano a piedi”. Le società di trasporto si stanno preparando all'avvio della scuola e chiedono regole: serve tempo infatti per l'acquisto di nuovi mezzi mentre viene sollecitato una rimodulazione e differenziazione degli orari nelle città e nei territori.

  • Germania, regole unitarie per le scuole

    La Germania attuerà nelle scuole le stesse misure anti coronavirus su tutto il territorio, lasciando ai Lander libertà di decisione circa l'uso delle mascherine. È l'intesa raggiunta oggi tra la cancelliera Angela Merkel e i governatori regionali in un vertice sulle misure per contenere la pandemia. Angela Merkel, in conferenza stampa, si è detta molto contenta di questo risultato.

  • L'idrossiclorochina riduce la mortalità dei pazienti ricoverati

    Secondo una ricerca condotta su 3.451 pazienti ricoverati in 33 ospedali di tutto il territorio nazionale italiano l’uso dell’idrossiclorochina riduce del 30% il rischio di morte nei pazienti colpiti da Covid-19. Lo studio, pubblicato sulla rivista scientifica European Journal of Internal Medicine, è stato coordinato dal Dipartimento di Epidemiologia e Prevenzione dell'I.R.C.C.S. Neuromed di Pozzilli, in collaborazione con Mediterranea Cardiocentro di Napoli e Università di Pisa, e ha visto la partecipazione di 33 centri ospedalieri che hanno formato la collaborazione CORIST (COvid-19 RISk and Treatments). I ricercatori hanno analizzato i dati relativi a 3.451 pazienti ricoverati per COVID-19: sono stati presi in esame numerosi parametri, tra i quali le patologie pregresse, le terapie che seguivano prima di essere colpiti dall'infezione e le terapie intraprese in ospedale specificamente per il trattamento del COVID-19.

  • Merkel: rinunciare ai viaggi nelle zone a rischio coronavirus

    «Il Bund e i Laender invitano a rinunciare ai viaggi nelle zone a rischio coronavirus». Lo ha detto Angela Merkel dopo l'incontro con le regioni in conferenza stampa a Berlino.

  • Azzolina conferma, il 14 settembre si riparte

    “Stiamo lavorando da settimane, il 14 settembre la scuola riparte, anzi ripartono le tante scuole d'Italia. Abbiamo più di 4mila plessi scolastici, più di 8mila autonomie. Abbiamo fatto un lavoro enorme per garantire al massimo la sicurezza di studenti, studentesse e di tutto il personale scolastico”.Così il ministro dell'Istruzione, Lucia Azzolina, n collegamento streaming con i giurati del Giffoni Film Festival. “Abbiamo fatto un lavoro enorme perché mantenere un metro di distanza, come il Comitato tecnico scientifico ci ha detto di fare, non è stato facile. La scuola ha subito dei tagli enormi nel corso degli anni precedenti. Avevamo e abbiamo ancora delle classi molto sovraffollate. Tutta l'estate - ha aggiunto il ministro Azzolina - è servita a ricavare aule nuove, a trovarne altre”.

  • Commissione Ue: 336 milioni di euro per contratto con Astrazeneca su vaccino

    Un portavoce della Commissione europea ha dichiarato che l’esecutivo comunitario ha sborsato 336 milioni di euro per un contratto con il gruppo farmaceutico Astrazeneca sulla fornitura del vaccino contro il Covid-19.

  • Cts,pronti a nuove precauzioni se contagio sale

    Non c'è “nulla di granitico” sulle mascherine. “Tra due settimane vedremo come è l'andamento dell'epidemia: se schizza verso l'alto molto probabilmente altre precauzioni dovranno essere prese ma siamo convinti questo non succederà; ci saranno se necessari dei lockdown locali, quello totale è memoria del passato, non dovremo piu' immaginarlo”. Così il coordinatore del Comitato tecnico scientifico Agostino Miozzo, in Commissione Istruzione della Camera. Miozzo ha detto che il Cts sta valutando l'utilizzo di mascherine trasparenti per i docenti per vedere “se compatibili con il lavoro” senza che ci siano margini di rischio e ha ricordato che la struttura del Commissario Arcuri fornirà 10 milioni di mascherine alle scuole.

  • Cts a deputato, mai ricevuto forzature dal Governo

    Non ho mai portato dati fasulli o bufale, ho portato i dati e le validazioni della comunità scientifica internazionale. Alcune affermazioni le ritengo una offesa al lavoro di 26 esperti. Non abbiamo mai ceduto a pressioni politiche, mai ci sono state forzature dal governo o dai singoli ministri per imporci una lettura diversa da quella che la scienza impone di dare”. Lo ha detto il coordinatore del Cts Agostino Miozzo, rispondendo alle domande dei deputati della Commissione Istruzione della Camera. “Ho due nipoti e 3 figli e vivo con sofferenza quanto sta avvenendo, so cosa significa per i piccoli vivere questo problema, vivo nel mondo reale”.

  • Coronavirus: 24 casi positivi in un'azienda di Eboli

    Sono stati riscontrati 24 casi positivi in un'azienda agricola di Eboli (Salerno). L'Asl di Salerno, si apprende da fonti sanitarie, ha chiesto al sindaco Massimo Cariello di predisporre tutte le misure per la salvaguardia della popolazione. Il personale dell'Asl, invece, sta provvedendo ad effettuare i tamponi al restante personale dell'azienda. I contagiati sono residenti in diversi comuni della provincia e non soltanto ad Eboli. In giornata, inoltre, sono emersi altri 6 casi positivi dai tamponi effettuati: 2 a Salerno, uno a Nocera Superiore, uno a San Giovanni a Piro e due residenti al di fuori dei confini provinciali.

  • Fontana: poniamo basi per riaprire stadi a breve

    “Porremo le basi per consentire a breve di riaprire le strutture sportive e fare in modo che tutti gli appassionati possano ricominciare a frequentate gli stadi”. Lo ha spiegato il presidente di Regione Lombardia, Attilio Fontana, durante la presentazione del Gp di Formula 1 in programma nel fine settimana del 6 settembre a Monza, a porte chiuse. Poi Fontana, a chi gli domandava se si sta lavorando a una ordinanza regionale sulla parziale apertura al pubblico degli impianti sportivi, ha risposto: “Stiamo valutando l'opportunità, la possibilità. Stiamo parlando con il Cts. Penso si possa andare in quella direzione ma stiamo facendo ancora le ultime valutazioni”.

  • Il calciatore Pogba positivo al Coronavirus

    Il centrocampista francese del Manchester United Paul Pogba è risultato positivo al coronavirus e non è stato convocato dal ct della Francia, Didier Deschamps per le sfide con Svezia e Croazia. Al suo posto convocato lo juventino Adrien Rabiot.

  • In Costa Smeralda chiude anche Phi Beach

    Chiusura anticipata anche per un altro frequentatissimo locale della Costa Smeralda: dopo il Billionaire e il Sottovento, a Porto Cervo, che hanno spento le luci nei giorni scorsi travolti dai contagi da Covid fra i membri degli staff e fra i clienti, oggi è il Phi Beach di Baja Sardinia ad annunciare la fine delle attività per questa estate. Il discoclub, adagiato sulle rocce di Forte Cappellini, è fra i locali della movida smeraldina in cui l'Ats ha sottoposto a tampone rinofaringeo tutto il personale dipendente. Gli esiti delle analisi non sono ancora stati resi noti e potrebbero essere divulgati in giornata.

  • Negativi i tamponi del personale scuola in Umbria

    Sono “al momento” tutti negativi i tamponi ai quali è stato sottoposto in Umbria il personale scolastico per verificare la positività al covid 19: lo ha comunicato oggi l'assessore regionale alla Salute, Luca Coletto. Specificando comunque che si tratta di “risultati ancora non completi” dopo i 57 test sierologici che avevano evidenziato un “contatto con il virus”. L'assessore ha parlato di “grande partecipazione” da parte del personale scolastico. Un quadro che - ha sottolineato Coletto - lascia “sperare in un avvio della scuola in tranquillità”.

  • Solinas, accordo tamponi con tutte le Regioni sennò niente

    La Sardegna chiede che l'intesa sui tamponi e il trattamento dei casi positivi sia vincolante per tutte le Regioni e non solo per il Lazio. “Il sistema dei controlli deve coinvolgere tutto il territorio nazionale nei luoghi dove la gente circola - spiega il governatore Christian Solinas confermando le dichiarazioni rese al quotidiano La Nuova Sardegna - E' inutile che facciamo i tamponi a chi viaggia sulla Olbia-Civitavecchia e poi qui arrivano da tutta Italia senza precauzione. Se qualcuno vuole fare della Sardegna un caprio espiatorio noi non lo permetteremo”.

  • Putin, a settembre secondo vaccino per coronavirus

    Russia lancerà un altro vaccino contro il coronavirus a settembre. Lo ha detto il presidente russo Vladimir Putin. “Il vaccino sarà pronto a settembre, il celebre Istituto Vector di Novosibirsk ci sta lavorando”, ha detto Putin in un'intervista al canale televisivo Rossiya-1. I due vaccini “competeranno l'uno con l'altro” e avranno “la stessa efficacia”, ha detto Putin, come riportato dalla Tass.

  • ok Ue ad acquisto anticipato del vaccino Oxford

    La Commissione europea ha firmato il primo contratto di acquisto anticipato di vaccini anti-Covid a nome dei paesi membri Ue. Grazie all'accordo, siglato con la società AstraZeneca, gli Stati potranno acquistare 300 milioni di dosi del vaccino noto come Oxford, con un'opzione per altre 100 milioni di dosi, da distribuire in proporzione alla popolazione. I Paesi della “Inclusive Vaccine Alliance” (Germania, Francia, Italia, Paesi Bassi) che avevano già avviato i negoziati con AstraZeneca hanno chiesto alla Commissione di subentrare nell'accordo. Il protocollo aveva già ottenuto l'approvazione dalle parti il 14 agosto. L'Ue “non cambierà le regole sulla responsabilità” sulla sicurezza dei farmaci, ha precisato un portavoce della Commissione.

  • Libia, 440 casi in 24 ore

    Prosegue la forte crescita dei casi di covid-19 per la Libia che registra nelle ultime 24 ore altri 440 nuovi contagi da coronavirus, che portano a 12.274 il totale dei casi confermati nel Paese. Lo ha reso noto il Centro nazionale libico per il controllo delle malattie sulla propria pagina ufficiale Facebook, precisando che i morti salgono a 219, i guariti a 1209, e le persone attualmente positive a 10846, con casi distribuiti ormai in tutto il Paese. Ieri il governo di accordo nazionale libico ha decretato 4 giorni di coprifuoco per tentare di limitare la diffusione del virus. L'Organizzazione Mondiale della Sanità (Oms) ha detto oggi di essere allarmata per la rapida diffusione del Coronavirus in Libia.

  • Cts, su scuolabus top capienza massimo per 15 minuti

    “Se si vuole riempire lo scuolabus deve essere ben predisposto un tempo al massimo di 15 minuti per il contatto stretto”: il percorso dei ragazzi sullo scuolabus alla massima capienza deve essere inferiore al quarto d'ora. Lo ha detto il coordinatore del Cts Agostino Miozzo alla Commissione Istruzione della Camera. “Sul trasporto pubblico locale abbiamo dato alcune indicazioni che stiamo formalizzando: necessità di aumentare il numero corse, riorganizzazione degli orari di ingressi e uscite per dilazionare gli orari di punta, disinfettanti a bordo dei mezzi di trasporto, sollecitazione all'uso della app Immuni”.

  • Scuola: Zaia, finora 10.015 test a insegnanti, 5 positivi

    In Veneto a tutt'oggi sono stati eseguiti 10.015 test a insegnanti, dei quali 4 o 5 sono risultati positivi. Lo ha riferito oggi il presidente della Regione Luca Zaia. “Tra i medici di base - ha proseguito Zaia - il 50-55% è disponibile a svolgere i test per i docenti; verosimilmente 50 mila insegnanti potrebbero recarsi nelle strutture pubbliche per effettuarli. Il presupposto nazionale è di effetuare il test dal medico di base, però adesso siamo convinti che bisogna farli nelle Ulss. Resto convinto che bisogna utilizzare il punti di accesso rapido, senza prenotazioni telefoniche. Gli insegnanti possono farlo su base volontaria, le Ulss li informeranno”, ha concluso.

  • Scuola: Cts,con apertura aspettiamo aumento contagi

    “La scuola potrebbe produrre un lieve incremento dell'indice di trasmissione: ci aspettiamo, come sta avvenendo all'estero, qualche lieve incremento”. Lo ha detto il coordinatore del Cts Agostino Miozzo alla Commissione Istruzione della Camera. Miozzo ha ricordato che la chiusura della scuola è stata di 6 mesi.

  • Un positivo dopo evento a Cortina, test per 600

    Una persona è stata riscontrata positiva al Covid-19 dopo aver partecipato al “Summerfest” svoltosi a Cortina D'Ampezzo il 20 agosto scorso, cui hanno preso parte 600 persone. Lo ha annunciato stamani il presidente del veneto, Luca Zaia, sottolineando che è stata avviata la procedura di rintraccio dei contatti. “Avviso chi è andato a questo incontro - ha precisato - di recarsi al 'drive in' allestito allo Stadio del ghiaccio domani, dalle 14.30 alle 18.30, per effettuare il test”

  • Covid, 5 positivi al pronto soccorso a Palermo

    Cinque giovani palermitani si sono presentati ieri al pronto soccorso dell'ospedale Cervello, tre dei quali con una polmonite in corso. Tutti, anche una ragazza incinta, sono risultati positivi al Covid19. E' scattata, da prassi, la sanificazione dei locali. Quattro sono ricoverati nel reparto di malattie infettive, come riferisce l'azienda ospedaliera. Adesso toccherà all'Asp di Palermo individuarele persone che sono state a contatto con loro per verificare se vi siano stati altri contagi. Uno dei giovani era appena tornato da una vacanza in Campania. La donna incinta è stata seguita dalla clinica Triolo Zancla: “La giovane è stata visitata lo scorso 17 agosto - spiega la clinica - Aveva richiesto un triage perchè aveva delle contrazioni. Le condizioni erano buone. Non aveva febbre e non aveva problemi influenzali. Dopo che abbiamo avuto la notizia abbiamo eseguito i tamponi ai medici e infermieri che sono venuti a contatto con la giovane visitata in ambulatorio. La sanificazione dei locali avviene a ogni fine turno”.

  • Obbligo di mascherina all’aperto in tutta Parigi

    “Le Bouches-du-Rhône (regione di Marsiglia, ndr) ma anche Parigi sono classificate fra i dipartimenti di circolazione attiva del virus. Questo comporta delle conseguenze. Il prefetto di Parigi estenderà l'obbligo della mascherina a tutta la capitale”: lo ha annunciato il primo ministro francese, Jean Castex, in una conferenza stampa sulla situazione epidemica. Finora l'obbligo della mascherina nelle strade della capitale era stato limitato ai quartieri più affollati, con previsione di multe a 135 euro per chi non osserva l'obbligo.

  • Commercio: Ocse, nei paesi G20 secondo trimestre peggiore dal 2009

    L'impatto del Covid-19 sui paesi del G20 ha provocato un brusco crollo degli scambi commerciali nel secondo trimestre. Lo indica un'analisi dell'Ocse. Il crollo, rispetto al primo trimestre, è stato del 17,7% per le esportazioni e del 16,7% per le importazioni. Si tratta della contrazione peggiore dal 2009, l'anno nero della crisi finanziaria globale. Il mese peggiore del secondo trimestre, nota l'Ocse, è stato aprile quando molti paesi del G20 erano in lockdown con parziali recuperi poi registrati alla riapertura sia in maggio che in giugno. I primi dati disponibili per luglio, prosegue l'organizzazione internazionale con sede a Parigi, mostrano un ulteriore recupero degli scambi commerciali. La Cina è stato l'unico paese del G20 a registrare una crescita dell'export nel secondo trimestre (+9,1%) dopo il -9,3% del primo trimestre. In calo invece le import cinesi nel trimestre considerato (-4,9%). In Giappone le esportazioni sono calate del 15,2% e le import del 4,6 per cento. Male anche gli Usa: -28,2% le export e -14,5% le import. Andamenti simili in Europa con l'Italia che ha registrato un -26,5% per l'export e un -23,3% per l'import nel secondo trimestre con percentuali negative molto vicine a quelle degli altri grandi paesi dell'eurozona.

  • Dombrovskis commissario europeo al commercio ad interim dopo le dimissioni di Phil Hogan

    Il vicepresidente della Commissione europea Valdis Dombrovskis assumerà ad interim la carica di commissario europeo al commercio, in attesa di trovare un sostituto al dimissionario Phil Hogan, dimessosi dopo aver ammesso di aver violato le norme anti-coronavirus. Lo ha detto la presidente dell'Esecutivo Ue Ursula von der Leyen.

    “La scorsa notte Phil Hogan ha rassegnato le dimissioni da commissario Ue al commercio. Rispetto la sua decisione e gli sono grata dell'instancabile lavoro svolto e del contributo che ha dato sia a questa commissione sia in quella precedente, come titolare delle competenze sull'agricoltura”, ha detto von der Leyen. Ma “nelle circostanze attuali - ha proseguito - in cui i cittadini europei fanno sacrifici e accettano restrizioni dolorose, mi aspetto dai membri del collegio dei commissari una speciale attenzione nell'osservare le regole e le raccomandazioni nazionali e regionali”. Ora “spetta ora al governo irlandese proporre un nuovo candidato. Come in passato, chiedo al governo di proporre un uomo e una donna. Nel frattempo il vicepresidente Valdis Dombrovskis assumerà ad interim la responsabilità sulle questioni del commercio. In una fase successiva deciderò sulla distribuzione finale delle competenze nel collegio dei commissari”.

    Per approfondire: la cena al golf club che ha inguaiato Phil Hogan

  • Francia, premier francese: faremo il possibile per evitare nuovi lockdown

    “Nuovi piani di lockdown locali o globali sono pronti. Il nostro sistema ospedaliero è pronto anche ad una nuova ondata di pazienti, in termini di letti, mascherine, farmaci, rianimatori. Ma il nostro obiettivo è fare del tutto per evitare un nuovo lockdown, soprattutto generale, e un afflusso massiccio di pazienti come quello che abbiamo conosciuto. Quest'obiettivo è alla nostra portata se soltanto saremo tutti mobilitati”: lo ha detto il premier francese, Jean Castex, facendo il punto della situazione epidemica nel paese.

    Sul fronte delle strutture ospedalierie, parla il ministro della Salute, Olivier Véran: di fronte al possibile aumento dei contagi e di una nuova emergenza sanitaria, la Francia “se sarà necessario, potrà mobilitare 12.000 letti in rianimazione”, ha detto. “Per quanto riguarda le mascherine per il personale sanitario - ha aggiunto Véran - sono 4 miliardi quelle che abbiamo ordinato e che vengono consegnate gradualmente, sia dai produttori francesi, sia con ponti aerei o marittimi con la Cina”.

  • Francia: fiducia imprese manifatturiere sale a 93 in agosto

    In Francia salgono i contagi ma buone notizie dall’economia: la fiducia delle imprese manifatturiere sale a 93 ad agosto.

  • Germania: documento indica stop a pubblico negli stadi per tutto il 2020

    La Germania si prepara ad allungare il divieto di ingresso negli stadi fino alla fine dell'anno a causa dei nuovi aumenti dei contagi da Covid-19. Lo prevede un documento d'intesa tra il governo federale e i Lander anticipato dall'agenzia di stampa France Presse. Lo stop al pubblico fino a fine dicembre riguarderebbe anche i luoghi culturali, i festival e le fiere secondo il documento citato dall'agenzia. Si prevederebbero alcune eccezioni per le regioni dove i tassi di contagio risultassero in netto calo. In Germania i contagi sono saliti a 237.936 al 26 agosto con un incremento nelle ultime 24 ore di 1.507 casi. Dall'inizio della pandemia sono morte per Covid-19 in germania 9.285 persone.

  • Ministro francese Le Drian: ho fatto tampone prima di andare a Berlino

    Il ministro degli Esteri francese, Jean-Yves Le Drian, ha annunciato questa mattina di essersi sottoposto a tampone per il Covid-19 prima di recarsi a Berlino, dal momento che la Germania ha dichiarato Parigi zona a rischio per la circolazione del virus. “Sto per andare a Berlino - ha detto ai microfoni della radio Rtl - e ho fatto un tampone per garantire che non possa propagare il virus. Sono negativo, ve lo assicuro”. I ministri degli Esteri dell'Ue si incontrano oggi e domani nella capitale tedesca per una riunione informale. Berlino ha dichiarato lunedì la regione di Parigi e quella di Marsiglia, nel sud, come zone a rischio, invitando chi rientra da queste zone a sottoporsi a tampone osservando una quarantena in attesa dei risultati.

  • Giappone, governo verso nuove misure sostegno

    Nuove misure di sostegno per fronteggiare l'emergenza sanitaria causata dalla pandemia del coronavirus e maggiori chiarimenti sullo stato di salute del premier giapponese Shinzo Abe, a seguito dei molteplici accertamenti medici nelle ultime settimane. Saranno questi i temi della conferenza prevista per domani pomeriggio, la prima in cui sarà presente il capo del governo a partire dallo scorso 18 giugno. Le nuove iniziative volute dall'esecutivo, spiega il giornale Yomiuri Shinbun, si concentreranno sull'impegno a garantire un numero di dosi sufficienti del vaccino contro il coronavirus non appena disponibili, un adeguato supporto alle istituzioni mediche e l'ampliamento e la velocizzazione dei risultati dei test medici. Il governo di Tokyo ha raggiunto un accordo con l'azienda farmaceutica inglese AstraZeneca e la statunitense Pfizer per ottenere almeno 120 milioni di vaccinazioni una volta immesse sul mercato. A questo riguardo, scrive lo Yomiuri Shinbun, l'esecutivo userà i fondi di riserva derivanti dal secondo bilancio suppletivo per l'anno fiscale 2020. Nel frattempo aumentano le speculazioni sulle condizioni mediche di Abe, dopo le recenti visite in ospedale per quelli che finora sono stati definiti 'semplici controlli di routine'. Lo scorso lunedì il premier ha visitato il Keio Hospital a distanza di una settimana da un lungo e meticoloso esame, assicurando la stampa presente di voler fornire maggiori spiegazioni in un'altra occasione. Nelle scorse settimane, in seguito alla prolungata assenza del premier, un settimanale aveva scritto che Abe aveva vomitato sangue in luglio durante una riunione di lavoro. Un'indiscrezione non confermata dall'ufficio di Gabinetto. Lo stesso giorno della visita in ospedale, il 24 agosto, Abe è diventato il premier giapponese che ha governato più a lungo, superando il record del prozio Eisaku Sato di 2.798 giorni senza interruzioni. Il primato di Abe è frutto dell'unione del primo breve mandato, tra il 2006 e il 2007, e il successivo periodo al governo, a partire dal 2012 ad oggi.

  • Australia studia terapia basata su anticorpi

    Anticorpi in grado di bloccare l'accesso del virus Sars-Covid-2 nelle cellule, fermando così l'infezione. E' la nuova terapia, che può essere un'alternativa cruciale al vaccino, su cui stanno lavorando i ricercatori del Walter and Eliza Hall Institute di Melbourne guidati dalla specialista di malattie infettive e difese immunitarie, Wai-Hong Tham. Il team sta passando al vaglio milioni di anticorpi, per individuare i più potenti che possano puntare alle proteine spike sulla superficie della cellula del coronavirus. “Si può effettivamente bloccare l'ingresso del virus e anche bloccare l'infezione del virus”, ha detto la studiosa all'emittente nazionale Abc, ricordando che terapie basate su anticorpi sono già in uso in trattamenti del cancro e di disturbi immunitari. L'obiettivo è di usare anticorpi capaci di agire con precisione sull'obiettivo, la proteina spike del virus. Se si confermerà efficace, la terapia potrà essere adottata come prevenzione prima che la persona risulti positiva, e anche come trattamento nelle prime fasi della malattia. E potrà essere vitale per chi non può essere vaccinato per ragioni di età o cattiva salute. Può quindi segnare una tappa fondamentale nella lotta al virus finché non sarà conseguito un vaccino efficace.

  • Inps: in primi 5 mesi 2020 1,8 milioni di assunzioni, -43%

    Le assunzioni attivate dai datori di lavoro privati nei primi cinque mesi del 2020 sono state 1.795.000 con un calo rispetto allo stesso periodo del 2019 del 43% per effetto dell'emergenza legata alla pandemia Covid-19 e delle conseguenti restrizioni. Lo rileva l'Inps nell'Osservatorio sul precariato di maggio secondo il quale per le assunzioni a tempo indeterminato il calo è stato del 30,77% (da 644.109 a 445.914). Le trasformazioni da tempo determinato nel periodo gennaio-maggio 2020 sono state 229.000, in flessione del 31% (-43% a maggio). Le cessazioni nel complesso sono state 1.972.000, in diminuzione rispetto allo stesso periodo del 2019. Tale diminuzione è stata particolarmente accentuata per i contratti a tempo indeterminato nel trimestre marzo-maggio (-47%) a seguito del blocco dei licenziamenti.

  • La Russia supera i 975mila casi

    La Russia supera i 975mila casi con un aumento nelle ultime 24 ore di 4711 nuove infezioni.

  • Gaza, lockdown esteso di tre giorni

    Cresce a Gaza l'allarme per il coronavirus. In nottata le autorità locali hanno esteso di altre 72 ore il lockdown inziato due giorni prima in tutta la Striscia. Fonti locali riferiscono che le strade sono pattugliate dalla polizia che impone alla popolazione di restare in prossimità delle proprie abitazioni. Multe di 400 shekel (cento euro) sono previste per chi sia trovato fuori dal proprio rione di residenza. Da parte sua il ministero della sanità ha reso che da ieri è salito a due il numero dei decessi per coronovirus. Nello stesso lasso di tempo si sono avuti una ventina di contagi. Secondo il ministero della sanità il coronavirus ha fatto ingresso all' interno della Striscia, per la prima volta dall'inizio della pandemia nella Regione, all'inizio di questo mese. Ma è stato rilevato solo negli ultimi giorni. (ANSAmed).

  • Svizzera: -8,2% il Pil nel secondo trimestre

    La Svizzera entra in recessione dopo aver registrato nel secondo trimestre dell'anno una contrazione del Pil dell'8,2% trimestrale secondo i dati diffusi dal ministero dell'Economia. Si tratta di un calo trimestrale senza precedenti sul quale ha influito la pandemia Covid-19. Il paese elevetico nel primo trimestre dell'anno aveva registrato una contrazione del Pil del 2,5% rispetto al trimestre precedente, dato rivisto da una prima stima che indicava un -2,6%.

  • Tunisia: entrate da turismo -60% al 20 agosto

    Crollo delle entrate derivanti dal turismo in Tunisia da inizio dell'anno fino al 20 di agosto, con 1,3 miliardi di dinari (circa 402.983.692 euro) rispetto ai 3,3 miliardi dello stesso periodo dello scorso anno. Lo ha reso noto la Banca centrale tunisina (Bct) in una nota nella quale si precisa che anche il reddito cumulativo ha registrato un leggero calo del 6% a 3,4 miliardi di dinari. Il calo registrato in questi due indicatori è dovuto in particolare alla crisi da coronavirus, spiega l'Istituto tunisino. Le riserve di valuta estera in Tunisia, in termini di giorni di copertura delle importazioni, al 25 agosto scorso, sono a livelli record dal 2010, pari a 144 giorni. Tale dato ha spiegato la Banca centrale tunisina è dovuto principalmente agli aiuti internazionali per la crisi coronavirus e per minori uscite dovute sempre all'emergenza sanitaria.

  • Vaia (Spallanzani), non è tempo paura ma responsabilità

    “Non è il tempo della paura né del panico ma della responsabilità”. Così il direttore sanitario dello Spallanzani di Roma, Francesco Vaia, in un lungo post su Facebook. “Leggo negli occhi di tutte le persone che incontro una domanda : che sta succedendo? Davvero sta riprendendo tutto? Adesso che facciamo?” prosegue Vaia sottolineando: “La sanità , gli operatori sanitari, tutti, nel nostro Paese stanno facendo la loro parte, spesso rinunciando a ferie meritate e lavorando sotto il sole a temperature insopportabili. Ma ora chi deve decidere decida rapidamente”. Il direttore sanitario dello Spallanzani ha poi ribadito che bisogna “evitare che si imbarchino nei porti, aeroporti e stazioni persone positive al coronavirus ma asintomatiche e senza febbre. Un biglietto un tampone deve essere la decisione , ma rapida! Possibile che non si riesca ad attuare un protocollo, un'intesa tra Stati?”. E poi “Aumentare il numero delle aule scolastiche e gli spazi della socialità”; “Aumentare e migliorare i mezzi di trasporto pubblico accedendo ai fondi europei”. “Sono mesi che lo diciamo - continua Vaia - Usciamo dalla paura e dalla paralisi che ne deriva. Usciamo da questo brutto sogno riprendendo in mano la speranza ma anche la capacità decisionale dimostrando nei fatti di essere un grande Paese”

  • Nel Casertano sindaco e vice positivi

    Un sindaco del Casertano, il primo cittadino di Santa Maria a Vico, Andrea Pirozzi, è risultato positivo al Coronavirus; anche la sua vice Veronica Biondo è stata trovata positiva qualche giorno fa. È stato lo stesso Pirozzi a renderlo noto con un videomessaggio pubblicato su Facebook, in cui ha assicurato di essere in buone condizioni fisiche e di aver disposto la chiusura del Municipio per due giorni, 27 e 28 agosto, per permettere la sanificazione e lo screening a dipendenti, consiglieri e assessori. Sono intanto saliti a 250 i casi di positività al Covid nel Casertano.

  • Oltre 24 milioni di contagi nel mondo

    I nuovi casi di Covid-19 hanno superato i 24 milioni nel mondo con Sud Corea, Italia e Francia che registrano i maggiori aumenti di nuove infezioni nell’ultimo mese.

  • Germania, altri 1507 nuovi contagi in 24 ore

    Altri 1507 nuovi contagi in 24 ore, riporta il Robert Koch Institute. Il totale dei contagi è 237,936, quello dei morti è 9,285.

  • Corea Sud, 441 casi ai massimi da 7 marzo. Parlamento in lockdown

    La Corea del Sud registra un boom di nuovi casi di coronavirus, avvicinando i massimi degli ultimi sei mesi: si tratta di 441 contagi, di cui 434 di trasmissione domestica, per la prima volta oltre quota 400 dal 7 marzo quando si attestarono a 483. Secondo il Korea Centers for Disease Control and Prevention (Kcdc), il totale delle infezioni è salito a 18.706, alimentato dai nuovi focolai delle chiese di Seul. Da oggi l'Assemblea nazionale, il parlamento sudcoreano, è in lockdown dopo il contagio accertato di un giornalista.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti