USA

Coronavirus ultime notizie. In Francia 16mila nuovi contagi: massima allerta anche a Montpellier e Tolosa. Di Maio: entro fine anno prime dosi vaccino

● Oms: nuovo record di casi in Europa, oltre 123mila in 24 ore
● Lamorgese: titolari bar stiano più attenti a distanze
● Matrimonio con 200 invitati, focolaio nel napoletano
● Nel mondo 383mila contagi in un giorno
● India supera i 7 milioni di contagi
● In Usa 54.639 nuovi casi in 24 ore
● In Brasile oltre 150mila morti
Ieri in Italia 5.724 casi



  • Twitter segnala il post di Trump sull’immunità al Covid

    Il tweet di Donald Trump sul suo essere immunizzato “viola le regole di Twitter sulla diffusione di informazioni fuorvianti e potenzialmente dannose sul Covid-19. Comunque Twitter ha determinato che potrebbe essere nell'interesse del pubblico che il tweet resti accessibile”. Lo afferma Twitter in un messaggio allegato al cinguettio in cui il presidente Usa ha scritto di aver avuto “una totale e completa approvazione dai medici della Casa Bianca ieri. Questo vuol dire che non posso prendere” il virus “(immunizzato) e che non posso” trasmetterlo.

  • Francia,'massima allerta' anche a Montpellier e Tolosa

    Anche Montpellier (sud) e Tolosa (sud-ovest) passano in zona “scarlatta” di “massima allerta”, dove già si trovano Parigi, Marsiglia, Aix-en-Provence, Grenoble, Lille, Lione e Saint-Etienne, secondo quanto annunciato dalle autorità sanitarie. A Montpellier, la decisione e le modalità di applicazione saranno annunciate ufficialmente domani alle 15 dal prefetto. Il provvedimento riguarderà anche i 31 comuni della regione di Montpellier e altri 7 centri. In zona 'scarlatta” anche Tolosa e 16 comuni della sua banlieue, secondo quanto confermato dal prefetto locale ai sindaci. Anche in questo caso, i dettagli saranno precisati domani.

  • In Francia 16mila nuovi contagi

    Sono stati 16.101 i casi di positività al Coronavirus nelle ultime 24 ore in Francia, una cifra lontana dai quasi 27.000 di ieri ma comunque molto alta per una domenica, giornata tradizionalmente di afflusso più lento dei dati e quindi con cifre nettamente più basse. I decessi sono stati 46, per un totale di 32.730 dal 1 marzo scorso.

  • Inter, Ashley Young è il sesto giocatore positivo

    L’Inter ha annunciato il sesto caso di positività: dopo Bastoni, Skriniar, Nainggolan, Gagliardini e Radu, è stata la volta del terzino inglese . Se la deriva dovesse continuare, il derby di sabato potrebbe essere a rischio. Intanto è il Verona a denunciare il secondo caso: dopo Barak, sottoposto ai test nel ritiro della Nazionale ceca, è positivo anche Koray Gunter. Gli altri componenti del gruppo squadra sono risultati negativi, ma ormai ogni giro di tamponi è un terno al lotto, nonostante tutte le precauzioni e i rispetto del protocollo.

  • Covid: quarantena 10 giorni, ed 1 solo tampone in uscita

    Scende a 10 giorni la quarantena e per i positivi un solo tampone in uscita. E' quanto emerge - secondo quanto si apprende - dalla riunione del Cts di oggi.

  • Covid: in Romania 2.880 casi e 53 morti nelle 24 ore

    La Romania resta nei Balcani il Paese maggiormente colpito dalla pandemia, con 2.880 contagi da coronavirus nelle ultime 24 ore e 53 decessi. I totali sono saliti a 155.283 casi e 5.411 morti. Il Paese ha vissuto la settimana peggiore da quando è cominciata la pandemia da covid. Sono stati infatti ben 19.383 i casi registrati negli ultimi sette giorni, quasi lo stesso numero di quelli avutisi nei primi cento giorni dell'epidemia.

  • Covid: in Gb 12.872 nuovi casi e 65 morti in 24 ore

    Il Regno Unito ha registrato oggi 12.872 nuovi casi di Covid-19, in calo rispetto ai 15.166 di ieri, e 65 decessi. Secondo i dati forniti dal governo, nel Paese si contano un totale di 603.716 casi dall'inizio della pandemia, e un bilancio complessivo di 42.825 vittime. Nel riprendere questi dati, il Guardian sottolinea tuttavia come la domenica i numeri siano spesso più bassi rispetto al resto della settimana.

  • Cinque anziani positivi in residenza a Modena

    Cinque anziani ospiti di della casa/residenza “Villa Parco” Modena sono stati ricoverati nel reparto di Malattie Infettive del Policlinico modenese per Covid, infezione confermata dal tampone.

  • Tamponi, concluso screening a Monte di Procida

    Concluso lo screening straordinario dei tamponi a Monte di Procida (Napoli) per fronteggiare una situazione di emergenza scoppiata dopo feste di matrimonio e comunioni in locali pubblici. Nel punto sanitario istituito nell'area della sede comunale della cittadini flegrea sono stati effettuati 130 tamponi. I risultati degli esami naso-faringei si avranno nelle prossime 48 ore.

  • Covid: Viminale,per jogging non c'è obbligo mascherina

    Chi fa jogging o footing non deve indossare la mascherina. Lo precisa il Viminale dopo la circolare del capo di gabinetto Bruno Frattasi. Per attività motoria, sottolinea il ministero, «deve intendersi la mera passeggiata e non la corsa, anche quella svolta con finalità amatoriali, in quanto riconducibile ad attività sportiva». Quindi, conclude, «jogging e footing potranno continuare a svolgersi senza obbligo di mascherina».

  • In Lombardia 1032 casi, sale rapporto tamponi/positivi

    Superano anche oggi quota mille i nuovi positivi in Lombardia con un numero minore di tamponi effettuati rispetto a ieri: i nuovi casi sono 1.032 a fronte di 15.590 tamponi, per una percentuale pari al 6,6%, in netta crescita rispetto a ieri (4.9). I nuovi decessi sono 3 per un totale di 16.985 morti in regione dall'inizio della pandemia. Salgono sia i ricoverati in terapia intensiva: (+4, 48 in totale) che negli altri reparti (+25, 433). Resta sempre quella di Milano la provincia più colpita con 460 nuovi casi, di cui 211 a Milano città, seguita da Monza e Brianza (143), Pavia (103) e Brescia (72).

  • Covid: contagi stabili, +5.456 in un giorno. 26 vittime

    È stabile la curva dei contagi Covid in Italia: dal bollettino del ministero della Salute emerge che i nuovi casi registrati nelle ultime 24 ore sono 5.456, 268 meno di ieri ma con oltre 28mila tamponi in meno.

  • Renzi: corsa con mascherina? Assurdo, governo ci ripensi

    «Giusto essere prudenti, rispettare le regole e indossare la mascherina. Sostenere invece che si debba usare la mascherina anche mentre si corre è semplicemente assurdo. Spero che il Governo ci ripensi subito». Lo scrive su Twitter il leader di Italia viva Matteo Renzi.

  • Campania: in 24 ore 633 contagi, ieri erano stati 664

    Rallenta ancora la crescita dei contagi in Campania: in 24 ore si registrano 633 positivi (ieri 664, due giorni fa 769) su 9.232 tamponi (ieri 9.031, due giorni fa 9.549) e si contano due persone morte. Sono i dati del bollettino di oggi dell'Unità di crisi regionale per la realizzazione di misure per la prevenzione e gestione dell'emergenza epidemiologia da Covid-19. Il totale dei positivi è di 18.530 unità; quello dei tamponi è di 682.704. I guariti del giorno sono 128. Il report sui posti letto su base regionale indica in 110 i posti di terapia intensiva complessivi, in 61 i posti letto di terapia intensiva occupati. I posti letto di degenza complessivi sono 820 mentre quelli di degenza occupati sono 664.

  • Covid: fonti ministero Salute,documento fake su misure

    È un fake il documento che in queste ore circola dal titolo “Proposte di nuove misure urgenti contenimento del contagio sull'intero territorio nazionale”. Lo spiegano fonti del ministero della Salute.

  • Covid: Lazio, oggi 371 casi, 4 morti e 30 guariti

    «Su quasi 13 mila tamponi oggi nel Lazio si registrano 371 casi, 4 i decessi e 30 i guariti”. Così l'assessore regionale alla Sanità, Alessio D'Amato.«Nel Lazio per il secondo giorno consecutivo dati in leggera flessione ma non bisogna abbassare la guardia, occorre essere rigorosi nei comportamenti - prosegue l'assessore -. I drive-in migliorano le prestazioni grazie anche al potenziamento della rete».

  • Crisanti, in Cts assenza migliori menti Università

    «C'è un problema di Cts non tanto nella composizione, quanto nell'assenza, possibile che non ci siano le migliori menti delle università italiana?». Lo ha detto il direttore di medicina molecolare all'università di Padova, Andrea Crisanti, ospite a “Mezz'ora in più” su Rai3 rispondendo a come mai non fosse mai stato chiamato nel Comitato tecnico scientifico.

  • Covid: bimbo 3 anni positivo a San Marino, è a casa

    Positività al Coronavirus per un bimbo di tre anni che frequenta la scuola materna a San Marino. E quanto riporta l'edizione riminese de “il Resto del Carlino”. È possibile che il bimbo sia stato contagiato dal padre. Il piccolo sta trascorrendo il periodo di malattia a casa.

  • Covid: Lazio, dal 12 ottobre nuovi drive-in

    «Da domani (lunedì 12 ottobre, ndr) nuovi drive-in su prenotazione della Asl Roma 1 presso il Cristo Re (pedonale) e IDI. Sempre da domani Tarquinia, Ladispoli, Gaeta, Labico e Monterotondo Scalo. Martedì quello di Albano e mercoledì Civita Castellana». Così l'asssessore regionale alla Sanità Alessio D'Amato.

  • Trump, sono immunizzato contro il Covid

    “Sembra che ne sia immunizzato”. Lo afferma Donald Trump in un'intervista a Fox riferendosi al coronavirus. “Mi sento bene”, aggiunge il presidente Usa.

  • 384 nuovi positivi in E-R, un morto nel Parmense

    Sono 384, in Emilia-Romagna, i nuovi casi di positività al Coronavirus su quasi 8.700 tamponi effettuati e 2.000 test sierologic.i E' quanto risulta dai dati resi noti dalla Regione secondo cui 171 di questi casi sono asintomatici emersi da screening e attività di contact tracing; 137 già in isolamento al momento del tampone e 162 sono stati individuati nell'ambito di focolai già noti. Sono 13 i nuovi contagi collegati a rientri dall'estero e 8, invece, quelli di rientro da altre regioni. Nelle ultime ventiquattro ore si registra anche un decesso in provincia di Parma. Il numero delle morti totale sale a quota 4.495. Per quanto riguarda la situazione nelle province, i numeri più elevati si registrano a Bologna (73), Modena (54), Rimini (47) e Piacenza (47) seguite da Reggio Emilia (37), Forlì (35), Parma (31), Ferrara (28), Cesena (16), Imola (8) e Ravenna (8). Le persone in isolamento a casa, sono complessivamente 6.072 (+353 rispetto a ieri), circa il 95% dei casi attivi (cioè i malati effettivi che a oggi ammontano 6.349, 373 in più rispetto a ieri) mentre sono 23 i pazienti in terapia intensiva (+7 rispetto a ieri) e 254 (+13) quelli ricoverati negli altri reparti Covid. Le persone complessivamente guarite salgono a 26.837 (+10 rispetto a ieri).

  • Smart working Pa, ipotesi lavoro da casa 70%

    Aumentare il ricorso allo smart working per la pubblica amministrazione, per ridurre gli spostamenti e i conseguenti rischi di circolazione e contagio da coronavirus. Secondo quanto apprende l'ANSA, il governo starebbe pensando a una nuova misura per portare al 70% le attività degli uffici pubblici da svolgere da casa. Da settembre per i dipendenti pubblici era iniziato il rientro e le attività da svolgere in remoto si fermavano al 50% del personale, dove compatibile con il tipo di mansione svolta.

  • In Abruzzo 77 nuovi casi, aumentano i ricoveri

    Settantasette i nuovi casi di coronavirus accertati nelle ultime ore in Abruzzo. Sono emersi dall'analisi di 2.278 tamponi. Del totale, 39 nuovi casi fanno riferimento all'Aquilano, 16 al Chietino, 13 al Teramano e sette al Pescarese, mentre per due sono in corso accertamenti sulla residenza. Gli attualmente positivi salgono a quota 1.417. Aumenta il numero dei pazienti ricoverati in ospedale: sono sette in più nelle ultime ore, per un totale di 124, di cui 8 in terapia intensiva (+1). I positivi di oggi hanno età compresa tra 4 e 86 anni.

  • A Roma 4 denunce,volevano evitare controlli mascherine

    A Roma sono oltre 30 le irregolarità riscontrate dalla polizia locale sul mancato uso della mascherina e il rispetto del distanziamento sociale, con 14 locali diffidati a seguito di anomalie sull'eccessiva presenza di persone all'interno. In diversi casi è stata necessaria la sospensione temporanea dell'attività fino al ripristino delle condizioni di sicurezza. Quattro le persone denunciate nell'area del Centro Storico per resistenza a Pubblico Ufficiale dopo aver tentato di sottrarsi ai controlli da parte degli agenti. Anche in questo fine settimana la Polizia Locale di Roma Capitale ha posto particolare attenzione ai quartieri interessati dal fenomeno della “movida” con verifiche e presidi fissi delle pattuglie che hanno eseguito, quando necessario, chiusure temporanee per la formazione di assembramenti.

  • Gb, «possibile un nuovo lockdown nazionale»

    Un nuovo lockdown nazionale per il Regno Unito è possibile perché il Paese è “ad un punto precario” nella pandemia da coronavirus, ma bisogna fare ogni sforzo perché ciò non accada: lo ha dichiarato il professor Peter Horby, presidente del New and Emerging Respiratory Virus Threats Advisory Group (Nervtag) e consulente del governo di Londra. I suoi commenti - citati dalla Bbc - giungono dopo quelli del vice direttore della Sanità per l'Inghilterra, Jonathan Van-Tan, per il quale la Gran Bretagna ha raggiunto “un punto di non ritorno” nell'epidemia.

  • Arcuri, medici base faranno test rapidi

    Saranno i medici di base ad effettuare i test antigenici rapidi. Lo ha detto il Commissario per l'emergenza Domenico Arcuri a 'Mezz'ora In' su Rai3 spiegando che ieri si è chiusa la gara per 5 milioni di test alla quale hanno partecipato 39 imprese. “Ci servirà qualche giorno per valutare le offerte ma entro una settimana, dieci giorni li acquisiremo - ha detto Arcuri - Molto velocemente metteremo in campo questi strumenti e lo faremo non solo per porti e aeroporti ma ci sarà anche un certo numero a disposizione dei medici di medicina generale”. I test dunque, ha concluso, “arriveranno ai medici di base e sarà ancora più importante il lavoro che già stanno facendo”.

  • Arcuri, non ci sono condizioni per nuovo lockdown

    “Oggi non ci sono le condizioni per tornare al lockdown, c'è bisogno di prendere tutti coscienza e farci carico di un necessario incremento di responsabilità”. Lo dice a 'Mezz'ora in' su Rai 3 il Commissario per l'emergenza Domenico Arcuri citando un dato: “il 31 marzo c'erano in terapia intensiva 4.023 pazienti, ieri 10 ottobre ce n'erano 390”. E' “il segno - sottolinea - della risposta che il sistema ha dato rispetto all'epidemia e negarla vuol dire che si è poco informati”

  • Francia: Zidane e 90 firmatari chiedono riapertura palestre

    “Non c'è mai stato nessun cluster nelle palestre e nei centri sportivi”, chiuderle è “un messaggio sbagliato e ansiogeno, dalle conseguenze disastrose. Non deve più essere ripetuto”: è la richiesta, senza mezzi termini, di 90 personalità - atleti di primo piano fra cui Zinedine Zidane, medici e docenti - per la riapertura di palestre, centri sportivi e sale polivalenti, chiuse in Francia dalla settimana scorsa per l'aumento dei contagi di Coronavirus. “Noi, professionisti dell'organizzazione delle attività fisiche e sportive, sportivi di alto livello e professionisti della salute - si legge nell'appello pubblicato oggi da Le Journal du Dimanche - condanniamo la stigmatizzazione dei luoghi in cui si pratica attività fisica e sportiva quali vettori di propagazione della attuale pandemia”. “Non si tratta di negare la gravità di quest'ultima - continuano i firmatari - né di affermare la totale assenza di rischio in questi locali, ma piuttosto di denunciare decisioni infondate, sul piano sanitario, sociale ed economco”. Oltre a “Zizou”, tra i firmatari figurano Marie-Amélie Le Fur, presidente del comitato paralimpico e sportivo francese, Stéphane Diagana, campione del mondo di atletica, Jean-François Toussaint, docente di Fisiologia all'Università di Parigi.

  • 212 casi positivi in Puglia, un decesso

    Su 3.887 test eseguiti in Puglia per l'infezione da Covid-19, oggi sono stati registrati 212 casi positivi: 71 in provincia di Bari, 4 in provincia di Brindisi, 26 nella provincia BAT, 95 in provincia di Foggia, 7 in provincia di Lecce, 10 in provincia di Taranto. E' stato registrato 1 decesso in provincia di Foggia.

  • Salvini, governo non pensi a richiudere

    “Spero che al governo non ci sia nessuno che pensi di tornare a richiudere ancora locali, negozi, bar, uffici, fabbriche e scuole perché si rischia di morire”. Lo ha detto il leader della Lega e senatore, Matteo Salvini, a margine della Milano Wine Week. “Attenti sì, distanti sì, mascherati sì però non chiusi in casa - ha aggiunto -. L'80% dei contagi avviene a casa, questi sono i dati, quindi è inutile andare a prendersela con chi lavora”

  • Azzolina: nessuna ipotesi misure restrittive, governo valuta test rapidi a scuola

    «Non c'è alcuna ipotesi di provvedimenti restrittivi per le scuole. Il Governo non ne ha affatto discusso. E sarebbe strano il contrario: Non c'è alcuna ipotesi di provvedimenti restrittivi per le scuole. Il Governo non ne ha affatto discusso. E sarebbe strano il contrario: i dati ci confermano che le scuole sono luoghi molto più sicuri di altri”. Lo ha scritto sui social la ministra dell'istruzione Lucia Azzolina. «Il Governo sta invece valutando l'utilizzo dei test rapidi anche per le scuole, come sto chiedendo da tempo», ha continuato la ministra,

  • Gnv conferma scalo traghetto in porto francese Sète

    La Compagnia di navigazione Gnv conferma lo scalo del traghetto diretto in Francia “come da programma presso il porto francese dì Sete”. A differenza di quanto riferito in precedenza da alcuni media francesi, secondo i quali le autorità avevano negato alla nave il permesso di attraccare. Sulla nave “stanno viaggiando 430 passeggeri: le procedure di screening sistematico implementate dalla compagnia hanno consentito di individuare 5 casi asintomatici positivi a bordo, posti immediatamente in isolamento cautelativo come da prassi. Le autorità francesi - prosegue la nota della Gnv -, considerata la situazione epidemiologica locale, hanno richiesto l'implementazione di particolari procedure pre-sbarco La compagnia in coordinamento con le Autorità preposte sta approntando tali misure. Su ciascun viaggio da e per il Marocco, inoltre - rende noto Gnv -, imbarca una equipe medica con laboratorio che procede a ulteriore test molecolari di tutti i passeggeri durante la navigazione”.

  • Viminale, multe a chi trasforma bar-pub in sale ballo

    Tutti quei bar, pub e ristoranti che trasformano le proprie sale in attività di ballo devono essere sanzionati. Lo scrive il capo di gabinetto del Viminale Bruno Frattasi nella circolare esplicativa del decreto legge del 7 ottobre inviata ai prefetti. “L'eventuale offerta di attività danzanti da parte di esercenti di altra tipologia (ristoranti, bar, pub e simili) è da ritenersi parimenti interdetta e, pertanto, possibile di sanzioni” scrive Frattasi richiamando l'ordinanza del ministro della Salute Roberto Speranza del 16 agosto che ha imposto il divieto di ballo in discoteche, locali, stabilimenti balneari e altre strutture ricettive.

  • Boccia convoca domani cabina di regia con Regioni

    Il ministro per gli Affari regionali Francesco Boccia ha convocato per domani la cabina di regia con le Regioni e gli enti locali per fare il punto con governatori e rappresentanti dei territori sulle misure che entreranno nel nuovo Dpcm.

  • Di Maio, entro fine anno prime dosi vaccino

    “Io posso dire una cosa. A febbraio non eravamo assolutamente preparati, non avevamo niente, neanche come filiera produttiva. Adesso abbiamo un Paese che può avere delle disfunzioni, ma si è attrezzato e ha dimostrato di saper affrontare l'emergenza. Questo è un Paese che non deve essere troppo duro con sé stesso. Le terapie intensive sono attrezzate”. Lo dice il ministro degli Esteri Luigi Di Maio a 'Mezz'ora in più' su RaiTre. Nell'emergenza “io non dico che siamo all'ultimo miglio. Noi, grazie all'accordo con Oxford University, entro fine anno avremo le prime dosi del vaccino. E dobbiamo superare e dall'inizio dell'anno prossimo inizieremo le vaccinazioni”, spiega Di Maio.
    «Lo voglio dire chiaramente, l'Italia non può permettersi un nuovo lockdown, non se lo può permettere il sistema economico e quello commerciale» dice Di Maio

    Il ministro degli Esteri Luigi Di Maio con il capo politico M5S, Vito Crimi, durante la conferenza stampa al termine di un incontro con il neo eletto sindaco di Matera, Domenico Bennardi, nella sede del comune di Matera, 10 10 ottobre 2020. ANSA/CIRO FUSCO

    Sull’aumento dei contagi in Campania, Di Maio ha aggiunto: «Non parlerei di situazione fuori controllo in Campania, sono sicuro che la Campania ce la farà come ce la faranno le altre Regioni. Io voglio fare un appello ai giovani, attenzione la sera. Scarichiamo tante sciocchezze sugli smartphone, non vedo perché non scaricare Immuni». «Per me sarebbe semplicissimo fare lo scaricabarile su De Luca, lei conosce i miei rapporti con lui, ma non l'ho fatto e non lo farò», aggiunge il ministro degli Esteri.

  • Mascherina anche per attività motoria all'aperto

    Anche chi fa attività motoria all'aperto dovrà indossare obbligatoriamente la mascherina. Lo scrive il Viminale in una circolare firmata nella serata di ieri dal capo di Gabinetto Bruno Frattasi con la quale vengono dati dei chiarimenti ai prefetti sul decreto legge approvato il 7 ottobre scorso. La disposizione che prevede l'uso della mascherina “esenta dall'obbligo di utilizzo - scrive Frattasi - solo coloro che abbiano in corso l'attività sportiva e non quella motoria, non esonerata, invece, dall'obbligo in questione”. Nelle bozze del decreto circolate nei giorni scorsi era scritto che dall'obbligo di utilizzare la mascherina erano esentati “i soggetti che stanno svolgendo attività sportiva o motoria” ma nel testo pubblicato in Gazzetta l'esenzione è rimasta solo per coloro che fanno attività sportiva.

  • Libano, nuovo lockdown in 169 villaggi

    Il ministero dell'Interno libanese ha disposto il lockdown di una settimana per 169 villaggi e località nel Paese ed ha ordinato la chiusura dei bar e dei locali notturni su tutto il territorio nazionale per cerare di far fronte alla crescente diffusione del coronavirus. Secondo i media internazionali, il lockdown inizierà domani mattina e durerà almeno fino al 19 ottobre, mentre i bar ed i locali notturni resteranno chiusi fino a nuovo ordine. Le misure annunciate oggi giungono una settimana dopo l'ordine del ministero di mettere in lockdown fino a domani 111 villaggi e località, circa 80 delle quali sono incluse nelle nuove disposizioni. Nella giornata di ieri, secondo il ministero della Sanità, il Libano ha registrato 1.388 nuovi casi di coronavirus, che portano il totale dei contagi a quota 52.558. I decessi sono aumentati a 455. Le infezioni nel Paese sono in aumento dall'inizio di luglio, quando il governo ha allentato il lockdown nazionale ed ha riaperto l'aeroporto internazionale di Beirut. I nuovi casi hanno subito un'impennata nei giorni successivi alla devastante esplosione del 4 agosto nel porto della capitale che ha provocato oltre 200 morti, circa 6.500 feriti ed ha lasciato senza casa circa 300mila persone.

  • Francia nega attracco a traghetto Gnv, 'verso Genova'

    Un traghetto della Gnv (Grandi Navi Veloci) che collega Nador in Marocco con la città francese di Séte si è visto rifiutare il permesso di attraccare al porto di destinazione. A bordo, riferiscono media francesi, ci sono tra le 600 e le 800 persone, e secondo la polizia dell'Herault, casi di Covid-19 tra i passeggeri e i membri dell'equipaggio. Il divieto è scattato ieri sera, e ora la nave farebbe rotta verso Genova, ma secondo il sito Francebleu.fr, non c'è ancora la conferma della Gnv, che invece riferisce di discussioni tra il governo marocchino e quello francese per trovare una soluzione.

  • Misure anti Covid, Viminale: ieri 67 mila controlli, 471 sanzioni

    Sono state 67.028 le persone controllate dalle forze dell'ordine in tutta Italia ieri, 10 ottobre, nell'ambito delle misure per il contenimento del coronavirus, secondo il sito del ministero degli Interni. Le sanzioni comminate sono state 471, 6 i denunciati per inosservanza del divieto di spostamento dalla propria abitazione perché in quarantena. Sono stati 7.648 gli esercizi e le attività commerciali controllati, con 28 titolari multati. In totale 8 locali sono stati chiusi provvisoriamente, altri 3 sono stati invece chiusi con “sanzione amministrativa accessoria”.

  • App Immuni scaricata da oltre 8 milioni

    “In realtà siamo a 8.14 milioni, ma è difficile rimanere al passo con tutti i cittadini che hanno deciso di proteggere i loro cari e il Paese scaricando Immuni”. È quanto si legge sul profilo Twitter ufficiale della app, che pubblica una immagine in cui si indicano “8 milioni di download”.

  • Spallanzani,177 positivi ricoverati,finora 830 dimessi

    In questo momento sono ricoverati allo Spallanzani di Roma 177 pazienti positivi al tampone per la ricerca di Sars-CoV-2. 23 pazienti necessitano di terapia intensiva, quelli dimessi e trasferiti a domicilio o presso altre strutture territoriali sono, a questa mattina, 830. È quanto emerge dal bollettino di oggi dell'istituto.

  • Coldiretti/Ixè, virus in famiglie di 1 italiano su 10

    Un italiano su dieci (10%) ha familiari o parenti che hanno contratto il virus o è stato addirittura colpito personalmente. È quanto emerge dall'indagine Coldiretti/Ixè - si legge in una nota - divulgata alla vigilia dell'adozione di nuove misure. “L'indagine Coldiretti/Ixè evidenzia inoltre che il 12% degli italiani ha amici che sono stati contagiati e ben il 29% conoscenti, a conferma della diffusione capillare del virus che è entrato nella sfera degli affetti delle famiglie. Una situazione che - sottolinea la Coldiretti - ha fatto tornare i livelli di paura degli italiani sui valori di inizio maggio nel periodo di lockdown con l'85% dei cittadini che si dichiara preoccupato o molto preoccupato, in netta inversione di tendenza dopo mesi di fiducia crescente”.

    E sul rischio di un nuovo lockdown: “Una possibilità - continua la Coldiretti - destinata ad avere effetti disastrosi sul piano economico ed occupazionale come dimostrano le proiezioni sull'andamento fortemente negativo del Pil nel 2020 ed i rischi per il lavoro”. “Gli effetti colpiscono addirittura la spesa alimentare che fa segnare un calo del 10% nel 2020 per effetto del crollo del canale della ristorazione che non viene compensato dal leggero aumento della spesa domestica”, secondo una analisi della Coldiretti sulla base di dati Ismea “dalla quale si evidenzia un taglio complessivo della spesa a tavola di ben 24 miliardi nel 2020 per effetto dell'emergenza coronavirus. La spesa per mangiare degli italiani è tornata indietro di dieci anni su valori del 2010 per il crollo della ristorazione per la quale - conclude la Coldiretti - rimane una situazione di sofferenza per le difficoltà economiche, lo smart working, la diffidenza dei consumatori e le difficoltà del turismo, soprattutto straniero, che rappresenta una fetta importante della clientela”.

  • Campania, in 200 a matrimonio, focolaio a Monte di Procida

    Una festa di matrimonio con 200 invitati ha fatto esplodere un focolaio di contagi a Monte di Procida (Napoli); nelle ultime ore sono stati registrati 13 casi positivi tutti riguardanti l'evento, tenutasi ad inizio settimana in un locale del vicino comune di Bacoli. Il sindaco, Giuseppe Pugliese, alle prime avvisaglie di concittadini che denunciavano sintomi del virus ed a conoscenza della massiccia partecipazione di famiglie del comune alla megafesta, venerdì scorso ha 'blindato' il territorio comunale chiudendo scuole, parchi pubblici e privati, sale giochi e di scommesse e circoli per anziani, vietando, inoltre, attività sportive sia agonistiche che amatoriali, con l'intento di frenare l'espandersi del contagio.

    Dinanzi all'escalation dei contagi nelle ultime ore il sindaco ha prolungato l'ordinanza di chiusura e divieto a tutto martedì prossimo. L'Asl Napoli2 Nord per venire incontro alla criticità emersa, oggi, ha allestito nella sede del Comune un punto di effettuazione tamponi straordinario. Allo screening saranno sottoposti tutti i partecipanti al matrimonio. Si punta a verificare le loro condizioni di salute e ad avere certezza sui contagi. Da inizio agosto nel comune flegreo erano stati accertati solo 14 casi di positività.

  • Comune Sardegna anticipa stretta, stop feste private

    Niente feste o incontri in ambito domiciliare se non tra congiunti, campagna elettorale (in Sardegna 160 Comuni vanno al voto il 25 e 26 ottobre, ndr) solo in luoghi che consentano di rispettare le norme a contrasto della diffusione del coronavirus e massimo 30 persone per volta in cimitero. Sono le restrizioni stabilite dal sindaco di Buddusò (Sassari), Giovanni Antonio Satta, con un'ordinanza che anticipa le ventilate misure del governo per contenere la pandemia. Si aggiungono l'obbligo di mascherina in qualsiasi luogo al chiuso a parte la propria abitazione, ma anche all'aperto ovunque non sia possibile restare isolati rispetto a non conviventi e più controlli da parte delle forze dell'ordine nei locali pubblici.

  • No mask a Roma, 90 multati

    Sono circa 90 le persone identificate dalle forze dell'ordine ieri durante le manifestazioni a Roma perché non indossavano la mascherina. Saranno tutti multati, secondo quanto si apprende. Nel caso di ulteriori violazioni alle normative si procederà con la denuncia all'autorità giudiziaria.

    Ieri nella Capitale si sono svolte diverse manifestazioni. Tra queste c'è stato un sit-in contro la «dittatura sanitaria», a cui hanno partecipato i gilet arancioni e Forza Nuova, e a piazza San Giovanni la «Marcia della Liberazione». Qui più volte gli organizzatori dal palco hanno invitato al rispetto delle regole anti Covid ribadendo che non era «una manifestazione no mask nè sì mask». Un invito, però, che non è stato accolto da tutti i partecipanti. Molti quelli che non hanno indossato la mascherina.

  • La ministra Lamorgese: titolari bar stiano più attenti a distanze

    «Il momento è difficile, le forze di polizia hanno già dimostrato grande capacita di controllo, responsabilità e umanità. Ieri ho fatto un giro a Milano, guardavo i bar all'aperto, i tavolini erano molto ravvicinati, serve un senso di responsabilità anche da parte degli esercenti, dei bar e dei servizi commerciali». Lo ha detto il ministro degli Interni Luciana Lamorgese ospite di Maria Latella al Caffè della domenica a Radio24. «È una battaglia che dobbiamo vincere tutti insieme, anche i titolari devono prestare la giusta attenzione al rispetto delle regole che saranno comunque oggetto di controlli da parte delle forze dell'ordine», ha aggiunto Lamorgese.

  • Mattarella, tutela salute metro civiltà economie avanzate

    «L'impegno per garantire la massima sicurezza sul lavoro non deve arretrare di fronte a nessun evento emergenziale, perché la tutela della salute di chi lavora costituisce un bene primario su cui si misura la civiltà delle economie avanzate. L'auspicio è che, nonostante le condizioni difficili create dalla pandemia, si tragga la spinta per aumentare gli investimenti sulla sicurezza, avvalendosi dei progressi offerti dalle nuove tecnologie e degli avanzamenti compiuti in questi anni dalla ricerca scientifica». È' quanto chiede il presidente Sergio Mattarella in un messaggio inviato al Presidente dell'Associazione nazionale fra lavoratori mutilati e invalidi del lavoro - Anmil, Zoello Forni.

  • Oms, Europa: nuovo record di casi,oltre 123mila in 24h

    L'Europa ha registrato ieri il secondo record giornaliero consecutivo di casi di coronavirus: lo riporta l'Organizzazione mondiale della sanità (Oms) sul proprio sito. Nelle ultime 24 ore i contagi sono stati 123.684, circa l'8,3% in più rispetto al record precedente di 114.227 casi segnato venerdì scorso. Secondo i conteggi dell'Oms, il bilancio complessivo delle infezioni in Europa è ad oggi a quota 6.809.678.

  • Germania, 322.864 casi confermati

    Sono 3.483 i nuovi casi di coronavirus in Germania, che portano a 322.864 il numero dei contagi confermati. Sono i dati diffusi oggi dal Robert Koch Institute (RKI). I nuovi decessi sono stati 11, portando il totale a 9.615.

  • Marina Usa impone restrizioni in base Guantanamo

    Scuole, palestre e chiese chiuse alla base di Guantanamo. La Marina americana ha improvvisamente imposto restrizioni stringenti in “attesa dei risultati dei test inviati fuori”. Non è chiaro quante persone sono sospettate di essere positive nella base che conta su 6.000 residenti. Le misure sono state decise “in via precauzionale” in tutti i luoghi di ritrovo di massa che presentano significativi “rischi di trasmissione”.

  • Autorità medica Gb, siamo a punto non ritorno

    Il Regno Unito ha raggiunto un “punto di non ritorno” nella pandemia da coronavirus, simile a quello di marzo, e nelle prossime settimane, oltre all'aumento dei casi, ci sarà un aumento delle morti: lo ha detto il professor Jonathan Van-Tam, vice direttore sanitario per l'Inghilterra, citato dalla Bbc. Per Van-Tam, “la stagione ci è avversa” e il Paese si imbatterà in “venti contrari” prima dell'inverno. Il vice direttore sanitario inglese ha esortato i connazionali ad aiutare l'Nhs, il servizio sanitario pubblico, limitando le interazioni sociali perché “il virus prospera attraverso i contatti tra gli esseri umani”.

    Van Tam nota che mentre l'epidemia è “ripartita” tra i giovani nelle ultime settimane, ora “ci sono prove che si stia espandendo in una fascia d'età più alta” nelle zone più colpite. Attualmente, l'indice R0 è tra 1,2 e 1,5, aggiunge. Ieri nel Regno Unito sono stati registrati 15.166 nuovi casi in 24 ore, 1.302 più di venerdì, ed 81 vittime. Van-Tam avverte che il Paese è in una posizione diversa rispetto a marzo, durante la prima ondata, perché ora “stiamo entrando nei mesi più freddi e bui dell'inverno. Siamo nel mezzo di una grave pandemia e la stagione ci è avversa. In pratica, stiamo per incontrare venti contrari”. In questo situazione, aggiunge, il Regno Unito ha tuttavia “una capacità di effettuare test molto migliore” rispetto al passato e “migliori cure” disponibili.

  • Oms, record di nuovi casi nel mondo, 383mila in 24 ore

    Terzo record consecutivo di nuovi casi di coronavirus a livello globale. L'Organizzazione mondiale della sanità (Oms) riporta sul suo sito che nella giornata di ieri sono stati registrati 383.359 contagi, il 7,9% in più rispetto ai 355.244 del record di venerdì. Giovedì scorso era stato segnato un nuovo picco, con 343.467 infezioni. Come è noto, Ieri il bilancio dei casi nel mondo ha superato la soglia dei 37 milioni e secondo la Johns Hopkins University si attesta attualmente a quota 37.105.925, inclusi 1.071.388 morti.

  • Usa, 54.639 nuovi casi in 24 ore

    Gli Stati Uniti hanno registrato ieri 54.639 nuovi casi di coronavirus e 618 ulteriori decessi provocati dal morbo: lo riporta la Johns Hopkins University sul proprio sito. Il dato dei contagi rappresenta un calo del 4,8% rispetto al livello di venerdì scorso (57.420). I nuovi dati portano il totale delle infezioni nel Paese a quota 7.717.932 e quello dei morti a 214.370.

  • India supera i 7 milioni di contagi

    In India i contagi da coronavirus hanno superato i sette milioni, avvicinando sempre più il Paese asiatico al primato degli Stati Uniti tra le nazioni più colpite dalla pandemia. Gli ultimi dati del Ministero della Salute hanno mostrato un aumento di quasi 75.000 casi nelle ultime 24 ore, portando il totale a 7,05 milioni. Negli Stati Uniti le infezioni hanno raggiunto 7,67 milioni.

  • In Brasile oltre 150 mila morti

    Il Brasile ha superato la soglia dei 150 mila morti per coronavirus, anche se il bilancio quotidiano dei decessi scende lentamente. Lo riferiscono fonti ufficiali. Il Paese sudamericano è il secondo al mondo per numero di vittime del Covid-19 dopo gli Stati Uniti, e il terzo per numero di contagi dopo Usa e India.

  • Johns Hopkins, oltre 37 milioni casi nel mondo

    I casi di covid hanno superato i 37 milioni a livello globale, stando al conteggio del Center for Systems Science and Engineering della Johns Hopkins University. Ad oggi, si registrano infatti 37.019.38 casi al mondo, con 1.069.953 decessi.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti