ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùIl bollettino della pandemia

Coronavirus, ultime notizie: oggi in Italia altri 75.020 casi (+15,5% sulla settimana) e 266 vittime

I dati del ministero della Sanità elaborati sulla base di 446.180 tamponi. Tasso di positività al 16,8%. Oms: Italia quarta per nuovi casi e quinta per morti in sette giorni

Coronavirus: bollettino del 21 aprile 2022

5' di lettura

I DATI DEL CONTAGIO
Loading...

Sono 75.020 i nuovi casi di positività al Coronavirus registrati nelle ultime 24 ore, 24.828 in meno rispetto ai 99.848 rilevati ieri. Il dato odierno rappresenta una crescita del 15.5% su quanto rilevato una settimana fa, il 14 aprile. L'ultimo incremento si basa su 446.180 tamponi contro i 610.600 del giorno precedente (vengono considerati sia test rapidi antigenici che i tamponi molecolari). Il numero dei tamponi si riflette sulla percentuale di positività sul totale dei test fatti: il “tasso di positività”, cioè il rapporto tra il numero totale dei tamponi effettuati e quelli che risultano postivi si attesta così al 16,8%, in lieve crescita rispetto al dato registrato mercoledì (16,3%).

Il report quotidiano diffuso dal ministero della Sanità e della Protezione civile alle 18.200 di oggi, giovedì 21 aprile, conta anche 166 vittime, 39 in meno rispetto alle 205 registrate ieri. Il totale delle vittime rilevate dall'inizio dell'emergenza Covid ha raggiunto così quota 162.264.

Loading...

Questo invece il quadro relativo ai soggetti presi in carico dal sistema sanitario: il totale dei ricoverati per Covid nei reparti di terapia intensiva è pari a 415 unità (-2 rispetto a ieri, quando erano in totale 413), mentre sono 10.231 i soggetti ricoverati con sintomi del Coronavirus nei reparti ordinari (+24, erano 10.207 nella precedente rilevazione). Le persone in isolamento domiciliare sono invece 1.212.167 (-15.887, erano 1.196.280). Nel complesso, le persone attualmente positive si mantengono ben al di sopra quota 1,2 milioni di unità, arrivando a 1.222.813. Il totale dei soggetti dimessi/guariti da febbraio 2020 a oggi è invece pari a 14.549.360. I casi totali di contagio rilevati dall'inizio della pandemia superano i 15 milioni: sono arrivati a 15.934.437.

Toscana: 4.713 nuovi casi e 19 decessi

In Toscana sono 4.713 i nuovi casi Covid (1.055 confermati con tampone molecolare e 3.658 da test rapido antigenico), che portano il totale a 1.066.731 dall’inizio della pandemia da Coronavirus. I nuovi casi sono lo 0,4% in più rispetto al totale del giorno precedente. I guariti crescono dello 0,4% e raggiungono quota 1.006.801 (94,4% dei casi totali). Oggi sono stati eseguiti 4.725 tamponi molecolari e 23.148 tamponi antigenici rapidi, di questi il 16,9% è risultato positivo. Sono invece 6.385 i soggetti testati oggi (con tampone antigenico e/o molecolare, escludendo i tamponi di controllo), di cui il 73,8% è risultato positivo. Oggi si registrano anche 19 nuovi decessi.

Quasi 6mila casi e dieci morti in Emilia-Romagna

Tornano a crescere, sono quasi seimila, i casi di positività al Coronavirus in Emilia-Romagna: nelle ultime 24 ore, infatti, sulla base di quasi 25mila tamponi, sono stati individuati 5.930 positivi. Si contano ancora dieci morti, tutti con più di 78 anni di età. Il numero dei ricoveri resta sostanzialmente stazionario, in particolare per le terapie intensive dove c’è un paziente in meno rispetto a ieri (33 in tutto). Negli altri reparti Covid, invece, i positivi sono 1.419 (+23). Il 97,5% dei circa 58mila casi di infezione attiva è in isolamento domiciliare.

D’Amato (Lazio): “8.202 nuovi casi e 17 decessi”

“Oggi nel Lazio, su 8.855 tamponi molecolari e 37.841 tamponi antigenici per un totale di 46.696 tamponi, si registrano 8.202 nuovi casi positivi (-2.479), sono 17 i decessi (+3), 1.175 i ricoverati (+24), 69 i pazienti in terapia intensiva e 3.924 i guariti. Il rapporto tra positivi e tamponi è al 17,5%. I casi a Roma città sono a quota 4.272”. A fare il punto è l’assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D’Amato, in una nota.

Veneto, +7.423 nuovi casi e 8 decessi in 24 ore

Dati altalenanti per i contagi da Sars-Cov2 in Veneto, con una diminuzione dei nuovi casi rispetto a ieri: il bollettino ne segnala 7.423 (ieri erano 9.754), che portano il totale a 1.617.277. Vi sono 8 decessi (ieri 20) con il totale a 14.369. Risalgono gli attuali positivi, che sono 74.045 (+1.437). La situazione clinica vede 901 ricoveri in area non critica (-16) e 36 (+2) in terapia intensiva. La campagna vaccinale prosegue a ritmo molto lento, con 1.660 dosi somministrate ieri, prevalentemente (1.480) dosi booster. La copertura con il richiamo della popolazione è all’88,7%, con la terza dose al 74,4%. Nella fascia pediatrica ha completato il ciclo il 29,9 per cento.

IL TREND GIORNO PER GIORNO

Casi attualmente positivi, guariti, morti e casi totali dal primo rilevamento a oggi. Casi nuovi giorno per giorno

Loading...

Sicilia, contagi e ricoveri in calo, -8,3% nuovi positivi

Contagi in calo in Sicilia. Nella settimana dall'11 al 17 aprile si è registrato ancora un lieve decremento delle nuove infezioni. L'incidenza di nuovi casi positivi è pari a 30.034 (-8,3 per cento), con un valore cumulativo di 621,35/100.000 abitanti. Il tasso di nuovi positivi più elevato rispetto alla media regionale si è registrato nelle province di Messina (904/100.000 abitanti) e Siracusa (714). Le fasce d'età maggiormente a rischio risultano quelle tra i 6 e i 10 anni (873/100.000) e tra gli 11 e i 13 anni (840). Continua il trend in diminuzione anche per le nuove ospedalizzazioni.

Oms: Italia quarta per nuovi casi e quinta per morti in sette giorni

Continua il calo dei casi e dei morti di Covid-19 a livello globale, a conferma di un trend iniziato a fine marzo. Nella settimana dall’11 al 17 aprile, sono oltre 5 milioni i nuovi contagi segnalati (-24% rispetto al periodo 4-10 aprile) e oltre 18mila i nuovi decessi (-12%), per un totale di oltre 500 milioni di casi confermati e oltre 6 milioni di morti registrati nel pianeta da inizio pandemia. È quanto emerge dall’ultimo report settimanale dell’Organizzazione mondiale della sanità, che indica l’Italia quarta a livello globale per nuove infezioni riportate e quinta per nuovi decessi, e terza in Europa per entrambi i parametri. Dall’11 al 17 aprile, tutte le regioni dell’Oms hanno segnalato una riduzione di contagi e morti. Tendenze che tuttavia “dovrebbero essere interpretate con cautela - ripete anche questa settimana l’agenzia ginevrina - perché diversi Paesi stanno progressivamente cambiando le loro strategie di test Covid, totalizzando meno test effettuati, e quindi di casi rilevati”.

In Sardegna 2.695 nuovi positivi e quattro decessi

In Sardegna si registrano oggi 2.695 ulteriori casi confermati di positività al covid. Sono stati processati in totale, fra molecolari e antigenici, 10.697 tamponi. I pazienti ricoverati nei reparti di terapia intensiva sono 17, uno in meno di ieri. I pazienti ricoverati in area medica sono 325, due meno di ieri. 29.530 sono i casi di isolamento domiciliare, 331 in meno rispetto a ieri. Si registrano anche quattro decessi.

TERAPIE INTENSIVE E RICOVERI

Il numero di ricoveri giornalieri, quelli in terapia intensiva, e la crescita percentuale giornaliera.

Loading...

Gimbe, virus circola troppo, no a stop mascherine a chiuso

A una decina di giorni dal primo maggio, data in cui dovrebbe decadere l’obbligo delle mascherine al chiuso, nuovi casi, ricoveri, intensive e decessi “presentano una lieve tendenza alla flessione”. Tuttavia, “la circolazione del virus è ancora molto elevata: il numero di positivi, sottostimato, supera quota 1,2 milioni, i nuovi casi giornalieri sono oltre 50 mila e il tasso di positività dei tamponi supera il 15%. Di conseguenza, abolire l’obbligo di mascherina al chiuso è una decisione molto avventata”. Così il presidente Gimbe Nino Cartabellotta, che precisa come l’incidenza superi i 500 casi per 100.000 abitanti in 72 province.

In Valle d’Aosta 117 casi e nessun decesso

Sono 117 i nuovi positivi al Covid-19 in Valle d’Aosta e nessun decesso nelle ultime 24 ore. Lo riporta il bollettino regionale quotidiano.Gli attuali positivi in regione sono 1.405 di cui 1.384 in isolamento domiciliare. Il totale da inizio pandemia sale a 34.315. Zero i ricoveri in terapia intensiva e 21 quelli nei reparti ordinari.

18 ricoverati in meno negli ospedali dell'Umbria

Diciotto ricoverati Covid in meno negli ospedali dell’Umbria, ora 253, cinque dei quali, uno in più, nelle rianimazione nell'ultimo giorno. Nel quale non si registrano altri morti, mentre i nuovi casi sono 1.483 e i guariti 1.169. Emerge dai dati della Regione. Registrata una risalita degli attualmente positivi al virus, ora 12.301, 314 in più. Sono stati analizzati 8.764 tra tamponi molecolari e test antigenici, con un tasso di positività del 16,9 per cento mentre era 15,5 mercoledì e 15,3 lo stesso giorno della scorsa settimana.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti