Il bollettino della pandemia

Coronavirus, oggi in Italia altri 74.350 casi (-1,7% sulla settimana) e 154 vittime

I dati del ministero della Sanità elaborati sulla base di 514.823 tamponi. Tasso di positività al 14,4%. Studio Usa: con diffusione variante Omicron casi più che quadruplicati in bambini sotto i 5 anni

Coronavirus: bollettino dell’1 aprile 2022

5' di lettura

I DATI DEL CONTAGIO
Loading...

Alle 18.10 di oggi, venerdì 1 aprile, si sono registrati 74.350 nuovi positivi al Coronavirus (+1.155 giorno su giorno: ieri erano 73.195) rilevati dal bollettino quotidiano diffuso dal ministero della Sanità e dalla Protezione civile. Il totale degli attualmente contagiati arriva così a 1.271.487 unità. Il “tasso di positività”, cioè il rapporto tra il numero totale dei tamponi effettuati e quelli che risultano postivi si è attestato al 14,4% (in calo, ieri era al 15%). La curva epidemica del Covid sembra così arrivata a una sorta di plateau con delle oscillazioni ancora non troppo significative, almeno scorrendo i dari dell’ultima settimana.

Il dato sui nuovi contagi di oggi (-1,7% su quanto registrato una settimana fa, il 25 marzo) è stato elaborato in base ai risultati di 514.823 tamponi effettuati nelle ultime 24 ore, contro i 486.813 di giovedì (sono considerati nel conteggio sia i test rapidi antigenici che i tamponi molecolari). I decessi, nelle ultime 24 ore, sono stati 154 (cinque vittime in meno rispetto alle 159 contate ieri), per un totale di 159.537 morti dall'inizio della pandemia.

Loading...

Dell'1,2 milioni e più italiani attualmente positivi, 9.981 sono ricoverati con sintomi nei reparti ospedalieri ordinari (+83, ieri erano 9.898) e 476 nei reparti di terapia intensiva (+ otto, erano 468; 47 gli ingressi giornalieri). I soggetti tenuti sotto osservazione medica in isolamento domiciliare sono invece 1.261.030 (erano 1.266.678). Il totale dei dimessi e dei guariti è arrivato a 13.288.370.

In Emilia Romagna 4.941 nuovi casi e 17 decessi

Dall'inizio dell'epidemia da Coronavirus, in Emilia-Romagna si sono registrati 1.286.366 casi di positività, 4.941 in più rispetto a ieri, su un totale di 32.128 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore, di cui 16.785 molecolari e 15.343 test antigenici rapidi. Complessivamente, la percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti è del 15,4 per cento. I pazienti attualmente ricoverati nelle terapie intensive dell'Emilia-Romagna sono 36 (1 in più rispetto a ieri, +2,9%), l'età media è di 67,9 anni. Per quanto riguarda i pazienti ricoverati negli altri reparti Covid, sono 1.139 (+5 rispetto a ieri, +0,4%), età media 75,1 anni. Oggi si contano anche 17 decessi.

D’Amato: nel Lazio 8.460 nuovi casi e nove decessi

“Oggi nel Lazio su 11.321 tamponi molecolari e 44.220 tamponi antigenici per un totale di 55.541 tamponi, si registrano 8.460 nuovi casi positivi (-796), sono nove i decessi (-6), 1.202 i ricoverati (+9), 77 le terapie intensive ( = ) e +5.867 i guariti. Il rapporto tra positivi e tamponi è al 15,2%. I casi a Roma città sono a quota 4.273”. Lo comunica in una nota l'Assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D’Amato.

In Calabria 3.477 nuovi contagi e sei morti

Secondo il bollettino sull'emergenza Covid-19 diffusi dal dipartimento Tutela della salute della Regione Calabria, sono 3.477 i nuovi contagi registrati (su 15.201 tamponi effettuati), +1.990 guariti e sei morti (per un totale di 2.314 decessi). Il bollettino, inoltre, registra +1.481 attualmente positivi, -6 ricoveri (per un totale di 362) e, infine, +1 terapie intensive (per un totale di 20).

Basilicata: 109 ricoveri, 1.078 positivi e un decesso

La task force regionale comunica che nella giornata di ieri, 31 marzo, 109 persone sono state ricoverate per Covid-19 in Basilicata: 57 nell’ospedale San Carlo di Potenza, di cui 1 in terapia intensiva, e 52 nell’ospedale Madonna delle Grazie di Matera, di cui 2 in terapia intensiva. Sempre nella giornata di ieri, sono stati processati 4.549 tamponi (molecolari ed antigenici) per la ricerca di contagio da Covid-19, di cui 1.078 sono risultati positivi. Nella stessa giornata si sono registrate 622 guarigioni e il decesso di una persona.

CRESCITA NUOVI CASI SU BASE SETTIMANALE

I puntini sono: casi giornalieri del giorno/casi giornalieri dello stesso giorno della settimana precedente. La curva rappresenta la media mobile a 7 giorni. Se il dato è superiore a 1 vuol dire che i contagi sono in crescita

Loading...

1.417 positivi e un decesso in Friuli Venezia Giulia

Oggi in Friuli Venezia Giulia su 4.594 tamponi molecolari sono stati rilevati 330 nuovi contagi, con una percentuale di positività del 7,18 per cento. Sono inoltre 9.097 i test rapidi antigenici realizzati, dai quali sono stati rilevati 1.087 casi (11,95%). Le persone ricoverate in terapia intensiva sono 6, mentre i pazienti ospedalizzati in altri reparti sono 142. Lo ha comunicato il vicegovernatore della Regione con delega alla Salute, Riccardo Riccardi. Si registra anche il decesso di un uomo, che porta il numero complessivo dei decessia 4.920.

In Abruzzo 2.301 nuovi positivi e cinque decessi

Da ieri il bilancio dei pazienti deceduti registra cinque nuovi casi, di età compresa tra 60 e 90 anni. Di questi, un decesso è segnalato in provincia di Chieti e 2 in provincia dell’Aquila, altri due casi risalgono ai giorni scorsi e sono stati comunicati solo oggi dalle Aziende sanitarie locali. Il numero complessivo delle morti, causate dal Coronavirus, sale a 3.095. Oggi in regione sono 1.258 i guariti e 2.301 i nuovi positivi al Covid 19, di età compresa tra 4 mesi e 100 anni. I nuovi positivi portano il totale dei contagi, dall'inizio dell'emergenza e al netto dei riallineamenti, a 317.091. In quest'ultimo dato sono compresi anche 272.615 dimessi e guariti.

IL TREND GIORNO PER GIORNO

Casi attualmente positivi, guariti, morti e casi totali dal primo rilevamento a oggi. Casi nuovi giorno per giorno

Loading...

Veneto, 7.333 i nuovi casi in Veneto, quattro i decessi

Sono 7.333 i nuovi casi di Covid-19 registrati in Regione Veneto alle 8 di oggi, ieri erano 7.720. Si conferma il trend di crescita del numero degli attualmente positivi che arrivano a 81.641 contro i 81.073 di ieri. In aumento anche il trend del numero dei ricoveri: 899 oggi contro gli 886 di ieri fa per effetto di un incremento dei ricoveri in area non critica (840 contro i 825 di ieri) e di una contestuale minima flessione dei pazienti in terapia intensiva: 59 contro i 61 di ieri. I decessi di oggi sono quattro contro gli 11 di ieri.

In Sardegna 2.008 nuovi positivi e quattro decessi

In Sardegna si registrano oggi 2008 ulteriori casi confermati di positività al Covid. Sono stati processati in totale, fra molecolari e antigenici, 13.198 tamponi. I pazienti ricoverati nei reparti di terapia intensiva sono 22, uno in più di ieri. I pazienti ricoverati in area medica sono 333, stesso numero di ieri; 30.336 sono i casi di isolamento domiciliare, 27 in più rispetto a ieri. Si registrano anche quattro decessi.

Studio Usa: con Omicron casi più che quadruplicati in bambini sotto i 5 anni

Con l'arrivo della variante Omicron si è assistito a un’impennata di casi di Covid-19 tra i bambini al di sotto dei 5 anni di età. Le infezioni da Omicron, però, hanno forme cliniche gravi molto meno frequentemente rispetto alla variante Delta. Lo indica lo studio della Case Western Reserve University School of Medicine di Cleveland, pubblicato sulla rivista Jama Pediatrics, che ha analizzato i dati di 651.640 bambini americani. Lo studio ha rilevato come il tasso di incidenza mensile delle infezioni sia rimasto sostanzialmente stabile a 1-1,5 casi ogni 1.000 persone al giorno tra settembre e novembre 2021, periodo in cui la variante Delta era prevalente.

Con l’arrivo di Omicron, però, le cose sono rapidamente cambiate e a dicembre si è arrivati a 2,4-5,6 casi ogni 1.000 persone al giorno. A gennaio i tassi sono ulteriormente saliti fino a superare gli 8 casi per 1.000 persone. In questo periodo, i bambini di età compresa tra 0 e 2 anni sono stati in media più colpiti rispetto a quelli di età compresa tra 3 e 4 anni. La ricerca ha confermato la minore gravità di Omicron rispetto a Delta. Nel dettaglio, l’1,76% dei bambini infettati da Omicron aveva bisogno del ricovero rispetto al 3,25% di quelli che avevano preso Delta, per i ricoveri in terapia intensiva il rischio era dello 0,17% con Omicron e dello 0,51% con Delta; quello di avere bisogno della ventilazione assistita dello 0,04% con Omicron e dello 0,22% con Delta.

Valle d’Aosta: 67 nuovi casi e nessun decesso

Sono 67 i nuovi casi di contagio registrati in Valle d’Aosta nelle ultime 24 ore. È quanto emerge dal bollettino della Regione Valle d’Aosta sull’andamento della pandemia. Nella stessa giornata non si registrano decessi. Sono 1.212 gli attuali positivi di cui 21 ricoverati nei reparti ordinari, 1.191 in isolamento domiciliare.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti