Il contrasto al virus

Corsa dei giovani al vaccino: dal 3 giugno +144% tra gli under 40

La Campania è la Regione con la più alta percentuale di 30enni che hanno ricevuto già una dose

di Riccardo Ferrazza

Coronavirus: il bollettino del 16 giugno 2021

2' di lettura

La volata della campagna vaccinale è iniziata il 3 giugno, quando a 158 giorni dall’inizio delle somministrazioni anti-Covid in Italia, sono state aperte le prenotazioni a tutte le categorie di età (fino ai 12enni). Da allora si è registrata la corsa di ragazze e ragazzi al vaccino, passaggio per ottenere il green pass e tornare a spostarsi e viaggiare. Risultato: +144% di inoculazioni nella fascia under 40 (è la differenza della media mobile a 7 giorni tra il 3 giugno e il 16 giugno). Un risultato raggiunto dalle Regioni con “eventi vaccinali” (gli “open day”) partiti prima del via libera ufficiale e in cui i giovani si sono messi in fila per ricevere vaccini mRna (Pfizer e Moderna) e soprattutto quelli a vettore virale, Astrazeneca e Johnson & Johnson. Fino all’11 giugno, quando è arrivato lo stop di Astrazeneca per gli under 60.

Il balzo tra i giovani

Il 3 giugno, giorno di apertura delle vaccinazioni a tutte le persone con più di 12 anni, sono state somministrate 592.846 dosi. Guardando alla media mobile a 7 giorni la categoria che ne ha ricevute di più è quella dei 50enni (171mila dosi), seguita dai sessantenni (100.173) e dai quarantenni (91.742). Per la fascia under 40 è stata registrata una media mobile settimanale di 66.180 iniezioni.
Al 16 giugno la fotografia restituisce una situazione diversa: i vaccinati più numerosi sono quelli nella fascia 40-49 anni ma soprattutto è cresciuta la quota di inoculazioni destinate a chi ha meno di 40 anni: media mobile a 7 giorni di 161.474, vale a dire +144% rispetto a 13 giorni prima. Nel dettaglio: +71% nella fascia 12-19 anni, +138% tra i ventenni e + 175% tra i trentenni che fanno registrare l’incremento maggiore. Nel frattempo scendono i numeri delle altre categorie, già ampiamente coperte dai vaccini (-40,7% tra i 60 e i 69 anni, -17,6% tra i 70 e i 79 anni e -31,4% tra gli 80 e 89 anni).

Loading...

La copertura dei giovani nelle Regioni

La Campania (seguita dalla Provincia autonoma di Bolzano e dalla Lombardia) è la Regione dove è più alta la percentuale di persone tra i 30 e i 39 anni che hanno già ricevuto una dose di vaccino: il 41,2%. La regione amministrata da Vincenzo De Luca detiene il primato anche nella fascia 20-29 anni (il 39% è vaccinato con almeno una dose). Tra i giovanissimi (12-19 anni) è invece il Molise a essere più avanti: il 15,3% ha ricevuto una dose. In tutte le fasce d’età sotto i 40 anni la Provincia autonoma di Trento è sempre ultima in graduatoria per copertura vaccinale.

Coronavirus, per saperne di più

Le mappe in tempo reale

L’andamento della pandemia e delle azioni di contrasto è mostrato in due mappe a cura di Lab24. Nella mappa del Coronavirus i dati da marzo 2020 provincia per provincia di nuovi casi, morti, ricoverati e molte infografiche per una profondità di analisi.
La mappa dei vaccini in tempo reale mostra l’andamento della campagna di somministrazione regione per regione in Italia e anche nel resto del mondo.
Guarda le mappe in tempo reale: Coronavirus - Vaccini

Gli approfondimenti

La pandemia chiede di approfondire molti temi, di saperne di più dall’andamento alle cause per proseguire con i vaccini. Su questi temi potete leggere le analisi, le inchieste, i reportage della nostra sezione 24+. Ecco tutti gli articoli di approfondimento

La newsletter sul Coronavirus

Ogni venerdì alle 19 appuntamento con la newsletter sul Coronavirus curata da Luca Salvioli e Biagio Simonetta. Un punto sull’andamento della settimana con analisi e dati. Qui potete iscrivervi alla newsletter

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti