Ex Ilva e non solo: che cosa divide M5S e Pd in 5 punti

6/6Politica

Cosa divide Pd e M5S - I finanziamenti pubblici a Radio Radicale e il compromesso raggiunto in extremis


default onloading pic
La sede di Radio Radicale a Roma (Ansa)

Sullo sprint finale sul Ddl bilancio, all'esame del Senato, la maggioranza si è inceppata sui finanziamenti per Radio Radicale. L'iniziale niet pentastellato al rinnovo della convenzione con l'emittente alla fine è caduto. «Ci sono di nuovo 8 milioni di euro all'anno per tre anni a Radio Radicale. Ma diamoli ai terremotati...», è stato lo sfogo di Di Maio. Nelle stesse ore il capogruppo Dem al Senato Andrea Marcussi scriveva su twitter: «Radio Radicale è viva, il M5S, che voleva chiuderla, ha già perso». Alla fine si è trovato un accordo in zona cesarini, che ha messon un tampone alla ferita inferta alla maggioranza dallo strappo del leader M5S. La manovra conferma lo stanziamento per Radio Radicale, ma il 30 aprile dell'anno prossimo il servizio andrà a gara. «È finita la mangiatoia», è stato il commento del leader politico pentastellato.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...