ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùInterventi

Costruire relazioni tra Stati Uniti e Italia attraverso il commercio

Mi trovo in Italia alla guida di una missione imprenditoriale del Dipartimento del Commercio degli Stati Uniti composta da dodici aziende americane di proprietà di imprenditori appartenenti a minoranze

di Arun Venkataraman

4' di lettura

Mi trovo in Italia alla guida di una missione imprenditoriale del Dipartimento del Commercio degli Stati Uniti composta da dodici aziende americane di proprietà di imprenditori appartenenti a minoranze. La missione è arrivata in Italia il 15 maggio scorso e proseguirà in Spagna e Portogallo, dove si concluderà il 21 maggio. Sono entusiasta del potenziale che la missione offre per la creazione di nuove partnership in questi paesi e, sulla base dei nostri già solidi rapporti commerciali, della possibilità di promuovere l'obiettivo del presidente Biden di rafforzare ulteriormente i nostri storici e consolidati legami con l'Europa.

In Italia, la nostra delegazione sta avendo incontri individuali con potenziali partner e distributori locali. Il nostro obiettivo è favorire nuovi rapporti commerciali che promuovano reciprocamente la crescita economica tra i nostri due paesi. I participanti a questa missione includono alcune tra le aziende statunitensi più innovative nei settori della tecnologia informatica, dell'energia, della sicurezza, delle tecnologie per l'ambiente, ma non solo.

Loading...

Il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza dell'Italia (PNRR) è di particolare interesse per questa missione, che punta a promuovere una crescita più solida per le generazioni future attraverso la digitalizzazione e l'innovazione, la transizione ecologica e l'inclusione sociale. Le aziende statunitensi che compongono la nostra delegazione hanno un forte interesse nel sostenere gli obiettivi del PNRR attraverso le nuove partnership che sperano di stabilire durante questo viaggio. I fornitori di tecnologia informatica che fanno parte della delegazione, ad esempio, esploreranno opportunità per le proprie tecnologie e soluzioni all'avanguardia per la sicurezza informatica, l'intelligenza artificiale, la sicurezza e controllo biometrico.

Alla missione partecipano inoltre aziende interessate ad opportunità nei settori in crescita dell'energia, dell'ambiente e della produzione italiana. La creazione di nuove collaborazioni promuoverà anche soluzioni digitali,

innovazione e il trasferimento di conoscenza tra i partner. Sia per i partecipanti statunitensi che per i potenziali partner italiani questa missione commerciale offre lo straordinario vantaggio di poter stabilire relazioni durature. La maggior parte degli imprenditori presenti nella delegazione rappresentano piccole e medie aziende e desiderano entrare in contatto con le loro controparti italiane, che a loro volta sono in maggioranza PMI con una struttura aziendale simile. Sia negli Stati Uniti che in Italia, le PMI rappresentano la maggior parte delle imprese e sono la spina dorsale dell'economia dei rispettivi paesi. Negli Stati Uniti, le PMI costituiscono il 99% di tutte le attività commerciali.

Per questo motivo, l'organizzazione di cui faccio parte – lo U.S. Commercial Service dell' International Trade Administration del Dipartimento del Commercio – ha organizzato, tramite le nostre ambasciate ed i nostri consolati, oltre cento incontri tra i participanti a questa missione e potenziali partner italiani preselezionati, creando ampie opportunità per la costruzione di relazioni di business.

Le aziende che fanno parte della delegazione incontreranno anche rappresentanti delle camere di commercio e delle associazioni industriali locali interessati a collaborare con società americane. Le aziende italiane alla ricerca di business partner negli Stati Uniti apprezzano il valore di prodotti e servizi a marchio americano e la loro reputazione in termini di innovazione, qualità, performance e servizi post-vendita.

Durante questa missione, mi impegnerò per promuovere le nostre relazioni commerciali attraverso incontri con rappresentanti delle camere di commercio americane, associazioni di categoria e amministratori locali. E incontrerò anche leader di importanti aziende del settore privato e società tecnologiche per confrontarsi su questioni di reciproco interesse.

Il PNRR dell'Italia pone un accento strategico sull'inclusione sociale, e i nostri paesi condividono l'obiettivo di promuovere la parità di genere per creare una forza lavoro più diversificata. Sarò lieto di condividere le mie idee sulle migliori pratiche per favorire la diversità, l'equità e l'inclusione, un principio che è parte integrante di tutto il lavoro dell'amministrazione Biden-Harris.

Abbiamo scelto l'Italia come una delle tappe di questa missione per molte ragioni. La nostra industria riconosce che l'Italia è l'ottava economia più grande del mondo e ha avuto una forte ripresa dopo la crisi del 2020. In qualità di quinto mercato per le esportazioni statunitensi nell'Unione Europea, l'Italia continua ad essere un partner importante per gli Stati Uniti . Lo scorso anno, gli scambi commerciali tra gli Stati Uniti e l'Italia hanno raggiunto gli 82,7 milioni di dollari, riprendendosi dal 2020 e superando il totale di 80,9 miliardi registrato nel 2019, prima della pandemia.

In questo momento è particolarmente importante riportare l'attenzione sulle partnership commerciali di lungo termine tra Stati Uniti e Italia e ciò è dovuto alle sfide che riguardano la logistica, le spedizioni e le filiere di fornitura e la carenza di fonti energetiche.Siamo quindi entusiasti delle opportunità offerte da questa missione commerciale multinazionale, anche tenendo conto del fatto che Italia, Spagna e Portogallo rappresentano oltre il 20% del PIL totale della UE.

Mentre lavoriamo per aumentare il nostro impegno commerciale e rafforzare la nostra alleanza, specialmente in questo momento critico, la nostra missione commerciale espanderà le opportunità di business per chi vi partecipa, portando risultati vantaggiosi per le persone e le imprese negli Stati Unti e in Europa. Incoraggiamo tutte le aziende italiane interessate a trovare beni e fornitori di servizi negli Stati Uniti a lavorare con il team del nostro ufficio commerciale in Italia. Guardo con Speranza alla nostra collaborazione. E ora, è tempo di mettersi al lavoro!

Arun Venkataraman è sottosegretario del Commercio per Global Markets e Direttore Generale dello US Foreign Commercial Service. La sezione Global Markets fa parte dell'International Trade Administration del Dipartimento del Commercio degli Stati Uniti.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti