i dati del contagio

Coronavirus, ultimi dati: l’84% dei malati a casa senza sintomi. Lombardia, meno di 200 in terapia intensiva

In Italia guarigioni in crescita dell’1,55% in un giorno. I nuovi casi riscontrati nelle ultime 24 ore sono 669, i morti 119

Coronavirus: dal plasma speranze, ma resta il nodo donatori

In Italia guarigioni in crescita dell’1,55% in un giorno. I nuovi casi riscontrati nelle ultime 24 ore sono 669, i morti 119


3' di lettura

Sono 48.485, pari all’84% degli attualmente positivi al coronavirus, le persone in isolamento senza sintomi o con sintomi lievi. È quanto emerge dai dati della Protezione civile, aggiornati alle 17 del 23 magio. A livello complessivo, si contano 229.327 casi di contagio dall’inizio della pandemia, 669 più di venerdì, per un incremento dello 0,29 per cento. I deceduti nelle ultime 24 ore sono stati 119 (+0,36% sul giorno precedente), dato che porta a quota 32.735 i morti complessivi fino a questo momento. Salgono a quota 138.840 i guariti totali: 2.120 quelli registrati nell’ultimo giorno (+1,55%). Gli atualmente positivi sono 57.752, ossia 1.570 in meno rispetto a venerdì (-2,64%). Prosegue, insomma, la flessione della curva.

La situazione negli ospedali
Al momento i ricoverati a livello nazionale sono 8.695 (262 in meno rispetto a venerdì, -2,92%) di cui 572 in terapia intensiva (23 in meno, dato in calo del 3,86%). In isolamento domiciliare restano 48.485 persone e la differenza, nel confronto con le 24 ore precedenti, è di 1.258 unità (-2,58%). I dati odierni sono estati elaborati sulla base di 72.410 tamponi effettuati.

Lombardia, meno di 200 persone in terapia intensiva
Buone notizie anche dalla regione all’origine della crisi sanitaria. Sono meno di duecento i malati di Covid ricoverati in terapia intensiva in Lombardia, precisamente 199, otto meno di venerdì. Un dato così basso non si aveva dal 4 marzo. Sono 86.825 in tutto le persone contagiate (+441) con 17.191 tamponi effettuati in un giorno. In calo anche il numero dei ricoverati negli altri reparti, 4.026, due meno di venerdì. Il numero dei decessi ha raggiunto i 15.840, di cui 56 in un giorno.La Lombardia resta la regione italiana in cui si registra il maggiorn numero di nuovi casi, seguita dal Piemonte (+60). Tutte le altre regioni hanno meno di un caso. A quota zero Sicilia, Sardegna, Calabria e Valle d’Aosta.

Toscana, guariti in aumento, +10% media italiana
Le guarigioni dal csoronavirus registrate in Toscana sono in aumento e superano del 10% la media italiana. Lo sostengono gli esperti dell'Agenzia regionale di sanità (Ars), nel report settimanale sull'andamento del contagio. «Con i dati aggiornati al 22 maggio - si afferma nel report dell'Ars - delle 10.035 persone che si sono ammalate di Covid-19 in Toscana dall'inizio dell'epidemia, il 72,1% sono guarite, il 10,1% sono purtroppo decedute, il 15,8% sono in isolamento domiciliare (con uno stato clinico che può quindi essere seguito e curato a domicilio o totalmente asintomatico), ed il 2% è ricoverato in ospedale».

LA MAPPA AGGIORNATA DEI CONTAGI

Rispetto ai decessi, in Toscana «al 21 maggio sono più di 1.000 le persone la cui causa di morte è direttamente attribuibile a Covid-19». La numerosità media giornaliera, si precisa, si è abbassata nel corso delle settimane: 4 decessi in media nell'ultima settimana, a fronte di 25 alla fine di marzo. I dati raccolti sulla piattaforma dell'Istituto superiore di sanità, rileva ancora Ars, evidenziano «come un uomo abbia oltre due volte il rischio di morire, una volta ammalatosi, rispetto a una donna». A partire dai 65 anni, rispetto alla classe di età 60-64 anni, il rischio di morire aumenta di almeno due volte. Inoltre, a parità di età e genere, «la probabilità di morire per un malato Covid-19 con pregresse patologie croniche è circa tre volte quella di un malato di Covid-19 senza alcuna patologia».

PER APPROFONDIRE / Coronavirus, tutto quello che c’è da sapere

IL TREND GIORNO PER GIORNO
Loading...

Veneto: 10 nuovi casi in un giorno
Prosegue il rallentamento dei contagi da Covid-19 in Veneto, con 10 nuovi casi rispetto a 24 ore fa, che porta il totale dall'inizio della pandemia a 19.069. I malati attuali, secondo il Bollettino regionale, sono 2.841, 182 in meno rispetto a ieri. I negativizzati totali sono 14.363, quelli posti in isolamento sono 2.852. I decessi sono 1.865, 11 in più rispetto a ieri, di cui 1.348 avvenuti in ospedale. I ricoverati sono 494, di cui 205 positivi al virus; nelle terapie intensive vi sono 40 pazienti, di cui 14 positivi. I pazienti dimessi salgono a 3.258.

LA VARIAZIONE PERCENTUALE GIORNALIERA
Loading...


I dati del 22 maggio
In Italia il 22 maggio sono stati registrati 228.658 casi di contagio da coronavirus: +652 (in crescita dello 0,29%). I decessi sono arrivati a quota 32.616: +130, con aumento dello 0,4%. È proseguita la crescita del numero dei guariti, a 136.720 (+2.160 con incremento dell’1,61%), e il calo degli attualmente positivi, a 59.322 (-1.638 con un calo del 2,69%). Il numero dei tamponi ha toccato quota 3.318.778.

In Lombardia i casi di coronavirus sono arrivati ieri 22 maggio a 86.384: +293. I decessi sono risultati 15.784: +57. Milano si confermava anche ieri la provincia più colpita dal virus: 22.528 casi (+73), di cui 9.525 (+35) nella città capoluogo.

Per approfondire
Coronavirus: ultime notizie dal mondo

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti