Attualità

Coronavirus, ultime notizie. Usa: centinaia di bambini contagiati in un campo estivo. Di Maio: rischio enorme di una nuova ondata di sbarchi, servono reimpatri più veloci. Aifa autorizza test vaccino italiano ReiThera

- Pil Italia -12,4% nel secondo trimestre, -17,3% annuo- Spagna, Pil -18,5% nel secondo trimestre, -22,1% su anno- Francia: Pil -13,8% nel secondo trimestre, crollo record- Sangalli (Confcommercio): a rischio oltre 1 mln posti lavoro- In Inghilterra restrizioni per 4 milioni di persone- Negli Usa morto l’ex candidato presidente Cain- Calcio: Spadafora, stadi aperti? Allo stato attuale no- L'Ue prenota 300 milioni di dosi di vaccino con Sanofi



  • Stati Uniti: Fitch conferma tripla A, ma ora l’outlook è negativo

    L'agenzia internazionale di rating Fitch conferma la tripla A per gli Stati Uniti ma abbassa l'outlook da stabile a negativo. A pesare - si spiega - il deterioramento in corso dell'economia e delle finanze pubbliche a causa della pandemia. Fitch punta il dito anche sulla mancanza di «un piano credibile di consolidamento dei conti».

  • Usa: centinaia di bambini contagiati in un campo estivo

    Centinaia di bambini con un'età media di 12 anni sono stati contagiati dal coronavirus durante le vacanze in un campo estivo della Georgia. Positivi anche diversi membri dello staff. Lo rivela un rapporto dei Cdc, la massima autorità sanitaria federale negli Usa, secondo cui sono almeno 260 i casi di Covid-19 accertati dopo i test condotti su 344 individui che hanno soggiornato nel centro lo scorso mese. La notizia piomba nel momento in cui negli Usa è polemica sulle eventuale riapertura delle scuole fortemente voluta da Donald Trump.

  • Tunisia, 21 nuovi casi nelle ultime 24 ore

    La Tunisia registra nelle ultime 24 ore altri 21 nuovi contagi da coronavirus, che portano a 1.535 il totale dei casi confermati nel Paese nordafricano dall'inizio del diffondersi dell'epidemia. Lo ha reso noto il ministero della Sanità di Tunisi in un comunicato, precisando che i decessi sono 50, i guariti 1195, e 290 le persone attualmente positive sull'intero territorio, di cui nove ricoverate. Gli ultimi casi recensiti riguardano 17 cittadini tunisini rientrati dall'estero e 4 contagi locali. Rafforzate le misure di sicurezza sanitaria all'aeroporto della capitale. La Tunisia ha riaperto le frontiere lo scorso 27 giugno e le persone provenienti dall'Italia possono farvi ingresso senza alcuna restrizione.

  • Turchia, 982 casi e 17 vittime

    Salgono a 230.873 i casi di Covid-19 in Turchia, con 982 contagi registrati nelle ultime 24 ore. Le nuove vittime sono 17, per un totale di 5.691 decessi confermati. I malati gravi ammontano a 582. I pazienti guariti crescono di 996 e arrivano a 214.535. I test complessivi effettuati sono 4.800.823. Lo ha riferito nel suo bollettino quotidiano il ministro della Salute turco Fahrettin Koca.

  • Scuola infanzia: Bonaccini, compiuto passo in avanti

    Abbiamo compiuto un importante passo avanti per far ripartire a settembre tutti i nidi e le scuole dell'infanzia, per i quali c'era molta attesa sul territorio sia da parte delle famiglie che da parte degli educatori”. Lo ha dichiarato il Presidente della Conferenza delle Regioni, Stefano Bonaccini,parlando del via libera della Conferenza Unificata al Documento di indirizzo e orientamento per la ripresa attività in presenza dei servizi educativi e delle scuole dell'infanzia. “C'è stata - ha osservato Bonaccini un'intensa interlocuzione con il Ministero su questo tema e di questo ringrazio il Vice Ministro Anna Ascani. Le Regioni hanno fornito molte proposte, grazie al lavoro del gruppo costituito nell'ambito della Conferenza- coordinato dall'Assessore del Veneto, Manuela Lanzarin - e di Cristina Grieco, Coordinatrice della Commissione Scuola della Conferenza delle Regioni. Molte di queste sono state recepite, altre ritenute di grande importanza per la ripresa dell'attività didattica in sicurezza, le abbiamo riproposte al Governo come raccomandazioni”.

  • Nyt, Italia da paria a modello

    “L'Italia è passata dall'essere un paria globale a un modello per il contenimento del coronavirus che da' lezione agli Stati Uniti e al resto del mondo”: cosi' il New York Times in una lunga corrispondenza da Roma in cui si spiegano le ragioni della svolta nel nostro Paese: “Il premio di un duro lockdown imposto a livello nazionale e di una grande competenza del settore medico”. “Quando l'epidemia e' esplosa in Occidente, l'Italia e' stata l'epicentro, un luogo da incubo da evitare a tutti i costi un contagio fuori controllo”, si legge sul quotidiano, che ricorda come lo stesso presidente Donald Trump sottolineava le differenze tra gli Usa e quanto stava accadendo nel nostro Paese. “Dopo alcuni mesi però gli Stati Uniti contano decine di migliaia di morti, piu' di ogni altro Paese al mondo - prosegue l'articolo - e anche gli stati europei che una volta guardavano con autocompiacimento all'Italia stanno ora attraversando una nuova ondata”.

  • Di Maio: rischio enorme di una nuova ondata di sbarchi, servono reimpatri più veloci

    «C'è il rischio enorme di una nuova ondata di sbarchi» che l'Italia «non può permettersi» anche per il «rischio sanitario» in un'emergenza che teniamo sotto controllo. Lo ha detto il ministro degli Esteri Luigi Di Maio intervenendo sulla sua pagina Facebook. «Sono inutili gli slogan o le urla, serve una piano concreto per affrontare questa questione», ha aggiunto il ministro, sottolineando che «l'Italia non ce la farà mai da sola». «Siamo in un momento particolare del nostro Paese, il rischio sanitario non è calato, non possiamo abbassare la guardia se vediamo scene come porto Empedocle o Caltanssetta. Se siamo in un'emergenza sanitaria le regole si rispettano».

    Servono «rimpatri più veloci che non possiamo fare solo con gli aerei. Noi ci aspettiamo (dalla Tunisia, ndr) una collaborazione per permettere rimpatri attraverso le imbarcazioni. Su questo stiamo lavorando per riuscire a raggiungere un accordo e tra le nostre richieste che il nostro ambasciatore Fanara ha inoltrato al governo tunisino» c'è il fatto che «con una nave puoi rimpatriare 300-400 persone: è molto importante perché i rimpatri devono seguire il ritmo degli arrivi», ha detto ancora Di Maio in diretta Facebook.

  • Sicilia, 28 migranti positivi trasferiti a Palermo

    Ventotto migranti risultati positivi al Coronavirus, temporaneamente ospiti della tensostruttura di Porto Empedocle (Ag), stanno per essere trasferiti, con ambulanze apposite, a Palermo. I contagiati sono tutti asintomatici. Il gruppo, sbarcato a Lampedusa (Ag), nella tensostruttura della Protezione civile è stato tenuto isolato dagli altri immigrati ospiti.

  • Algeria, 563 nuovi casi in 24 ore

    L'Algeria registra altri 563 nuovi casi di coronavirus nelle ultime 24 ore, che portano a 30.394 il bilancio totale dei contagiati nel Paese nordafricano. Lo ha reso noto il ministero della Sanità di Algeri in un comunicato della Commissione speciale per il monitoraggio della diffusione della malattia, precisando che i decessi sono saliti a 1210. Ad Algeri il sindaco ha emanato un'ordinanza contenente 7 misure speciali anti-covid 19, e le autorità di fronte al continuo crescere dei contagi stanno anche ragionando sulla possibilità di reintroduzione del lockdown.

  • Bolivia avvia procedure per importare ossigeno

    Il governo della Bolivia ha avviato le procedure per importare ossigeno a causa dell'elevata domanda nel Paese per far fronte alla pandemia di Covid-19. Si prevede che l'elemento sarà acquisito dall'Uruguay o dagli Stati Uniti (USA) e che saranno installati generatori nei più grandi ospedali dello Stato. Secondo quanto riportato dal quotidiano El Deber, Virgilio Prieto, capo nazionale di Epidemiologia del ministero della Salute, ha riferito che la popolazione ha iniziato a comprare bombole da tenere nelle proprie case, causando una scarsità di ossigeno.

    L'esperto, in un'intervista al canale Unitel, ha spiegato che “le procedure (di importazione) sono già iniziate, ci aspettiamo che saranno completate al più presto”, anticipando che nei prossimi giorni arriveranno grandi quantità di ossigeno nel paese. Ieri, il sindaco di La Paz, Luis Revilla, ha affermato che la mancanza dell'ossigeno ritarda la somministrazione nell'ospedale del Sud, che potrebbe contribuire ad alleviare la saturazione del sistema sanitario. Attualmente, gli ospedali municipali di La Portada e Cotahuma sono al completo

  • È morto Buddy, primo cane positivo al Covid

    Addio a Buddy, il primo cane positivo al coronavirus negli Stati Uniti. Il pastore tedesco e' morto all'eta' di sette anni dopo tre mesi di malattia: sarebbe stato contagiato dal suo padrone. Buddy si e' ammalato in aprile e il padrone, Robert Mahoney, e' riuscito a trovare solo alla meta' di maggio un veterinario disponibile a eseguire il test sul pastore tedesco. Test che e' risultato positivo.

  • Nei malati rischio di ictus 2,4 volte maggiore

    Chi si ammala di Covid-19 ha un rischio 2,4 volte maggiore di avere un ictus causato dell'occlusione dei grandi vasi sanguigni. A rilevarlo è uno studio del Mount Sinai Hospital di New York, pubblicato sull'American Journal of Roentgenology. I ricercatori hanno esaminato l'associazione tra la malattia da nuovo coronavirus e i vari tipi di ictus nei pazienti con sintomi neurologici acuti, analizzando i dati di questi malati raccolti tra il 16 marzo e 30 aprile in sei ospedali di New York.Si è così visto che su 329 pazienti, di cui il 53,2% uomini e con un'età media di 66,9 anni, il 35,3% aveva avuto un ictus ischemico acuto, il 21,6% ictus associato all'occlusione di grandi vasi e il 14,6% ictus legato all'occlusione di piccoli vasi. Il 38,3% dei pazienti con ictus aveva il Covid-19, mentre il 61,7% no. E l'ictus legato all'occlusione dei grandi vasi si è avuto nel 31,7% dei pazienti con Covid-19, rispetto al 15,3% degli altri pazienti senza Covid.

  • Speranza e Manfredi,vaccino può farci uscire da crisi

    “È una bella notizia che presso l'INMI 'Lazzaro Spallanzani' di Roma e il Policlinico G.B. Rossi di Verona si avvii la sperimentazione sui primi volontari per il GRAdCOV2, candidato vaccino italiano contro il Covid-19. Si tratta di un'altra opzione sul campo che potrebbe farci uscire definitivamente dalla crisi”. Così il ministro della Salute, Roberto Speranza sull'annuncio. Un “passo importante dal punto di vista scientifico - afferma il ministro dell'Università e della Ricerca, Gaetano Manfredi - che vede la ricerca italiana in prima linea impegnata in una sfida nella quale siamo coinvolti tutti e c'è bisogno di risposte veloci ed efficaci sul piano sociale”.

  • Coronavirus: in Montenegro 39 contagi e un morto in 24 ore

    Prosegue in Montenegro la nuova fase epidemica del coronavirus, dopo che il Paese balcanico in giugno aveva dichiarato la fine dell'epidemia al termine di 28 giorni di zero casi e zero contagi. Nelle ultime 24 ore i nuovi contagi sono stati 39, su 451 test effettuati, con un altro decesso. I casi attivi sono in totale 2.059, le vittime 40. Il Montenegro - insieme a Serbia, Kosovo, Bosnia-Erzegovina e Macedonia del Nord - è tra i Paesi balcanici extra Ue dai quali gli arrivi sono vietati in Italia.

  • Argentina, lockdown Buenos Aires prolungato al 16 agosto

    L’Argentina prolungherà il lockdown per la sua capitale, Buenos Aires, fino al 16 agosto. Lo ha annunciato il presidente Alberto Fernandez.

  • Da oggi i treni ad alta velocità viaggiano al 100% dei posti

    Da oggi i treni a lunga percorrenza Frecciargento e Frecciarossa di Trenitalia e i treni Italo possono viaggiare al 100% dei posti. Da oggi infatti, secondo quanto si apprende, si sono realizzate le condizioni poste dal dpcm del 14 luglio. Il provvedimento disponeva infatti la possibilità di far viaggiare i treni a piena capacità purché in presenza di alcune condizioni: tra queste, la misurazione della temperature prima del viaggio; l'autodichiarazione dei passeggeri che certifica di non aver avuto contatti con persone contagiate dal Covid; l'obbligo della mascherina con la sostituzione dopo 4 ore. La situazione comunque, potrebbe cambiare nelle prossime ore alla luce delle nuovi indicazioni che verranno pubblicate nell'ultimo dpcm.

  • In Lombardia obbligo mascherine al chiuso fino al 10 settembre

    In Lombardia permane l'obbligo di utilizzare la mascherina al chiuso, mentre all'aperto è necessaria nel caso in cui non sia possibile garantire il distanziamento sociale. È comunque indispensabile averla sempre con sé e indossarla anche sui mezzi di trasporto pubblico. Lo prevede la nuova ordinanza firmata dal presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, in vigore dal primo agosto al 10 settembre.

  • In Croazia 67 casi e un morto nelle 24 ore

    In Croazia nelle ultime 24 ore si sono registrati 67 nuovi casi di coronavirus su 1.750 test effettuati, e si è avuto un altro decesso, con i totali saliti rispettivamente a 5.139 e 145. Come riferiscono i media regionali, i casi attivi sono ad oggi 727. I pazienti in ospedale sono 125, sei dei quali in terapia intensiva. I guariti sono stati finora 4.267.

  • L'Ue prenota 300 milioni di dosi di vaccino con Sanofi

    La Commissione europea ha concluso colloqui esplorativi con la società farmaceutica Sanofi per l'acquisto di un potenziale vaccino contro Covid-19, con un'opzione per tutti gli Stati membri dell'Ue. Una volta che il vaccino si sarà dimostrato sicuro ed efficace , la Commissione avrà un quadro contrattuale per l'acquisto di 300 milioni di dosi, per conto di tutti i 27 Paesi. Intanto la Commissione prosegue intense discussioni con altri produttori.

  • Kenya, Italia tra i 18 Paesi senza quarantena

    Il governo keniota ha pubblicato l'elenco dei 18 Paesi i cui viaggiatori saranno esonerati dalla quarantena una volta arrivati, secondo quanto riporta la Bbc. L'Italia è nella lista assieme a Gran Bretagna, Francia, Etiopia, Uganda, Ruanda e Stati Uniti, con l'eccezione delle persone provenienti da California, Florida e Texas che invece dovranno sottoporsi a isolamento. La ripresa dei voli internazionali è prevista per domani, quattro mesi dopo la loro sospensione per contenere la diffusione del coronavirus. Tutti i viaggiatori dovranno sottoporsi alla misurazione della temperatura allo sbarco e saranno chiamati a dimostrare di aver fatto il test per il virus nelle 96 ore precedenti il viaggio.

  • Milano-Sanremo di ciclismo: Alessandria non autorizza passaggio

    Il sindaco Gianfranco Cuttica di Revigliasco, con una nota inoltrata oggi al direttore Ciclismo RCS Sport Mauro Vegni, ha espresso l'impossibilità del Comune di Alessandria di autorizzare il passaggio della 111esima edizione della Milano-Sanremo, prevista per l'8 agosto. Nella lettera il primo cittadino parla di «tempo insufficiente per garantire la corretta sicurezza dell'evento, sia dei partecipanti che del pubblico», nonché della «impossibilità di realizzare, nel tempo concesso, la manutenzione e gli adeguamenti indispensabili delle sedi stradali interessate».

  • Calcio: Spadafora, stadi aperti? Allo stato attuale no

    «Allo stato attuale no». Lo ha detto Vincenzo Spadafora, ministro per lo sport, in merito alla riapertura degli stadi anche ai tifosi a settembre. «Il Cts proprio stamattina ha deliberato il 'no' al pubblico agli internazionali di tennis - ha affermato - perché c'è comunque una preoccupazione sulla riaperture». «Quindi c'è molta cautela - ha aggiunto - cautela che noi abbiamo mantenuto anche quando poi abbiamo autorizzato le riaperture del campionato, è grazie a quelle cautele che il campionato questo fine settimana si concluderà, e si concluderà in sicurezza». «Arriviamo a settembre, vediamo come saranno i dati epidemiologici, speriamo positivi - ha concluso - poi, il mio auspicio è di vedere il prima possibile le persone allo stadio, che torneranno quando ci potranno tornare in sicurezza».

  • Due positivi in discoteca di Piacenza, appello Ausl per rintracciare i presenti

    Due persone positive hanno frequentato la discoteca 'Paradise' di Piacenza e per questo motivo l'Ausl invita tutti coloro che erano presenti nel locale nella notte tra venerdì 24 e sabato 25 luglio, a prendere contatto con il dipartimento di Sanità pubblica per effettuare un tampone. L'Azienda spiega di aver ricevuto da un laboratorio privato la notifica dei due casi e che durante l'indagine epidemiologica svolta dall'Igiene pubblica è emersa la frequentazione della discoteca, precedentemente alla comparsa di lievi sintomi. L'Asl invita i presenti a scrivere una mail con nome e cognome, data di nascita e recapito telefonico a malinfpc@ausl.pc.it o chiamare i numeri di telefono: 0523.317930, sabato 1 agosto dalle 8 alle 12, 0523.317830, sabato 1 agosto dalle 8 alle 17 e domenica 2 agosto dalle 8 alle 14. Entrambi i numeri saranno poi contattabili lunedì dalle ore 8 alle 18.

  • Rezza: circondati da paesi dove dove i casi crescono molto, ma il sistema regge

    «Il numero di contagiati da Covid-19 nel nostro Paese è in lieve aumento anche se resta contenuto con un Rt di poco al di sotto di 1». È il commento del direttore della Prevenzione del ministero della Salute, Gianni Rezza, al monitoraggio della cabina di regia Salute-istituto superiore di sanità nella settimana 13-26 luglio. «In molte regioni - aggiunge - abbiamo diversi focolai, soprattutto da casi importati. Tutto ciò è abbastanza atteso dal momento che l'epidemia sta galoppando in diversi paesi del mondo e siamo circondati da paesi in cui il numero di casi in questo momento sta aumentando». Per fortuna, secondo Rezza, «in questo momento il nostro sistema regge bene e i nuovi focolai vengono prontamente individuati e contenuti». «Tutto ciò comporta la necessità di continuare a tenere comportamenti prudenti - conclude - in modo tale da manenere il distanziamento fisico, utilizzare le mascherine in luoghi pubblici, soprattutto al chiuso, e lavarsi frequentemente le mani».

  • Aifa autorizza test vaccino italiano ReiThera

    L'Agenzia Italiana del Farmaco ha autorizzato la sperimentazione di fase I sul vaccino anti-Covid prodotto dall'azienda bio-tecnologica italiana ReiThera. Lo studio è stato già valutato positivamente dall'Istituto Superiore di Sanità e ha ottenuto il parere favorevole del Comitato etico dell'Inimi Spallanzani. Lo studio prevede l'arruolamento di 90 volontari sani in due coorti sequenziali (coorte di adulti e coorte di anziani). La sperimentazione sarà condotta presso l'Istituto Nazionale per le Malattie Infettive “L. Spallanzani” di Roma e il Centro Ricerche Cliniche Verona. Il vaccino ha dimostrato di essere sufficientemente sicuro ed immunogenico nei modelli animali, rende noto l'Aifa. La coorte degli adulti arruolerà 45 soggetti sani di età compresa tra 18 e 55 anni. La coorte degli anziani arruolerà 45 soggetti sani di età compresa tra 65 e 85 anni. Entrambe le coorti sono definite per avere tre bracci di trattamento a tre dosi crescenti composti da 15 partecipanti ciascuno, per un totale di 6 gruppi. L'arruolamento inizierà dalla coorte 1 e procederà in maniera sequenziale, previa verifica dei dati di sicurezza ai differenti step. Il progetto di sviluppo del vaccino è sostenuto dal Ministero della Ricerca con il Cnr e dalla Regione Lazio.

  • Monitoraggio Iss- Min. Salute: indice Rt nazionale a 0,98, serve attenzione

    Complessivamente il quadro generale della trasmissione e dell'impatto dell'infezione da Sars-CoV-2 in Italia, sebbene non in una situazione critica, mostra dei segnali che richiedono una particolare attenzione. A livello nazionale, si osserva un aumento nel numero di nuovi casi diagnosticati e notificati rispetto alla settimana di monitoraggio precedente, con Rt nazionale = 0,98, sebbene sia maggiore ad 1 nel suo intervallo di confidenza maggiore. Questo indica che la trasmissione nel nostro paese è stata sostanzialmente stazionaria nelle scorse settimane. È quanto emerge dal monitoraggio Iss-Ministero della salute.

  • Nuovo record in Bosnia, 434 casi nelle 24 ore

    È ancora record in Bosnia- Erzegovina per il numero giornaliero di positività al coronavirus: sono stati infatti 434 i contagi confermati nelle ultime 24 ore, con altri 11 decessi, mentre sono guarite 490 persone. Il totale dei casi è salito a 11.784, quello delle vittime a 339. A Sarajevo è emerso un gran numero di cluster familiari e le autorità sanitarie ancora una volta hanno invitato al rispetto delle misure di prevenzione per contrastare e mettere sotto controllo l'infezione per i casi sospetti o confermati infetti di coronavirus che presentano sintomi lievi e che non necessitano il ricovero in ospedale ma solo l'autoisolamento a casa.

  • In Kosovo 226 casi su 459 test, 15 morti

    In Kosovo permane un'alta incidenza di contagi da coronavirus rispetto al numero di test effettuati. Gli ultimi dati, diffusi dai media regionali, indicano infatti che su 459 test i casi positivi sono risultati 226. I nuovi decessi sono stati 15. In totale dall'inizio dell'epidemia i contagi sono stati 8.330, i morti 226. I casi attivi sono ad oggi 3.525, i guariti 4.578.

  • Monitoraggio Iss- Min. Salute: rispettare quarantene o rischio aumento casi

    «Si ribadisce di rispettare i provvedimenti quarantenari, anche identificando strutture dedicate, sia per le persone che rientrano da paesi per i quali è prevista la quarantena, e sia a seguito di richiesta dell'autorità sanitaria essendo stati individuati come contatti stretti di un caso.In caso contrario, nelle prossime settimane, potremmo assistere ad un aumento rilevante nel numero di casi a livello nazionale» È quanto si legge nel monitoraggio settimanale condotto dall'Iss e dal ministero della Salute.

  • Gb: Johnson, rinviato al 15 agosto allentamento misure lockdown

    Il primo ministro del Regno Unito, Boris Johnson, ha deciso di rinviare di almeno due settimane le misure di allentamento del lockdown che sarebbero dovute diventare effettive da domani, a causa del nuovo aumento di casi di Covid-19. «Avevamo sperato di poter riaprire un maggior numero di attività da sabato primo agosto che sono ancora chiuse. Oggi, temo di dover postporre questa scadenza per almeno due settimane», ha dichiarato Johnson. Almeno fino al 15 agosto resteranno chiusi «casino, sale da bowling, piste di pattinaggio» e altre attività che prevedono «un contatto ravvicinato». Inoltre, non potranno svolgersi attività affollate in luoghi chiusi, come arene sportive e centri congressi. Non sono consentiti anche i matrimoni con più di 30 invitati. Con le cifre dei contagi che «aumentano, dobbiamo spingere sul pedale freno per tenere il virus sotto controllo», ha aggiunto Johnson.

    Il primo ministro del Regno Unito, Boris Johnson. (EPA/ANDREW PARSONS )
  • Macedonia del Nord, 139 casi e 6 morti nelle 24 ore

    In Macedonia del Nord i contagi registrati nelle ultime 24 ore sono stati 139, con il totale salito a 10.754. Sei i decessi da ieri, che portano a 486 il numero delle vittime. A riferirlo sono stati i media regionali. Il Paese balcanico figura nella lista degli stati dai quali gli ingressi in Italia sono vietati.

  • Migrante danneggia infermeria Centro accoglienza di Casier

    La tastiera di un computer gettata a terra, due brandine danneggiate e un armadio preso a calci e pugni. Sono i danni provocati, secondo le testimonianze, da un migrante nell'infermeria del Centro di accoglienza dell'ex Caserma Serena di Casier. Si tratta di una protesta, avvenuta ieri ma resa nota oggi, attuata dopo la quarantena imposta a seguito della scoperta di 132 casi di positività asintomatica nella struttura. I responsabili del Centro di accoglienza non hanno voluto commentare l'episodio.

  • Prelievo tamponi, tensione a caserma Cri di Jesolo (Ve)

    Momenti di tensione questa mattina nella caserma della Croce Rossa Italiana, a Jesolo (Venezia), dove sono ospitati migranti che oggi avrebbero dovuto sottoporsi al tampone da parte del personale dell'Ulss 4 Veneto orientale. A testimoniare la difficoltà nell'eseguire le operazioni è stato il direttore generale dell'azienda sanitaria, Carlo Bramezza, che rende noto su Facebook la necessità dell'intervento delle forze dell'ordine. «In questo momento - ha scritto Bramezza - nella sede della Croce Rossa Italiana di Jesolo il personale del dipartimento di prevenzione sta facendo l'ultima tornata di tamponi agli immigrati che sono salvo nuove positività al termine del periodo di isolamento». Alcuni stranieri si sono rifiutati di sottoporsi alle operazioni e gli operatori dell'Ulss 4, con tutte le precauzioni del caso, la delicatezza e i timori della situazione, hanno cercato di convincerli a fare il test per verificare il loro stato di salute. «Il tutto con non poca difficoltà - aggiunge il direttore generale - dato che alcune fazioni di immigrati non vogliono farlo. Con l'aiuto delle forze dell'ordine il personale dell'Ulss sta cercando di fargli cambiare idea».

  • Bevono disinfettante per mani, 9 morti in India

    Almeno nove persone sono morte in India negli ultimi due giorni per aver bevuto disinfettante per le mani a base di alcol. Siddharth Kaushal, un alto funzionario di polizia di Kurichedu, ha affermato che si tratta di persone fortemente dipendenti dall'alcol. «L'alcol non è disponibile a causa del blocco ma i disinfettanti per le mani sono facilmente disponibili», ha detto Kaushal, citato da Bbc News online. Altre persone che hanno anche consumato disinfettante per le mani sono state ricoverate in ospedale e poi dimesse, ha aggiunto. L'India ha superato oggi la soglia dei 35.000 morti a causa del coronavirus, a fronte di oltre 1,63 milioni di casi.

  • Spagna: 1.525 nuovi casi, record da giugno

    Il ministero della Sanità spagnolo ha segnalato 1.525 nuovi casi di coronavirus, segnando il più grande salto da quando il blocco nazionale è stato revocato a giugno e battendo l'incremento record registrato ieri.
    È il terzo giorno consecutivo che la Spagna ha diagnosticato più di 1.000 infezioni. I casi cumulativi, che includono anche i risultati dei test sugli anticorpi su persone che potrebbero essere guarite, sono aumentati a 288.522 da 285.430, ha affermato il ministero.

  • In Serbia 339 casi e e 8 morti nelle 24 ore

    In Serbia si mantiene alta la curva dei contagi da coronavirus, anche se negli ultimi giorni si è evidenziato un lieve calo delle infezioni. Nelle ultime 24 ore i nuovi contagi sono stati 339 su 9.436 test effettuati, otto i decessi, con i totali saliti rispettivamente a 25.552 e 573. Su oltre 4 mila pazienti in ospedale, 162 sono in terapia intensiva con respiratore. Sono stati finora 642 gli operatori sanitari contagiati, dei quali 74 sono ricoverati in ospedale. La Serbia - insieme a Kosovo, Montenegro, Macedonia del Nord e Bosnia-Erzegovina - è tra i Paesi balcanici extra Ue dai quali gli arrivi in Italia sono vietati. Chi arriva invece da Romania e Bulgaria, entrambi Paesi Ue, deve osservare una quarantena di 14 giorni.

  • Coronavirus, in Slovenia 17 contagi e una vittima

    In Slovenia nelle ultime 24 ore sono emersi altri 17 contagi da coronavirus su 917 test effettuati, con un nuovo decesso, che porta a 119 il numero delle vittime. I casi positivi accertati finora sono stati 2.156. Due i nuovi ricoveri che fanno salire a 24 i pazienti in ospedale, 5 dei quali in terapia intensiva. Con la curva dei contagi che ha ripreso a crescere, il consiglio dei ministri ha rimosso Spagna, Belgio, Australia, Marocco, Andorra e Canada dalla lista verde dei paesi epidemiologicamente sicuri e li ha inseriti in quella gialla, mentre Bulgaria e Romania, insieme a Bahamas, India e cinque unità amministrative della Spagna sono state inserite nella lista rossa dei paesi di arrivo dai quali è necessario stare in quarantena. Confermate inoltre le misure restrittive che vietano assembramenti superiori a 50 persone

  • Coronavirus: Consiglio Stato sospende accesso a verbali comitato scientifico

    Il Consiglio di Stato - informa una nota -, con decreto cautelare monocratico depositato oggi ha sospeso l'effetto della sentenza del Tar Lazio (n. 8615/2020) che consentiva l'accesso ai verbali del comitato tecnico scientifico sull'emergenza epidemiologica da Covid19. Il Presidente della terza sezione del Consiglio di Stato ha ritenuto opportuno demandare la decisione cautelare al collegio, fissando la camera di consiglio per il prossimo 10 settembre, per non pregiudicare definitivamente l'interesse dell'amministrazione contraria all'ostensione degli atti in attesa della decisione del collegio (che sarebbe inutile ad ostensione degli atti avvenuta), vista la materia “meritevole di approfondimento” giuridico

  • Veneto: Zaia, firmata nuova ordinanza

    Oggi firmo un'ordinanza che proroga tutte le misure fino al 15 di ottobre, la data di scadenza dello stato emergenziale, e lascia una 'finestra' per l'8 agosto” in relazione al dpcm che sarà emanato dal Governo. Lo annuncia il governatore del Veneto Luca Zaia. “Siccome io immagino ci saranno novità in campo crocieristico e anche rispetto ad altri settori - spiega, sottolineando che il Veneto sta ragionando su un protocollo e linee guida sperimentali per le crociere -abbiamo lasciato la finestra dell'8 agosto: se non accade nulla andiamo avanti sino a metà ottobre”.

  • A Brescia limitazione movida fino a fine agosto

    Il Comune di Brescia ha deciso di prorogare fino a fine agosto l'ordinanza che regola la movida, soprattutto nel fine settimana. Per i bar continuerà ad essere vietata la vendita da asporto di bevande che potranno essere consumate sempre e solo al tavolino dalle 20 alle 7. Non cambia nulla anche per gli esercizi di vicinato, le attività artigianali e per i distributori automatici, che non potranno vendere bevande da asporto dalle 20 alle 7. L'ordinanza è valida per le giornate di venerdì e sabato. “In due mesi e mezzo dopo la notte di piazzale Arnaldo tra il 22 e il 23 maggio subito dopo la fine del lockdown le cose sono andate bene. Credo che l'ordinanza abbia raggiunto due obiettivi: i cittadini hanno capito che la cautela è premiante e i gestori dei locali hanno collaborato”, ha spiegato il sindaco di Brescia Emilio Del Bono, che ha annunciato che l'ordinanza resterà in vigore fino al 30 agosto.

  • Malta, nuovo picco di contagi

    Nuovo picco di contagi da coronavirus a Malta. Dopo mesi di relativa tranquillità, con la riapertura delle frontiere ed il via libera agli eventi di massa, le infezioni si sono moltiplicate a causa di focolai che si sono accesi prima per un party privato nel fine settimana scorso, poi per una festa patronale. Il ministero della Salute ha quindi disposto restrizioni per gli eventi pubblici. Nelle ultime 24 ore sono state registrate 10 nuove positività, che portano a 150 il numero dei casi attivi, di cui 85 tra i 94 migranti salvati dalle forze armate maltesi a inizio settimana e posti in isolamento nei centri di accoglienza. Nella prima fase della pandemia i casi di Covid erano stati complessivamente appena 674.

  • Moto: cancellati gp Argentina, Thailandia e Malesia

    Altre cancellazioni nel calendario del motomondiale: è stato ufficializzato che nel 2020 non si correranno il gp di Argentina, Thailandia e Malesia, in programma sui circuiti di Rio Hondo, Buriram e Sepang. Di contro, Fim, Irta e Dorna hanno deciso di inserire nel programma un nuovo gran premio in Europa a novembre, la cui sede verrà indicata prossimamente. La cancellazione dei tre gran premi è dovuta all'andamento della pandemia, le tre gare definitivamente tolte dal programma mondiale erano state in precedenza soltanto sospese. Salvo ulteriori cambiamenti, il motomondiale 2020 dunque si disputerà su 14 gare (compresa quella di cui ancora non si conosce sede e data)

  • Migranti: nave da 700 posti per quarantena in Sicilia

    Nei prossimi giorni una nave della compagnia Grandi navi veloci arriverà in Sicilia per consentire di trasferire a bordo i migranti che sbarcano sulle coste italiane e che devono essere sottoposti a quarantena. Al Viminale sono infatti state aperte le buste del bando indetto lo scorso 26 luglio ed è stata assegnata la gara. La nave, che molto probabilmente sarà ormeggiata al largo di Lampedusa, dispone di oltre mille posti: tolti quelli per il personale di bordo, le forze di polizia e il personale della Croce Rossa potrà ospitare tra i 600 e i 700 migranti, a partire da quelli che si trovano attualmente nell'hotspot sull'isola e nel Centro di Porto Empedocle. L'arrivo in Sicilia è previsto nei prossimi giorni: la nave dovrà essere infatti attrezzata con le segnalazioni e i percorsi anticovid. Al Viminale si sta inoltre lavorando per ottenere una seconda nave di dimensioni più ridotte che verrà trasferita in Calabria.

  • Hong Kong: Cina, rinvio voto necessario e ragionevole

    La Cina esprime il pieno sostegno alla decisione del governo di Hong Kong di rinviare le elezioni politiche dal 6 settembre prossimo al 5 settembre del 2021 a causa della nuova ondata di Covid-19, con una mossa che ha mandato su tutte le furie l'opposizione pro-democrazia. “E' molto necessario, ragionevole e legale”, ha commentato l'Ufficio sugli affari di Hong Kong e Macao del governo di Pechino in una breve nota, a commento dell'iniziativa. “Il governo centrale comprende in pieno e sostiene” la decisione.

  • Il Regno Unito rinvia l'allentamento delle restrizioni

    In Gran Bretagna slitta di almeno due settimane l'allentamento delle restrizioni, a causa di una recrudescenza del coronavirus. Lo ha annunciato il premier Boris Johnson. I locali che avrebbero dovuto aprire domani non lo faranno prima del 15 agosto, come i bowling, i casinò e le piste di pattinaggio, secondo quanto riporta la Bbc. “Con l'aumento dei numeri, riteniamo che sia necessario premere il pedale del freno per tenere sotto controllo il virus”, ha spiegato Johnson. Stamane erano scattate nuove restrizioni nel nord dell'Inghilterra.

  • Cina, a Urumqui nuove restrizioni sugli spostamenti

    I non residenti che hanno soggiornato a Urumqi per almeno 14 giorni dal 17 luglio, devono avere un codice sanitario verde e il risultato negativo sia del tampone sia del test sugli anticorpi, condotto negli ultimi sette giorni, prima di lasciare la città. Coloro che hanno necessità di partire dovranno fare richiesta alla comunità del proprio luogo di residenza e sottoporre loro materiali pertinenti. Saranno accompagnati in aeroporto, stazione ferroviaria o stazione autobus da appositi mezzi gratuiti. Prima della partenza, la loro temperatura corporea, i codici sanitari e i risultati negativi del tampone e del test degli anticorpi saranno controllati. Fino al 29 luglio, lo Xinjiang ha registrato 414 casi confermati di Covid-19 dopo che nuove infezioni sono state segnalate alla metà di luglio, di cui 412 a Urumqi.

  • Zaia: clinicamente non siamo in emergenza. Domani ordinanza che proroga tutte le misure fino al 15 ottobre

    “Clinicamente in questo momento non siamo in emergenza”: Lo dice il governatore del Veneto Luca Zaia parlando dei nuovi casi nella regione di positività al Covid, tra i quali i 132 positivi (131 migranti e un mediatore culturale) riscontrati nel Centro di accoglienza dell'ex Caserma Serena di Casier, nel Trevigiano. “Abbiamo beccato i 131 positivi - spiega - perché avevamo trovato tre sintomatici”. Zaia sottolinea che i focolai in Veneto sono complessivamente 45. Annuncia per domani la firma di una nuova ordinanza che “prolungherà tutte le misure già previste fino al 15 ottobre”.

  • Hong Kong, Lam: rinvio elezioni politiche per il Covid

    La governatrice di Hong Kong Carrie Lam ha annunciato che le elezioni politiche del 6 settembre sono state rinviate a causa dell'emergenza legata al Covid-19. Lam, in conferenza stampa, ha parlato di una “situazione grave della pandemia” nell'ex colonia britannica, aggiungendo di avere “il sostegno nell'adozione di questa difficile decisione” del governo centrale, di Pechino. “E' la decisione più difficile degli ultimi 7 mesi”.

  • Caritas: prorogare termini di reddito emergenza

    La Caritas auspica una proroga per la richiesta del Reddito di Emergenza: “Concentrare gli sforzi e le risorse per continuare a sostenere chi è in difficoltà, in attesa che vengano definiti piani organici di ripresa economica”. La Caritas Italiana ritiene che questo sia “fondamentale per contrastare gli effetti della crisi economica e sociale scatenata dalla pandemia del Covid-19. Effetti che stanno colpendo una quota sempre più consistente e ampia di popolazione con conseguenze drammatiche già oggi sotto gli occhi tutti, ma che potrebbero esacerbarsi ulteriormente nelle prossime settimane”. Come è emerso anche dai monitoraggi condotti presso la nostra rete, “in soli tre mesi, da marzo a maggio, sono state 450.000 le persone che si sono rivolte ai servizi delle Caritas presenti su tutto il territorio nazionale, un terzo delle quali non si era mai affacciata prima ai nostri centri. Persone prima protette da un'occupazione regolare e che si sono trovate repentinamente in cassa integrazione o con lavori saltuari che garantivano in tempi normali condizioni di vita accettabili ma che, interrompendosi bruscamente, hanno compromesso la sopravvivenza di moltissime famiglie. Per la maggior parte di queste persone la pandemia ha rappresentato un baratro di impoverimento, paura per il futuro e sfiducia”, sottolinea Caritas. Uno dei canali di aiuto concreto per queste persone è stato in queste settimane il Reddito di Emergenza e sono poco più di 500.000 coloro che hanno ricevuto questo aiuto, “ma sono ancora molte, troppe le famiglie che potrebbero accostarsi a questa misura nelle prossime settimane e che non l'hanno fatto per mancanza di informazione o perché si sono viste rigettare la domanda in assenza della documentazione necessaria per richiederla”, sottolinea ancora Caritas. Oggi, 31 luglio 2020, scadono i termini per la presentazione della domanda per usufruire del Reddito di Emergenza. Dal momento che gli stanziamenti previsti puntavano a coprire una platea di circa 2 milioni di persone, Caritas Italiana auspica che il Governo proroghi questi termini almeno fino al 15 settembre 2020. “Si tratta di uno slittamento che non peserebbe sullo Stato e che invece in questo momento rappresenterebbe un grande aiuto per molti cittadini nel nostro paese”, conclude Caritas.

  • Inail, pesa Covid: +18,3% infortuni mortali I semestre

    Nei primi sei mesi dell'anno sono aumentati del 18,3% gli infortuni con esito mortale denunciati all'Inail, anche a causa dell'infezione da Covid-19 in ambito lavorativo, per un totale di 570 decessi. È quanto si apprende dagli “open data” pubblicati dall'Inail sul suo portale, secondo cui in generale le denunce di infortunio da gennaio a giugno di quest'anno sono calate del 24,4% rispetto ai primi sei mesi dell'anno scorso, arrivando a un totale di 244.896. In diminuzione le patologie di origine professionale denunciate, che sono state 20.337 (-37,6%). Tutti i dati, avverte l'Inail, sono da considerarsi provvisori sino al consolidamento di fine anno e sono fortemente influenzati dall'emergenza Coronavirus.

  • Prolungate restrizioni per arrivi da Romania e Bulgaria

    Il ministro della Salute, Roberto Speranza, vista l’evoluzione del quadro epidemiologico, ha firmato l’ordinanza con cui vengono prolungate le misure restrittive per chi è stato in Romania e Bulgaria e si elimina l'Algeria dalla lista di Paesi extra Ue i cui cittadini hanno possibilità di accesso in Italia, con obbligo di quarantena, anche senza i comprovati motivi di urgenza.

  • Da vaccino Australia positivi primi test sull’uomo

    Positivi i primi risultati sull'uomo del vaccino australiano Covax 19 contro il nuovo coronavirus. Nei test di fase 1 ha dimostrato di essere sicuro e di generare una risposta immunitaria. Sviluppato dall'Università Flinders di Adelaide, è il primo fra i candidati vaccini in via di sviluppo in Australia a superare le sperimentazioni di fase 1. Il vaccino è stato somministrato questo mese a 40 volontari sani, nessuno dei quali ha riportato effetti collaterali significativi o febbre. I risultati definitivi dello studio, in via di pubblicazione, sono stati comunicati da Nikolai Petrovsky, direttore di Endocrinologia del Flinders Medical Centre.

  • Takeda: utile primo trimestre in forte rialzo, migliora target 2020/21

    Takeda, che sta sviluppando un trattamento anti-Coronavirus, ha registrato risultati netti e operativi nettamente migliori per il suo primo trimestre 2020/21 e ha alzato le previsioni annuali. Il gruppo ha generato un utile netto di 82,5 miliardi di yen (664 milioni di euro) nel periodo aprile-giugno, contro una perdita netta di 20,7 miliardi di yen un anno prima; il profitto operativo trimestrale è salito a 167,3 miliardi di yen, contro meno di 10 miliardi di yen l'anno scorso. Takeda ha beneficiato anche di un effetto contabile favorevole rispetto allo scorso anno, quando i risultati erano stati penalizzati da oneri per l'acquisizione dell'irlandese Shire. Le vendite trimestrali sono diminuite (-5,6%) a 801,9 miliardi di yen (6,4 miliardi di euro), anche per effetti valutari sfavorevoli e cessioni di attività. Takeda ha alzato le stime di utile netto 2020/21 da 60 a 92 miliardi di yen, il doppio del 2019/20; per i profitti operativi da 355 a 395 miliardi di yen e il fatturato a 3.250 miliardi di yen (-1,2% in un anno). Il prodotto anti-Covid dovrebbe entrare in una fase di studio clinico “nelle prossime settimane”.

  • Inchiesta carenza Dpi, interrogatori a Cagliari

    È stato sentito per diverse ore dai Carabinieri del nucleo operativo della Compagnia di Quartu, nell'ambito dell'indagine sull'epidemia da Covid-19 il, direttore generale dell'Azienda ospedaliera universitaria (Aou) di Cagliari, Giorgio Sorrentino. La convocazione come persona informata sui fatti è di qualche settimana fa, ma la notizia è trapelata solo ora - come riporta il quotidiano L'Unione Sarda - mentre i carabinieri proseguono le convocazioni di medici e dirigenti del Policlinico. L'indagine della Procura di Cagliari riguarda anche altri ospedali, analogamente alle indagini aperte a Sassari e a Nuoro. Tutto è partito a fine marzo da un esposto del sindacato dei medici Anaao-Assomed, trasmesso all'Ispettorato del lavoro, in cui si denunciava la forte carenza di dispositivi di protezione individuale contro il coronavirus - mascherine, guanti e tute - per medici e infermieri in sevizio negli ospedali cagliaritani. La procuratrice Maria Alessandra Pelagatti aveva incaricato l'aggiunto Paolo De Angelis di valutare il contenuto dell'esposto, ma siccome durante la fase acuta dell'epidemia arrivavano in Procura numerose segnalazioni, alcune anche anonime, il magistrato che coordina il pool di indagini sulla sicurezza nei luoghi di lavoro aveva deciso di raccogliere tutto in un faldone per poi procedere con singole deleghe di indagini. Sono nati così filoni legati alle morti nella casa di riposo di Sanluri (con i carabinieri del luogo che hanno sequestrato cartelle cliniche) e quelle sugli ospedali, assegnate al militari di Quartu e Cagliari con l'ausilio dei colleghi del Nas.

  • Iss: 59 studi in Italia, 1.518 nel mondo

    Al 27 luglio 2020 sono 59 gli studi interventistici condotti per far fronte all'emergenza Covid-19 in Italia, mentre nel mondo sono 44 quelli in corso sui vaccini anti Covid. Lo segnala la nuova tabella prodotta dal Gruppo di lavoro “Trial Clinici” dell'Istituto superiore di sanità (Iss), pubblicata sul sito Epicentro. Dei 59 studi condotti in Italia, di cui 38 autorizzati dall'Agenzia italiana del farmaco, 20 riguardano farmaci immunomodulanti, 9 antitrombotici, 7 antimalarici, 7 il plasma dei convalescenti e 5 antivirali. Il 93% degli studi è a scopo terapeutico, e il 7% a scopo preventivo ed è previsto il coinvolgimento complessivo di 17.188 partecipanti. Gli studi in corso nel mondo sono invece 1.518, di cui la metà terminati e per il 35% non è ancora iniziato il reclutamento dei volontari. Il 16% è arrivato alla fase 3 della sperimentazione. I 44 studi sui vaccini invece coinvolgono quasi 85.000 partecipanti e vedono in prima fila per numero di sperimentazioni la Cina (15), seguita da Usa (8), Regno Unito (5), Australia (4), Canada (3), Germania e India (2 ciascuno), e poi Belgio, Corea, Russia, Giappone e Singapore con 1. Il 9% è arrivato alla fase 3: si tratta del vaccino di AstraZeneca e dell'università di Oxford, quello americano di Moderna e dell'Istituto Nazionale per le Malattie Infettive (Niaid), quelli cinesi di Sinovac e del centro provinciale cinese di Henan.

  • Pil Italia -12,4% nel secondo trimestre, -17,3% annuo

    Il Pil italiano nel secondo trimestre 2020 crolla del 12,4% sul trimestre precedente e del 17,3% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Lo comunica l'Istat nella stima preliminare, spiegando che i dati sono corretti per gli effetti di calendario e destagionalizzati. Si tratta del calo più forte dall'inizio delle rilevazioni nel 1995.

  • Positivi 6 migranti sbarcati in Sardegna

    Altri sei migranti sbarcati nei giorni scorsi lungo le spiagge del sud Sardegna sono risultati positivi al coronavirus. La conferma dei nuovi casi è arrivata ieri a tarda sera dall'Ats quando sono pervenuti i risultati sui tamponi effettuati nei giorni scorsi a tutti gli algerini arrivati in Sardegna. Sono oltre cento i migranti sbarcati da domenica, tra questi anche due donne. Nei giorni scorsi erano stati riscontrati altri tre casi positivi e, nelle settimane precedenti, altri due. I migranti, appena arrivano sull'Isola, vengono presi in consegna da carabinieri e polizia e vengono trasferiti nel centro di prima accoglienza di Monastir. Vengono sottoposti a visite mediche, quindi anche al tampone, e vengono messi in quarantena immediatamente. Nel caso dei migranti risultati già positivi vengono messi in isolamento all'interno della stessa struttura. Adesso bisognerà attendere l'esito degli altri tamponi per capire se il numero dei positivi al Covid-19 crescerà ulteriormente.

  • Sangalli (Confcommercio): a rischio oltre 1 mln posti lavoro

    I consumi reali per abitante sono ai livelli più bassi degli ultimi 25 anni, con una spesa pro capite, al netto delle variazioni dei prezzi, inferiore di 167 euro rispetto al 1995. Una perdita dei consumi in un anno del 10,9% (10,6% per abitante). C'è il rischio che chiudano 270 mila imprese e si perdano oltre un milione di posti di lavoro. Lo dice Carlo Sangalli, presidente di Confcommercio In un'intervista al Corriere della Sera. In Europa “il percorso è ancora accidentato”, i conti “andranno saldati per via di fiscalità europea e, dunque, attraverso il trasferimento di basi imponibili. Ma credo si possa dire che il negoziato si è concluso, per il nostro Paese, con un risultato significativo”. Ora “serve il prezioso coinvolgimento del Parlamento e delle forze sociali e il coraggio e la lungimiranza della politica di sottrarsi alla logica dei dividendi di breve termine”.

  • Uk, nuove restrizioni nel Nord del Paese dopo aumento contagi

    Nuove restrizioni ai residenti di zone dell'Inghilterra settentrionale, a causa di un'impennata nei casi di nuovi contagi da Coronavirus. Agli abitanti del Greater Manchester, nell'East Lancashire e nel West Yorkshire, viene proibito di incontrare altre persone all'interno delle loro case o nei giardini; possono ancora andare in pub e ristoranti e nei parchi, ma non possono incontrare membri di altre famiglie.
    “Abbiamo preso questa decisione perché osserviamo tassi di crescita del Covid in Europa e siamo determinati a fare tutto il possibile per assicurare la sicurezza della popolazione”, ha dichiarato il ministro della Salute Matt Hancock.

  • Bolsonaro sotto antibiotici per “infezione”

    Il presidente brasiliano Jair Bolsonaro ha reso noto che sta assumendo antibiotici per un'infezione che lo ha fatto sentire debole, dopo aver trascorso settimane in isolamento a a causa del coronavirus. Bolsonaro, riferisce Sky News, è apparso durante una trasmissione in diretta scherzando sul fatto di avere “muffa” nei suoi polmoni “dopo 20 giorni al chiuso”. “Ho appena fatto un esame del sangue. Ieri mi sentivo un po 'debole. Hanno anche trovato un po' di infezione. Ora sto assumendo antibiotici”, ha spiegato, senza fornire ulteriori dettagli. Il leader brasiliano è risultato negativo al test sabato scorso, dopo 3 settimane di coronavirus. Ieri sua moglie è risultata positiva. Bolsonaro, anche se è stato contagiato, ha continuato a minimizzare la gravità del Covid, insistendo che le restrizioni alle imprese sarebbero state più dannose della malattia. Ma in tutto il paese l'epidemia continua a galoppare, con oltre 91.000 morti e 2.610.000 contagi, il numero più alto nel mondo dopo gli Stati Uniti.

  • Spagna, Pil -18,5% nel secondo trimestre, -22,1% su anno: è recessione

    Il Pil spagnolo è sceso del 18,5% nel secondo trimestre e del 22,1% tendenziale, secondo i dati dell'Ine. Nel primo trimestre era già sceso del 5,2%, quindi la Spagna si trova ora in recessione.

  • Francia: Pil -13,8% nel secondo trimestre, crollo record

    La Francia ha registrato un pesante crollo del Pil nel secondo trimestre. Secondo i dati dell'Insee, il Pil è sceso del 13,8%, il peggiore dall'inizio delle serie storiche. Rivisto il dato del primo trimestre a -5,9% dal -5,3% precedente.

  • In Inghilterra restrizioni per 4 milioni di persone

    Dalla mezzanotte scorsa è scattato un brusco giro di vite per i movimenti di oltre 4 milioni di persone nel nord dell’Inghilterra, a seguito di un forte ritorno dell’epidemia di coronavirus. Tra le altre cose, alle persone di gruppi familiari diversi è proibito incontrarsi al chiuso nella Greater Manchester e in parti del Lancashire orientale e del West Yorkshire. Un nucleo familiare potrà andare al pub, ma senza mescolarsi con altre persone. Le autorità locali e la polizia avranno potere di far applicare le restrizioni. Le nuove regole arrivano quasi quattro settimane dopo che le restrizioni erano state allentate in tutta l’Inghilterra, consentendo alle persone di incontrarsi al chiuso per la prima volta dalla fine di marzo.

  • Altri 1.400 morti e 72mila contagi negli Usa. Morto l’ex candidato presidente Cain. Il Messico terzo per decessi

    Gli Usa registrano altri circa 1.400 decessi e oltre 72.000 contagi per coronavirus in un giorno. Morto anche l'ex candidato presidenziale repubblicano Cain, a 74 anni. Il Messico intanto supera il Regno Unito e diventa il terzo paese con più decessi al mondo per Covid-19, dietro Usa e Brasile.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti