La proposta di legge sullo «ius scholae»

Corsa a ostacoli per riconoscere la cittadinanza dopo 5 anni di scuola

Iniziativa promossa dal presidente della commissione Affari costituzionali della Camera, Giuseppe Brescia (M5S) adottata come testo base.

di Redazione Scuola

(WavebreakmediaMicro - stock.adobe.com)

1' di lettura

Corsa a ostacoli per l’introduzione, anche da noi, dello ius scholae. A prevederlo è una proposta di legge promossa dal presidente della commissione Affari costituzionali della Camera, Giuseppe Brescia (M5S) che, nei giorni scorsi, è stato adottata come testo base. E che punta ad avere il via libera entro fine legislatura.

La normativa

Nato per fare un tagliando, a 30 anni di distanza, alla legge 91/1992 sulla cittadinanza l’articolato, il primo dei 2 articoli che la compongono, attribuisce al minore straniero...

Brand connect

Loading...

Newsletter Scuola+

La newsletter premium dedicata al mondo della scuola con approfondimenti normativi, analisi e guide operative

Abbonati