la ricerca

Così i 531 studi segnalati da avvocati, clienti e giuristi d’impresa


default onloading pic
(13705)

2' di lettura

La ricerca «Studi legali dell’anno 2019» è stata effettuata per la prima volta in Italia per Il Sole 24 Ore da Statista, società tedesca specializzata nelle analisi di mercato e nella raccolta ed elaborazione di dati. In questo articolo spieghiamo per esteso la metodologia adottata.

Avvocati, giuristi d’impresa e clienti
La ricerca si basa sulle segnalazioni - da parte di avvocati (peer-to-peer), giuristi d’impresa e clienti - degli studi legali attivi a livello nazionale in 10 settori di competenza (diritto societario; bancario; contratti e contenzioso; lavoro; tributario; penale; diritto di famiglia e successione; immobiliare; amministrativo; ambiente) e in 5 macro regioni (Milano, Roma, Nord , Centro e Sud-Isole). A ciascuna delle 15 aree di practice o territoriali è dedicata una pagina del supplemento sul Sole 24 Ore in edicola o su digitale.

•STUDI LEGALI DELL’ANNO 2019: GUARDA L’ELENCO PER CATEGORIE

Link e questionari

La ricerca è stata condotta dal 6 novembre 2018 al 31 gennaio 2019.

Tramite l’invio di un link personalizzato, sono stati invitati a partecipare all’indagine oltre 30mila avvocati attivi sul territorio italiano e i giuristi d’impresa di 250 tra le più grandi aziende italiane.
Il campione è stato selezionato in modo rappresentativo a livello geografico attingendo
a varie fonti.

Il sondaggio è stato inoltre promosso dal Sole 24 Ore, dando la possibilità anche ad altri avvocati di registrarsi sul sito e poter ricevere da Statista un invito personalizzato a partecipare alla ricerca segnalando studi legali purché diversi dal loro.

Infine, i clienti hanno potuto rispondere tramite un questionario a loro dedicato e segnalare gli studi legali con i quali avevano avuto esperienza nei diversi settori.

Gli avvocati, invitati a partecipare alla ricerca o registratisi, hanno potuto così consigliare gli studi legali diversi dal loro in base al settore di competenza e, anche, indipendentemente da esso, selezionare gli studi nella regione o nelle regioni in cui operano professionalmente.

Autovalutazioni e valutazioni all’interno di uno stesso studio legale non sono state prese in considerazione. Statista ha, inoltre, condotto controlli al fine di garantire e verificare la regolarità delle votazioni ricevute. In totale, sono state raccolte oltre 11.500 raccomandazioni valide.

Liste settoriali e territoriali
Le liste pubblicate in queste pagine sono state elaborate sulla base del numero di segnalazioni ricevute. La lunghezza delle liste varia in base alle segnalazioni raccolte e alla concentrazione del settore. In ogni lista gli studi legali sono presentati in ordine alfabetico.

Disclaimer
L’indagine «Studi legali dell’anno 2019» è stata creata in seguito a una complessa procedura di ricerca e analisi. Nonostante la sua estensione, non pretende di essere completa , né di mettere in dubbio la qualità e la professionalità degli studi non inclusi.

loading...

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...