Attualità

Coronavirus, ultime notizie. Gb, 1.770 nuovi casi e 2 decessi. Vaccini: Lazio, esauriti slot per Pfizer a maggio

Aggiornamenti live della pandemia, 9 maggio

Coronavirus, i vaccinati al 9 maggio 2021
  • Di Maio, serve deroga anche sui macchinari per vaccini

    «Oltre a superare la proprietà intellettuale per i vaccini anti Covid, dobbiamo superare anche la proprietà intellettuale relativa ai macchinari che servono a produrli. È necessaria una grande azione coraggiosa del Wto che siamo pronti a sostenere, così da arrivare in poche settimane ad un accordo partendo dalle proposte avanzate da Usa, Sud Africa e India». Lo scrive su Fb Luigi Di Maio che oggi alla Farnesina ha incontrato la dg del Wto: «C'è stata totale intesa», ha riferito il ministro degli Esteri.

  • Di Maio: «Domani a Bruxelles, al lavoro per turisti stranieri in Italia»

    «Tra qualche ora partirò per Bruxelles, domani in programma il Consiglio Affari Esteri per discutere con i miei omologhi dei principali dossier internazionali e coordinarci al meglio sulle riaperture. Siamo pronti a ricevere il prima possibile in Italia turisti stranieri. Lavoriamo senza sosta, avanti!». Lo scrive in un post su Fb il ministro degli Esteri Luigi Di Maio.

  • Gb, 1.770 nuovi casi e 2 decessi

    Le autorità sanitarie del Regno Unito hanno segnalato 1770 nuovi casi di Covid-19 e due decessi nelle ultime 24 ore. Il totale delle infezioni dall'inizio della pandemia sale così a 4.434.860, mentre il bilancio delle vittime si aggiorna a 127.605. Nel frattempo, intervistato da Sky News, il ministro Micahel Goove ha detto di aspettarsi per domani l'annuncio da parte del primo ministro Boris Johnson sull'allentamento delle restrizioni, che dovrebbe iniziare dal 17 maggio come previsto inizialmente. «È grazie al successo del programma vaccinale nel Regno Unito e al buon senso dei nostri cittadini che possiamo progressivamente allentare le misure», ha detto Gove, aggiungendo che questo implica anche «cambi ad alcuna delle regole sui viaggi internazionali».

  • Oggi in Piemonte 28.627 somministrazioni

    Sono 28.627 le persone che hanno ricevuto il vaccino contro il Covid comunicate oggi all'Unità di Crisi della Regione Piemonte (dato delle 18). A 13.720 è stata somministrata la seconda dose. Tra i vaccinati di oggi in particolare sono 2.725 gli over80, 3.715 i settantenni, 7.910 i sessantenni e 10.949 le persone estremamente vulnerabili. Oltre 2.450 i vaccini somministrati dai medici di famiglia. Dall'inizio della campagna si è proceduto all'inoculazione di 1.818.744 dosi (di cui 578.609 come seconde), corrispondenti all'87,8% di 2.071.940 finora disponibili per il Piemonte.

  • Francia, 9.128 nuovi casi

    In Francia sono stati riportati 9.128 nuovi contagi da coronavirus nelle ultime 24 ore.

  • Fauci, indubbio che abbiamo sottostimato numero morti

    Gli Usa hanno «indubbiamente» sottostimato il numero delle vittime di Covid-19, secondo l'immunologo Antony Fauci, consigliere medico della task force della Casa Bianca contro la pandemia. Il Paese ha perso oltre 581 mila persone a causa del virus, il peggior bilancio al mondo, ma secondo uno studio dell'università di Washington le morti sarebbero oltre 900 mila. «È un po' più di quello avrei pensato ma credo che non ci siano dubbi che stiamo sottostimando e che abbiamo sottostimato» il numero dei decessi.

  • In Lombardia 1.326 nuovi positivi e 33 morti

    Con 39.298 tamponi eseguiti è di 1.326 il numero di positivi registrati in Lombardia, una percentuale del 3,1% sostanzialmente stabile (ieri 3%). Sale il numero dei ricoverati in terapia intensiva: sono 492 (due più di ieri). Scendono invece negli altri reparti: 2.726, in diminuzione di 124. Sono infine 33 i decessi, che portano il totale dei morti da inizio pandemia a 33.182.

  • Di Maio, pronti a discutere proposta Usa sui brevetti

    L'Italia e l'Ue sono pronte a discutere la proposta Usa per una liberalizzazione dei brevetti dei vaccini. Nel breve periodo continuiamo però a invitare i Paesi produttori a consentirne l'export e ad evitare misure che interferiscano con le catene di approvvigionamento internazionali. Lo afferma il ministro Luigi Di Maio che oggi ha ricevuto la direttrice del Wto Ngozi Okonjo-Iweala. «L'Ue - aggiunge - ha adottato un approccio che può fungere da esempio per i nostri partner. La nostra priorità è aumentare la produzione e la disponibilità di vaccini per tutti».

    Il ministro degli Esteri Luigi Di Maio. (REUTERS/Hannah McKay/Pool)

  • In Italia somministrate 23.829.080 dosi vaccini

    Sono 23.829.080 le dosi di vaccini somministrate in Italia, secondo i dati aggiornati e diffusi dal Ministero della Salute. Il totale delle persone vaccinate (che hanno completato il ciclo vaccinale) si attesta a 7.336.412. Fra le regioni, al primo posto per numero di dosi somministrate c'è la Lombardia (4.109.153), segue il Lazio (2.281.511) e la Campania (2.135.547).

    Per saperne di più: Vaccini in tempo reale

  • In Liguria 152 nuovi contagi e 2 decessi

    Sono 152 i nuovi positivi al Covid-19 in Liguria a fronte di 4.067 tamponi molecolari e 1.640 test antigenici rapidi effettuati nelle ultime 24 ore. I morti sono 2 per un totale di 4.243 dall'inizio della pandemia. Lo riporta il bollettino della Regione guidata da Giovanni Toti.

  • Dompè, «proprietà intellettuale vaccini va tutelata, problema è produttivo»

    “La proprietà intellettuale ha consentito in tempi record di elaborare una soluzione terapeutica, di sperimentarla e produrla con una tecnologia che non esisteva prima, quella dell'Rna messaggero in tempi che nessun tecnico avrebbe garantito. Il tema c'è, ma il problema produttivo non è minimamente legato alla proprietà intellettuale che va tutelata per garantire l'arrivo delle nuove generazioni di vaccini e farmaci”. Lo ha detto Sergio Dompè, presidente del gruppo biofarmaceutico Dompè, ospite di 'Mezz'ora in più' su Rai3, parlando della sospensione dei brevetti dei vaccini anti-Covid. Il problema “è produttivo. Le aziende farmaceutiche hanno esaurito la capacità produttiva. noi lavoriamo giorno e notte sette giorni su sette”. Sulla sospensione dei brevetti, ha continuato, “gli Stati Uniti predicano bene ma non hanno praticamente esportato vaccini, mentre noi in Europa abbiamo esportato la metà di quanto prodotto”.

  • Vaccini, più di 317 mln di dosi somministrate in Cina

    Alla data di ieri, in tutta la Cina sono state somministrate più di 317 milioni di dosi di vaccini anti Covid-19. Lo ha reso noto oggi la Commissione Sanitaria Nazionale. La cifra segna 9 milioni di dosi in più rispetto ai 308 milioni segnalati venerdì.

  • In Piemonte 592 nuovi casi e 13 decessi

    Sono 592 i nuovi casi Covid registrati nelle ultime 24 ore in Piemonte, pari al 5% di 11.767 tamponi eseguiti, di cui 4.877 antigenici. Dei 592 nuovi casi, gli asintomatici sono 252 (42,6%). Lo rende noto l'Unità di Crisi della Regione Piemonte. I casi sono così ripartiti: 83 screening, 350 contatti di caso, 159 con indagine in corso; per ambito: 5 rsa/strutture socio-assistenziali, 91 scolastico, 496 popolazione generale. Sono 13 invece i decessi comunicati dall'Unità di Crisi, di cui 3 verificatisi oggi. Il totale è ora di 11.404 deceduti risultati positivi al virus, così suddivisi per provincia: 1.541 Alessandria, 695 Asti, 422 Biella, 1.419 Cuneo, 932 Novara, 5.430 Torino, 506 Vercelli, 365 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 94 residenti fuori regione ma deceduti in Piemonte.

  • Vaccini, a show Vax Live raccolti 302 mln di dollari

    Uno spettacolo in grande stile che ha permesso di raccogliere milioni di dollari da destinare alla campagna vaccinale anti Covid nel mondo. 'Vax Live: il concerto che riunisce il mondo', organizzato da Global Citizen, organizzazione che si batte per l'equità del vaccino, ha raccolto oltre 302 milioni di dollari, superando l'obiettivo della campagna. Ad annunciarlo la stessa Global Citizen precisando che i fondi raccolti contribuiranno all'acquisto di oltre 26 milioni di dosi. Tra i big che hanno preso parte al mega evento, organizzato al SoFi Stadium di Inglewood, California, registrato il 2 maggio ma andato in onda sabato sera, anche il presidente Joe Biden e la First Lady Jill con un video messaggio. Sul palco anche il principe Harry con un suo intervento a sostegno della campagna.

  • Sabato 1.500 sanzionati da forze ordine, in aumento

    In aumento le persone sanzionate dalle forze di polizia per il mancato rispetto delle prescrizioni anti-Covid ieri, giornata che ha fatto registrare numerosi assembramenti nelle zone della movida di diverse città con l'intervento degli agenti. Su 94.031 controllati - indica il Viminale - i sanzionati sono stati 1.440, più 3 denunciati per violata quarantena. Verifiche anche su 11.579 attività/esercizi commerciali: 69 i titolari sanzionati, 28 le chiusure disposte. Nei giorni precedenti le violazioni si attestavano sotto le mille.

  • In Campania 1.233 nuovi casi, 10 morti e 1.616 guariti

    Sono 1.233 i nuovi casi di coronavirus emersi nella giornata di ieri in Campania dall'analisi di 18.199 tamponi molecolari. Nel bollettino odierno diffuso dall'Unità di crisi della Regione Campania sono inseriti 10 nuovi decessi, tutti avvenuti nelle ultime 48 ore. Il totale dei decessi in Campania registrato da inizio pandemia è 6.636. I nuovi guariti sono 1.616, il totale dei guariti è 312.137.In Campania sono 119 i pazienti Covid ricoverati in terapia intensiva, 1.348 i pazienti Covid ricoverati in reparti di degenza.

  • Coldiretti: stop coprifuoco salva turismo estivo da 11,2 mld

    In un Paese come l'Italia dove 1/3 del budget delle vacanze viene destinata alla tavola, lo stop al coprifuoco salva 11,2 miliardi di spesa turistica degli stranieri in Italia durante l'estate. È quanto afferma la Coldiretti su dati Bankitalia nel commentare la decisione di revocare lo stato di emergenza per la pandemia con la revoca del coprifuoco adottata dalla Spagna, il principale concorrente del Belpaese tra le destinazioni turistiche. “L'Italia - sottolinea la Coldiretti - è fortemente dipendente dall'estero per il flusso turistico con ben 23,3 milioni di viaggiatori stranieri che la scorsa estate hanno dovuto rinunciare a venire in Italia nel periodo da giugno a settembre che purtroppo non è stato compensato dalla svolta vacanziera patriottica degli italiani”.

  • Gelmini: Presto daremo date per matrimoni e per lo sport, in settimana cabina di regia

    “Moltissimi futuri sposi e operatori del wedding mi hanno scritto e io li rassicuro: il Governo ci sta lavorando e sulla base dell'andamento dei contagi presto daremo una data per la ripresa perché i matrimoni hanno bisogno di una programmazione. E lo stesso vale per lo sport. Già in settimana ci saranno cabine di regia con il Cts per dare date a questi settori”. Cosi' il ministro per gli Affari regionali e le autonomie, Maria Stella Gelmini, a 'Domenica in' in onda su Rai 1. “C'è l'emergenza sanitaria - ha aggiunto Gelmini - ma anche quella economica e presto arriverà il decreto Sostegni 2 con 40 miliardi a supporto delle categorie colpite”.

    LA ministra Maria Stella Gelmini (Foto Roberto Monaldo / LaPresse)

  • Vaccini, Sileri: Al lavoro per richiami in villeggiatura

    “Come ha confermato il generale Figliuolo, si sta lavorando anche alla possibilità di garantire una copertura di richiami nei luoghi di villeggiatura. Sarà più semplice andando avanti con la campagna vaccinale”. Lo dice il sottosegretario alla Salute Pierpaolo Sileri a Domenica In su Rai 1.

  • Sileri: «Riapriremo ristoranti al chiuso e probabile slittamento coprifuoco tra 15 giorni»

    “Resistiamo ancora qualche settimana e riapriremo anche i locali la sera, anche al chiuso. Se continuiamo con questi numeri sui vaccinati, tra 15 giorni si potrà spostare il coprifuoco in avanti. Ora si può, possiamo allargare le maglie, prima i numeri non lo permettevano. Eravamo nel pieno della terza ondata”. Così il sottosegretario alla Salute Pierpaolo Sileri, ospite a Domenica In, su Raiuno. “Le regole - aggiunge - bisogna continuare a rispettarle. Evitare assembramenti, tenere la mascherina. Non intendo al mare. Anche io la vorrei buttare, ma bisogna resistere ancora un po'. Stiamo andando incontro alla riapertura completa di tutte le attività, ma serve ancora prudenza viste le varianti”.

  • Coppia rimpatriata da India, anche marito ha Covid

    Positivo al Coronavirus anche il marito della coppia di Campi Bisenzio (Firenze), Enzo Galli, rimpatriata ieri sera con un volo sanitario dopo essere rimasta bloccata in India una settimana in piena emergenza Covid. Entrambi i coniugi sono ricoverati all'ospedale fiorentino di Careggi. “Siamo arrivati questa notte finalmente in Italia ed è stato il momento più bello della nostra vita - dice Simonetta Galli -. Ci troviamo a Careggi, io a malattie infettive con l'ossigeno” e “mio marito Enzo in terapia subintensiva, sta molto male anche lui. Siamo felici perché la bimba è al Meyer, dove farà la sua quarantena e sta bene”.

  • In Toscana 713 nuovi casi, età media 39 anni; 9 i decessi

    In Toscana sono 713 i nuovi casi positivi al Covid (696 confermati con tampone molecolare e 17 da test rapido antigenico), che portano il numero totale a 233.249 dall'inizio dell'emergenza sanitaria da coronavirus. I nuovi casi sono lo 0,3% in più rispetto al totale del giorno precedente. I guariti crescono dello 0,5% e raggiungono quota 209.414 (89,8% dei casi totali). Oggi sono stati eseguiti 13.500 tamponi molecolari e 7.481 tamponi antigenici rapidi, di questi il 3,4% è risultato positivo. Sono invece 7.390 i soggetti testati oggi (con tampone antigenico e/o molecolare, escludendo i tamponi di controllo), di cui il 9,6% è risultato positivo. Gli attualmente positivi sono oggi 17.453, -2,2% rispetto a ieri. I ricoverati sono 1.296 (26 in meno rispetto a ieri), di cui 212 in terapia intensiva (2 in meno). Oggi si registrano 9 nuovi decessi: 4 uomini e 5 donne con un'età media di 84,6 anni. Questi i dati - accertati alle ore 12 di oggi sulla base delle richieste della Protezione Civile Nazionale - relativi all'andamento dell'epidemia in regione. L'età media dei 713 nuovi positivi odierni è di 39 anni circa (23% ha meno di 20 anni, 28% tra 20 e 39 anni, 30% tra 40 e 59 anni, 16% tra 60 e 79 anni, 3% ha 80 anni o più).

  • Sindaco Olbia: «Da un anno e mezzo senza navi da crociera, manca pezzo economia»

    «Qual è la situazione crociere? Il quadro è semplice, da un anno e mezzo che non si vede una nave, qualcuna solo in porto e solo a riposo, zero passeggeri che scendono. Un pezzo di turismo e di economia che ci è venuto totalmente a mancare». Il sindaco di Olbia, Settimo Nizzi, nel valore aggiunto dei croceristi sul territorio, anche solo per qualche ora, ci crede davvero. «È assolutamente un ritorno economico importante, perché 3-4 navi alla settimana portano migliaia di persone che scendono, girano in città, fanno acquisti, ravvivando allo stesso tempo il nostro centro storico. C'è poi da dire - spiega Nizzi - che vengono organizzate spesso escursioni in zone vicine, e questo naturalmente genera economia a catena anche negli altri territori. Da un anno e mezzo non vediamo più nessuno e questo per la nostra economia è un problema».

  • Turismo: Breton, Digital Green operativo entro fine giugno

    La vaccinazione del 70% della popolazione europea e un documento che la attesti, sarà, dalla metà di giugno, il primo strumento per far ripartire il turismo e i viaggi in Europa. Lo ha confermato il commissario europeo per il mercato interno Thierry Breton al convegno inaugurale di Bit Digital, edizione online della Borsa Internazionale del turismo da oggi fino al 14 maggio. “Breton ha parlato del “Digital Green Certificate che concede l'ingresso a tutti coloro che hanno ricevuto un vaccino approvato dalla Ue e volto a facilitare i viaggi all'estero. Sono fiducioso che questo sarà pienamente operativo entro la fine di giugno”.

  • In Spagna finisce stato d'allarme: grande festa a Madrid

    Una grande festa per la fine dello stato d'allarme. Come riporta El Pais, a mezzanotte centinaia di spagnoli si sono riversati nelle piazze di tutto il Paese per festeggiare la fine dello stato d'allarme dichiarato dal governo il 14 marzo 2020 per contenere l'epidemia di Covid-19. A Madrid però molti giovani sono scesi in strada, vicino alla Puerta del Sol, senza la mascherina e senza rispettare la distanza di sicurezza (regole ancora in vigore) formando assembramenti e calche. Nella capitale la polizia ha dovuto fare 450 interventi. Grande festa anche a Barcellona dove le forze dell'ordine hanno disperso 6.500 persone. A Palma il bilancio di una manifestazione non autorizzata contro il coprifuoco è di 16 fermati e quattro agenti feriti. “La libertà non consiste nell'infrangere le regole”, ha ribadito questa mattina il sindaco di Madrid, José Luis Martínez-Almeida.

    Polizia sulla spiaggia di Barcellona durante i festeggiamenti per la fine dello stato d’allarme. (AP Photo/Emilio Morenatti)

  • In 30 al ristorante per matrimonio, multati anche sposi

    Matrimonio al ristorante con trenta invitati: multati anche gli sposi. È accaduto a Boscotrecase (Napoli), dove i carabinieri sono intervenuti per interrompere una cerimonia non autorizzata e dove non venivano rispettate le misure anti-Covid in vigore. L'intervento ricade nell'ambito di un servizio ''alto impatto'' condotto dai militari dell'Arma della compagnia di Torre Annunziata, insieme con quelli del reggimento Campania, e che ha riguardato diversi comuni dell'area vesuviana.

  • 12 nuovi casi importati in Cina continentale

    In Cina continentale ieri sono stati segnalati 12 nuovi casi importati di Covid-19. Lo ha reso noto oggi la Commissione Sanitaria Nazionale nel consueto bollettino quotidiano. Di questi, 6 sono stati segnalati a Shanghai, 5 nel Guangdong e uno nella Regione autonoma del Ningxia Hui. Non sono emersi nuovi casi sospetti né si sono verificati ulteriori decessi correlati alla malattia. Alla fine della giornata di ieri il totale dei casi importati nella Cina continentale ammontava a 5.760, tra i quali 5.485 dimessi dagli istituti in cui erano in cura dopo essersi ripresi e 275 pazienti tuttora ricoverati. Non sono stati segnalati decessi tra i casi importati. Il totale dei contagi confermati in Cina continentale all'8 maggio ha raggiunto quota 90.758, con 300 pazienti ancora in terapia, uno dei quali in condizioni gravi.

    Pechino, 9 maggio 2021. (AP Photo/Andy Wong)

  • Spallanzani: 147 pazienti ricoverati, 27 in terapia intensiva

    In questo momento sono ricoverati all'interno dell'Istituto Lazzaro Spallanzani di Roma 147 pazienti, risultati positivi al tampone. Sono 27 i ricoverati in terapia intensiva. I pazienti dimessi e trasferiti a domicilio o in altre strutture sono 2.618.

  • Lombardia, da mezzanotte prenotazioni over 50

    Prenderanno il via dalla mezzanotte di oggi, domenica 9 maggio, sul portale di Regione Lombardia, le prenotazioni per effettuare il vaccino anti Covid-19 per i 50-59 enni. Lo si apprende da fonti della Direzione Welfare di Regione Lombardia.

    Il virologo dell'Università degli Studi di Milano Fabrizio Pregliasco spiega a una persona i vantaggi della campagna vaccinale e i rischi ridotti dell'utilizzo di Astrazeneca prima di vaccianarla all'hub vaccinale di Novegro, dove ha somministrato dosi di vaccino anti covid a cittadini lombardi.(ANSA/DANIEL DAL ZENNARO)

  • Vaccini: Lazio, esauriti slot per Pfizer a maggio

    “Sono esauriti gli slot disponibili per la prenotazione del vaccino Pfizer per il mese di maggio, prenotate tutte le dosi disponibili. Sono disponibili ancora per il mese di maggio 100 mila slot di prenotazione per il vaccino AstraZeneca e il monodose di Johnson e Johnson”. Lo comunica l'Unità di Crisi Covid della Regione Lazio. “Ricordiamo che tutti i vaccini sono sicuri ed efficaci” aggiunge l'unità di crisi regionale.

    Per approfondire: Vaccini e brevetti, la lunga strada per arrivare a produrre la fiala

  • Vaccini, più di 317 milioni di dosi somministrate in Cina

    Alla data di ieri, in tutta la Cina sono state somministrate più di 317 milioni di dosi di vaccini anti Covid-19. Lo ha reso noto oggi la Commissione Sanitaria Nazionale. La cifra segna 9 milioni di dosi in più rispetto ai 308 milioni segnalati venerdì.

    Il vaccino cinese Sinopharm ( EPA/CHAMILA KARUNARATHNE)

  • Sardegna, 3.926 persone controllate in porti e aeroporti

    Sono ripresi da lunedì 22 marzo i controlli realizzati dal Corpo forestale della Regione per vigilare sul rispetto delle regole stabilite per l'emergenza sanitaria da Covid-19. Tra le ore 18 del 7 maggio e le ore 18 dell’8 maggio, sono stati effettuati 3.926 controlli negli scali aeroportuali e portuali: 1.425 nell'aeroporto di Cagliari e 672 in quello di Alghero; 1.086 nel porto di Olbia, 590 in quello di Porto Torres, 76 a Santa Teresa di Gallura, 51 a Cagliari e 26 ad Arbatax. Sono stati effettuati anche 15 controlli nel territorio.

  • Russia, 8.419 nuovi casi

    Nelle ultime 24 ore la Russia ha registrato 8.419 nuovi contagi da coronavirus e 334 morti. I dati ufficiali parlano di un totale di quasi 250mila morti per Covid registrati tra aprile 2020 e marzo 2021.

  • Scoperti due casi di variante sudafricana in Tunisia

    “Due persone in Tunisia sono state infettate dalla variante sudafricana del coronavirus”. Lo ha detto il ministro della Sanità tunisino Faouzi Mehdi, senza precisare altro ma aggiungendo che la situazione epidemiologica nel Paese è allarmante e non è escluso l'arrivo di una quarta ondata. Per scongiurare tale eventualità Mehdi, ha detto che è necessario rispettare il lockdown generale, in vigore da oggi per una settimana, il protocollo sanitario ed evitare incontri pubblici e sociali. La Tunisia ha registrato dall'inizio dell'epidemia 319.512 casi registrati di coronavirus e 11.350 decessi, ma a preoccupare è la carenza di posti letto negli ospedali, con il 90% dei letti delle rianimazioni occupate, secondo il ministro della Sanità Faouzi Mehdi. I pazienti ricoverati sono 2558, di cui 495 in rianimazione e 149 in respirazione assistita.

    Procede piuttosto a rilento la campagna di vaccinazione nazionale partita il 13 marzo scorso. Finora, secondo il ministero della Sanità di Tunisi, hanno ricevuto la prima dose di vaccino 478.555 persone, 137.776 la seconda. Il ministero si è impegnato a vaccinare 3 milioni di tunisini entro la fine di giugno e 5,5 milioni entro la fine dell'anno, ha dichiarato il ministro della Sanità Mehdi.

  • Vaccini, a Matera “Astranight” con 250 dosi somministrate

    Solo 250 delle 750 dosi di vaccino AstraZeneca disponibili a Matera per “Astranight” - l'iniziativa voluta dall'Azienda sanitaria per incentivare il ricorso al farmaco che immunizza dal covid - sono state somministrate la notte scorsa nella città dei Sassi. Lo si è appreso stamani da un dirigente dell'azienda sanitaria materana. Le somministrazioni si sono concluse mezz'ora dopo la mezzanotte. Ieri sera, chi - appartenendo alla fascia di età fra 60 e 79 anni - voleva vaccinarsi, ha potuto ritirare un numero con l'orario indicato per ricevere il vaccino e la scheda da compilare con i dati per l'anamnesi. Quando le somministrazioni sono cominciate, le persone sono state ammesse a gruppi nella struttura, prima di essere indirizzati ai nove punti vaccinali in funzione: secondo quanto si è appreso, tutto si è svolto regolarmente e senza difficoltà.

    Vaccinazioni a Matera durante l’”Astranight” (ANSA/TONY VECE)

    Per approfondire: Vaccini, dall'«Astranight» al last minute, gli incentivi delle regioni per smaltire le dosi

  • India: nuovo record di casi, oltre 400mila. Appelli per lockdown

    Sono 403mila i nuovi casi di coronavirus confermati in India nelle ultime 24 ore e 4.092 le persone che hanno perso la vita per complicanze. Lo riferiscono le autorità sanitarie locali, sottolineando che è il terzo giorno consecutivo che nel Paese si registrano più di quattromila decessi riconducibili al Covid-19. Per la quinta volta in una settimana, invece, l'India ha registrato oltre 400mila infezioni. Intanto crescono le pressioni sul primo ministro indiano Narendra Modi, perché imponga un lockdown nazionale come quello imposto nella prima fase della pandemia. Secondo l'Institute for Health Metrics and Evaluation, in India si registreranno un milione di morti per Covid-19 entro agosto.

    Cremazioni a New Delhi, India (EPA/RAJAT GUPTA)

  • Ieri, 8 maggio, altri altri 10.176 casi e 224 vittime

    Ieri in Italia sono stati comunicati dalla Protezione civile e dal ministero della Salute 10.176 nuovi contagi (ieri 10.554) con 338.436 tamponi (ieri 328.612), con un tasso di positività quindi del 3%, in calo rispetto al 3,2% di ieri. Le vittime sono state 224, 17 più di ieri.

    Per approfondire: Coronavirus, il bollettino dell’8 maggio

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti