Il bollettino della pandemia

Coronavirus Italia: oggi altri 13.446 casi e 263 vittime, tasso di positività al 3,9%

I dati del ministero della Sanità elaborati sulla base di 338.771 tamponi effettuati. Oltre 1.300 nuovi casi in Puglia dove si registra anche una crescita notevole dei guariti e pertanto calano in modo vistoso gli attuali positivi

Coronavirus: bollettino del 30 aprile - I dati di oggi

4' di lettura

I DATI DEL CONTAGIO
Loading...

Alle 17.40 di oggi, venerdì 30 aprile, sono 13.446 i nuovi positivi (-874 giorno su giorno: ieri erano 14.320) rilevati dal bollettino quotidiano diffuso dal ministero della Sanità e dalla Protezione civile. Il totale degli attualmente contagiati arriva così a 436.270 unità (-2.439).

Il dato è stato elaborato sulla base di 338.771 tamponi effettuati nelle ultime 24 ore contro i 330.075 di giovedì (come sempre sono conteggiati sia i test rapidi antigenici che i tamponi molecolari). Il “tasso di positività”, cioè il rapporto tra il numero totale dei tamponi effettuati e quelli che risultano postivi si attesta così al 3,9% (ieri era al 4,3%). I morti, nelle ultime 24 ore, sono stati 263, in lieve calo rispetto ai 288 di ieri, per un totale di 120.807 decessi registrati da febbraio 2020.

Loading...

Degli oltre 430mila italiani attualmente positivi, 18.940 sono ricoverati con sintomi nei reparti ospedalieri ordinari (ieri erano 19.351) e 2.583 nei reparti di terapia intensiva (erano 2.640). I soggetti tenuti sotto osservazione medica in isolamento domiciliare sono invece 414.747. Il totale dei dimessi e dei guariti è arrivato a 3.465.576 (+15.621).

1.344 casi su 13.296 test, 37 morti e boom di guariti in Puglia

Sono in diminuzione rispetto a ieri, ma comunque superano i 1.300, i nuovi casi di Covid-19 oggi in Puglia a fronte di un aumento consistente del numero dei test. Si registra anche una crescita notevole dei guariti e pertanto calano in modo vistoso gli attuali positivi. Aumentano i decessi mentre sono in costante calo i ricoverati. È il quadro fornito dal bollettino epidemiologico quotidiano, stilato dalla Regione, sulla base delle informazioni del dipartimento Promozione della Salute. Oggi, su 13.296 test per l'infezione da Coronavirus, sono stati rilevati 1.344 casi positivi.

In Veneto 788 nuovi casi e 14 decessi

Scende ancora la curva dei contagi Covid in Veneto, che registra 788 nuovi positivi nelle ultime 24 ore e 14 decessi. Lo riferisce il report della Regione. I dati complessivi parlano di 411.899 infetti dall'inizio dell'epidemia, e 11.330 vittime, tra ospedali e case di riposo. Migliora la situazione degli ospedali. In totale sono 1.473 i malati Covid ricoverati (-5), di cui 1.282 (+7) nei reparti medici, 191 (-12) nelle terapie intensive. I soggetti attualmente positivi e in isolamento sono 21.892 (-363). Il tasso di positività rispetto ai 36.957 tamponi processati ieri è del 2,1 per cento.

TERAPIE INTENSIVE, RICOVERI E ISOLAMENTO DOMICILIARE
Loading...

1.206 nuovi positivi e 17 decessi in Emilia Romagna

Dall'inizio dell'epidemia da Coronavirus, in Emilia-Romagna si sono registrati 369.250 casi di positività, 1.206 in più rispetto a ieri, su un totale di 30.758 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti da ieri è del 3,9%. Purtroppo, si registrano 17 nuovi decessi. In totale, dall'inizio dell'epidemia i decessi in regione sono stati 12.876.

Nel Lazio 1.151 nuovi casi, Roma a quota 500

“Oggi su oltre 17 mila tamponi nel Lazio (+397) e oltre 21 mila antigenici per un totale di oltre 38 mila test, si registrano 1.151 casi positivi (+27), 26 i decessi (-1) e +1.791 i guariti”. Così l'assessore regionale alla Sanità Alessio D'Amato.”Aumentano i casi, mentre diminuiscono i decessi, i ricoveri e le terapie intensive. Il rapporto tra positivi e tamponi è a 6%, ma se consideriamo anche gli antigenici la percentuale è al 2% - aggiunge - I casi a Roma città sono a quota 500. L'attività vaccinale non si fermerà nemmeno domani 1° maggio, i nostri operatori garantiranno le somministrazioni, un ringraziamento per il grande lavoro che stanno svolgendo”.

Toscana: 870 nuovi positivi e 29 vittime in 24 ore

“Record di vaccini in Toscana. Ieri ne abbiamo somministrati 37mila, ben oltre la soglia richiesta dal Governo a livello nazionale. Conferma che la macchina organizzativa è all'altezza della sfida”. Lo annuncia su Facebook il presidente della Regione, Eugenio Giani. I nuovi casi registrati in Toscana sono 870 su 27.825 test di cui 13.624 tamponi molecolari e 14.201 test rapidi. Ventinove i decessi. Il tasso dei nuovi positivi è 3,13% (9,2% sulle prime diagnosi)”.

La saturazione delle terapie
Loading...

In Friuli Venezia Giulia 89 casi e 3 decessi

Oggi in Friuli Venezia Giulia su 4.963 tamponi molecolari sono stati rilevati 89 nuovi contagi con una percentuale di positività dell'1,79 per cento. Sono inoltre 611 i test rapidi antigenici eseguiti, dai quali sono stati rilevati 19 casi (3,11%). I decessi registrati sono 3; i ricoveri nelle terapie intensive sono 30 e quelli in altri reparti scendono a 239. Lo comunica il vicegovernatore del Friuli Venezia Giulia con delega alla Salute, Riccardo Riccardi. I decessi da inizio pandemia complessivamente ammontano a 3.700.

172 casi e 3 decessi in Basilicata

Sono 172 i nuovi casi di contagio nelle ultime 24 ore in Basilicata, a fronte di 1.378 tamponi processati. Lo comunica la task force della Regione Basilicata, specificando che La task force regionale comunica che ieri, 29 aprile, sono stati processati 1.378 tamponi molecolari per la ricerca di contagio da Covid-19, di cui 172 (e fra questi 170 relativi a residenti in Basilicata) sono risultati positivi.

Report Iss, in 8 Regioni terapie intensive sopra soglia critica

Scende, ma rimane alto, il numero di Regioni e Province autonome che hanno un tasso di occupazione in terapia intensiva e/o aree mediche sopra la soglia critica (8 Regioni/Pa vs 12 della settimana precedente). È quanto si legge nella bozza del monitoraggio settimanale dell'Istituto superiore di sanità e del ministero della Salute relativo al periodo 19-25 aprile. Il tasso di occupazione in terapia intensiva a livello nazionale è uguale alla soglia critica (30%), con una diminuzione nel numero di persone ricoverate in terapia intensiva, che passa da 3.151 del 20 aprile a 2.748 del 27 aprile. Il tasso di occupazione in aree mediche a livello nazionale - si legge nella bozza - scende ulteriormente ed è sotto la soglia critica (32%). Il numero di persone ricoverate in queste aree passa da 23.255 del 20 aprile a 20.312 del 27 aprile.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti