Attualità

Coronavirus Italia ultime notizie. Chiusura fino al 13 aprile, stretta sullo sport. Fabbisogno di marzo sale a 12 miliardi

Boom richieste bonus autonomi, sito Inps in tilt
Speranza: confermate tutte le misure fino al 13
Crimi: «Possono uscire soltanto i bambini piccoli»
Crolla l’attività manifatturiera a marzo
Sud ancora a rischio
Gualtieri: «Garanzie a imprese da oltre 500 mld»
Conte: timido contenimento, non abbassare la guardia
Il Viminale: «Passeggiate sì, ma non cambiano le regole sugli spostamenti»
Arriva il picco dei contagi



  • Inarcassa: alle 20 oltre 20.600 richieste bonus

    «Alle ore 20 sono entrate 20.641 richieste di ingegneri ed architetti» per accedere all'indennità di 600 euro, prevista dal decreto Cura Italia. Lo fa sapere, con un tweet, il presidente di Inarcassa (la Cassa previdenziale privata cui sono iscritti oltre 168.000 liberi professionisti delle due categorie tecniche), Giuseppe Santoro. «I nostri sistemi reggono», aggiunge, con riferimento al 'traffico' su sito dell'Ente, oggi, primo giorno disponibile, per richiedere il beneficio da parte di chi ha subito cali di reddito per l'emergenza Coronavirus.

  • Sindaci lombardi chiedono risposte a Fontana

    «Siamo noi sindaci i primi a sapere che oggi i cittadini non vogliono polemiche, ma soluzioni corrette per questa drammatica situazione. E, ato che noi più di altri riceviamo richieste e domande in linea diretta, così come abbiamo pubblicamente e con nettezza posto al governo il tema delle risorse ai Comuni per non tagliare i servizi, sono giorni che sollecitiamo Regione ad un chiarimento sulla linea da tenere». Così i sindaci lombardi del centrosinistra hanno replicato al governatore lombardo, Attilio Fontana. «Chiarimento che non abbiamo. Per questo abbiamo reso pubbliche le nostre domande. Senza polemica, basta vedere il tono del nostro comunicato, stando sui fatti. Come risposta veniamo accusati di essere “biechi speculatori politici”. - hanno concluso -. Ma il punto è: sono domande vere e di senso? Noi vi garantiamo che sono poste nel solo interesse dei cittadini. Chiediamo che si discuta nel merito. Tutto qui».

  • Conte: timido contenimento, non abbassare la guardia

    «Innanzitutto il messaggio che dobbiamo dare agli italiani è confermare che il regime attuale continua». Così il premier Giuseppe Conte durante la registrazione dello Speciale Accordi e Disaccordi in onda stasera su Nove. «Bisogna rispettare le regole. Stiamo attraversando una fase delicata. Un timido segnale di contenimento c'è, ma non dobbiamo abbassare il livello di guardia, altrimenti - continua - gli sforzi saranno stati vani».

    «Una proroga fino al 3 maggio? È un'ipotesi non accreditata, in questo momento è presto. I nostri esperti aggiornano i dati ogni giorno, fino al 20 aprile ci saranno elaborazioni. Dire oggi primi di maggio o fine di aprile non ha senso. Gli italiani devono sapere che il regime di restrizioni è necessario - prosegue il premier - nel momento in cui vedremo possibilità di allentare questa morsa, saremo i primi a volerlo fare».

    Sugli Eurobond «il vento in Europa sta cambiando rispetto alle posizioni rigoriste, refrattarie a valutare qualsiasi prospettiva di iniziative comuni europee forti, vigorose e coordinate. Questo vento, ribadisco, sta cambiando», afferma Conte. «Non siamo ancora arrivati al cambiamento totale, ma il dibattito è vivace anche in Germania e Olanda, il filone dei Paesi rigoristi. Abbiamo già compiuto dei passi significativi rispetto posizioni iniziali», conclude il presidente del consiglio.

  • Mef: fabbisogno marzo sale di 12 miliardi dopo il “Cura Italia”

    Le misure del “Cura Italia”, con la sospensione dei versamenti tributari e contributivi, fanno lievitare il fabbisogno del mese di marzo di 12 miliardi rispetto a marzo 2019, raggiungendo quota 32 miliardi di euro. Lo comunica il Mef in una nota. Il fabbisogno dei primi tre mesi dell’anno in corso è di 30,8 miliardi, in aumento di circa 2,1 miliardi rispetto a quello registrato nel primo trimestre del 2019.

  • Protezione civile, Borrelli: scordatevi Pasqua e Pasquetta fuori

    «Andare a fare Pasqua e Pasquetta» fuori? «Assolutamente no». Così il capo della Protezione Civile Angelo Borrelli ha risposto nel corso della conferenza stampa a chi gli sottolineava che da diverse parti d'Italia arrivano segnalazioni di iniziative per le prossime festività. «Dobbiamo stare a casa ancora - ha aggiunto - e rispettare il distanziamento sociale, che ci sta portando a risultati positivi».

  • Coronabond, intellettuali tedeschi al fianco dell’Italia

    «Se il Nord non aiuta il Sud, non perde solo sé stesso ma anche l'Europa». Lo scrivono intellettuali, politici e economisti tedeschi in un appello in uscita domani su Die Zeit, schierandosi a favore dei Coronabond e di un fondo europeo per il coronavirus. Un testo che l'Ansa è in grado di anticipare e firmato da Peter Bofinger, Dany Cohn-Bendit, Joschka Fischer, Rainer Forst, Marcel Fratzscher, Ulrike Guérot, Juergen Habermas, Axel Honneth, Eva Menasse, Julian Nida-Rümelin, Volker Schlooendorff, Peter Schneider, Simon Strauss, Margarethe von Trotta.

  • Dpcm: sospesi anche allenamenti società sportive e atleti professionisti

    Sono sospesi gli allenamenti anche per le società sportive e gli atleti professionisti. È la novità che compare nel dpcm con cui il governo prorogherà fino al 13 aprile le misure anti contagio da Coronavirus. Nella bozza del testo, suscettibile di modifiche, si legge che non solo sono «sospesi gli eventi e le competizioni sportive di ogni ordine e disciplina, in luoghi pubblici o privati» ma anche «le sedute di allenamento degli atleti, professionisti e non, all'interno degli impianti sportivi di ogni tipo».

  • Conte: stop vincoli su fondi strutturali Ue


    “Poco fa ho avuto un colloquio telefonico con Ursula von der Leyen” che “ha tenuto ad anticiparmi le due iniziative che verranno sottoposte domani all'approvazione della Commissione”. Lo scrive su Facebook il premier Giuseppe Conte. Gli interventi sono il piano per il lavoro da 100 miliardi e per “consentire all'Italia e agli altri Stati di usare i fondi strutturali europei non ancora spesi con la più ampia flessibilità: senza più i vincoli di cofinanziamento nazionale o di particolari destinazioni funzionali o territoriali”.
    I due interventi che domani la Commissione Ue adotterà, aggiunge Conte, sono “un passo significativo in vista di un più ampio e complessivo intervento che dovrà - a nostro avviso - dare il senso di una forte, coesa e credibile risposta europea a questa sfida epocale”.

  • Disoccupazione: Ue in campo con 100 miliardi

    L’Unione Europea sta pianificando un programma per contrastare la disoccupazione causata dall’epidemia di coronavirus, mettendo in campo risorse per un centinaio di miliardi di euro

  • Lockdown fino al 13 aprile, stretta sullo sport

    Nella bozza del nuovo Dpcm lockdown fino al 13 aprile. Fra le novità arriva una stretta per lo sport: viene precisato che sono sospesi gli eventi e le competizioni sportive di ogni tipo in luoghi pubblici e privati. E sono sospese le sedute di allenamento di atleti, professionisti e non, all'interno degli impianti sportivi di ogni tipo.

    Nella precedente versione attualmente in vigore erano invece possibili eventi e competizioni a porte chiuse, si potevano effettuare sedute di allenamento degli atleti professionisti e atleti di categoria assoluta che dovevano partecipare ai giochi olimpici o a manifestazioni nazionali o internazionali, all'interno di impianti sportivi utilizzati a porte chiuse, o all'aperto senza la presenza di pubblico. Un ripensamento dopo il rinvio delle Olimpiadi.

  • Chiamata Conte-von der Leyen su schema disoccupazione

    «Ho parlato con il presidente del Consiglio Giuseppe Conte dello schema contro la disoccupazione, 'Sure', che potrebbe aiutare a salvare il posto di lavoro di molti italiani durante la crisi del coronavirus. L'Ue è qui per
    aiutare, questo è per il futuro dell'Europa». Così su Twitter la presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen.

  • Abruzzo: 1.436 casi e 123 vittime

    Salgono a 1.436 i casi di coronavirus in Abruzzo. Trentacinque quelli emersi nelle ultime ore dai test eseguiti nel laboratorio di riferimento regionale di Pescara, anche attraverso l'Istituto Zooprofilattico di
    Teramo. Con otto nuovi decessi, il bilancio delle vittime sale a quota 123. I pazienti gravi, ricoverati in rianimazione, sono 71.

  • Lazio, trend sotto il 6%: due guariti ogni ora

    Un totale di 46 guariti, due ogni ora, 169 casi di positività, con un trend per la prima volta sotto il 6%, 7 decessi e 9547 usciti dalla quarantena. Inoltre l'Azienda San Giovanni in 48 ore ha registrato zero casi Covid. Questi i dati forniti dalla Regione Lazio sulla situazione sanitaria
    relativa al Covid-19 che testimoniano «di una frenata e dell'efficacia delle misure di contenimento», dice l'assessore alla Sanità Alessio D'Amato. Nel Lazio sono stati effettuati inoltre 35 mila tamponi. Stamani si è aggiunto agli hub dedicati il Covid center del Campus bio-medico che ha preso in carico primo paziente.

  • Dl Cura Italia: in Senato si punta a maxi con proposte bipartisan

    Entro questa sera i gruppi dovrebbero presentare gli emendamenti sul Dl Cura Italia 'segnalati' per arrivare ad un maxi-emendamento, di Governo o relatore, che raccolga le istanze comuni, a cui i gruppi potrebbero presentare una cinquantina complessiva di emendamenti. Questa scrematura consentirebbe di procedere alla votazione in Commissione e arrivare in Aula l'8 aprile come previsto dalla Conferenza dei capigruppo con il mandato al relatore E', secondo quanto viene riferito, la proposta della maggioranza in commissione Bilancio di Palazzo Madama su cui si sarebbe registrata una apertura da parte delle opposizioni, eccetto la Lega.

  • Istat: raddoppiati i morti al Nord, a Bergamo +400%

    Nei primi 21 giorni di marzo al Nord i decessi sono più che raddoppiati rispetto alla media 2015-19. Il dato emerge dalla nota esplicativa dell'Istat che accompagna i dati sulla mortalità in Italia. Nell'analisi, che tiene conto di 1.084 comuni, si evidenzia in particolare la situazione di
    Bergamo, dove i decessi sono quasi quadruplicati «passando da una media di 91 casi nel 2015-2019 a 398 nel 2020». «Incrementi della stessa intensità, quando non superiori - si legge -, interessano la maggior parte dei comuni della provincia bergamasca».

  • Palazzo Chigi a lavoro, ipotesi Dpcm stasera


    Si sta lavorando in queste ore a Palazzo Chigi per chiudere il dpcm con la proroga delle misure anti contagio da Coronavirus. L'obiettivo, viene spiegato, è chiudere il provvedimento entro questa sera. Il ministro Roberto Speranza ha annunciato che la proroga varrà fino al 13 aprile.

  • Gualtieri, garanzie al 90% per 200 miliardi, anche grandi imprese

    «Stiamo ultimando il lavoro per rafforzare» le misure per le imprese che «ci consentirà di erogare garanzie ulteriori per complessivi 200 miliardi». Lo ha detto il ministro dell'Economia Roberto Gualtieri al question
    time alla Camera spiegando che le nuove norme consentiranno «il rilascio di garanzie fino a 90% per importi di finanziamento anche molto significativi a tutte le imprese italiane. Siamo quindi pienamente al lavoro per intervento a sostegno della liquidità che ci attendiamo libererà risorse al servizio dell'economia reale per ben oltre 500 miliardi».

  • Tridico, ricevute 1,4 milioni di richieste Cig

    L'Inps ha ricevuto già richieste di cassa integrazione per 1,4 milioni di lavoratori a causa dell'emergenza coronavirus. Lo ha detto il presidente dell'Inps, Pasquale Tridico intervistato da Rainews24. Tridico ha spiegato
    che per 1,2 milioni di lavoratori il pagamento è a conguaglio
    quindi hanno ricevuto già il trattamento dalle loro aziende. Per
    altri 200.000 lavoratori il pagamento sarà diretto.

  • Di Maio: dall'estero 30 mln mascherine, 22 mln da Cina

    “Dall'estero sono arrivate 30 milioni di mascherine, 22 milioni delle quali dalla Cina”. Lo ha detto il ministro degli Esteri Luigi Di Maio intervenendo al Question Time alla Camera, aggiungendo, “in relazione al dibattito in corso sulla provenienza degli aiuti”, che “in situazioni di emergenza è necessario agire in tempi rapidi e in modo concreto. La vita di medici infermieri, sanitari, forze dell'ordine e di ogni singolo italiano va tutelata e tutto ciò che bisogna fare sarà fatto”.

  • Pronto ospedale da campo a Bergamo, esplode la gioria dei volontari

    “Evviva!!! Abbiamo finito!!Esplode la gioia dei volontari, alpini, artigiani e tifosi della Curva, che hanno reso possibile l'allestimento dell'ospedale da campo alla Fiera di Bergamo. Onore a tutti quelli che hanno partecipato!!!” lo scrive Confartigianato imprese Bergamo, pubblicando su Facebook un video che ritrae i volontari che in pochi giorni hanno allestito l'ospedale da campo degli alpini e che, al termine dei lavori, cantano tutti insieme per festeggiare questo importante traguardo.
    In un video pubblicato sul suo profilo Facebook, il presidente dell'associazione Giacinto Giambellini mostra il nuovo ospedale: “abbiamo finito - racconta la sua voce mentre scorrono le immagini della nuova struttura - le camere sono fatte, i letti sono dentro. Èallucinante una settimana fa c'erano 200 persone che lavoravano qua, adesso silenzio, l'ospedale da campo degli alpini trasformato in un ospedale vero è pronto”. “Abbiamo fatto forse un miracolo, quello - continua - lo faranno forse i dottori, i ragazzi di Emergency sono appena andati via, i letti sono pronti, le terapie, le attrezzature che possono servire ai nostri medici, siamo pronti”.

  • Forse a Cdm venerdì anche provvedimento su scuola

    Venerdì sul tavolo del Consiglio dei ministri potrebbe arrivare anche un provvedimento sulla scuola. Lo si apprende da fonti governative. La ministra Lucia Azzolina ha annunciato a breve decisioni. Bisogna definire la cornice per la conclusione dell'anno scolastico, dalle valutazioni alla maturità.

  • Gualtieri (Mef): con nuove garanzie a imprese mobilitiamo 500 mld

    “Intendiamo rafforzare con ulteriore misure destinate alle imprese, come anticipato anche in un comma del decreto di marzo per erogare garanzie ulteriori per complessivi 200 miliardi in linea con le modifiche alla disciplina europea sugli aiuti di Stato che mette a disposizione spazi ulteriori che utilizzeremo a pieno come hanno fatto altri paesi europei”. Lo ha detto il ministro dell'Economia Roberto Gualtieri in Aula alla Camera, spiegando che si valutano “garanzie fino al 90% con importi di finanziamento molto significativo a tutte le imprese italiane che contiamo libereranno risorse per ben oltre 500 miliardi”. Sulle misure già adottate c'è “una task force per monitorare l'implementazione e intervenire a fronte di eventuali rallentamenti burocratici”, ha detto.

  • Gualtieri (Mef): Italia lavora a proposta concreta Eurobond

    “Vorrei salutare con favore il primo passo” della “proposta della Commissione europea di emettere titoli comuni per sostenere i sussidi di disoccupazione degli Stati membri, innovazione che l'Italia ha sostenuto da tempo. Il governo italiano è al lavoro su una proposta concreta di emissione comune di titoli ed è impegnato affinché l'Eurogruppo assolva appieno al mandato di presentare un ventaglio di proposte adeguate alla natura inedita dello choc e che includano anche una proposta come quella cui stiamo lavorando”. Così il ministro Roberto Gualtieri al question time alla Camera.

  • 17 addetti positivi in Rsa Arezzo, morti cinque ospiti

    Sono 17 gli operatori contagiati dal coronavirus in una rsa di Bucine (Arezzo). Nella struttura sono complessivamente salite a 42 le persone risultate positive, tra cui 25 ospiti, cinque dei quali erano deceduti nei giorni scorsi. Un intero reparto è stato isolato e preso in gestione dall'Asl Toscana Sud Est, che ha inviato una task force anche per far fronte alla carenza di personale. Carenza dovuta ai numerosi casi positivi tra gli operatori della cooperativa incaricata delle gestione.

  • A Cosenza dimessi 3 pazienti trattati Tocilizumab

    Sono tre i pazienti affetti da Covid-19, guariti e dimessi dall'Annunziata di Cosenza e dal Santa Barbara di Rogliano. A riferirlo è una nota dell'Azienda ospedaliera di Cosenza. “I pazienti erano trattati con il Tocilizumab, un anticorpo monoclonale - è scritto nella nota - impiegato per l'artrite reumatoide che si è rivelato efficace anche nella cura della sintomatologia Covid-19. La somministrazione del farmaco, iniziata il 13 marzo scorso, è effettuata, al momento su 17 pazienti, ricoverati nel reparto di Malattie Infettive”.

  • Zingaretti (Pd): se molliamo adesso sforzi inutili

    Il mio contributo è non partecipare a un dibattito che non ha senso se non fondato sulla scienza e scelte condivise da prendere insieme. Dobbiamo occuparci della ripresa, nelle forme possibili, ma non ci sarà ripresa se non si sconfigge il virus. Se si molla ora rischiamo di vanificare tutti gli sforzi”. Così il segretario del Pd Nicola Zingaretti replica a chi gli chiede di pronunciarsi sulle parole di Matteo Renzi circa i i tempi della ripresa delle attività produttive.

  • Verso Cdm venerdì per decreto liquidità

    Dovrebbe svolgersi venerdì, a quanto si apprende da fonti di governo, il Consiglio dei ministri per l'esame del decreto legge sulla liquidità alle aziende. Sul tavolo della riunione potrebbe esserci anche il rinvio delle elezioni amministrative in programma a maggio.

  • Cgil: grave blocco Inps, siamo molto preoccupati

    “Grave il blocco del sistema informatico dell'Inps, comprendiamo le difficoltà, ma siamo preoccupati. È necessario un intervento immediato per garantire l'accesso alle prestazioni a cittadini e Patronati”. Lo afferma il segretario confederale della Cgil Roberto Ghiselli. “Da diversi giorni - aggiunge - il sito dell'Inps presenta difficoltà di accesso, culminate nella giornata di oggi. La corsa di queste ore è anche il frutto di una cattiva informazione e di una norma scritta male. Siamo molto preoccupati, non si tratta solo del blocco dell'accesso per cig, congedi parentali, indennità, ma come segnalano i nostri Patronati è impossibile accedere al sito anche per tutte le altre prestazioni”. Secondo Ghiselli, “non è la prima volta che ci troviamo di fronte a disservizi di questo genere: si ripetono ad ogni scadenza importante, il sistema informatico Inps in passato era un'eccellenza, ma da anni si è smesso di investire esternalizzando sempre più l'attività”, conclude.

  • Variati (Interno): su buoni spesa Padova esempio virtuoso

    “Tra le tante difficoltà che il nostro Paese sta vivendo in queste settimane, è giusto segnalare anche le luci: note positive che sono segni di speranza. Voglio oggi fare i complimenti, e non me ne vogliano tanti altri bravissimi amministratori, al comune di Padova, alla giunta e al sindaco Sergio Giordani”. Lo afferma il sottosegretario di Stato all'Interno Achille Variati sui buoni spesa per i meno abbienti avviati a Padova. “Padova, che quest'anno è la Capitale del volontariato, sta onorando al meglio il suo titolo anche in questa crisi - rileva Variati -.
    Dopo l'annuncio dei fondi straordinari per l'emergenza alimentare, dato sabato dal governo, l'amministrazione patavina non ha perso tempo: già domenica ha disposto e organizzato un dettagliato e articolato piano comunale, assieme al Centro servizi per il volontariato provinciale e coinvolgendo anche il mondo bancario e una serie di altri soggetti”. “Sono già stati stampati 17.600 coupon del valore unitario di 20 euro e con scadenza 10 aprile 2020, per complessivi 352mila euro -ricorda -, che costituiscono una prima tranche dell'importo che il Comune di Padova metterà complessivamente a disposizione della cittadinanza in difficoltà economica. Una risposta rapidissima, così da farsi trovare pronti all'arrivo dei fondi da Roma: fondi che sono arrivati già nelle scorse ore, a tempo di record”.

    Per approfondire: Coronavirus: arrivano buoni spesa e prodotti per 400 milioni

  • Amendola (Affari Ue): attivazione fondo europeo è una buona notizia

    “Il governo italiano dall'inizio ha detto che questa è una crisi molto seria dell'economia. Per farvi fronte l'Europa deve essere unita, nessuno ce la può fare da solo. Oggi c'è stata questa bella notizia della creazione di un fondo europeo da 100 miliardi per dare sicurezza al mondo del lavoro”. Lo ha detto il ministro per gli Affari europei Enzo Amendola a 'La vita in diretta' su Raiuno.

  • Attacco hacker allo Spallanzani, la Procura indaga

    La Procura di Roma ha avviato una indagine in relazione all'attacco hacker tentato una settimana fa al sistema informatico dell'ospedale Spallanzani. Il procedimento è coordinato dal procuratore Michele Prestipino. Il reato per cui si procede è accesso abusivo a sistema informatico. La Procura di Roma sta valutando inoltre la vicenda relativa al presunto sabotaggio al San Camillo dove sono stati danneggiati computer dei laboratori per il test Covid-19.

  • Mattarella: periodo travagliato, lo supereremo insieme

    Il Presidente della Repubblica, nell'impossibilità di rispondere personalmente a tutti coloro che a lui si rivolgono, li ringrazia molto ed esprime a ciascuno la sua personale vicinanza in questo periodo cosi travagliato della storia della nostra Repubblica, nella certezza che supereremo, assieme, questo difficile momento”. È quanto si legge in un “avviso” pubblicato sul sito del Quirinale e destinato ai tanti cittadini che in queste ore stanno scrivendo al capo dello Stato. Il Presidente, in questo periodo di grave emergenza Covid-19, riceve quotidianamente - si legge - numerosa corrispondenza, soprattutto via e-mail, da parte di singoli cittadini, di sindaci, di associazioni, nella quale si esprimono considerazioni, preoccupazioni, suggerimenti, proposte, rilievi critici”.

  • Tridico (Inps): riapriamo il sito con orari differenziati

    Il sito dell'Inps, dopo gli attacchi hacker, “sarà riaperto con orari diversi per chiedere le prestazioni per patronati e consulenti e per i cittadini”. Lo ha detto il presidente dell'Inps Pasquale Tridico al Tg1. “Lo riapriremo - ha spiegato - dalle 8.00 alle 16 per patronati e consulenti e dalle 16 per i cittadini”.

  • Dadone: lavoratori colpiti da virus vittime del dovere

    «Dobbiamo dare il giusto valore al coraggio di chi si sta battendo in prima linea contro il coronavirus. Ecco perché, nel corso dell'esame del decreto “Cura Italia”, stiamo provando ad estendere il riconoscimento di “vittime del dovere”, con i relativi benefici, a chi perde la vita o subisce infermità permanente lavorando nei reparti ospedalieri, sugli autobus, nei supermercati, nelle farmacie e in tutte le altre trincee nelle quali si manda avanti il Paese, nonostante tutto». Così la ministra della Pa, Fabiana Dadone, via Facebook, su emendamenti riformulati in arrivo.

  • Inps, Tridico: abbiamo avuto attacchi hacker

    «Abbiamo ricevuto nei giorni scorsi, e anche stamattina, violenti attacchi hacker». È quanto afferma il presidente dell'Inps Pasquale Tridico spiegando le difficoltà incontrate oggi dal sito Inps. «Questa mattina si sono sommati ai molti accessi, che hanno raggiunto le 300 domande al secondo, e il sito non ha retto. Per questo abbiamo ora sospeso il sito». Tridico spiega che dopo gli attentati degli hacker “ovviamente nei giorni scorsi abbiamo informato le autorità di sicurezza nazionale, polizia e ministri vigilanti”.

  • Fallito attacco hacker allo Spallanzani

    «C'è stato anche un attacco hacker una settimana fa allo Spallanzani, ma senza successo. Abbiamo degli ottimi Servizi nazionali a tutela pubblica, che ci hanno ragguagliato su questo». Lo ha detto in video-conferenza stampa l'assessore alla Sanità della Regione Lazio Alessio D'Amato.

  • Conte, problemi Inps per hackeraggio sistema

    All'Inps sono giunte 100 domande al secondo, con 300 mila richieste ad oggi, e questo ha creato qualche problema. Lo ha detto, a quanto viene riferito, il premier Giuseppe Conte alle opposizioni riunite a Palazzo Chigi. Il premier avrebbe spiegato che c'è stato anche un hackeraggio del sistema.

  • Governo:valutiamo rinvio amministrative ad autunno

    Si sta valutando il rinvio delle elezioni regionali e amministrative. Lo ha detto il premier Giuseppe Conte, a quanto si apprende, informando le opposizioni nell'incontro a Palazzo Chigi. Il ministro Federico D'Incà, viene riferito, ha poi aggiunto che il voto, rinviato causa Coronavirus, si terrà verosimilmente in autunno. Per il referendum sul taglio dei parlamentari è già stato approvato il rinvio nel decreto Cura Italia, ma non ancora fissata una data.

  • In Italiacalo traffico aereo record a marzo

    L'Italia è il Paese che nel mese di marzo ha registrato il maggiore crollo del traffico aereo fra gli oltre 40 associati a Eurocontrol, l'organizzazione intergovernativa che coordina il controllo del traffico nei cieli europei. Le restrizioni senza precedenti introdotte in tutto il mondo per limitare l'epidemia di coronavirus hanno portato a marzo un calo del 65,9% degli aerei nei cieli italiani rispetto a un anno fa. La media in Europa è stata del 41,1%.

  • L’Ue propone strumento contro disoccupazione

    La Commissione europea propone “SURE”, uno strumento contro la disoccupazione garantito da tutti gli Stati membri, per contribuire a salvaguardare l'occupazione in Paesi come Italia e Spagna, tra i più colpiti dal coronavirus. Lo annuncia la presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, su Twitter.

  • Fontana: non esiste più incremento

    «Siamo nel rispetto di quella linea di continuità nel senso che non esiste più incremento, siamo in piano»: lo ha detto il presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana. «Stiamo proseguendo nello sviluppare quell'ipotesi di tanti statistici ed epidemiologi secondo cui è stato raggiunto il culmine, si procederà in piano e poi secondo loro dovrebbe iniziare la discesa», ha aggiunto.

  • Unrae: mercato auto -85%, a rischio 15-20% lavoratori

    «Il mercato dell'auto a marzo perde l'85,6% a causa della crisi scatenata dalla pandemia di Coronavirus. A rischio il 15-20% dei 150mila lavoratori del settore». A lanciare il grido d'allarme il presidente di Unrae, Michele Crisci, nel corso di una conferenza stampa. «Non c'è più liquidità in entrata - precisa - mentre le uscite proseguono. E' necessario che il governo pensi a un piano di protezione affiancato a un piano di stimoli per il settore».

  • Conte a De Telegraaf,Eurobond servono anche a Olanda

    «L’Italia non sta chiedendo ai cittadini olandesi di pagare il debito italiano. Non chiediamo neanche un euro ai contribuenti olandesi. L'Europa deve poter agire in modo solidale ed efficace, perché è impensabile che qualcuno possa giovarsi di questa crisi». Così il premier Giuseppe Conte in un'intervista al quotidiano olandese De Telegraaf. «Gli european recovery bond sono il modo migliore per rispondere, anche per i cittadini olandesi. Anche loro hanno bisogno di garanzie». La recessione ci sarà “pressoché ovunque”.

  • Coronavirus molto contagioso anche con sintomi lievi

    Il coronavirus può essere trasmesso in modo efficiente anche da parte di chi ha sintomi lievi perché riesce a moltiplicarsi con facilità anche nelle alte vie respiratorie. Lo indica la ricerca pubblicata sulla rivista Nature e condotta in Germania, dal gruppo dell'Università Charité di Berlino diretto dal virologo Christian Drosten.

  • Azzolina, scuole chiuse sicuramente fino al 13 aprile

    Le scuole fino al 13 aprile “saranno sicuramente chiuse”: a dirlo è la ministra Lucia Azzolina secondo quanto apprende l’ANSA. La ministra invita quindi il mondo della scuola a continuare a puntare sulla didattica adistanza. E' in corso un lavoro al Ministero dell'Istruzione sugli esami di Stato, la ministra ha invitato i dirigenti scolastici a non lasciarsi influenzare da quello che si sente e si legge in queste ore, anche sulle valutazioni degli alunni, “le notizie ufficiali arrivano dal Ministero. Alcune decisioni vanno prese in modo celere”.

  • Speranza: a oggi +75% posti terapie intensive

    A oggi i posti in terapia intensiva «sono 9.081, con un incremento del 75% in meno di un mese». Lo ha detto il ministro della Salute, Roberto Speranza, nell'informativa al Senato. I posti letto in Pneumologia sono invece passati da 6.525 a 26.524. Inoltre, ha annunciato, «sono stati già firmati 12.000 nuovi contratti per il personale sanitario e altre procedure sono in corso».

  • Boom richieste bonus autonomi, sito Inps in tilt

    Difficile accedere oggi al sito dell'Inps a causa dell'enorme quantità di richieste per l'indennità ai lavoratori autonomi che hanno dovuto interrompere la loro attività a causa dell'emergenza coronavirus. Stanno arrivando, ha detto questa mattina il presidente, Pasquale Tridico, 100 richieste al secondo. Alle 8.00 erano 300.000. Al momento non è possibile accedere al servizio e il sito è rallentato anche per tutte le altre richieste.

  • Bonetti: su ora d’aria dato parere comitato scientifico

    «Ci dobbiamo affidare alle valutazioni precise e rigorose del comitato tecnico scientifico al quale ieri ho chiesto io, con la sottosegretaria Zampa e il professor Villani che è il presidente della società di pediatria, un parere in merito all'opportunità di prevedere per le giovani generazioni, per i bambini e per i giovani, di ricominciare a svolgere qualche forma di attività all'aria aperta in modo graduale, regolamentato, ordinato». Lo ha detto la ministra per la famiglia Elena Bonetti a Skytg24 sulle critiche di due regioni sulla cosiddetta ora d'aria per i bambini.

  • Caritas, aumenta richiesta cibo fino +50%

    «Tutte le Caritas diocesane segnalano un aumento significativo delle richieste di aiuti alimentari dal 20 al 50%». Lo afferma Caritas Italiana rendendo noto che oltre 2 milioni di euro dei 10 milioni messi a disposizione dalla Conferenza episcopale italiana sono stati subito utilizzati dalle 218 Caritas diocesane per interventi di prima emergenza. La Presidenza della Caritas nazionale ha poi deciso di destinare «subito altri 4 milioni di euro per le attività delle Caritas diocesane che sono state maggiormente colpite dalla pandemia».

  • Ordini medici: non usate lotto mascherine P. Civile

    Le mascherine ricevute nella giornata di ieri dagli Ordini dei medici provinciali da parte della Protezione Civile, circa 600mila pezzi, non sono autorizzate per uso sanitario. Per questa ragione, il presidente della Federazione nazionale degli ordini dei medici, Filippo Anelli, ricevuta tale comunicazione dal commissario Arcuri, ha inviato agli Ordini regionali una circolare invitando a “sospendere immediatamente la distribuzione e l'utilizzo di quanto ricevuto, informando eventuali medici o strutture che ne fossero già in possesso”.

  • Poste aumenta la tutela sanitaria di “Poste Assicura”

    Poste Italiane ha deciso di ampliare le garanzie offerte ai sottoscrittori di polizze salute Poste Assicura e ai propri dipendenti che abbiano aderito al piano del Fondo sanitario del gruppo, con l'obiettivo di assistere al meglio le persone contagiate dal Covid-19.
    L'iniziativa, a carattere gratuito, è parte del più ampio sforzo messo in atto da Poste Italiane per contrastare la diffusione del contagio e per mitigarne gli effetti.
    Pertanto, a valere con effetto retroattivo, tutte le polizze salute della Compagnia danni del gruppo Poste Italiane vedranno potenziate le soluzioni Diaria e Rimborso spese mediche da ricovero ospedaliero. I sottoscrittori delle polizze che già beneficiano di coperture come la Diaria e Rimborso spese mediche da ricovero ospedaliero potranno usufruire di tali garanzie anche in caso di quarantena presso la propria abitazione imposta a seguito al test positivo al tampone Covid-19, o in caso di ricovero in terapia intensiva.

  • In ospedale gli scoprono tumore, salvato

    Va in ospedale per il Coronavirus e gli trovano un tumore che ostruiva quasi del tutto la trachea e i bronchi. Un giovane paziente è stato salvato da un intervento non invasivo in broncoscopia rigida e supporto Ecmo, grazie alle équipes di Pneumologia e di Rianimazione dell'ospedale Molinette della Città della Salute di Torino. Si tratta del primo caso al mondo in cui tale procedura sia stata eseguita in paziente Covid positivo con tutte le difficoltà correlate alla necessità di ridurre la diffusione dell'infezione nell'ambiente e tra gli operatori.

  • Conte: ritorno al lavoro sarà graduale e in sicurezza

    “Il Comitato tecnico scientifico ci invita a non abbassare la guardia. Dobbiamo programmare un ritorno alla normalità che deve essere fatto con gradualità e deve consentire a tutti, in prospettiva, di tornare a lavorare in sicurezza. Valorizzeremo ulteriormente i protocolli di sicurezza. Questo il nostro impegno”. Lo ha detto il premier Giuseppe Conte, a quanto si apprende da chi è presente alla riunione, nel corso dell'incontro con le opposizioni.

  • Ministra Bonetti: in prossimo dl 80-160 euro per figlio

    “Nel prossimo decreto 'Cura Italia' di aprile ho voluto proporre questa misura, ovvero un assegno straordinario per tutti i figli. Si tratta di estendere quell'assegno di natalità che abbiamo introdotto nella legge di bilancio solo per i nuovi nati 2020 a tutti i minori di 14 anni.
    Nella mia proposta l'assegno è calibrato a seconda del reddito Isee: 160 euro al mese per ogni figlio per redditi fino a 7000 euro di Isee, 120 euro tra i 7 e i 40mila di reddito Isee e 80 euro per i redditi superiori”. Lo ha detto la ministra per la famiglia Elena Bonetti a Radio In Blu.

  • Partito aereo turco di aiuti per l'Italia

    Un Airbus militare turco A400M che trasporta materiale sanitario, tra cui maschere, tute protettive e gel antibatterici, è decollato stamani dall'aeroporto Etimesgut di Ankara per consegnare questi aiuti per la lotta al coronavirus in Italia e in Spagna. Lo annuncia il ministero della Difesa turco.

  • Ubi avvia “Rilancio Italia” da 10 mld

    Il cda di Ubi Banca ha varato “Rilancio Italia”, un programma integrato che comprende “una pluralità di interventi urgenti del valore complessivo e disponibile, fino a 10 miliardi di euro”. Lo si legge in una nota dell'istituto di credito, in cui si precisa che l'iniziativa riguarda tutti i segmenti di clientela del gruppo bancario: “Le imprese per assicurarne continuità operativa a fronte di possibili crisi della liquidità, famiglie, individui e enti del Terzo settore per sostenerne la tenuta in un momento sociale potenzialmente critico”.
    Tra le iniziative a favore delle imprese ci sono linee temporanee a breve termine o finanziamenti chirografari (anche tramite l'intervento di garanzie di Stato), l'incremento delle linee di cassa tramite conversione dei fidi accordati e la sospensione rimborso dei finanziamenti con la possibilità di ottenere una moratoria sul pagamento dei finanziamenti in essere. E ancora, nuovi finanziamenti concessi grazie a specifiche garanzie pubbliche, per estinguere il debito e concedere nuova liquidità, e la possibilità di attivare Pos e Gprs mobile da remoto, “in tempi rapidi e a condizioni agevolate” per gli esercenti appartenenti alle categorie delle attività necessarie con possibilità di storno dei canoni e commissioni.

  • Veneto, positivi 9.625 (+251), frenano decessi

    Crescono di 251 casi i positivi al Sars-Covid2 in Veneto, raggiungendo la quota di 9.625 da inizio dell'epidemia. Ma rallenta la curva dei decessi (+8), e si attenua la pressione per i ricoveri in area non critica (-14) e
    nelle rianimazioni (-2). Lo spiega il bollettino della Regione
    Veneto.

    I casi attualmente positivi (dato depurato da decessi e negativizzati) sono 8.543, quelli dei negativizzati virologici 592. I deceduti sono 473 - che salgono a 499 nel cumulativo con le persone morte anche in strutture extraospedaliere - Torna a salire, infine, il numero dei soggetti in isolamento, 20.275.

  • Conte: al lavoro per anticipare Dl liquidità

    «Siamo al lavoro per anticipare in un decreto-legge, da adottare subito, le misure più urgenti per dare liquidità alle imprese. Avvertiamo tutta l'urgenza di intervenire prima possibile». Lo ha detto il premier Giuseppe
    Conte, a quanto si apprende, alle opposizioni riunite a Palazzo
    Chigi.

  • Speranza: +75% terapie intensive e 12mila nuovi contratti Ssn

    «Terapie intensive cresciute in un mese del 75% per un totale di 90.781 postazioni; posti letto di Medicina interna e pneumologia aumentati del 405% con un passaggio da 6.525 a 26.424. Nuove assunzioni di personale sanitario nelle Regioni, autorizzate a bypassare i tetti di spesa, per un totale di 12mila contratti».

    Questo il bilancio a oggi del potenziamento degli ospedali per far fronte all'emergenza Covid-19, tracciato dal ministro della Salute Roberto Speranza nell'informativa al Senato sull'epidemia.

  • Coronavirus, oggi Viminale chiarisce su passeggiata genitori-figli

    La circolare del Viminale che ieri autorizzava la passeggiata genitori figli vicino casa verrà chiarita oggi dal Ministero degli Interni. E' quanto ha dichiarato il governatore della Lombardia Attilio Fontana in diretta su Radio Uno.

    «Ieri ho avuto un colloquio telefonico con il ministro dell'Interno, Luciana Lamorgese, che mi ha spiegato che non intendeva raggiungere quello scopo e che oggi probabilmente farà uscire un comunicato in cui chiarisce il significato», ha detto Fontana.

    «Presto si dovrebbe riuscire a inaugurare anche l'Ospedale di Bergamo degli alpini, che è un altro segnale importante perché si potrà avere una cura migliore con più spazi. E' un altro segnale della luce verso la fine del tunnel», ha aggiunto.

  • Di Maio: riaprire? Ce lo dirà il comunicato scientifico

    «Sarà la comunità scientifica a dirci quando riaprire, del tutto o in parte. C'è un comitato scientifico che dirà al governo quando potremo tornare alla normalità. Quello che posso dire è che quanto più saremo responsabili, stando a casa, prima riapriremo. Se invece continueremo a fare i furbi - i dati del ministero dell'Interno sulle denunce lo dimostrano - allungheremo i tempi della chiusura, che ovviamente ha anche un impatto economico». Lo ha detto il ministro degli Esteri Luigi Di Maio in un'intervista a Fanpage.

  • Speranza: proroga al 13 aprile di tutte le misure

    La decisione del governo è di «prorogare fino al 13 aprile tutte le misure di limitazione alle attività e agli spostamenti individuali finora adottate». Lo ha detto il ministro della Salute, Roberto Speranza, nell'informativa al Senato.

  • Fontana: sentito Lamorgese, chiarirà circolare

    Ieri ho avuto un colloquio telefonico con il ministro dell'Interno, Luciana Lamorgese, la quale mi ha spiegato che non intendeva raggiungere quello scopo e che oggi probabilmente farà uscire un comunicato in cui
    chiarisce il significato” della circolare. Lo ha detto il governatore lombardo, Attilio Fontana, in collegamento con Cento Città su Radio 1, parlando della circolare del Viminale che autorizza la passeggiata genitori figli.

  • Crolla l’attività manifatturiera a marzo

    Crolla ai minimi dal 2009 l'attività manifatturiera in Italia a marzo a causa del coronavirus e il conseguente lockdown. L'indice manifatturiero Pmi, calcolato da Markit, è precipitato il mese scorso a 40,3 punti da 48,7 di febbraio. Il dato è anche peggio delle stime per un calo a 41 punti.

  • Arcuri: presto le mascherine nelle farmacie italiane

    «Siamo passati in una settimana da 330mila a 2,4 milioni di mascherine al giorno. I dati non sono più un segreto: da oggi sono online. Il nostro lavoro sarà verificabile giorno dopo giorno. Il periodo più difficile è alle
    spalle». Lo afferma il commissario all'emergenza coronavirus Domenico Arcuri, in un'intervista a Repubblica in cui annuncia: «Forniremo al più presto anche chi lavora nelle farmacie. Faccio però notare che non è il governo né il Commissario che deve rifornire per la vendita le 19.448 farmacie e le 6.365 parafarmacie italiane».

  • Gallera: bambini a casa per altri 15 giorni

    «Siamo in una fase delicatissima, peraltro abbiamo vissuto in questa tragedia un altro momento in cui dopo le prime misure di contenimento ci si è un po' lasciati andare. I nostri sacrifici stanno producendo i risultati e dobbiamo insistere almeno ancora 15 giorni» altrimenti «rischiamo di vanificare tutto quello fatto fino a oggi». È quanto ha raccomandato l'assessore lombardo al Welfare Giulio Gallera, in collegamento con Unomattina.

  • La polizia stradale intensifica i controlli

    Intensificati i controlli della polizia stradale sia sulla viabilità ordinaria extraurbana che su quella autostradale. La polizia stradale sarà presente sulle grandi arterie stradali per garantire il rispetto delle misure varate per il contenimento della diffusione del virus Covid-19, per prestare aiuto e soccorso ai cittadini ed essere di supporto a chi ne ha bisogno. Tali controlli sono diretti a verificare la legittimità degli spostamenti in osservanza dei Dpcm emanati per il contenimento dell’epidemia da Covid-19. Per quanto riguarda la viabilità ordinaria, i controlli saranno intensificati prevalentemente lungo la direttrice Nord-Sud, a partire dalla Lombardia, con le altre Forze dell’ordine. Sulle tratte autostradali, i controlli sul rispetto delle limitazioni della mobilità nei prossimi giorni saranno potenziati soprattutto nei pressi delle principali aree di servizio e delle barriere dell'autostrada A8, A7, A50, A1 e A14, a partire da quelle situate nelle regioni Lombardia, Lazio Campania, e Marche.

  • Gallera: «Spero che i cittadini ignorino la circolare del Viminale sulle passeggiate. Io la revocherei»

    «Spero che i cittadini ignorino questa folle, insensata e irresponsabile circolare, che stiano a casa e organizzino giochi con i propri figli». Lo ha detto l’assessore al Welfare Giulio Gallera in merito al provvedimento del Viminale che autorizza la passeggiata genitori-figli. Come Lombardia «vedremo se c’è la possibilità di emanare ordinanze che la vanifichino. Lo valuteremo con il presidente Attilio Fontana», ha aggiunto Gallera, in collegamento con Italia 7. A proposito della circolare Gallera dice: «Io la revocherei. È un problema di messaggi. Il messaggio che dobbiamo dare i cittadini è che la strada è ancora lunga. È faticoso ma bisogna resistere, perché di morti ne abbiamo visti troppi, non posiamo da una lato piangerli e dall’altro dare questi messaggi».

  • Crimi: «Possono uscire solo i bambini piccoli»

    «Non c’è alcun allentamento dei controlli» e la circolare del Viminale si riferisce ai bambini molto piccoli quelli per cui «uscire è una necessità», non certo «a un 15enne». Lo chiarisce il viceministro agli Interni e capo politico M5s Vito Crimi a Radio Anch’io su Rai Radio 1. «Deve essere chiaro: non possiamo far pagare quello che sta accadendo ai bambini piccoli» che non possono essere «vittime dell’isolamento».

  • Borrelli: «Sud ancora a rischio»

    «La situazione nei territori del Nord resta la più drammatica, ma il Sud è ancora a rischio, e nessuno può e deve pensare di poter abbassare la guardia». Lo sottolinea, intervistato dal Corriere della Sera, il capo della Protezione civile Angelo Borrelli, il quale osserva che non si sa quando si uscirà dall’emergenza coronavirus, ma è certo che senza le misure messe in campo, ora si conterebbero molti più morti. E per Borrelli, quando sarà finita, sarà molto difficile ripercorrere quel metro che ora separa le persone: «Dovremo essere abili a riavvicinarci all’altro gradualmente, senza perderne la fiducia».

  • Gualtieri: «Garanzie per le imprese da almeno 500 miliardi»

    Il governo si attende di liberare risorse per l’economia reale per almeno 500 miliardi. In vista del decreto di aprile, l’annuncio arriva dal ministro dell’ Economia, Roberto Gualtieri, intervistato dal Fatto Quotidiano. Si pensa di intervenire nei prossimi giorni per assicurare la liquidità, spiega, «anche anticipando questa misura rispetto al resto del decreto con un decreto ad hoc». E si punta a rafforzare il bonus per i lavoratori autonomi. Realistiche, secondo Gualtieri, le stime di Confindustria con un -6% a fine anno, ma si può ambire a una ripresa vigorosa.

  • Cartabia positiva al test

    In tutt’Italia le bandiere a mezz’asta, come voluto dall’associazione dei comuni: «Tutti uniti nel lutto». A mezz’asta anche al Quirinale, a Palazzo Chigi, in Vaticano. Intanto Marta Cartabia, presidente della Consulta, risulta positiva al virus. Il sindaco di Limone Piemonte ammaina provocatoriamente la bandiera Ue.

  • Il Viminale: «Le regole sugli spostamenti non cambiano»

    Un genitore può camminare con i propri figli o con anziani, attività che può essere ricondotta a quelle motorie all’aperto, purché in prossimità della propria abitazione. Lo prevede una nuova circolare del Viminale pubblicata martedì 31 marzo che, immediatamente, suscita reazioni contrastanti. Più avanti il ministero degli Interni sarà costretto a una precisazione: «Le regole sugli spostamenti non cambiano. La circolare del ministero dell’Interno del 31 marzo si è limitata a chiarire alcuni aspetti interpretativi sulla base di richieste pervenute al Viminale. In particolare, è stato specificato che la possibilità di uscire con i figli minori è consentita a un solo genitore per camminare purché questo avvenga in prossimità della propria abitazione e in occasione di spostamenti motivati da situazioni di necessità o di salute».

  • Italia al picco dei contagi. Iss: «Non abbassiamo la guardia»

    L’epidemia in Italia è al picco dei contagi, spiega l’Istituto superiore di sanità, ma la guardia deve restare alta, perché ci si trova ora su un pianoro (plateau), da dove bisogna cominciare a discendere. E se si molla su contenimento e isolamento, da questa situazione l’epidemia potrebbe ripartire, prima ancora che cominci la discesa. L’Iss mette a punto tecnologie con test rapidi per indagini più ampie per la ricerca degli anticorpi. Martedì 31 marzo si contano 2.107 malati e 837 vittime più del giorno precedente. Gli esperti registrano una diminuzione dell’incremento dei ricoverati e nelle terapie intensive, con numeri in contenimento.

    PER APPROFONDIRE:
    Coronavirus, tutto quello che devi sapere
    La mappa dei contagi

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti