I numeri della pandemia

Coronavirus, ultimi dati: 1.912 contagi, 20 vittime, 107.269 tamponi

Rapporto tamponi/positivi a 56,1 (ieri 60,5)

default onloading pic
Mascherine obbligatorie anche all'aperto 24 ore su 24 nel centro storico di Genova, a causa di un possibile cluster di coronavirus. Genova 24 settembre 2020. (ANSA/LUCA ZENNARO)

Rapporto tamponi/positivi a 56,1 (ieri 60,5)


4' di lettura

I DATI DEL CONTAGIO
Loading...

Sono 1.912 i nuovi contagi in Italia, su 107.269 tamponi effettuati; peggiora quindi leggermente il rapporto tamponi/positivi, oggi a 56,1 (ieri 60,5). I decessi sono cresciuti rispetto a ieri di 20, per un totale di 35.801. In lieve calo i ricoveri nelle terapie intensive: 244 oggi, 2 meno di ieri, mentre crescono di 6 i ricoveri ospedalieri: 2.737. 44.737 persone sono attualmente in isolamento domiciliare (ieri 43.803). Il totale degli attualmente positivi è di 47.718, ieri 46.780. I casi totali dall’inizio dell’epidemia sono 306.235. La regione con più contagi nelle ultime 24 ore è la Lombardia, 277, seguita dalla Campania (253) e dal Lazio (230), uniche tre regioni con un numero di contagi odierno oltre i 200. Nessuna regione è esente da nuovi contagi nelle 24 ore; il minimo è in Valle d’Aosta (1).

In Lombardia 277 positivi, calano i ricoveri

La regione più colpita da nuovi contagi è la Lombardia: sono infatti 277 i nuovi casi positivi, di cui 55 'debolmente positivi' e 8 a seguito di test sierologico, secondo i dati diffusi dalla Regione, su un numero di 20.431 tamponi effettuati. Un dato che corrisponde all'1,3% dei test eseguiti. In diminuzione i ricoveri sia in terapia intensiva 30 (-1) sia in reparto, 300 (-3). Due i decessi di persone positive registrati che portano il totale in regione a 16.937. Sono invece 152 in più i guariti/dimessi per un totale complessivo di 79.624, di cui 1.508 dimessi e 78.116 guariti. Il dato più alto tra le province è quello di Milano: 192, di cui 104 a Milano città.

IL TREND GIORNO PER GIORNO
Loading...

Balzo contagi in Abruzzo, +51 nelle ultime ore

Balzo dei contagi da coronavirus in Abruzzo: 51 i nuovi casi accertati con i test delle ultime ore. Dalle città ai paesini, dalla costa alle aree interne, riguardano l'intero territorio regionale: 20 fanno riferimento alla provincia di Teramo, undici a quella di Pescara, dieci all'Aquilano e otto al Chietino, mentre per due sono in corso verifiche sulla provenienza. Il paziente più giovane ha 2 anni, il più anziano 93. Non ci sono decessi recenti: il bilancio delle vittime è fermo a 477. Aumentano le terapie intensive. Tra i nuovi casi ve ne sono sette a Pescara, quattro a Roccacasale, paesino dell'Aquilano in cui vivono 650 persone, tra a Colonnella, a Giulianova e a Martinsicuro (Teramo) e altrettanti a Rocca Santa Maria, paesino di 500 abitanti delle montagne teramane dove si erano già registrati numerosi contagi, due a Roseto degli Abruzzi, a Bellante (Teramo) e a Vasto (Chieti). Gli attualmente positivi, 47 in più rispetto a ieri, salgono a quota 817: 58 pazienti (+8) sono ricoverati in ospedale in terapia non intensiva e 5 (+1) in terapia intensiva, mentre gli altri 754 (+38) sono in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva da parte delle Asl. I guariti sono 3.023 (+4). Il totale abruzzese dei casi arriva a 4.317: 616 sono residenti o domiciliati in provincia dell'Aquila, 1.019 in provincia di Chieti, 1.838 in provincia di Pescara, 808 in provincia di Teramo, 33 fuori regione e tre per i quali sono in corso verifiche sulla provenienza. Dall'inizio dell'emergenza sono stati eseguiti complessivamente 192.553 test (+1.626).

TERAPIE INTENSIVE, RICOVERI E ISOLAMENTO DOMICILIARE
Loading...

In Campania 253 positivi in 24 ore, due deceduti

In 24 ore 253 positivi su 7.579 tamponi, due decessi: questi i dati del bollettino di oggi dell'Unità di crisi regionale per la realizzazione di misure per la prevenzione e gestione dell'emergenza epidemiologia da Covid-19 in Campania. Il totale dei positivi è di 11.355 unità; quello dei tamponi è di 566.837. I guariti del giorno sono 150.

Nel Lazio casi stabili (230) con più tamponi e 2 decessi

Su oltre 11mila tamponi oggi nel Lazio si registrano 230 casi di questi 113 sono a Roma e due i decessi. Stesso numero di ieri, quindi, sottolineano dalla Cabina di regia della Regione, nonostante un aumento del numero dei tamponi. I dati sono in calo a Roma e in lieve aumento nelle province. Nelle scuole attualmente prevalgono i casi singoli con link extra scolastici soprattutto legati ad attività ricreative e conviviali, a dimostrazione che in prevalenza nelle scuole si stanno adottando le misure necessarie che però devono essere replicate anche fuori dai contesti scolastici.

59 nuovi casi in Sardegna, quasi 2.000 tamponi in 24 ore

Sono 3.528 i casi di positività al Covid-19 complessivamente accertati in Sardegna dall'inizio dell'emergenza. Nell'ultimo aggiornamento dell'Unità di crisi regionale si registrano 57 nuovi casi, 42 rilevati attraverso attività di screening e 15 da sospetto diagnostico. Resta invariato il numero delle vittime, in tutto 148. In totale sono stati eseguiti 180.110 tamponi, con un incremento di 1.956 test rispetto all'ultimo aggiornamento. Sono invece 112 i pazienti attualmente ricoverati, 19 (+1) quelli in terapia intensiva. Le persone in isolamento domiciliare sono 1.653. Il dato progressivo dei casi positivi comprende 1.589 (+35) pazienti guariti, più altri 7 guariti clinicamente. Sul territorio, dei 3.528 casi positivi complessivamente accertati, 565 (+8) sono stati rilevati nella Città Metropolitana di Cagliari, 347 (+2) nel Sud Sardegna, 267 (+3) a Oristano, 402 (+11) a Nuoro, 1.947 (+33) a Sassari.

I dati del 24 settembre

Erano stati ieri, 24 settembre, 1.786 i nuovi casi di tampone positivi, su 108.019 tamponi effettuati, per un rapporto tra tamponi e casi di 1,65%. Le vittime erano state 23. In terapia intensiva c’erano 246 pazienti, mentre i ricoverati con sintomi erano 2.731 e in isolamento domiciliare c’erano 43.803 persone.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti