Europa

Coronavirus, ultime notizie: Germania, verso nuova stretta. Merkel in quarantena dopo incontro con medico positivo - Schnabel (Bce), sì a eurobond

Olimpiadi di Tokyo, si programma un rinvio
Bce, Schnabel: sì a coronabond, serve unità europea
Spagna, serve un piano Marshall europeo Prorogato di 15 giorni lo stato di emergenza
Grecia in lockdown dal 23 marzo
Nel Regno Unito oltre 5mila casi di contagio
In Germania 18.610 persone infettate (e 55 morti)
Iran, 1.685 decessi e 21.638 contagiati. Khamenei: no aiuti dagli Usa
La Russia invia in Italia 9 aerei militari con aiuti medici



  • Cio più vicino a rinviare Tokyo 2020

    Il Comitato olimpico internazionale sarebbe più vicino a rinviare i Giochi olimpici di Tokyo 2020, sotto il peso delle pressioni della comunità internazionale per il posticipo della manifestazione.

  • Regno Unito, Johnson minaccia stretta

    Boris Johnson ha dichiarato che il suo governo imporrà «misure più dure» per contenere l’epidemia di coronavirus, nel caso i cittadini «continuino a ignorare» le restrizioni imposte su assembramenti e viaggi non -essenziali.

  • Israele, i contagiati superano quota 1.000

    Il totale degli israeliani risultati positivi al coronavirus è salito nella giornata odierna da 945 a 1.071. Lo ha reso noto il ministero della
    sanità. Di questi, 18 sono giudicati in condizioni gravi. Nella notte di venerdì si era avuto il primo decesso per coronavirus: quello di un uomo di 88 anni, affetto anche da altre malattie.

  • Repubblica Ceca, prima vittima

    La Repubblica Ceca ha registrato la prima vittima nell’epidemia di coronavirus.

  • Siria, confermato primo caso di coronavirus

    Le autorità della Siria hanno confermato il primo caso di coronavirus nel Paese. Ll ministero della Salute ha dichiarato che il paziente, di cui non si conoscono le generalità, «proviene dall'estero». La Siria è stata fino a oggi l'unico paese del Mediterraneo a non registrare ufficialmente casi di coronavirus.

  • Coronavirus, 627 contagiati in Polonia

    I contagiati del coronavirus in Polonia sono 627, di cui 7 sono morti. Lo ha comunicato stasera il ministero della sanità di Varsavia. Nel corso delle ultime 24 ore la polizia (con il sistema di geolocalizzazione in vigore da due giorni) ha controllato 67 mila persone in quarantena e 339 di loro sono state multateperché non erano in casa (da venerdì scorso le sanzioni sono aumentate fino a 6500 euro). Le autorità sanitarie informano che finora in Polonia sono stati realizzati 17 mila test, di cui 2500 nelle ultime 24 ore.

  • Coronavirus: Francia, malati in Germania, Svizzera e Lussemburgo

    Diversi pazienti francesi della regione del Grand Est, uno dei principali focolai di Coronavirus in Francia, sono stati trasferiti in ospedali tedeschi, svizzeri e Lussemburghesi: lo ha annunciato stasera in conferenza stampa il direttore generale della Sanità, Jerome Salomon.
    Salomon ha ringraziato questi Paesi per aver offerto alla Francia aiuto per curare i malati degli ospedali in prossimità della frontiera orientale, messi a dura prova dall'afflusso di pazienti negli ultimi giorni.

  • La Francia dichiara lo stato di emergenza sanitaria

    Il parlamento francese ha adottato stasera, con un ultimo voto dell'Assemblea Nazionale, il progetto di legge che sancisce lo «stato di emergenza sanitaria» della durata di due mesi per far fronte all'epidemia di Coronavirus.

    I deputati hanno votato per alzata di mano, in rappresentanza
    ognuno dei membri del proprio gruppo secondo le regole dettate
    dal presidente dell'Assemblea, Richard Ferrand, davanti a un
    emiciclo semideserto per ragioni sanitarie

  • Merkel in quarantena, ieri era al supermercato

    Angela Merkel ha avuto notizia della positività al coronavirus del medico incontrato venerdì scorso soltanto dopo la conferenza stampa di oggi pomeriggio. Lo precisa la Bild on line, dopo la notizia che la cancelliera
    andrà in quarantena a casa in attesa del test. Ieri, però, Merkel era andata anche a fare la spesa, personalmente, al supermercato, ed era stata immortalata da alcuni media locali berlinesi.

  • Francia, bilancio morti sale a 674

    Il bilancio delle vittime registrate negli ospedali francesi sale a 674. Lo comunicano le autorità sanitarie locali, aggiungendo che il totale di casi confermati è cresciuto a 16.018.

  • Usa, primo senatore positivo

    Il repubblicano Rand Paul è il primo senatore degli Stati Uniti a risultare positivo al coronavirus. Lo ha dichiarato lo stesso Rand dal suo profilo Twitter.

  • Coronavirus: 10 nuovi contagiati a Cuba, bilancio sale a 35

    Il ministero della Sanità di Cuba ha reso noto oggi che nelle ultime 24 ore si sono aggiunti altri dieci pazienti contagiati dal coronavirus, per un totale generale di 31. Lo riferisce l'agenzia di stampa cubana Acn.
    Di questi nuovi casi, sette riguardano cittadini cubani e tre

  • Merkel in quarantena

    La cancelliera tedesca Angela Merkel, 65 anni, entra in quarantena a casa dopo aver incontrato un medico risultato poi essere positivo al coronavirus. Lo specialista le aveva fatto un vaccino precauzionale contro la polmonite batterica venerdì. La cancelliera verrà sottoposta a tampone nei prossimi giorni.

  • Johnson: quarantena obbligatoria per malati e anziani. Parchi aperti ma restate a casa


    Boris Johnson ha formalizzato la direttiva della quarantena obbligatoria per 12 settimane per circa 1,5 milioni di persone vulnerabili, anziani e malati cronici, contattati nelle ultime ore da un avviso del sistema sanitario nazionale (Nhs). A tutti è stata promessa assistenza, visto che - per loro tutela - non potranno uscire neppure per la spesa. Il premier ha parlato della necessità delle restrizioni “senza precedenti” adottate, come le chiusure dei locali, per “rallentare” i contagi e “salvare migliaia di vite
    umane”. I parchi resteranno aperti ma bisogna rispettare la distanza di due metri ed evitare assembramenti.

  • Merkel, il virus dilaga rapidamente in Germania: Evitare gli assembramenti, si può uscire al massimo in 2 persone, chiusi i ristoranti


    “Il coronavirus si diffonde in Germania con preoccupante velocità”. Lo ha detto la cancelliera Angela Merkel in conferenza stampa a Berlino che, dopo il vertice con i ministri, ha ribadito che lo Stato federale e i Laender prendono molto seriamente la situazione. Nelle prossime 2 settimane la popolazione è stata invitata a evitare i contatti all'esterno. Saranno possibili d'ora in poi solo con al massimo una persona che non appartiene al proprio nucleo familiare e alla propria abitazione, o con le persone che vivono nella stessa casa. Nei luoghi pubblici, “vanno mantenuti almeno 1,5 metri, meglio ancora due metri di distanza”. “Sono regole non consigli”, ha sottolineato, “la polizia e gli addetti all'ordine pubblico sorveglieranno il rispetto delle regole, e le violazioni verranno sanzionate”. I ristoranti saranno chiusi e sarà permesso solo il servizio a domicilio. Andare al lavoro, a fornire assistenza in emergenza, a fare la spesa, partecipare a sedute, appuntamenti e esami, aiutare gli altri o fare sport individuali e muoversi all'aria aperta, così come altre attività necessarie, resta naturalmente ancora possibile”, ha spiegato ancora Merkel.All’oggi i contagiati sono 22mila e 70 i morti da Covid-19.

  • Usa, i positivi al Covid-19 sono 29mila

    I casi positivi di coronavirus negli Usa hanno superato quota 29 mila. Per l'esattezza sono 29.235, con 371 vittime. Lo riferisce la Cnn citando i dati dei sistemi sanitari pubblici americani.

  • Grecia in lockdown dal 23 marzo

    La Grecia ha decretato il lockdown generale a partire da lunedì 23 marzo. Lo ha annunciato il premier greco Kyriakos Mitsotakis. I casi di contagio sono 624 e i morti 15.

  • Sanchez: serve un piano Marshall europeo

    “Questa è una crisi simmetrica, che ha un impatto su tutti i Paesi. L'Unione europea deve dare una risposta unitaria. Dobbiamo elaborare un grande piano Marshall”. Lo ha detto il premier spagnolo Pedro Sanchez sugli sviluppi della pandemia in corso, propnendo la creazione
    di un fondo europeo per la disoccupazione, che sia una prestazione complementare agli aiuti nazionali. Lo stato di emergenza nel Paese verrà probabilemente prorogato fino all’11 aprile. I morti fino ad ora sono stati 1.720 e i contagiati sono a quota 28.572, seconda in Europa dopo l’Italia.

  • Germania: verso il divieto di contatti tra le persone

    Lo Stato federale e i Laender tedeschi vogliono imporre il divieto dei contatti in Germania per contrastare il diffondersi del contagio. È quello che emerge, secondo la Dpa, dalla teleconferenza fra la cancelliera Angela Merkel e i ministri-presidenti delle regioni. Saranno proibiti raggruppamenti di oltre 2 persone, ad eccezione delle famiglie. La cancelliera parlerà alla nazione alle 17.30.

  • Trump alle case automobilistiche: fate i respiratori


    A Ford, General Motors e Tesla è stato dato il via libera per fare respiratori e altri prodotti metallici”: lo ha twittato Donald Trump in riferimento alla
    crisi coronavirus.

  • Olanda, salgono i contagi (4204) e i morti (179 +43 in un giorno)


    Sono saliti a 4.204 i casi di contagio da coronavirus in Olanda, 573 in 24 ore. In un giorno sono aumentate anche i morti, 43, aggiornando il bilancio totale a 179. Le vittime hanno dai 57 ai 97 anni.

  • Emirates sospende tutti i voli dal 25 marzo. In volo solo i cargo


    Emirates Airlines sospende tutti i voli passeggeri da mercoledì 25 marzo. Saranno attivi solo i voli cargo. Ai dipendenti della compagnia verrà corrisposto una riduzione del 25-50% del salario minimo per i prossimi tre mesi.

  • Usa, Mnuchin: 4mila miliardi di liquidità per le imprese e aiuti diretti alle famiglie

    Il pacchetto di aiuti in discussione al Congresso Usa prevede ora per i contribuenti americani un pagamento diretto in un’unica soluzione pari a 3.000 dollari per una famiglia media di quattro persone.Lo ha detto in una intervista alla Fox il segretario al Tesoro americano, Steve Mnuchin. Le misure contro la crisi da coronavirus prevedono anche fino a 4.000 miliardi di liquidità per le imprese.
    Secondo Mnuchin, negli Usa la crisi da coronavirus sembra uno scenario da 10-12 settimane: con il pacchetto di misure in discussione si può stabilizzare l’economia - ha detto - ma se sarà necessario si tornerà al Congresso.

  • New York, stanotte scatta il lockdown

    Entra in vigore alle 20 locali (l’una di notte in Italia) il provvedimento con cui il governatore dello Stato di New York, Andrew Cuomo, ordina di non uscire di casa e di fermare tutte le attività non essenziali per affrontare la crisi da coronavirus. La città di New York, la più popolosa e più colpita degli Stati Uniti, (800o i contagiati) si prepara a un lockdown senza precedenti, come testimoniano anche i supermercati svuotati. In questi ultimi giorni la metropoli è apparsa in gran parte deserta, ma erano numerose le persone che affollavano Central Park o i mercatini all'aperto come quello a Union Square.

  • Belgio, il lockdown durerà per altre otto settimane

    Il lockdown previsto in Belgio continuerà almeno per le prossime otto settimane. Lo ha dichiarato il ministro della Salute Maggie De Block al quotidiano De Zondag. Dal 17 marzo ai cittadini è concesso uscire di casa solo per comprare cibo, e per motivi di salute o assistenza. Scuole e università sono chiuse e molte società impongono ai dipendenti il lavoro agile.

  • Spagna, centro conferenze di Madrid convertito in ospedale

    A Madrid decine di persone sono state trasferite in un centro conferenze convertito in un ospedale da campo improvvisato e che può ospitare 5.000 posti letto. Si tratta della più grande struttura del genere in Europa. Poco prima della mezzanotte, con l’aiuto dei militari, sono stati trasferiti 200 pazienti nella struttura Ifema, dove sono stati per ora allestiti 1.300 posti letto. Nel weekend vi saranno trasferiti in totale 300 pazienti affetti da coronavirus.

  • Regno Unito, ordinati milioni di kit per i test sul virus

    Il governo britannico di Boris Johnson ha ordinato “milioni di kit per il test” sul coronavirus, inclusi milioni di confezioni di un nuovo esame precoce sugli anticorpi in grado - si spera - d’individuare chi ha già conseguito un’immunità. Lo ha annunciato oggi Robert Jenrick, ministro per le Aree urbane, intervistato in uno dei talk-show domenicali del Regno. Jenrick ha aggiunto che questi nuovi test potrebbero essere disponibili nel giro di poche settimane, mentre ha confermato l’arrivo di migliaia di ventilatori negli ospedali, di 4.500 medici richiamati (finora)
    dalla pensione e di un primo contingente di 8.000 posti letto di terapia intensiva in più, messi a disposizione dalla sanità privata a favore di un sistema pubblico (Nhs) già a rischio affanno.

  • Iraq, lockdown prorogato fino al 28 marzo

    L'Iraq estende al 28 marzo il periodo di lockdown nel paese nel tentativo di contrastare la diffusione del coronavirus. I casi registrati sono 230 e 20 i morti.

  • Primi casi di contagio a Gaza, ordine di restare a casa

    Il premier dell'Autorità nazionale palestinese (Anp) Mohammed Shtayyeh ha annunciato misure di emergenza nella lotta al coronavirus in Cisgiordania, tra cui la quarantena forzata per 14 giorni dalle 22 di stasera (ora locale) per tutta la popolazione. Intanto la minaccia del coronavirus è arrivata anche alle soglie di Gaza. Secondo quanto ha annunciato il ministero della sanità locale, due palestinesi tornati giorni fa dal Pakistan e da allora rimasti bloccati in quarantena al valico di Rafah (con l’Egitto) sono risultati positivi e adesso sono in isolamento in un vicino ospedale da campo. Altre centinaia di abitanti di Gaza sono in quarantena: in parte al valico di Rafah e in parte nelle proprie abitazioni.
    Le autorità hanno ordinato oggi la chiusura immediata dei ristoranti, dei caffè e delle sale per cerimonie. Limitazioni sono state imposte alle moschee: per il momento saranno annullate le preghiere del venerdì, che di norma richiamano moltitudini di fedeli. Nell’enclave, che misura 375 chilometri quadrati, vivono circa due milioni di persone.

  • L’Australia chiude ristoranti, cinema e luoghi di culto

    Anche l’Australia dà una stretta per fronteggiare l’emergenza sanitaria e contrastare la diffusione del coronavirus: viene imposta da domani la chiusura di pub, ristoranti, club, cinema, casinò e luoghi di culto. Lo ha comunicato il primo ministro Scott Morrison. Restano aperti i supermercati e attive le consegne a domicilio. Non è stata invece disposta la chiusura delle scuole a livello nazionale, ma alcuni Stati sono intenzionati a farlo. In Australia si è registrata negli ultimi giorni un’impennata dei casi positivi al coronavirus, che sono 1.315 stando secondo ultimi dati.

  • Bce, Schnabel: sì a eurobond, serve unità europea

    L’emissione di eurobond, in grado di finanziare la risposta congiunte degli Stati Ue allo shock economico del coronavirus, «potrebbe aiutare». E anche «l'emissione di “coronabond” una tantum sarebbe concepibile. Sta ai politici decidere». Lo ha dichiarato Isabel Schnabel, membro tedesco del comitato esecutivo Bce, in un’intervista alla Frankfurter Allgemeine Zeitung. Le dichiarazioni testimoniano come in una parte dell’establishment tedesco si stia facendo strada l’apertura a una maggior solidarietà europea. «Nessun Paese - afferma Schnabel - può essere indifferente a ciò che accade in un altro Paese».
    Quanto al pacchetto di misure varato dalla Bce, con il nuovo Qe da 750 miliardi di euro, Schnabel dice che non si trtta «ovviamente» di un salvataggio dell’Italia, che «non ha perso l’accesso ai mercati. La preoccupazione era piuttosto che iniziassimo a vedere una spirale dei prezzi che si autoalimenta».

  • Spagna, oltre 1.700 morti e 28mila contagiati. Prorogato di 15 giorni lo stato di emergenza

    In Spagna i casi di contagio salgono a 28.572, rispetto ai 24.926 registrati ieri. E i morti diventano 1.720, quasi 400 in più (erano 1.326). Il governo spagnolo ha quindi deciso di prorogare di 15 giorni lo stato d’allerta per l’emergenza coronavirus. Lo ha detto il premier Pedro Sanchez ai presidenti delle comunità autonome nel corso di una riunione online questa mattina, come riporta El Pais. «Il peggio deve ancora venire - ha sottolineato Sanchez - e metterà alla prova i limiti delle nostre capacità».

  • India, coprifuoco diurno e stop ai treni

    L’India avvia il lockdown parziale e cancella i treni passeggeri, mentre diversi Stati chiedono la chiusura dei servizi non essenziali. I casi ufficiali di contagio nel Paese sono finora 324, e per le autorità sono dovuti ai viaggiatori provenienti dall’estero. Secondo il ministero, almeno 14 persone in viaggio sui treni sono risultate positive nella scorsa settimana, incluse due che avrebbero dovute essere in auto-quarantena.
    È entrato in vigore oggi un coprifuoco diurno di 14 ore, con chiusura di tutte le attività non essenziali compresi metropolitane e treni, per contenere la rapida diffusione del virus. Il primo ministro, Modi, ha annunciato che il coprifuoco terminerà alle 21. Fino al 31 marzo cessano quindi di operare i servizi ferroviari del Paese (eccetto alcuni minimi essenziali), utilizzati da oltre 20 milioni di passeggeri ogni giorno.

  • Iran, 1.685decessi da coronavirus e 21.638 contagiati

    In Iran i morti ufficiali dovuti al coronavirus sono 1.685: aumentati di 129 nelle ultime 24 ore. Mente il numero dei contagiati è salito a 21.638, con 1.028 nuovi casi registrati. Quasi 8mila (7.913) sono invece le persone guarite.

  • In Germania 18.610 persone infettate (e 55 morti)

    In Germania continuano ad aumentare a gran ritmo i casi di contagio da coronavirus: sono diventati 18.610, quasi 2mila in più (1.948) di un giorno fa. I dati sono stati diffusi dal Robert Koch Institute, l’istituto governativo per la salvaguardia della salute pubblica. Il numero dei morti registrati passa invece a 55: 9 in più rispetto ai 46 di ieri.

  • Serbia: altri 17 contagiati, il bilancio sale a 188

    In Serbia sono stati accertati nelle ultime ore altri 17 casi di contagio da coronavirus, portando il totale a 188. Ne ha dato notizia il ministero della
    Sanità del Paese, dove sono in vigore stato di emergenza e coprifuoco notturno. Finora si è registrato un decesso per il Covid-19, un uomo di 59 anni morto l’altro ieri in un ospedale di Novi Sad. Ieri sera è giunto un primo carico di aiuti sanitari dalla Cina: mascherine, respiratori, guanti, e anche sei medici e specialisti cinesi.

  • Indonesia, 64 nuovi casi di coronavirus e 10 morti

    Il ministero della Salute dell’Indonesia ha annunciato altri 64 casi di coronavirus e 10 nuovi morti. Il bilancio sale così a 514 persone infettate e 48 decedute. I guariti sono invece 29 in totale: 9 in più rispetto a un giorno fa.

  • La Russia invia in Italia 9 aerei militari con aiuti medici

    Le forze aerospaziali russe hanno completato la formazione del contingente necessario per trasportare in Italia otto brigate mobili di medici militari, veicoli speciali per la disinfezione e altre attrezzature mediche, così come annunciato dal presidente russo Vladimir Putin al premier Giuseppe Conte. Lo riporta il ministero della Difesa russo in una nota. Si tratta di 9 velivoli da trasporto IL-76, che decolleranno a breve. I dettagli dell’operazione sono stati discussi per telefono tra il ministro della Difesa russo, Serghei Shoigu, e quello italiano, Lorenzo Guerini.

  • Iran, Khamenei: non mi fido dell’offerta di aiuto degli Usa

    L’offerta di aiuto avanzata dagli Stati Uniti è «strana»: così l’ha definita la Guida suprema dell’Iran, l’Ayatollah Ali Khamenei. Washington si è proposta di offrire assistenza umanitaria all’Iran, alle prese con una pesante emergenza: con oltre 1.500 morti per coronavirus e 20.610 casi di contagio. In un discorso televisivo Khamenei ha però definito gli Usa «ciarlatani». «Siete accusati di aver creato il virus. Non so se questo sia vero - ha detto l’Ayatollah rivolto agli americani - ma è strano che vogliate aiutare l’Iran». Il leader iraniano teme invece che gli Usa possano operare affinché il virus resti definitivamente nel Paese.

  • Nel Regno Unito oltre 5mila casi di contagio

    Il numero dei casi di contagio da coronavirus nel Regno Unito ha superato la soglia delle 5.000 unità. Sono 5.067 le persone infettate: lo riporta l’ultimo bollettino diffuso dalla Johns Hopkins University. I bilancio dei morti è salito a quota 233, mentre i guariti sono 65.

  • Olimpiadi di Tokyo, si programma un rinvio

    Gli organizzatori delle Olimpiadi di Tokyo 2020, secondo l’agenzia Reuters, starebbero seriamente vagliando la possibilità di rinviare la competizione in programma questa estate. Smentendo così la presa di posizione del Governo giapponese, secondo cui l’opzione del posticipo al momento non esiste. Mentre l’epidemia di coronavirus ha fermato gli eventi sportivi in quasi tutto il mondo, il Giappone si è infatti affrettato a dichiarare che i Giochi olimpici non sarebbero stati fermati: Tokyo rischierebbe di perdere oltre 3 miliardi di dollari di sponsorizzazioni e vanificare i circa 12 miliardi spesi per la preparazione.

  • Le notizie del 21 marzo

    Oltre 300mila contagi e quasi 13mila morti nel mondo. Sono almeno 285 i pazienti deceduti per coronavirus negli Usa, mentre i casi positivi hanno superato quota 24 mila. In Germania i contagiati salgono a 16.662: prevista nazionalizzazione delle grandi aziende. Spagna: 25mila casi e 1.326 persone morte. Wuhan riapre i negozi di prima necessità: uscita autorizzata per una persona a famiglia per 2 ore. In Iran altri 123 morti: sono 1.556 in totale. La Colombia annuncia l'isolamento obbligatorio da martedì 24 marzo.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...