Il bollettino della pandemia

Coronavirus, ultimi dati. In Italia altri 21.932 casi e 481 decessi. Superata la soglia dei 110mila morti

I dati del 2 aprile. Il rapporto positivi/tamponi è del 6,6%, invariato rispetto a ieri

Coronavirus: bollettino del 2 aprile - I dati di oggi

8' di lettura

I DATI DEL CONTAGIO
Loading...

Sono 21.932 i positivi al test del coronavirus in Italia nelle ultime 24 ore (contro i 23.649 di ieri) con 331.154 tamponi effettuati (ieri 356.085), secondo i dati del ministero della Salute. Il rapporto positivi/tamponi è quindi oggi del 6,6%, invariato rispetto a ieri. Le vittime sono state 481 (ieri 501) per un totale da inizio pandemia di 110.328 morti.
Sono 3.704 le persone ricoverate in terapia intensiva, 23 più di ieri, con 232 ingressi del giorno (ieri 244), mentre i ricoverati sintomatici in ospedale sono oggi 28.704, 245 meno di ieri. In isolamento domiciliare ci sono 532.884 persone (ieri 530.849), mentre sale di 1.816 unità il numero totale degli attualmente positivi, a quota 565.295. I dimessi/guariti di oggi ammontano a 19.620 (ieri 20.712), per un totale di 2.953.377. I casi totali dallo scoppio della pandemia sono ad oggi 3.629.000.

La mappa del contagio

Loading...

Nelle regioni

Sono 9 le regioni con più di mille nuovi contagiati. Il numero più alto è della Lombardia (3.941); seguono Campania (2.057), Puglia (2.044), Piemonte (1.942), Lazio (1.918) ed Emilia-Romagna (1.830). Con meno di 100 nuovi contagiati c’è unicamente il Molise (55).

In Lombardia 3.941 nuovi casi e 97 decessi

Con 57.421 tamponi effettuati è di 3.941 il numero di casi positivi registrati in Lombardia, una percentuale quindi del 6,8%. Continuano a diminuire i ricoverati: sono 857 in terapia intensiva, quindi tre meno di ieri, e 6.703 negli altri reparti (-120). Sono invece 97 i decessi, che portano il totale da inizio pandemia a 30.959. Per quanto riguarda le Province, 1.273 contagi sono stati segnalati a Milano di cui 537 in città; 656 a Brescia, 389 a Monza, 299 a Como, 264 a Bergamo, 217 a Mantova, 195 a Pavia, 164 a Varese, 137 a Cremona, 97 a Lecco, 84 a Lodi e 63 a Sondrio.

Veneto, 1.567 nuovi casi e 29 morti nelle 24 ore

Sono 1.567 i nuovi casi di contagio da coronavirus in Veneto nelle ultime 24 ore, con un'incidenza del 3,92% sui 39.925 tamponi effettuati. Lo ha riferito oggi il presidente regionale Luca Zaia. Il totale dei contagi dall'inizio della pandemia è di 386.038. Gli attuali positivi sono 37.999. Si registrano 29 decessi, con il totale a 10.682. Nei reparti ordinari sono ricoverati 1.931 pazienti, 13 in meno rispetto a ieri; in terapia intensiva i ricoverati sono 299 (+1).

Vaccini in tempo reale

Toscana, altri 1.640 nuovi casi e 26 morti

Il rapporto Covid delle 24 ore della Regione segnala in Toscana altri 1.640 nuovi casi (crescita +0,8%, età media 44 anni) e 26 decessi (età media in calo su ieri a 76,7 anni) che portano il numero totale delle vittime censito a 5.406 dall'inizio della pandemia. Ora in Toscana sono 198.645 i casi di positività totali al Coronavirus, 1.640 in più rispetto a ieri (1.590 trovati con tampone molecolare e 50 da test rapido antigenico). Anche i guariti crescono dello 0,8% - sono stati 1.366 nelle 24 ore, tutte guarigioni complete, a tampone negativo - e raggiungono quota 164.563 persone. Gli attualmente positivi sono 28.676 (+0,9%) di cui i ricoverati sono 1.861 (+12 su ieri; 274 in terapia intensiva, in rialzo del +3,4% con nove pazienti in più). Gli altri 26.815 positivi sono in isolamento a casa con sintomi che non richiedono cure ospedaliere o asintomatici (+236 su pari al +0,9%). Ci sono poi altre 37.612 persone (115 in meno, -0,3%) isolate in sorveglianza attiva delle Asl per contatti con persone contagiate.

Emilia-Romagna, 1.830 nuovi casi e 56 vittime

Lieve calo dei pazienti ricoverati con Covid-19 in Emilia-Romagna mentre i nuovi contagi sono ancora sopra quota 1.800. I decessi di oggi sono 56, che portano il totale delle vittime da inizio pandemia sopra i 12mila. Le vaccinazioni proseguiranno anche a Pasqua e Pasquetta. Il bollettino della Regione evidenzia 1.830 casi di coronavirus su un totale di 30.248 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. Età media 44 anni. La maggior parte dei casi giornalieri a Modena (343) e Bologna (300 più 40 del circondario imolese). A seguire: Parma (276), Ferrara (215), Ravenna (177), Reggio Emilia (158), Forlì (102), Rimini (101), Cesena (79), Piacenza (39). I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 371 (-10 rispetto a ieri), 3.299 quelli negli altri reparti Covid (-36). I casi attivi ad oggi sono 73.249 (+900 rispetto a ieri), il 95% in isolamento a casa. Continua la campagna vaccinale che non si fermerà per le festività pasquali. Alle 16 di oggi risultano somministrate complessivamente 916.640 dosi. Superano quota 300mila i vaccinati con due dosi.

IL TREND GIORNO PER GIORNO
Loading...

In Puglia 25 decessi e 2.044 nuovi contagi

Oggi in Puglia, su 14.031 test analizzati, sono stati registrati 2.044 casi positivi per una incidenza del 14,6% (ieri era del 17,8%, con il record di contagi di 2.369 nuovi casi). Sono stati, inoltre, registrati 25 decessi (ieri 36). Oggi i ricoveri salgono a quota 2.142 (27 in più di ieri). Aumenta di 1.304 unità il numero dei guariti, passando dai 142.501 di ieri ai 143.805 odierni. I casi positivi sono stati registrati 776 in provincia di Bari, 137 in provincia di Brindisi, 194 nella provincia BAT, 336 in provincia di Foggia, 217 in provincia di Lecce, 415 in provincia di Taranto, 3 casi di residenti fuori regione, 34 casi di provincia di residenza non nota sono stati riclassificati e attribuiti. I decessi sono 13 in provincia di Bari, 1 in provincia di Brindisi, 7 in provincia di Foggia, 1 in provincia di Lecce, 3 in provincia di Taranto. Dall'inizio dell'emergenza sono stati effettuati 1.885.180 test, 143.805 sono i pazienti guariti e 48.747 sono i casi attualmente positivi. Il totale dei casi positivi Covid in Puglia registrato in oltre un anno di pandemia è di 197.425. Complessivamente sono morti 4.873 pugliesi.

Forte calo ricoveri in Alto Adige, 3 i decessi

Tre decessi, 134 nuovi casi e 166 ricoveri: sono i dati dell'ultimo bollettino covid in Alto Adige. Nelle ultime 24 ore i laboratori dell'Azienda sanitaria hanno analizzato 1.085 tamponi pcr registrando 81 positivi. A questi vanno aggiunti 53 test antigenici positivi su 10.310 effettuati. Calano i ricoveri in ospedale, che nelle ultime 24 ore scendono da 190 a 166. Sono 24 i pazienti in terapia intensiva, di cui uno in Austria, 72 nei normali reparti ospedalieri e 70 nelle cliniche private. In quarantena attualmente si trovano 3.413 altoatesini.

Umbria, 4.754 nuovi positivi, 58 meno di ieri

Riprende l'andamento in calo degli attualmente positivi al Covid in Umbria, oggi 4.754, 58 meno di ieri in base ai dati sul portale della Regione. Ancora in discesa anche i ricoverati in ospedale, 380, 12 in meno, 54 dei quali, tre in meno, in terapia intensiva. Nell'ultimo giorno è sceso a una il numero delle vittime del virus accertate. Registrati poi 189 nuovi positivi e 246 guariti. Sono stati analizzati 3.093 tamponi e 3.973 test antigenici. Il tasso di positività è del 2,6 per cento sul totale (ieri era il 3) e del 6,1 per cento sui soli molecolari (ieri 5,5).

Sardegna, 473 nuovi contagi e due morti

Salgono a 46.327 i casi di positività al Covid-19 complessivamente accertati in Sardegna dall'inizio dell'emergenza. Nell'ultimo aggiornamento dell'Unità di crisi regionale sono stati rilevati 473 nuovi contagi. In totale sono stati eseguiti 1.019.142 tamponi, per un incremento complessivo di 6.629 test rispetto al dato precedente. Si registrano anche due nuovi decessi (1.240 in tutto). Sono, invece, 244 i pazienti attualmente ricoverati in ospedale in reparti non intensivi (+8), mentre sono 35 (+1) i pazienti in terapia intensiva. Le persone in isolamento domiciliare sono 14.752. I guariti sono complessivamente 30.044 (+274), mentre le persone dichiarate guarite clinicamente nell'Isola sono attualmente 12. Sul territorio, dei 46.327 casi positivi complessivamente accertati, 11.687 (+107) sono stati rilevati nella città metropolitana di Cagliari, 7.176 (+57) nel Sud Sardegna, 3.924 (+127) a Oristano, 9.138 (+85) a Nuoro, 14.402 (+97) a Sassari.

TERAPIE INTENSIVE, RICOVERI E ISOLAMENTO DOMICILIARE
Loading...

Marche, 651 casi in 24 ore, rapporto positivi/test 21,6%

Ancora valori giornalieri alti di positivi nelle Marche: sono 651 quelli rilevati nell'ultima giornata tra le nuove diagnosi. Il Servizio Sanità della Regione Marche ha comunicato sono stati testati 5.720 tamponi: 3.019 nel percorso nuove diagnosi (di cui 720 nello screening con percorso Antigenico) e 2.701 nel percorso guariti (rapporto positivi/testati pari al 21,6%)”. Nel Percorso Screening Antigenico, in base ai 720 test, “riscontrati 49 casi (da sottoporre al tampone molecolare). Il rapporto positivi/testati è pari al 7%”. Sui 651 positivi al molecolare le province di Ancona e Pesaro Urbino assorbono quasi un terzo a testa di contagi rispettivamente con 218 e 198 casi; seguono Macerata (141), Ascoli Piceno (48) e Fermo (17); 29 contagiati provenienti da fuori regione). Tra i casi 83 persone con sintomi. Quanto all'origine dei contagi, ci sono contatti in setting domestico (154), contatti stretti di casi positivi (231), in setting lavorativo (22), in ambiente di vita/socialità (2), screening percorso sanitario (1) e tre casi provenienti da fuori regione. Per altri 155 casi si stanno ancora effettuando le indagini epidemiologiche.

In Friuli Venezia Giulia 513 casi su 10.227 test, 16 decessi

Oggi in Friuli Venezia Giulia su un totale di 10.227 test effettuati sono state riscontrate 513 positività al Covid: 362 da 7.279 tamponi molecolari con una percentuale di positività del 4,97%; 151 da 2.948 test rapidi antigenici (5,12%). I decessi registrati sono 14, ai quali si aggiungono due morti avvenute il 23 e il 24 marzo; i ricoveri nelle terapie intensive rimangono stabili a 81, mentre quelli in altri reparti decrescono a 634 (-18). Lo comunica il vicegovernatore del Friuli Venezia Giulia con delega alla Salute, Riccardo Riccardi. I decessi complessivamente ammontano a 3.338, con la seguente suddivisione territoriale: 710 a Trieste, 1.755 a Udine, 633 a Pordenone e 240 a Gorizia. I totalmente guariti sono 77.135, i clinicamente guariti 3.946, mentre quelli in isolamento scendono a 13.589. Dall'inizio della pandemia in Friuli Venezia Giulia sono risultate positive complessivamente 98.723 persone con la seguente suddivisione territoriale: 18.655 a Trieste, 47.705 a Udine, 19.328 a Pordenone, 11.935 a Gorizia e 1.100 da fuori regione.

In Basilicata 170 positivi e altri tre decessi

In Basilicata si registra oggi un lieve calo del numero delle persone ricoverate con il covid: sono 190 (tre in meno di ieri) delle quali solo 12 (una in meno di ieri) in terapia intensiva, quattro all'ospedale San Carlo di Potenza e otto al Madonna delle Grazie di Matera. Lo ha reso noto la task force regionale. Ieri sono stati analizzati 1.614 tamponi molecolari: 170 sono risultati positivi al coronavirus e di questi 165 appartengono a residenti in Basilicata. Nelle ultime 24 ore sono stati registrati altri tre decessi con il totale delle vittime lucane quindi salito a 434. Con 67 guarigioni registrate ieri, il numero dei lucani attualmente positivi è di 4.704 (4.514 in isolamento domiciliare). In totale i guariti lucani sono 14.154. Dall'inizio dell'epidemia in Basilicata sono stati analizzati 283.731 tamponi molecolari, 261.412 dei quali sono risultati negativi e sono state testate 169.502 persone.

In Calabria 465 nuovi positivi e 12 decessi

Dodici morti, una delle cifre più alte registrate da inizio pandemia, e 465 nuovi positivi al Covid in Calabria. Sono i dati che emergono dal bollettino quotidiano del dipartimento Salute della Regione. Il totale delle vittime sale a 835, mentre il rapporto tamponi-positivi è del 12,44% (ieri 13,29). Sul fronte ricoveri, calano di 2 quelli in area medica (406) ma aumentano dello stesso numero in terapia intensiva (36) e crescono di 165 gli isolati a domicilio (10.359). 288 sono i nuovi guariti (36.309) mentre i casi attivi passano dai 10.636 di ieri ai 10.801 di oggi.

In Abruzzo 424 nuovi casi e sei decessi

Sono 424 i nuovi casi di coronavirus accertati nelle ultime ore in Abruzzo. Si tratta del dato più alto delle ultime due settimane, dopo i numeri in caro registrati nei giorni scorsi. Tanti, però, i tamponi molecolari analizzati: 6.097. È risultato positivo il 6,95% dei campioni. Si registrano sei decessi: il bilancio delle vittime sale a 2.151. I nuovi positivi hanno età compresa tra 8 mesi e 94 anni. Quelli con meno di 19 anni sono 91: 34 in provincia dell'Aquila, 10 in provincia di Pescara, 26 in provincia di Chieti e 21 in provincia di Teramo. I sei decessi, uno dei quali relativo ai giorni scorsi e comunicato solo oggi dalla Asl competente, riguardano persone di età compresa tra 61 e 87 anni: una in provincia di Teramo, quattro in provincia dell'Aquila e una in provincia di Pescara. In aumento gli attualmente positivi, che sono 10.340 (+199). I guariti sono 53.440 (+218). Nelle ultime ore sono stati eseguiti anche 1.466 test antigenici. La località con più nuovi casi torna ad essere Pescara (34). Seguono L'Aquila (27), Avezzano (27) e Valle Castellana (20). Del totale dei 65.931 casi abruzzesi, 15.993 sono residenti o domiciliati in provincia dell'Aquila (+155), 16.925 in provincia di Chieti (+101), 17.153 in provincia di Pescara (+57), 15.158 in provincia di Teramo (+121) e 524 fuori regione (-11), mentre per 178 (invariato) sono in corso verifiche sulla provenienza.

I dati del 1 aprile

Erano stati 23.649 i positivi al test del coronavirus in Italia ieri 1 aprile, con 356.085 tamponi effettuati. Le vittime erano state 501. I pazienti ricoverati in terapia intensiva erano 3.681, mentre i ricoverati con sintomi 28.949. Nelle 24 ore, i dimessi /guariti erano stati 20.712.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti