ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùMete

Cortina, work in progress per l’ospitalità

Mentre la stagione autunnale prosegue con le ultime settimane immersi nei colori dell’autunno con l’avvio della stagione invernale esordisce nell’hotellerie il marchio Relegance

di Lucilla Incorvati

3' di lettura

Il mondo dell’ospitalità di lusso di Cortina si arricchisce di un nuovo marchio. Si tratta di Relegance - The Unexpected Collection, nuovo brand nel quale è stato annesso Rosapetra Spa Resort. Intanto fino al 23 ottobre, mentre di rosso si colorano i boschi di larici ed è ampia la scelta dei percorsi da fare, vale la pena visitare uno dei musei più alti delle Alpi- il Lagazuoi EXPO Dolomiti che ospita il Photo Award – New Talents 2022, opere di alcuni giovani fotografi selezionati dall’Accademia di Belle Arti G.Carrara di Bergamo che hanno immortalato il panorama delle Dolomiti in modo inedito e fino a marzo i progetti vincitori del Lagazuoi Winning Ideas Mountain Awards 2022, concorso che premia le idee più innovative, originali e sostenibili legate al mondo delle terre alte.

La filosofia di Relegance

Con una filosofia nuova, ma che guarda alla tradizionale eleganza degli iconici hotel italiani che hanno fatto la storia dell'ospitalità ed esportato lo stile italiano nel mondo, Relegance, è un nuovo brand che nasce dal successo di Palazzina Grassi a Venezia e che nel segmento dei luxury boutique hotel aggiunge il famoso boutique hotel cinque della Regina delle Dolomiti a partire dalla prossima stagione invernale. A dare vita al nuovo brand è l’imprenditore di origini veneziane, Antonio Onorato che ha voluto creare una collezione completamente italiana che garantisce qualità, cura del dettaglio, stile, passione e divertimento in ognuno degli hotel appartenenti alla Collection, offrendo ambienti impeccabili, vivaci e all’insegna dell’unicità. Il Rosapetra Spa Resort di Cortina dispone di 33 camere, può vantare un affaccio unico sul Massiccio delle Tofane e una generosa Spa con piscina coperta.

Loading...

Gli hotel in arrivo

In vista del grande apputamento con le Olimpiadi, il mondo dell’ospitalità a Cortina è in fermento e proprio nei prossimi mesi dovrebbero ripartire i lavori di restauro di diversi hotel. Accanto al Cristallo, l’iconico 5 Stelle dalla struttura Liberty e vista sulle Dolomiti, storica meta del jet set internazionale, entrato nel gruppo Mandarin Oriental che si appresta così ad aprire il suo primo resort alpino, inaugurerà - rinnovato - nell’estate 2025, per arrivare pronto all’appuntamento sportivo con qualche mese di rodaggio. Sono ben sei gli hotel che dovrebbero nei prossimi mesi riaprire i cantieri e avviare le opere. Si tratta dell’ex Motel Agip, a Pocol dell’ex Hotel Tofane, dell’Hotel Italia interessato ad un progetto importante, e ancora gli hotel San Marco e Ancora. «Non solo. Ci sono anche molti hotel attualmente aperti che hanno in programma interventi importanti come ad esempio Villa Oretta e il già citato Cristallo - sottolinea Stefano Pirro, presidente dall’Associazione degli Albergatori di Cortina D’Ampezzo -. Questo ci consentirà di avere un’offerta variegata non solo nel segmento top luxury ma comunque rinnovare ampiamente la nostra offerta ricettiva e quindi essere pronti al grande evento che ci attende». Tante opere, queste, destinate a lasciare un segno certo se unite ai tanti interventi strutturali che si rendono indispendabili per rendere ancora più accogliente la località.

Dal De Len al nuovo El Toulà

Tra le novità già in funzione, aperto da meno di un anno, è invece, il De Len, struttura montana che fa capo al gruppo San Domenico Hotel della famiglia Malpignano cui fanno capo hotel di fama come Borgo Egnazia e la Masseria San Domenico.L’hotel offre ospitalità a 5 stelle con un occhio alla sostenibilità e al benessere, atmosfere ampezzane grazie al tipico legno di cirmolo ma soprattutto un format molto conteporaneo, declinate in un design moderno, una Spa panoramica all’ultimo piano. Gli investimenti, però, non riguardano solo l’hotellerie, ma tutto il settore dell’ospitalità. Ad arricchire l’offerta gastronomica cittadina arrivano a dicembre Massimiliano e Raffaele Alajmo, chef tristellati Michelin che gestiranno gli spazi dello storico El Toulà: tre piani destinati a ristorante e bar, aperti tutto l’anno con una proposta articolata durante l’anno. Questa apertura che va ad arricchire la collezione dei locali a marchio Alajmo (14 spazi in tutta Italia, tra cui quello sull’Isola di Certosa).

Appuntamento al Cortina Fashion Week

Se l’apertura degli impianti è prevista per il 26 novembre come da calendario del DolomitiSuperski, l’avvio della stagione invernale spetterà come da tradizione al Cortina Fashion Week, in programma dall’8 all’11 dicembre 2022 che, come ogni anno, trasforma la località in una piccola capitale della moda. Corso Italia e le boutique del centro diventano una vetrina per tutte le novità e i trend, mentre si susseguono inaugurazioni, incontri, presentazioni, aperitivi e dj set che coinvolgono le maison e le aziende di moda e lifestyle. La programmazione spazia tra collezioni, anteprime, musica e divertimento, dando vita a una festa per celebrare l'arrivo del tanto atteso inverno. Da alcuni anni va in scena anche il Cortina Fashion Week Sport, a cui partecipano alcuni dei più importanti brand del settore sci e snowboard.


Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti