Il bilancio

Coronavirus, ultimi dati: in Italia 1.587 nuovi casi e 15 morti

Crescono gli attualmente positivi (+2,17%) e le terapie intensive (+3,25%). Lieve calo per i ricoverati con sintomi (-0,63%). In Lombardia 211 contagi e 5 morti

Coronavirus, Rt sopra 1 in cinque regioni e una provincia: i dati

Crescono gli attualmente positivi (+2,17%) e le terapie intensive (+3,25%). Lieve calo per i ricoverati con sintomi (-0,63%). In Lombardia 211 contagi e 5 morti


4' di lettura

I DATI DEL CONTAGIO
Loading...

Sono 1.587 alle 17 di domenica 20 settembre i nuovi casi di coronavirus e portano il totale, dall’inizio della pandemia, a quota 298.156 (+0,53%). Nelle ultime 24 ore si sono registrati 15 morti, a seguito dei quali i decessi complessivi salgono a 35.707 unità (+0,04%). Al momento, in Italia, gli attualmente positivi sono 44.098 (+2,17%) di cui 2.365 ricoverati con sintomi (-0,63%). In terapia intensiva si contano 222 persone (3,25%), mentre i positivi sottoposti a isolamento domiciliari sono 41.511 (+2,32%). I guariti, giorno su giorno, sono invece 635 (+0,29%). Questo il quadro che emerge dai dati quotidiani del ministero della Salute, ricavati sulla base di 83.428 tamponi effettuati, a fronte dei 103.223 di sabato. A livello delle singole regioni, continua a primeggiare la Lombardia (211), davanti a Veneto (173), Campania (171) e Lazio (165). Poi Toscana (147), Sicilia (116) ed Emilia Romagna (115), Piemonte (98), Liguria (85), Sardegna (72) e Puglia (50). Le altre regioni presentano meno di 50 casi. Solo l’Abruzzo non ha nuovi casi di contagio.

Lombardia, altri 211 casi e cinque morti

Con 14.926 tamponi effettuati, sono 211 i nuovi casi positivi in Lombardia per una percentuale tamponi/contagiati pari all’1,41%, in crescita rispetto a sabato (1,11%). I decessi sono cinque per un totale di 16.922 morti in regione dall’inizio della pandemia. Sono in crescita i ricoveri in terapia intensiva (+2, 38 in totale), diminuiscono quelli negli altri reparti (-7, 264). Tra le province, quella di Milano è sempre la più colpita con 81 casi, di cui 46 a Milano città, seguita da Brescia (30), Monza e Brianza (21) e Bergamo (20).

IL TREND GIORNO PER GIORNO
Loading...

Veneto, 173 nuovi contagi e 4 morti

Il Veneto si registrano 173 nuovi contagi rispetto a sabato, con il totale che arriva a 25.782 e quattro nuovi decessi che pano la cifra complessiva, da inizio epidemia, a 2.162. Gli attuamente positivi sono 3.093, 48 in più rispetto a sabato.

Emilia Romagna, 115 casi e due morti

Sono 115 di cui 50 asintomatici individuati in Emilia Romagna dove il numero complessivo dall’inizio dell'epidemia si attesta a quota 34.340 e dove, nelle ultime 24 ore, sono morte due persone. Dei dei 115 nuovi casi, spiega la Regione, 74 erano già in isolamento al momento dell’esecuzione del tampone e 51 sono stati individuati nell'ambito di focolai già noti mentre sono 16 i nuovi contagi collegati a rientri dall’estero, e cinque da altre regioni. Il maggior numero va in archivio nelle province di Bologna (21), Reggio Emilia (20), Modena (17) Ravenna (13), Piacenza (11), Parma (10). Zero, invece, i casi nella provincia di Rimini.

Piemonte, 98 i nuovi casi

Nessun decesso, ma 98 nuovi contagi: è questo il quadro dell’emergenza in Piemonte nelle ultime 24 ore. Le vittime dall’inizio della pandemia, secondo i dati diffusi dall’Unità di crisi regionale, restano dunque 4.154, mentre i positivi salgono a 34.339. Sono 49 i piemontesi guariti rispetto a sabato, per un totale di 27.499, con altri 360 in via di guarigione. Lieve incremento dei ricoverati, 7 in terapia intensiva (+1) e 142 non in terapia intensiva (+2). Le persone in isolamento domiciliare sono 2.177. I tamponi diagnostici finora processati sono 668.312 di cui 373.272 risultati negativi.

Sardegna, rilevate 72 situazioni di contagio

Sono 3.239 i casi di positività accertati in Sardegna dall’inizio dell’emergenza. Nell’ultimo aggiornamento dell’Unità di crisi regionale si registrano 72 nuovi casi, 53 rilevati attraverso attività di screening e 19 da sospetto diagnostico. Resta invariato il numero delle vittime, 141 in tutto. In totale sono stati eseguiti 170.395 tamponi, con un incremento di 1.276 test rispetto all’ultimo aggiornamento. Sono invece 96 i pazienti attualmente ricoverati in ospedale in reparti non intensivi (+5 rispetto al dato di sabato), mentre resta invariato il numero dei pazienti (18) in terapia intensiva. Le persone in isolamento domiciliare sono 1.551. Il dato progressivo dei casi positivi comprende 1.426 (+2) pazienti guariti, più altri 7 guariti clinicamente. Sul territorio, dei 3.239 casi positivi complessivamente accertati, 514 (+6) sono stati rilevati nella Città Metropolitana di Cagliari, 320 (+3) nel Sud Sardegna, 231 (+29) a Oristano, 310 (+9) a Nuoro, 1.864 (+25) a Sassari.

Puglia, altri 50 positivi

Su 2.777 tamponi processati, in Puglia sono stati registrati 50 casi positivi: 29 in provincia di Bari, 3 nella Bat, 2 in provincia di Brindisi, 8 in provincia di Foggia, 6 in provincia di Lecce, 2 in provincia di Taranto. È stato registrato un decesso in provincia di Taranto. Dall’inizio dell’emergenza sono stati effettuati 375.065 test. Sono 4.287 i pazienti guariti e 2.128 i casi attualmente positivi. Il totale dei casi positivi Covid in Puglia è di 6.994.

RICOVERI E TERAPIE INTENSIVE
Loading...

Dove eravamo rimasti

Erano 1.638 i nuovi casi di coronavirus alle 17 di sabato 19 settembre, in crescita dello 0,55% rispetto al giorno precedente, quando i nuovi contagi erano stati 1.907. I morti erano 24 e portavano il totale a 35.692 (+0,06%). Si contavano 43.161 positivi (+1,56%) di cui 2.380 ricoverati con sintomi (-0,29%). In terapia intensiva c’erano 215 persone, in crescita del 3,36% giorno su giorno. Erano invece 40.566 i positivi sottoposti a isolamento domiciliare (+1,76%). I guariti, tra venerdì e sabato, erano 909 (+0,41%).

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti