I numeri della pandemia

Coronavirus, ultimi dati: in Italia record di nuovi contagi: 19.143 con 182.032 tamponi, 91 vittime

In terapia intensiva ci sono 1049 pazienti, 57 più di ieri. La percentuale di positivi rispetto al totale dei tamponi effettuati è del 10,5%, in lieve peggioramento

Coronavirus: bollettino del 23 ottobre - I dati di oggi

In terapia intensiva ci sono 1049 pazienti, 57 più di ieri. La percentuale di positivi rispetto al totale dei tamponi effettuati è del 10,5%, in lieve peggioramento


4' di lettura

I DATI DEL CONTAGIO
Loading...

Sono 19.143 - ancora record - i nuovi contagiati comunicati oggi, con 182.032 tamponi effettuati, il numero più alto di sempre. 91 le vittime, con il totale dall’inizio dell’epidemia che arriva quindi a 37.059. La percentuale di positivi rispetto al totale dei tamponi effettuati è del 10,5%, in lieve peggioramento rispetto a ieri (9,4%): si tratta del «valore più alto raggiunto in questa seconda ondata», specifica il fisico Enzo Marinari, dell'Università Sapienza di Roma. In terapia intensiva ci sono 1.049 pazienti, 57 più di ieri. Sono 10.549 i ricoverati con sintomi, 855 più di giovedì, mentre in isolamento domiciliare ci sono 174.404 persone (ieri 158.616). Il totale degli attualmente positivi è di 186.002, 16.700 più di ieri. I dimessi/guariti sono oggi 261.808 (ieri 259.456). In totale, dall’inizio dell’epidemia, i casi riscontrati sono stati 484.869.

Nelle regioni: Lombardia con più del doppio dei nuovi contagiati rispetto alla Campania

È ancora la Lombardia che registra il maggior numero di nuovi contagiati nelle 24 ore, con una cifra che sfiora i 5.000 (4.916). Oltre i 2mila contagi ci sono Campania (2.280) e Piemonte (2.032). Quarta regione per numero di contagi è il Veneto (1.550); a seguire nel conteggio ci sono Lazio (1.389) e Toscana (1.290). La regione con meno nuovi contagiati è il Molise: 56.

Loading...

Lazio, 22 mila tamponi e 1.389 positivi

Sono oltre 22 mila i tamponi oggi nel Lazio dove si registrano 1.389 casi positivi, 11 i decessi e 88 i guariti, che nel totale hanno superato la soglia dei 10 mila. Il rapporto tra i tamponi e i positivi è del 6%. «In queste ore c'è uno sforzo enorme di tutto il sistema per attivare rapidamente tutti i posti letto previsti dalla nuova ordinanza. Questa è la priorità dei prossimi giorni», spiega l'assessore alla sanità del Lazio Alessio D'Amato.

Fontana, in Lombardia quasi cinquemila nuovi casi

«Purtroppo la linea del contagio è in crescita e ci sono (quasi, ndr) cinquemila positivi in più rispetto a ieri»: lo ha detto il presidente della Lombardia Attilio Fontana, aggiungendo che in tutto in terapia intensiva ci sono 170 pazienti ricoverati. «Il virus ha ripreso a circolare in maniera violenta - ha aggiunto - a Milano ci sono circa mille nuovi casi».

IL TREND GIORNO PER GIORNO
Loading...

Nuovo record contagi in Sardegna, 349 in 24 ore

Con oltre cento casi in più rispetto al dato di ieri, il più alto registrato, in Sardegna è nuovo record di contagi da Covid-19, ben 349 nelle ultime 24 ore, mentre resta invariato il numero delle vittime (181). Dei 349 nuovi casi, 241 sono stati rilevati attraverso attività di screening e 108 da sospetto diagnostico. Salgono così a 7.235 i casi di positività complessivamente accertati nell'isola dall'inizio dell'emergenza.

Friuli Venezia Giulia, 340 nuovi casi, picco più alto di sempre

Oggi sono stati rilevati 340 nuovi contagi (5.301 tamponi eseguiti) e un decesso da Covid-19 in Friuli Venezia Giulia. È il di gran lunga il numero più alto in assoluto per la regione, dove ieri erano stati riscontrati 220 casi. Lo ha comunicato il vicegovernatore con delega alla Salute, Riccardo Riccardi. Le persone risultate positive al virus in regione dall'inizio della pandemia ammontano in tutto a 7.415, di cui: 2.476 a Trieste, 2.630 a Udine, 1.476 a Pordenone e 775 a Gorizia, alle quali si aggiungono 58 persone da fuori regione. I casi attuali di infezione sono 2.501. Salgono a 19 i pazienti in cura in terapia intensiva e a 88 i ricoverati in altri reparti. I decessi complessivamente ammontano a 369, con la seguente suddivisione territoriale: 200 a Trieste, 82 a Udine, 76 a Pordenone e 11 a Gorizia. I totalmente guariti sono 4.545, i clinicamente guariti 24 e le persone in isolamento 2.370.

RICOVERI E TERAPIE INTENSIVE
Loading...

In Abruzzo 234 nuovi casi e 2 morti

Sono 234 i nuovi casi di coronavirus accertati nelle ultime ore in Abruzzo. Sono emersi dall'analisi di 3.299 tamponi: è risultato positivo il 7,1% dei campioni analizzati. Si registrano anche due decessi recenti, una 85enne e un 79enne della provincia di Teramo: il bilancio delle vittime sale a 503. Dei nuovi casi - 114 sono riferiti a tracciamenti di focolai già noti - 98 riguardano la provincia dell'Aquila, 62 quella di Teramo, 47 il Chietino e 35 il Pescarese (il totale è differente per questioni relative al riallineamento dei dati). Il paziente più giovane ha 2 anni ed è di Giulianova (Teramo), il più anziano è una 90enne di Vasto (Chieti). I positivi con età inferiore ai 19 anni sono 46: 12 in provincia dell'Aquila, 4 in provincia di Pescara, 10 in provincia di Chieti e 20 in provincia di Teramo. Gli attualmente positivi sono 153 in più e salgono a quota 3.529: 228 pazienti (+20 rispetto a ieri) sono ricoverati in ospedale in terapia non intensiva e 16 (invariato) in terapia intensiva, mentre gli altri 3.285 (+133) sono in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva da parte delle Asl. I guariti sono 3.293 (+79).

I dati di giovedì

Nella giornata di giovedì i nuovi positivi riscontrati erano stati 16.079 sulla base di 170.392 tamponi effettuati, quindi con un rapporto fra casi positivi e tamponi pari al 9,4%. I morti erano stati 136, mentre i positivi erano 169.302, di cui 9.694 ricoverati e 992 in terapia intensiva. I pazienti sottoposti a isolamento domiciliare erano 158.616.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti