Attualità

Coronavirus ultime notizie. Cluster tra studenti a Malta, bloccati 120 italiani

Notizie in tempo reale del 10 luglio

Coronavirus, i contagi nelle regioni ogni 100mila abitanti: Sicilia a 16.7, Molise a 2.3
  • Finale Europei, Lamorgese: sicura che gli italiani saranno responsabili

    “Noi siamo sicuri che gli italiani ancora una volta manifesteranno il grande senso di responsabilità che finora hanno avuto”. Così il ministro dell’Interno Luciana Lamorgese, ai microfoni del Tg1, parlando della necessità di evitare la risalita dei contagi Covid con gli eventi che ci saranno domani per la finale degli Europei.

  • Farnesina: norme Malta non consentono rientro negativi ora

    L’ambasciata italiana a Malta, in stretto raccordo con il ministero degli Esteri, ha “svolto passi di sensibilizzazione presso le competenti autorità locali, anche ad alti livelli, al fine di consentire il rientro in Italia di coloro che sono risultati negativi al tampone, ma per il momento la normativa maltese rimane confermata e non consente il ritorno nel nostro Paese, né per le persone positive né per i contatti stretti negativi, per 14 giorni”. E’ quanto si legge in una nota della Farnesina in merito alla vicenda degli italiani bloccati in quarantena a Malta.

  • Speranza: domani tifo responsabile, distanziamento e mascherine

    Il ministro della Salute Roberto Speranza ha lanciato un invito ai tifosi italiani in vista degli eventi sportivi di domani: «Domani sarà una giornata straordinaria per lo sport italiano. Terminano gli europei di calcio ed il torneo di Wimbledon con gli azzurri grandi protagonisti. È una bella gioia dopo mesi terribili. Anche in questi momenti di orgoglio nazionale non dimentichiamo mai che la nostra “partita” per sconfiggere il Covid non è ancora vinta.Sosteniamo i nostri campioni con responsabilità, ricordando le regole del distanziamento e utilizzando correttamente le mascherine».

  • Allerta Ministero Salute: contagi da delta per tifosi Euro2020

    Aumentano le segnalazioni in Europa dei casi da variante delta, in particolare fra tifosi e in vacanza. E’ una circolare del ministero della Salute a rendere nota la situazione di allerta. Le autorità sanitarie finlandesi riferiscono di numerosi casi di COVID-19 tra i circa 4500 tifosi di Euro 2020 di ritorno dalle partite di calcio dispuitatesi in Russia. Le autorità dei Paesi Bassi riportano un notevole aumento di casi tra studenti di ritorno da Palma di Maiorca (Spagna) e dall’Algarve (Portogallo). Tutti hanno riferito la partecipazione ad attività di svago, come eventi organizzati su larga scala come concerti e feste

  • Regno Unito, altri 32mila contagi a vigilia finale Euro2020: 99% variante delta

    Restano oltre quota 30.000 (32.367 per l’esattezza) i casi giornalieri da Covid nel Regno Unito, alimentati ormai sull’isola al 99% dalla variante Delta importata dall’India, su 1,1 milione di test. Lo certificano i dati ufficiali di oggi diffusi alla vigilia della finale degli Europei di calcio fra Italia e Inghilterra a Wembley, dove domani affluiranno circa 67.000 spettatori. Ma sono oltre 3000 contagi in meno da ieri, mentre l’effetto attribuito ai vaccini (con 80,3 milioni di dosi somministrate) mantiene a livelli più bassi l’incremento dei ricoveri e soprattutto quello dei morti: non superiori a 34 nelle ultime 24 ore

  • Circolare ministero Salute: contro Delta tracciare, sequenziare e vaccinare

    Rafforzare le attività di tracciamento, potenziare il sequenziamento e accelerare i richiami vaccinali. Sono le raccomandazioni contenute in una circolare del ministero della Salute, che detta le misure alla luce di una ’Allerta internazionale variante Delta: incremento dei casi Covid-19 in diversi Paesi europei’.

    “L’allentamento delle misure di controllo nelle ultime settimane - si legge nel documento firmato dal direttore generale Prevenzione, Giovanni Rezza - ha generato un aumento della mobilità delle persone a livello nazionale e internazionale, portando a un aumento delle interazioni sociali della popolazione. Nel contesto italiano, in cui la campagna di vaccinazione non ha ancora raggiunto coperture sufficienti in tutte le fasce di età, la diffusione di varianti a maggiore trasmissibilità può avere un impatto rilevante”. Per questo, “al fine di contenerne ed attenuarne l’impatto, è importante” innanzitutto “mantenere l’incidenza a valori che permettano il sistematico tracciamento della maggior parte dei casi positivi e il sequenziamento massivo di Sars-CoV-2, per individuare precocemente e controllare l’evoluzione di varianti genetiche nel nostro Paese”.

    Per approfondire: Tracciamento, che fine ha fatto la app Immuni?

  • In Cina somministrate oltre 1,36 mld di dosi di vaccino

    Sono oltre 1,36 miliardi le dosi di vaccini anti Covid-19 somministrate in Cina fino alla giornata di ieri, secondo quanto dichiarato oggi dalla Commissione Sanitaria Nazionale.

  • 109 nuovi casi a Malta, 21 studenti italiani tra i positivi

    Continua a salire il bilancio dei nuovi contagi di Covid a Malta, che oggi registra 109 nuovi casi, il numero più alto dallo scorso marzo. Al momento sono 359 le persone malate nell’isola, secondo i dati pubblicati dal Malta Times. E tra questi vi sono anche 21 ragazzi italiani studenti di una delle nove scuole di inglese dove si sono registrati focolai di Covid negli ultimi giorni. Di fronte all’aumento dei casi, il governo di Malta ieri ha annunciato che dalla prossima settimana potranno entrare solo turisti che possono documentare l’avvenuta vaccinazione e che verranno temporaneamente chiuse le scuole di lingua inglese.

  • Catania, festa con 500 persone al lido senza mascherina: locale chiuso

    Circa 500 persone ballavano ammassate in un lido. Il locale è stato chiuso per 5 giorni e sono scattati 400 euro di multa per il gestore. È successo a Capomulini, frazione di Acireale, nel Catanese. Nell’ambito dei controlli per fronteggiare l’emergenza epidemiologica da Covid-19, i poliziotti di Catania, nella notte di ieri, hanno controllato uno stabilimento balneare a Capomulini. Stando a quanto emerso, il proprietario aveva organizzato una serata a ritmo di musica. Infatti, erano presenti circa 500 persone che si accalcavano nell’area davanti al bancone, molte delle quali intente a ballare. Quasi tutti gli avventori e alcuni baristi erano senza mascherina. Per il titolare è scattata la sanzione amministrativa di 400 euro e quella accessoria della chiusura dell’attività per 5 giorni. Inoltre, è stata sottoposta a sequestro penale l’attività abusiva di intrattenimento danzante e anche per questo motivo il titolare è stato denunciato all’autorità giudiziaria.

  • Dg Oms: “Non è finito finché non finirà, prudenza e vaccini”

    “Covid non è finito finché non sarà finito”. Quindi “è davvero il tempo di fare questo e di farlo bene: indossa la mascherina, lava le mani, mantieni la distanza di sicurezza, apri le finestre, copri colpi di tosse e starnuti, vaccinati quando è il tuo turno”. Lo raccomanda su Twitter il direttore dell’Organizzazione mondiale della sanità, Tedros Adhanom Ghebreyesus.

  • Cottarelli: “Governo inglese rischia di diventare incubatore varianti, basta”

    “Il governo inglese rischia troppo. Con oltre 35mila contagi al giorno non si riapre tutto. Le ospedalizzazioni sono basse, ma con tanti contagi l’Inghilterra rischia di diventare un incubatore di varianti. Abbiamo già avuto una variante inglese. Basta, grazie”. Così in un tweet l'economista Carlo Cottarelli.

  • Almeno 120 gli italiani in quarantena sull’isola di Malta

    Sono tra 120 e 130 gli italiani in quarantena a Malta che finora, secondo quanto si è appreso, si sono messi in contatto con l’ambasciata italiana. Circa 50 sono positivi al Covid, mentre gli altri sono in isolamento perché entrati a contatto con i compagni contagiati. Solo alcuni sono maggiorenni. Ieri l’ambasciata, in continuo contatto telefonico con i ragazzi, ha organizzato in collaborazione con le autorità un servizio di trasporto per radunare gli studenti al Corinthia Marina, a Saint Julian, riconvertito in Covid Hotel, al quale nessuno può avere accesso. Il cluster, si apprende, ha colpito anche ragazzi francesi e spagnoli.

  • Lea Seydoux positiva cancella l’arrivo al Festival di Cannes

    L’attrice francese Lea Seydoux è risultata positiva al covid-19 ed è stata costretta ad annullare l’arrivo al festival dove è la regina della 74/a edizione con ben quattro film in selezione. La voce circolava da ieri sera e ora viene rilanciata da Variety. Il tema dei contagi e del festival come luogo di ipotetici cluster sta salendo di livello e le voci di positivi tra accreditati e partecipanti si fanno insistenti.

    L’attrice francese Lea Seydoux (foto Yalcin / Anadolu )

  • Giovani italiani bloccati a Malta, al via le cure

    Ricette e farmaci in arrivo per alcuni dei 21 ragazzi minorenni italiani risultati positivi al Covid e bloccati a Malta insieme con altri 50 compagni di viaggio e di vacanza. L’intervento è scattato grazie al Comitato Cura Domiciliare Covid-19 a cui ha chiesto aiuto la mamma di uno dei giovani contagiati. Subito si sono attivati due medici del gruppo fondato dall’avvocato Erich Grimaldi, presidente del Comitato che oggi, peraltro, chiederà nuovamente al ministro Speranza di validare il loro lavoro con una Conferenza Nazionale organizzata sul lungomare di Napoli. “I ragazzi - ribadisce Grimaldi - sono stati contattati dai medici volontari i quali si sono attivati con i professionisti sanitari e farmacisti fino ad individuare quelli disposti a ricevere le ricette dall’Italia e consegnare i farmaci, dopo circa una settimana di isolamento senza alcuna terapia”.

  • Sette nuovi casi locali in Cina

    In Cina continentale ieri sono stati segnalati 26 nuovi casi di Covid-19, di cui 19 importati e 7 trasmessi a livello locale. Lo ha reso noto oggi la Commissione Sanitaria Nazionale nel consueto bollettino quotidiano. Tra i casi importati, 6 sono emersi a Shanghai, 4 nello Yunnan, 3 nel Sichuan, 3 nello Shaanxi, 2 a Tianjin e 1 nel Guangdong. I 7 contagi a livello locale sono stati riportati nello Yunnan. A Shanghai sono stati inoltre segnalati 2 casi sospetti, entrambi importati, mentre in Cina continentale non vi sono stati ulteriori decessi correlati alla malattia. Alla fine di ieri il totale dei casi importati nella Cina continentale ammontava a 6.785, tra i quali 6.368 dimessi dagli istituti in cui erano in cura dopo essersi ripresi e 417 pazienti tuttora ricoverati. Non sono stati segnalati decessi tra i casi importati. Il totale dei contagi confermati in Cina continentale al 9 luglio ha raggiunto quota 92.015, con 461 pazienti ancora in terapia, 4 dei quali in condizioni gravi.

  • D’Amato (Lazio): “I casi saliranno, priorità vaccinarsi non terza dose”

    “I casi positivi” a Covid, “a causa della Variante Delta, sono destinati ad aumentare, soprattutto tra chi non si è vaccinato o non ha ancora completato il percorso vaccinale. La priorità è vaccinarsi e mantenere alta l'attenzione sulle regole di prevenzione dal contagio. Non facciamo gli stessi errori della scorsa estate”, ammonisce in una nota l'assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D’Amato, precisando che l’obiettivo immediato e completare il ciclo vaccinale e non pensare a un’eventuale terza dose. “E’ fuori luogo in questa fase parlare di nuovi richiami se non si completa prima il percorso di vaccinazione - sottolinea - Bene ha fatto l’Oms a sottolineare che è prematuro parlare di ulteriori richiami in questo momento senza solide basi scientifiche”.

  • Spallanzani: 32 pazienti ricoverati, 4 in terapia intensiva

    All'Istituto Spallanzani di Roma “sono ricoverati 32 pazienti” risultati “positivi al tampone per Sars-CoV-2. Sono 4 i ricoverati in terapia intensiva”. Questo l'ultimo bollettino dell'Istituto per le malattie infettive capitolino. “I pazienti dimessi e trasferiti a domicilio o in altre strutture sono 2.859”, concludono i medici.

  • G20, Le Maire: «Varianti e nuove ondate Covid unico rischio per ripresa»

    “Le nostre previsioni economiche indicano un solido rimbalzo in vista per i Paesi del G20. L'unico rischio è quello di avere una nuova pandemia”. E' quanto ha detto il ministro dell'Economia francese, Bruno Le Maire, in un briefing con la stampa a margine del G20 finanziario di Venezia, sottolineando che “dobbiamo per questo accelerare sulle vaccinazioni nel mondo”. Le Maire ha sottolineato che “sono tutti consapevoli che a minacciare il rimbalzo” delle economie “sono le varianti e le nuove ondate pandemiche”.
    Ricordando che vi sono “previsioni molto buone sulle economie dei Paesi del G20”, Le Maire ha aggiunto che “sarebbe un peccato che si rovinassero “con una carenza a livello di vaccinazione”.

    Il ministro dell’Economia francese, Bruno Le Maire, a Venezia per il G20 finanziario (Afp)

  • Von der Leyen: «Stati facciano di tutto per aumentare vaccinazioni»

    “Il Covid non è ancora sconfitto. Ma siamo pronti a consegnare a più vaccini, anche contro le nuove varianti. Adesso i Paesi membri devono fare di tutto per aumentare le vaccinazioni. Solo allora saremo al sicuro”. Lo ribadisce la presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen in una nota, rivendicando che “la nostra campagna di vaccinazione ha accelerato enormemente dall'inizio dell'anno”.

    Coronavirus, i vaccinati al 10 luglio 2021


  • Ambasciata Italia assiste studenti bloccati a Malta

    L'Ambasciata d'Italia a Malta, in raccordo con le competenti Autorità maltesi, sta seguendo i casi nei quali sono coinvolti cittadini italiani. Lo rende noto la sede diplomatica, guidata dall'ambasciatore Fabrizio Romano, con un avviso pubblicato sui social media in cui si invita anche a segnalare (all'indirizzo e-mail: consolare.lavalletta@esteri.it) eventuali nuovi casi di contagio sopravvenuti nell'Arcipelago. Tutti gli aggiornamenti sulle misure anti Covid-19 in vigore a Malta sono consultabili, oltre che sul sito internet dell'Ambasciata e alla pagina viaggiaresicuri.it, presso il sito maltese: https://www.visitmalta.com/en/covid-19/ . “Considerato l'evolversi della situazione epidemiologica in Europa e nel mondo - conclude la nota dell'ambasciata d'Italia - si raccomanda adeguata prudenza nella pianificazione e nello svolgimento di viaggi all'estero” E aggiunge che “sono ipotizzabili future ulteriori restrizioni agli spostamenti da/per le isole maltesi”.

  • Cluster tra studenti a Malta, bloccati 70 italiani

    Il 90% dei 252 casi di Covid attualmente attivi nell’isola di Malta riguarda giovani stranieri entrati nel paese per partecipare ai corsi di lingua, innescando 9 focolai in altrettante scuole d'inglese. Tra loro ci sono anche 21 italiani under18, risultati positivi e messi in quarantena con i loro compagni di viaggio, in totale circa 70 minorenni. I ragazzi sarebbero rimasti bloccati sull'isola secondo quanto riportato da Erich Grimaldi, presidente del comitato 'Cura Domiciliare Covid19', cui si è rivolta la mamma di una ragazza di Portici (Napoli) per chiedere che venisse fornita assistenza ai giovani. Assistenza che l'Ambasciata italiana a La Valletta - precisa in un post su Fb - sta assicurando, “in raccordo con le competenti Autorità maltesi”. Intanto il vicepremier e ministro per la salute, nonché medico, Chris Fearne ha annunciato che, da mercoledì prossimo, a Malta si potrà entrare soltanto con un certificato di vaccinazione (maltese, Green Pass Ue o della britannica Nhs) completata da almeno 14 giorni. Diventando il primo Paese europeo a farlo. Inoltre ha disposto, dallo stesso giorno, la chiusura di tutte le scuole di lingua.

    Covid, diversi focolai di giovani in vacanza
  • Von der Leyen: «Vaccini sufficienti per immunizzare 70% adulti a luglio»

    “Oggi ho buone notizie per i cittadini europei, l'Ue ha mantenuto la parola: in questo weekend abbiamo consegnato vaccini sufficienti ai Paesi membri da poter vaccinare pienamente almeno il 70% degli adulti in Europa anche questo mese”. Lo ha annunciato la presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen, secondo la quale “entro domani circa 500 milioni di dosi di vaccino saranno state distribuite” nei 27.

    La presidente della Commissione Ue,Ursula von der Leyen. (Katia Christodoulou/Pool via REUTERS)

  • Germania, sale per il quarto giorno il tasso di incidenza settimanale

    Il tasso di incidenza settimanale dei contagi da Coronavirus è salito in Germania per il quarto giorno consecutivo, attestandosi sui 5,8 casi per 100mila abitanti, contro il 5,5 di ieri. A darne notizia è stato l'Istituto Robert Koch (Rki), che ha riferito di 952 nuovi casi di contagio nelle ultime 24 ore contro i 671 di una settimana fa. Nello stesso lasso di tempo i nuovi decessi attribuiti al Covid-19 sono stati 35. Il totale delle infezioni da inizio pandemia nel paese è di 3.735.420, quello dei decessi è salito a 91.225.

  • Russia, nuovo record di decessi in 24 ore

    Mosca ha annunciato oggi di aver registrato un nuovo record di decessi in 24 ore legati al Coronavirus, mentre la variante Delta continua a diffondersi nel paese. I nuovi decessi da Covid-19 sono stati 752, più del picco di 737 registrato martedì. I nuovi contagi sono stati 25.082. Da inizio pandemia il paese ha avuto oltre 5,7 milioni di casi certificati di contagio e 142.253 morti.

    Code davanti al centro di vaccinazione allestito allo stadio nazionale Luzhniki di Mosca. (Photo by Alexander NEMENOV / AFP)

  • Marche, 35 positivi in 24 ore, 16 in provincia Ancona

    Sono 35 i positivi al coronavirus, concentrati in particolare nelle province di Ancona e Ascoli Piceno, registrati nelle Marche nell'ultima giornata. In 24 ore, fa sapere il Servizio Sanità della Regione, “testati 2.280 tamponi: 1.253 nel percorso nuove diagnosi (di cui 589 screening con percorso Antigenico) e 1.027 nel percorso guariti (un rapporto positivi testati del 2,8%). Nel percorso Screening sono stati 589 i test antigenici eseguiti e 8 soggetti positivi (da sottoporre al tampone molecolare) con “un rapporto positivi/testati 1%”.

    PER APPROFONDIRE: Covid in Italia, i dati e la mappa

  • Cannes: smentite voci focolai Covid, casi sotto controllo

    Francois Desrousseaux, segretario generale del Festival di Cannes, ha smentito le voci che giravano intorno al festival su casi di coronavirus alle stelle e a Variety ha detto che, dopo quattro giorni dall'inizio del festival, non c'è nessun focolaio di Covid-19 a Cannes. “Su diverse migliaia di persone che vengono testate qui ogni giorno, ci sono una media di tre casi al giorno - ha sottolineato - e da inizio festival, sono stati riscontrati un massimo di sei casi in un solo giorno, ben al di sotto della media nazionale”. Desrousseaux ha poi ricordato come: “Una volta che le persone sono risultate positive al test Covid-19, devono autoisolarsi immediatamente e non possono entrare nel perimetro del Palais des Festivals dove il personale di sicurezza scansiona i codici QR su tutti gli ingressi”. In considerazione di questi casi, gli organizzatori di Cannes hanno ora chiesto che ogni membro dello staff del festival si sottoponga a un test ogni due giorni, anziché ogni cinque giorni, che è il normale requisito per i dipendenti degli eventi. Il sindaco di Cannes, David Lisnard, ha poi schierato cani anti-Covid intorno al Palais, vicino all'ingresso del tappeto rosso.

    Allestimento del red carpet al Palais des Festival di Cannes. (AP Photo/Brynn Anderson)

  • In Italia 6.198 curati con monoclonali, in 7 giorni raddoppio prescrizioni

    Sono più che raddoppiate in una settimana le prescrizioni di anticorpi monoclonali contro Covid-19 in Italia. Dopo un andamento progressivamente in calo, il trend sembra essersi invertito negli ultimi 7 giorni monitorati dall'Agenzia italiana del farmaco Aifa: da 34 richieste di farmaco (Rf) del periodo 25 giugno-1 luglio, tra il 2 e l'8 luglio si è passati a 74 Rf. Media giornaliera 10,57 contro 4,86, un aumento del 118%. Salgono così a 6.198 i pazienti Covid trattati con anticorpi monoclonali nel nostro Paese, e inseriti nello specifico registro di monitoraggio Aifa. Dal 10 marzo, quando questi medicinali sono stati autorizzati in via emergenziale in Italia per persone particolarmente fragili con infezione recente da Sars-CoV-2 e senza sintomi gravi, all'8 luglio, sono state 195 le strutture di 21 Regioni o Province autonome che hanno prescritto queste terapie. Fino ad oggi, la maggior parte dei pazienti trattati (3.450), ha ricevuto la combinazione dei due anticorpi bamlanivimab e etesevimab, seguita dal mix casirivimab-imdevimab (1.924).

  • Gelmini: «Mettere in sicurezza anno scolastico, presto vedrò Bianchi e Giovannini»

    È cruciale completare la vaccinazione del personale scolastico, ma siamo a buon punto. Sui trasporti il governo ha messo a disposizione ingenti risorse per potenziare il trasporto locale. A giorni faremo un punto con i ministri Bianchi e Giovannini. Il nostro obiettivo principale adesso è mettere in sicurezza l'anno scolastico”. Lo dice Maria Stella Gelmini, ministro per gli Affari regionali e capo della delegazione di Forza Italia al Governo, in un'intervista a 'La Stampa'.

    PER APPROFONDIRE: Dai precari ai fondi per settembre, le novità per la scuola

  • Tokyo 2020: anche Hokkaido esclude spettatori

    La prefettura di Hokkaido si aggiunge alla lista dei luoghi dove non saranno ammessi gli spettatori locali nel corso delle Olimpiadi di Tokyo, oltre alla stessa capitale e le tre prefetture adiacenti la metropoli. Lo ha annunciato il governo locale della regione a nord del Giappone, che ospiterà alcuni incontri di calcio, oltre alla maratona nella città di Sapporo e le gare di marcia. Lo scorso giovedì, il governo di Tokyo aveva deciso la proroga fino al 22 agosto - e quindi oltre la durata dei Giochi - del 'quasi stato di emergenza' a Tokyo e nelle prefetture di Chiba, Kanagawa e Saitama che circondano la capitale, oltre a Osaka e l'isola di Okinawa. Il governatore dell'Hokkaido, Naomichi Suzuki, aveva chiesto qualche giorno per la decisione, pronunciandosi poi negativamente, spiegando di voler evitare l'afflusso di un numero eccessivo di persone da Tokyo.

    Covid, Tokyo proroga l'emergenza e blinda le Olimpiadi: gare senza pubblico
  • Francia, esperti chiedono giro di vite contro variante Delta

    In attesa degli annunci del presidente francese Emmanuel Macron lunedì sera, gli esperti del Consiglio scientifico hanno raccomandato un giro di vite per bloccare la diffusione della variante Delta nel paese, attraverso la vaccinazione obbligatoria del personale sanitario e l'adozione di “misure restrittive” localizzate. In un parere, il Consiglio avverte che “una quarta ondata legata alla variante Delta potrebbe verificarsi rapidamente, con conseguenze per il sistema sanitario, malgrado il livello elevato delle immunizzazioni”. La variante Delta è responsabile ormai di una maggioranza di nuovi casi nel paese, ed è risultata presente nel 51,7% dei test di screening selezionati, secondo Santé Publique France. La sua progressione è stata molto rapida, considerato che all'inizio della settimana era presente nel 30% appena delle infezioni. Questa diffusione fa temere un forte rialzo dei contagi e il verificarsi di una quarta ondata pandemica nel corso dell'estate.

  • Catalogna, tornano restrizioni contro variante Delta

    Nella regione della Catalogna, in Spagna, da oggi tornano in vigore alcune delle restrizioni contro il Covid-19 come risposta alla clamorosa risalita dei contagi da variante Delta. Discoteche e altri locali notturni saranno chiusi nel fine settimana e sarà necessario esibire un certificato vaccinale per poter accedere a qualunque evento all'aperto che coinvolga più di 500 persone. “la pandemia non è finita e abbiamo ancora segmenti significativi della popolazione che non hanno ricevuto il vaccino”, soprattutto fra i giovani, ha detto Patricia Plaja, portavoce del governo regionale catalano (Generalitat).

    PER APPROFONDIRE: La nuova ondata in Uk e Spagna, spiegata con i grafici

    Turisti e locali ballano sulla spiaggia di Barceloneta, in Spagna, dove tornano le restriizioni dopo la risalita dei contagi dovuti alla variante Delta. REUTERS/Nacho Doce

  • Ungheria, oltre 30 mila i morti da inizio pandemia

    Ha superato quota 10 mila in Ungheria il numero di decessi da Covid-19 registrati ufficialmente da inizio pandemia, secondo i dati dell'università americana Jhons Hopkins. I contagi totali nel Paese europeo da 9,7 milioni di abitanti sono stati finora oltre 808 mila, mentre le dosi di vaccino somministrate 10,47 milioni.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti