ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùMisure cautelari per membri giunta

Corruzione: operazione Carabinieri, arrestata sindaca Terracina

Complessivamente sono cinquanta le persone finite nel registro degli indagati in una indagine che riguarda la gestione del demanio pubblico e in particolare gli appalti sulla gestione delle spiagge

Il sindaco di Terracina (Latina), Roberta Tintari, è stata arrestata nell’ambito di una operazione dei carabinieri (foto Ansa)

2' di lettura

Il sindaco di Terracina (Latina), Roberta Tintari, è stata arrestata nell’ambito di una operazione dei carabinieri. Nei suoi confronti l’accusa è di corruzione. La sindaca è agli arresti domiciliari. In base a quanto si apprende sono stati raggiunti da misure cautelari, tra gli altri, anche il presidente del Consiglio Comunale e due assessori.

Indagine su gestione demanio marittimo

Nell’ambito dell’attività di indagine, iniziata nell’agosto dell’anno 2019, sono emersi numerosi fatti di rilievo penale connessi alla gestione dei servizi relativi alla balneazione, a illegittime sanatorie riguardanti opere e manufatti situati sul pubblico demanio marittimo, a lavori ed opere pubbliche eseguite e commissionate dal Comune di Terracina nonché alla illegittima acquisizione e gestione di fondi economici strutturali. La complessa e articolata attività investigativa, svolta in un arco temporale di circa 12 mesi ha consentito di portare alla luce e documentare condotte di pubblici funzionari, all’interno del Comune di Terracina, che appaiono finalizzate al perseguimento di interessi personali e non coerenti, dunque, con i compiti istituzionali. Le indagini hanno interessato anche lavori e opere pubbliche; tra questi la realizzazione di un ponte ciclopedonale attraverso l’indebita percezione di fondi europei strutturali FEAMP e FLAG con conseguenti danni erariali.

Loading...

Tra indagati anche eurodeputato Fdi Procaccini

L’eurodeputato di Fratelli d’Italia Nicola Procaccini è, in base a quanto si apprende, tra le persone indagate dalla Procura di Latina nell’indagine che ha portato oggi all’arresto, tra gli altri, della sindaca di Terracina. Nei confronti del parlamentare le accuse sono di induzione indebita a dare o promettere utilità e turbata libertà degli incanti. Procaccini è stato sindaco di Terracina tra il 2011 e il 2015 e tra il 2016 e il 2019. Complessivamente sono cinquanta le persone finite nel registro degli indagati in una indagine che riguarda la gestione del demanio pubblico e in particolare gli appalti sulla gestione delle spiagge.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti