MEPHISTO WALTZ

Cotidie in anno licet insanire?


2' di lettura

No. Ma nel mondo globale sì, è lecito impazzire ogni giorno. Il capo di un partito che ha perso il 50% dei consensi spiega che è felice di aver compattato (come gli mp3) e che non cambierà nulla. Quello che ha stravinto, se ne è inventata una più del diavolo, fino a Radio Maria, Medjugorje, baci a santini e rosari, quasi fossimo alle elezioni del 1946. Quanto al PD, Crozza docet. Disperso il Cavaliere. Per Banca d’Italia, sì è al peggio: PIL giù, sprechi e spread su. Dettagli diabolici da decrescita infelice. Coi BTP più redditizi dei titoli greci, perché considerati più a rischio. Ditemi a bruciapelo il nome di un’industria ellenica. No, lo yogurt non basta. Cos’e pazzi. Ma sfottiamo i francesi che hanno Dassault, quella dei Falcon e dei Rafale, rispetto alla Piaggio nostrana in liquidazione e non gli piace la Fiat. Ci salva Agusta. Vinci nelle costruzioni batte Salini Impregilo con 40 miliardi di fatturato rispetto a 6. A Milano ci si dimentica che Intesa e Unicredit sono a controllo straniero, come Milan, Inter e Teatro alla Scala. Campioni in calo demografico simili al Giappone ci trastulliamo su cannabis, sì – cannabis, no. Dimenticando Ilva, Alitalia, Ponte Morandi e di decidere su quant’altro. Pape Satan tiene sotto il tacco, pardon sotto lo zoccolo, l’Argentina spingendo l'inflazione al 51%. Il Q.E. di Draghi, l’enorme liquidità che ha salvato l’Europa, solo un diavol nero dantesco sa come potrà essere riassorbito. Criptovalute?É come entrare in un frullatore: il Bitcoin è precipitato in un anno da oltre 8.400$ a meno di 4.000 per poi risalire a 7.800 mentre l’Ethereum da 707$ è precipitato a 100 per riposizionarsi ora a 245. Sciocco chiamarli coin, nulla avendo a che fare con la “moneta” che per definizione è fissa quanto il metro di Parigi. É nata LaFil, filarmonica di Milano, tutta privata e con prime parti da grandi orchestre, accanto a una cinquantina di giovani già in carriera. Trionfale inaugurazione al palazzo delle Scintille, con Daniele Gatti alle stelle dopo il completo scagionamento (con scuse dal MeToo di Amsterdam) e per la nomina a direttore musicale dell’orchestra Mozart. Quella di Claudio Abbado. Miracolo a Milano, con ovazioni. Alla faccia di qualche iracondo collega in crisi di prestazione. Requiem, de gratia Dei.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...