dati della pandemia

Coronavirus, ultime notizie in Italia: contagi stabili, 1.501 casi e 6 vittime

In Emilia Romagna quasi 10mila tamponi e 138 nuovi casi. In Alto Adige focolaio con 11 positivi individuato in una ditta di salumi a Chiusa

Covid, "Con scuola e inverno servono più test e fatti bene"

4' di lettura

In frenata il trend espansivo del contagio da Covid in Italia: a due giorni dall'avvio dell'anno scolastico i nuovi casi registrati dal bollettino quotidiano del ministero della Sanità e della Protezione civile sono 1.501, 115 in meno rispetto 1.616 casi rilevati ieri. Nelle ultime 24 ore si registrano anche sei nuovi decessi (quattro in meno rispetto ai 10 di ieri), che portano il totale delle vittime dall'inizio dell'emergenza Covid a quota 35.603 (35.597). Le persone attualmente positive sono 37.503 (dai 36.767 della precedente rilevazione). I casi totali di contagio rilevati sono 289.297 (284.796). Quanto ai dimessi/guariti, il loro numero è pari a 213.191 (erano 212.432).

I DATI DEL CONTAGIO
Loading...

Il bollettino sulla diffusione del contagio da Covid in Italia fa anche il punto sul numero dei tamponi effettuati quotidianamente dai laboratori delle Regioni. I test svolti nelle ultime 24 ore e conteggiati dal ministero della Sanità sono 92.706 (ieri erano 98.880), dato che porta il totale dei tamponi dall'inizio dell'epidemia a 9.745.975 (per 5.875.462 casi testati). Il numero dei soggetti ricoverati in terapia intensiva sono attualmente 182, sette in più rispetto a ieri; i ricoverati con sintomi 1.951, mentre le persone tenute sotto osservazione medica in isolamento domiciliare risultano 35.370.

Loading...

In Emilia Romagna quasi 10mila tamponi, 138 nuovi casi

In Emilia Romagna si registrano - a fronte di quasi 10mila tamponi effettuati nelle ultime 24 ore - 138 nuovi casi di positività al coronavirus. Di questi, spiega la Regione, 66 risultano asintomatici; 29 sono i casi di rientro dall'estero e 12 da altre regioni. Al momento del tampone 57 persone erano già in isolamento. L'età media dei nuovi positivi e 40 anni. Quanto al numero dei guariti, questo sale a 25.067, 40 in più rispetto a ieri, mentre va registrato il decesso, in provincia di Bologna, di un uomo di 78 anni con precedenti patologie. Dall'inizio dell'epidemia sono 33.363 i casi di positività rilevati.

Tamponi in aumento, laboratori in affanno

In difficoltà i laboratori italiani specializzati nell'analisi dei tamponi: se per tutto luglio e fino a Ferragosto eseguivano meno di 50mila analisi di tamponi al giorno per verificare i contagi da Covid-19, al momento la media è salita a 70mila al giorno, con punte di 90mila. In quest'ottica i nuovi test rapidi in arrivo potrebbero portare un sollievo, ma anche essere fonte di ulteriori problemi. “Siamo in overbooking, sotto pressione, e dobbiamo dire no a molte richieste”, spiega il virologo Francesco Broccolo, dell'Università di Milano Bicocca e direttore del laboratorio Cerba di Milano.

“È la situazione che stiamo riscontrando al Nord, ma che probabilmente è vera per tutti i laboratori italiani, pubblici e privati, che fanno capo alle unità di crisi regionali”, aggiunge. Il numero di analisi eseguite aumenta, “ma non raggiungiamo i valori che vorremmo raggiungere”, rileva ancora il virologo riferendosi ai circa 400mila tamponi al giorno che alcuni esperti hanno indicato come necessari per ottenere una buona tracciabilità dei casi. “In sostanza - conclude - siamo a un quarto della produzione che dovremmo raggiungere”.

In Veneto 138 positivi in più, tre decessi

Sono 138 i nuovi positivi al coronavirus registrati oggi in Veneto, per complessivi 24.667 contagiati dall'inizio dell'epidemia. Vi sono tre vittime in più rispetto a ieri, per un totale di 2.141 decessi (tra ospedali e case di riposo). Lo riporta il bollettino della Regione. Scendono i soggetti attualmente positivi, 2.950 (-24), e così anche le persone in isolamento domiciliare, 7.837 (-71), 181 dei quali sintomatici.

IL TREND GIORNO PER GIORNO
Loading...

25 casi in Alto Adige, riapre la terapia intensiva

I laboratori dell'Azienda sanitaria altoatesina nelle ultime 24 ore hanno effettuato 1.542 tamponi. Sono stati registrati 25 nuovi casi positivi. Le persone in isolamento domiciliare sono 1.453, delle quali 60 di ritorno da Croazia, Grecia, Spagna o Malta. Sale da 8 a 13 il numero dei pazienti nei normali reparti ospedalieri e riapre la terapia intensiva Covid che ora ospita un paziente. Un focolaio con 11 persone positive al Covid è stato individuato in una ditta specializzata nella lavorazione di salumi a Chiusa. Undici persone risultano infette, mentre 33 collaboratori entrati in stretto contatto con loro sono stati sottoposti a quarantena. Altre 26 persone vengono monitorate. Il focolaio interessa una sola sezione dell'azienda, quella dei salumi, che ora sarà pulita e disinfettata secondo le disposizioni del Servizio Igiene, informa l'Azienda sanitaria.

TERAPIE INTENSIVE, RICOVERI E ISOLAMENTO DOMICILIARE
Loading...

In Toscana 138 nuovi casi, 48 guariti

In Toscana sono 13.023 i casi di positività al Coronavirus, 138 in più rispetto a ieri (68 identificati in corso di tracciamento e 70 da attività di screening). I nuovi casi sono lo 1,1% in più rispetto al totale del giorno precedente. I guariti crescono dello 0,5% e raggiungono quota 9.473 (72,7% dei casi totali). I test eseguiti hanno raggiunto quota 623.464, 6.698 in più rispetto a ieri. Gli attualmente positivi sono oggi 2.402, +3,9% rispetto a ieri. I ricoverati sono 92 (tre in più rispetto a ieri), di cui 18 in terapia intensiva (uno in più). Oggi non si registrano nuovi decessi. Delle 138 positività odierne, cinque casi sono ricollegabili a rientri dall'estero; un caso è ricollegabile a rientri da altre regioni italiane (Sardegna). Sette casi individuati grazie ai controlli attivati nei porti e stazioni con l'ordinanza n.80 della Regione Toscana, di cui uno riferibile a cittadino residente fuori regione.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti