Studenti e ricercatori

Covid-19: la ricerca Bocconi su impatto economico, sociale, legale e sistema sanitario

di Redazione Scuola

2' di lettura

Un numero speciale interamente dedicato alla ricerca e agli studi sul Covid19 prodotti dalla Bocconi: è l'ultimo numero online del mensile dell'Università, viaSarfatti25<http://www.viasarfatti25.unibocconi.it/rivista/2020/7/>. L'edizione speciale del magazine raccoglie infatti tutta la prima produzione del nuovo Covid Crisis Lab<http://www.covidcrisislab.unibocconi.eu/>, il Laboratorio di ricerca nato durante la pandemia per studiare gli impatti del virus sulla Sanità, sulla società, sull'economia, la finanza e le imprese e sul sistema legale.

Oltre 50 i ricercatori della Bocconi coinvolti nelle 74 pagine del numero, tra economisti, demografi, scienziati politici, studiosi di computer science, esperti di economia della sanità e di salute globale, storici, studiosi di finanza, di economia di genere, di diritto, di strategia aziendale, di economia del lavoro e di marketing.

Loading...

Tra le ricerche raccontate in questa edizione speciale, si va dalle analisi del caso Lombardia (Alessia Melegaro) e del reale tasso di mortalità nelle regioni italiane (Elio Borgonovi e Ilaria Capua), a quelle sull'impatto delle relazioni sociali e dei contatti intergenerazionali nella diffusione della malattia (Nicoletta Balbo); dalla reazione dei mercati finanziari alle notizie sulla pandemia su Twitter (Mariano Max Croce), all'impatto sull'aspettativa di vita (Simone Ghislandi). O ancora, dall'analisi statistica dell'efficacia delle misure di distanziamento (Emanuele Borgonovo), alle attitudini della popolazione verso il governo durante il lockdown (Arnstein Aassve); dall'impatto dello smart working sulle dinamiche familiari (Paola Profeta), a quello del lockdown sull'inquinamento (Marco Percoco).

E poi ancora le analisi degli impatti sul mercato del lavoro (Tito Boeri, Vincenzo Galasso e Thomas Le Barbanchon), i costi del distanziamento sociale (Basile Grassi e Julien Sauvagnat), gli studi sulla reazione della legislazione alla novità della pandemia (Pietro Sirena, Arianna Vedaschi e Oreste Pollicino), fino all'analisi della propensione del pubblico verso le visite virtuali dei musei (Anastasia Nanni) e l'analisi delle reazioni della popolazione nel rapporto tra misure restrittive e norme liberali (Catherine De Vries).

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter Scuola+

La newsletter premium dedicata al mondo della scuola con approfondimenti normativi, analisi e guide operative

Abbonati